A Badia Polesine alla ‘Vangadizza’ incontro by Maestri del Lavoro con gli studenti dell’IPSIA – Enzo Bari/ Per la Polizia Stradale relatori Toffanin e Oltramari sul tema "La strada è di tutti: Rispetto del Codice Stradale"


18/04/2019

E’ una Provincia lunga il Polesine, tra Adige e Po, ma è lungo anche il progetto messo in campo dalla Associazione dei Maestri del Lavoro di Rovigo che nel corso dell’anno scolastico 2018/19 ha programmato incontri con gli studenti di tanti Istituti Scolastici, dal Basso all’Altopolesine. E allora , in linea con quanto già segnalatovi nel panoramico primo reportage programmatico pubblicato sempre qui su www.polesinesport.it nella rubrica Memoria e Futuro, vi proponiamo qui in questa rubrica ‘Eventi’ un’altra importante tappa targata Maestri del Lavori di Rovigo, col ‘Console’ Flavio Ambroglini  sempre in prima fila e in questa occasione apripista della …Polizia Stradale.
Vale a dire l’incontro con gli studenti- allievi IPSIA "Enzo Bari" Badia Polesine: cioè 2 classi 5^  e 2 classi 4^ ad indirizzo "Manutenzione".

 

 

 

Come ben spiega past presidente Pietro Munaro, nel seguente reportage prodotto sul campo , visto che era presente alla conferenza si è tenuta presso la "Sala Soffiantini- Abbazia Vangadizza- Badia Polesine" , mercoledì 17 cm , con orario 10,30 - 12,30.

Per un incontro sul Tema: "La strada è di tutti: Rispetto del Codice Stradale" , con relatori questi agenti della Polizia Stradale di Rovigo: Assistente Capo Alberto Toffanin e Assistente Capo Andrea Oltremari, mentre per l’amministrazione comunale di Badia Polesine ha portato il saluto Valeria Targa assessore comunale.

 

 

 

 

Detto che per quanto riguarda l’IPSIA Enzo Bari , oltre ai circa 60 studenti , erano presenti anche i loro professori e la dirigente scolastica Maria Elisabetta Soffritti , segnaliamo che per  l’Associazione Maestri del Lavoro , oltre al ‘console’ Flavio Ambroglini, erano altresì A.Flavio; R. Bononi; L. Pozzati; E. Vallese; P.Rossi; P. Munaro., a suggellare una condivisione particolarmente significativa.

Per parte nostra , giusto per ambientare ‘a tutto campo’ il lavoro che caratterizza la Polizia Stradale , vi proponiamo in Appendice Flash Story le significative ‘schede’ che a livello enciclopedico proprio Wikipedia ha dedicato alla Polizia Stradale , in particolare alla sua Storia, Struttura, Competenze. 

 

 

 



MAIN NEWS ( di Pietro Munaro, mail 17.04.2019/ LA POLIZIA STRADALE “IN CLASSE” CON GLI STUDENTI DELL’IPSIA DI BADIA POLESINE CON RELATORI  ALBERTO TOFFANIN E ANDREA OLTRAMARI SUL TEMA “ LA STRADA E’ DI TUTTI : RISPETTO DEL CODICE STRADALE” / GRAZIE ALL’INCONTRO PROMODSSO DAI MAESTRI DEL LAVORO DI ROVIGO

La conferenza si è svolta iniziando con il discorso introduttivo della Dot.ssa Professoressa Soffritti che ha illustrato l'importanza del  servizio svolto dai MdL nei confronti dei giovani, l'Assessore Targa ha poi ringraziato a nome del Comune di Badia i MdL e ribadendo l'importanza dell'IPSIA Enzo Bari che vede i loro allievi neo diplomati  entrare nel mondo produttivo per  circa il 90% entro un anno dal diploma.

Il Console Ambroglini ha ringraziato per l'accoglienza con cui i MdL sono sempre stati accolti dalla Dott.ssa Soffritti in questi anni, insieme con il Comune di Badia; si è poi proceduto alla proiezione dei video Inno Mameli; Video Maestri del Lavoro.

 

 

 

Hanno preso la parola gli agenti della Polstrada spiegando la pericolosità di certi comportamenti nelle guida di autoveicoli ma anche di moto, bici e comportamento dei pedoni coinvolgendo nel dibattito le /gli allieve/i , proiettando alcuni video che illustravano le conseguenze, molte volte irreversibili, degli errati comportamenti spesso a causa dei cellulari, alcool, droga ecc.  

Conclusione del Console Ambroglini sull'importanza dell'argomento e sulla necessità del rispetto che si deve tenere nei confronti degli altri oltre che se stessi e di considerare le Forze dell'Ordine in genere come degli amici fidati a cui rivolgersi per consigli ed eventuale aiuto.
La conferenza si è conclusa con un caloroso applauso da parte di tutti i presenti per la bravura degli Agenti nella loro esposizione dell'argomento trattato e la cordialità con cui hanno interagito con i ragazzi.

 

 

 

APPENDICE FLASH STORY ( by wikipedia) / POLIZIA STRADALE : STORIA, STRUTTURA, COMPETENZE

STORIA
Nacque nel 1928 con il nome “Milizia della Strada”, come specialità della “Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale” e dopo quattro anni, nel 1932, vede stabilito l'ordinamento del corpo la cui denominazione fu modificata in “Milizia Nazionale della Strada”. Le targhe dei veicoli utilizzati dal servizio riportavano il numero sulla prima riga, seguito dalla sigla "MdS", posta su quella inferiore; le motociclette disponevano anche di una targa anteriore, disposta longitudinalmente sul parafango, come già accadeva nel Regio Esercito e nella Regia Marina.
La seconda guerra mondiale porterà con il suo epilogo la caduta del fascismo, della monarchia e la nascita della Repubblica. Gli anni postbellici furono anni di confusione totale che investirono il Paese. La polizia, come tutti gli altri corpi militari, dovette fare i conti con il periodo di sbando che colpì l'Italia. La stradale in questo periodo utilizzò le jeep americane abbandonate dall'esercito statunitense per il servizio di pattuglia e di soccorso; gli uomini utilizzarono per diverso tempo divise diverse tra loro addirittura nei fregi del berretto.
Nell'immediato secondo dopoguerra con decreto legislativo del capo provvisorio dello Stato 26 novembre 1947 n. 1510, e grazie all'attività del Generale Mario De Benedittis,[1] eroe di guerra, viene costituita la polizia stradale repubblicana, che farà parte, come specialità, della Polizia di Stato. Viene poi istituita a Cesena il C.A.P.S. (Centro Addestramento della Polizia Stradale), per la formazione specifica.

 

 

 

STRUTTURA
L'attività della Polizia stradale viene gestita dalla Direzione centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato, una direzione facente parte del Dipartimento della Pubblica Sicurezza presso il Ministero dell'Interno.
Sul territorio la Polstrada si articola in:
Compartimenti: presenti in tutti i capoluoghi di regione tranne ad Aosta, che fa parte del compartimento Piemonte, mentre il Molise fa riferimento al compartimento Campania. In Sicilia sono stati istituiti i compartimenti Sicilia orientale a Catania e Sicilia occidentale a Palermo. Il compartimento Veneto per motivi geografici ha sede a Padova;
Sezioni: presenti in tutti i capoluoghi di provincia;
Distaccamenti: sono 187 in tutto e sono situati presso comuni importanti;
Centri operativi autostradali (C.O.A.): 15 in tutto e svolgono attività di coordinamento delle pattuglie che vigilano le autostrade;
Sottosezioni: 81 in tutto, costruite in convenzione con le società autostradali o con l'ANAS. Svolgono compiti di vigilanza presso le tratte autostradali e in alcune superstrade.

 

 

 

COMPETENZE
Specificamente, si occupa di:
Prevenire e reprimere le violazioni al codice della strada;
Rilevare gli incidenti stradali;
Predisporre i servizi diretti a regolare e controllare il traffico;
Organizzare servizi di scorta per la sicurezza della circolazione stradale;
Prestare soccorso agli automobilisti in difficoltà.
Gli operatori della Polstrada, poco meno di 12.000 unità, sono sottoposti ad un continuo aggiornamento professionale presso il Centro Addestramento della Polizia di Stato (CAPS) di Cesena, in parallelo con le costanti modifiche al codice della strada e alle tecnologie utilizzate.
Ogni giorno sono impiegate circa 1.500 pattuglie sui 7 mila chilometri della rete autostradale italiana e su 450.000 chilometri di rete stradale primaria nazionale, dove circolano oltre 42.000.000 di veicoli, rendendo l'Italia in assoluto il Paese europeo con il rapporto più alto tra veicoli e cittadini.
Collabora inoltre con il Centro Coordinamento Informazioni sulla Sicurezza Stradale (CCISS) in merito alle notizie sul traffico.

 

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover  e in fotogallery le immagini by Maestri del Lavoro che certificano ( anche in versione poster in modo disaggregato parte sx e parte dx per esigenze di risoluzione e visibilità) l'incontro con la Polizia Stradale, con i noti personaggi Ambroglini, Toffanin, Oltramari e...gli studenti dell'IPSIA Enzo Bari di Badia Polesine.

Pietro Munaro & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it