”27 Gennaio - Giorno della Memoria”/ Perciò Sandro Baracco & Alessandro Raimondi hanno raccontato ai bambini della Scuola di Canaro ‘quel loro’ viaggio in bici “Per non dimenticare – da Rovigo al campo di Auschwitz in bicicletta”


30/01/2018

Andare in bici , per Sandro Baracco & Alessandro Raimondi’ è davvero viaggiare libri tra …Memoria e Futuro.
Questo significa ‘davvero’ il loro viaggio da Rovigo ad Auschwitz , che li hanno portati a visitare quello che hanno vissuto gli ‘internati nei campi di concentramento’ e che la piccola Anna Frank ha raccontato in quel libro che ho letto perché regalatomi dalle mie insegnanti del primo anno delle Superiori  a Rovigo quand’ero ricoverato in Ospedale.

 

 

 

E poi …vale la pena sempre di ‘ricordare e raccontare’ quel lontano ”27 Gennaio - Giorno della Memoria”, ( vedi anche rubrica Mail & Fair Play qui su www.polesinesport.it) giusto per non dimenticare come è nelle intenzioni di Baracco & Raimondi.
Una testimonianza la loro, che hanno raccontato anche recentemente a Rovigo agli Amici della Bici, dopo che anche l’anno scorso si erano raccontati in altre Scuole del Polesine e in particolare a Guarda Veneta e che potrete trovare sempre qui nella rubrica Eventi , quando l’abbiamo pubblicata l’anno scorso ( in data 02.02.2017).

 

 

 

Grazie anche ai ‘Signori’ Francesco ‘prof’ Verza e Vittorino ‘cav’ Gasparetto, titolando “ Sandro Baracco & Alessandro Raimondi dopo le 6 tappe in bici da Rovigo ad Auschwitz hanno raccontato il loro “viaggio nella memoria” agli alunni della Scuola Primaria di Guarda Veneta che poi hanno cantato “Gam gam” per le vittime della Shoah” .

 

 

 

Insomma , la Memoria è un ..filo conduttore che bisogna però ‘alimentare’ come in questa occasione fatto dai due ‘ciclisti by heart’  e dal reportage trasmessoci by Vittorino Gasparetto che integriamo in apertura da una foto ‘last year a Guarda Veneta’ giusto per ripartire da … Auschwitz e dagli scolari che come Anna Frank sono la base per un futuro migliore.

 

 

 

MAIN NEWS ( di Vittorino Gasparetto, mail 30.01.2018) / “27 GENNAIO, GIORNO DELLA MEMORIA” – PER NON DMENTICARE – DA ROVIGO AL CAMPO DI AUSCHWITZ IN BICICLETTA
( A CANARO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO, IN COPPIA SANDRO BARACCO E ALESSANDRO RAIMONDI HANNO ‘RACCONTATO’ QUEL LORO STRAORDINARIO VIAGGIO IN BICI E NELLA MEMORIA)

Per non dimenticare questo triste e doloroso periodo di storia, i ragazzi della scuola primaria, quarta e quinta e i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Canaro, hanno incontrato il signor Sandro Baracco e il signor Alessandro Raimondi.

 

 

 

Sandro e Alessandro hanno raccontato ai ragazzi un’esperienza davvero singolare, documentando un pezzo di storia e facendo riflettere i ragazzi da un punto di vista diverso rispetto al racconto di chi avrebbe potuto vivere in prima persona l’esperienza dei campi di concentramento.

Partiti da Rovigo, in bicicletta, hanno raggiunto Oswiecim, città della Polonia, tristemente famosa per ospitare il campo di concentramento di Auschwitz.

 

 

 

Interessantissimo il percorso fatto, gli ostacoli superati, la descrizione ai ragazzi di come le nuove tecnologiche risultino essere, al giorno d’oggi, un aiuto indispensabile per affrontare e documentare queste sfide.

Interessantissimo il racconto della visita al campo, documentata con particolarità di foto che hanno ammutolito i ragazzi.
Il loro racconto, arricchito da una grande conoscenza storica, ha catturato l’attenzione e il silenzio di tutti i ragazzi che hanno posto domande di approfondimento e di riflessione.

 

 

 

Un’esperienza sicuramente diversa, che vale la pena ascoltare. Al giorno d’oggi i sopravvissuti a questa esperienza sono rimasti davvero in pochi e per i nostri giovani la storia inizia a perdere valore e allora, riflettere sul perché questi luoghi siano meta di turismo oggi, vuol dire documentarsi sulla storia e capire cosa realmente è accaduto, capire che tutti i documenti materiali esposti sono il segno di un orrore che l’uomo non dovrebbe mai più ripetere.
Sandro e Alessandro hanno saputo unire lo sport con la cultura incuriosendo i nostri giovani a conoscere la storia e i luoghi dove essa si è svolta.

 

 

 

 

EXTRATIME by SS/ Nella fotogallery partiamo riportando una immagine già pubblicata nel precedente articolo datato 2017 ( incontro con gli scolari di Guarda Veneta) sul viaggio  ad Auschwitz , con vista dei due ‘ciclisti’  appena dentro il campo di concentramento e sotto la famosa scritta ‘Arbeit …lavoro…’
Con riferimento a quanto di sciagurato succedeva ad Auschwitz , vi rimandiamo anche alle immagini relative pubblicate sempre qui sul sito www.polesinesport.it , dove a corredo di una ‘Poesia’ trasmessa in merito vi abbiamo proposto alcune immagini significative tra quelle trasmesseci.

 

 

 

 

Per quanto riguarda le immagini in fotogallery dalla Scuola Primaria di Canaro, le stesse sono di per sé stesse eloquenti, con Sandro Baracco ( a sx) e Alessandro Raimondi che ‘raccontato ‘ il loro Viaggio nella Memoria agli scolari assistiti dai loro Due-Insegnanti.
Fermo restando che il prof. Francesco Verza già prima del reportage di Guarda Veneta ci aveva altresì raccontato la storia del giocatore dell’Austria soprannominato ‘Carta Velina’ e che …aveva disobbedito platealmente al Furer tedesco al momento del saluto in campo .

 


Vittorino Gasparetto & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it