A Cardiff nel NatWest 6 Nazioni 2018 il Galles batte l’Italia di Bibi Quaglio 38-14/ E a Rovigo ritorna il Torneo Seven internazionale


13/03/2018

E’ entrato in corso d’opera anche a Cardiff , nella IV giornata del 6 Nazioni, il polesano Bibi Quaglio, pilone del Benetton.
In una giornata che ha lasciato tante amarezze …azzurre all’Italia di coach O’Shea come certifica anche il reportage ufficiale della Federugby che vi proponiamo.
E allora a risollevare il morale del Made in Polesine, vi proponiamo in seconda Main News la certificazione  by Rugby Rovigo Delta del ritorno dello storico Torneo Seven internazionale a Rovigo, peraltro già presentato  nell’ambito di quel Rovigo Rugby Festival che andrà in scena a giugno.

PRIMA MAIN NEWS ( by wwww.federugby.it, Domenica 11 Marzo 2018 ) / A CARDIFF IL GALLES BATTE L’ITALIA 38-14 NELLA QUARTA GIORNATA DEL 6 NAZIONI

Cardiff- Al Principality Stadium di Cardiff il Galles batte l’Italia 38-14 nella quarta giornata del NatWest 6 Nazioni 2018. Avvio subito in salita per l’Italia che dopo sei minuti è già costretta a rincorrere due mete segnate dalla linea veloce dei padroni di casa. La reazione italiana arriva quattro minuti più tardi con la meta dell’estremo Matteo Minozzi che trasformata da Allan riporta gli Azzurri a distanza di break. Sul finire di tempo è il Galles a portarsi ancora avanti dalla piazzola con il piede di Anscombe, che sposta il punteggio sul momentaneo 17-7 con cui le squadre vanno a riposo. Ad inizio ripresa sono ancora i Dragoni a marcare, questa volta con Hill che va oltre la difesa azzurra. L’Italrugby a cavallo dei due tempi non riesce successivamente a sfruttare una doppia superiorità numerica per due cartellini gialli inflitti contro i Dragoni nonostante le occasioni avute. La squadra di Warren Gatland successivamente continua a spingere segnando altre due mete nella ripresa, chiudendo il match e guadagnando anche il punto di bonus offensivo. Non basta la meta finale azzurra segnata da Mattia Bellini e trasformata da Carlo Canna per riportare gli Azzurri di Conor O’Shea sotto nel punteggio, dopo un secondo tempo in cui il Galles è riuscito a portare definitivamente a casa la partita.

 

TABELLINO
Cardiff, Principality Stadium
NatWest 6 Nazioni, IV giornata
Galles v Italia 38 -14 (17-7)
Marcatori: 5’ m. Parkes tr Anscombe (7-0), 6’ m. North tr Anscombe (14-0), 11’ m. Minozzi tr Allan (14-7) s.t. 43’ m. Hill tr Anscombe (24-7), 67’ m. North tr Halfpenny (31-7), 71’ m. Tipuric tr Halfpenny (38-7), 76’ m. Bellini tr Canna (38-14)
Galles: Williams L (50’ Halfpenny).; North, Watkin, Parkes, Evans S.; Anscombe (60’ Patchell), Davies G. (60’ Davies S.) ; Faletau (c), Davies J. (65’ Jenkins), Tipuric; Davies B., Hill (60’ Davies A); Franchis (67’ Jones), Dee (60’ Owens), Smith (60’ Evans E.)
all. Gatland
Italia: Minozzi; Benvenuti, Bisegni, Castello (5’ Hayward), Bellini; Allan (68’ Canna), Violi (63’ Palazzani); Parisse (c), Mbandà (14’ Licata), Negri (68’ Ruzza); Budd, Zanni; Ferrari (63’ Pasquali), Ghiraldini (68’ Fabiani), Lovotti (60’ Quaglio)
all. O’Shea
arb. Garces (Francia)
Cartellini: Al 40’ giallo a Liam Williams (Galles), Al 49’ giallo a Evans S. (Galles), Al 78’ giallo a Benvenuti (Italia)
Calciatori: Anscombe (Galles) 3/3. Allan (Italia) 1/ 2 , Halfpenny (Galles) 2/2
Note: Spettatori presenti 65242
NatWest 6 Nazioni Man of the Match: Hadleigh Parkes (Galles)

 
LA CRONACA DEL MATCH: Inizio dirompente del Galles, che dopo 6 minuti è già avanti 14-0 sugli Azzurri al Principality Stadium, con due mete segnate nell’arco di un minuto, con la prima marcatura realizzata dal primo centro Parkes su un buco lasciato aperto dalla difesa azzurra e la seconda su un contrattacco ben finalizzato dall’ala George North.
Dopo quattro minuti arriva subito la reazione dell’Italia, con l’estremo Matteo Minozzi che riesce a divincolarsi di due trequarti gallesi schiacciando l’ovale oltre la linea per la prima meta azzurra dell’incontro. Il mediano d’apertura Tommaso Allan trasforma poi da posizione defilata, portando gli Azzurri a distanza di break 14-7.
Al 32’ Tommaso Allan non riesce ad accorciare nuovamente le distanze dalla piazzola dai 30 metri; a dieci minuti dal termine della prima frazione il Galles conduce così ancora per 14-7 sull’Italrugby.

 

Il Galles sfrutta un calcio di punizione concesso dal direttore di gara Jerome Garces al 37’ che trasformato da Anscombe vale il 17-7 per i padroni di casa.
Al 40’ il direttore di gara estrae un cartellino giallo contro l’estremo gallese Liam Williams per un placcaggio in ritardo contro l’azzurro Matteo Minozzi.
Ad inizio ripresa è ancora il Galles a marcare, questa volta con il seconda linea Hill che su un pallone aperto vicino al punto d’incontro va oltre la linea di meta. Anscombe trasforma nuovamente per il 24-7 a meno di quattro minuti dal rientro dagli spogliatoi.
Al 67’ il Galles trova dopo numerosi tentativi la quarta meta che vale il bonus per i Dragoni con la seconda marcatura personale dell’ala George North che schiaccia l’ovale al largo dopo ripetute azioni del Galles nei 22 azzurri.
Al 71' Dragoni ancora in meta con il numero 6 Tipuric, che concretizza un’apertura al largo della squadra di Warren Gatland. Halfpenny trasforma per il momentaneo 38-7.
L’Italia trova la seconda meta del proprio incontro con Mattia Bellini al 77’, che concretizza nel migliore dei modi un’apertura al largo della linea d’attacco azzurra. Il subentrato Carlo Canna trasforma, accorciando le distanze sul 38-14.

SECONDA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 99 del 12.03.2018 )/ FEMI-CZ RRD: ROVIGO RUGBY FESTIVAL ( ritorna anche Rovigo /s Torneo internationale)
Questa mattina, a margine della conferenza stampa indetta dal Comune per il taglio del nastro e la consegna delle chiavi dei nuovi spazi dello Stadio “Mario Battaglini”, la Rugby Rovigo Delta ha presentato due importanti iniziative che andranno in scena al termine della corrente Stagione Sportiva: il primo Camp estivo rossoblù e il Rovigo Rugby Festival all’interno del quale spicca Rovigo 7s, Torneo di Seven internazionale.
Nella nuova palestra sotto la Tribuna Est, i cui arredi verranno forniti dalla Meco Srl, il presidente Nicola Azzi e Andrea Trombini del gruppo Marketing ed Eventi rossoblù hanno illustrato il progetto dedicato ai giovani atleti che dal 25 al 29 giugno avranno la possibilità di allenarsi e divertirsi con allenatori e giocatori della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta. Cinque giorni di rugby, con la collaborazione della Monti Rugby Rovigo Junior, ma non solo: i giovani atleti potranno infatti cimentarsi anche con altre discipline come atletica, judo e boxe grazie alla partnership con Confindustria Atletica Rovigo, Judo Duomo e Pugilistica Rodigina, e attività ludiche come piscina e giochi di puro divertimento. Nel sito rugbyrovigodelta.it sono disponibili tutte le informazioni, il programma e il modulo d’iscrizione.

 

La grande novità dell’estate rossoblù è però Rovigo Rugby Festival, che andrà in scena al “Battaglini” il 2 e 3 giugno per un weekend di sport, spettacolo e condivisione. Il Festival avrà come main event un Torneo Internazionale di Rugby a 7 che coinvolgerà atleti da tutto il mondo e proietterà Rovigo al centro del panorama ovale internazionale, grazie alla collaborazione con il Comitato Regionale Veneto e la Federazione Italiana Rugby. Parallelamente alla categoria Pro si svilupperà anche la sezione dedicata alle giovanili (Under 14, 16 e 18), combinando quello che è il lato professionistico all'importanza del ruolo sociale del nostro sport. Da corollario all'attività sportiva Rovigo Rugby Festival alternerà momenti formativi come Clinic, Workshop, Expo fotografica e proiezione di documentari, a contenuti di intrattenimento come musica e spettacoli all’interno del Village.
La mission del progetto mira all'organizzazione di un Festival che vuole essere simbolo sportivo e culturale della provincia di Rovigo attraverso la cooperazione e il sostegno dei Brand più rappresentativi del nostro territorio. Tra le squadre che calcheranno il campo principale del “Battaglini” vi saranno anche la Nazionale Italiana Seven con due rappresentative, la Nazionale Inglese, la Nazionale Spagnola, la Nazionale Svedese, Dogi, Benetton Treviso, Rugby Rovigo Delta, Seven Sirs e Seven Seas.
A dimostrazione del valore del progetto Orazio Arancio, manager dell’ItalSeven, ha voluto inviare il suo messaggio di saluto in vista della presentazione di stamane: “Siamo davvero felici dell'opportunità che Rovigo ci sta offrendo di poter competere in una città rugbysticamente così illustre e davanti ad uno dei pubblici più competenti d'Italia, permettendo di fatto alla Nazionale Italiana Seven di prepararsi al meglio grazie ad un torneo di assoluto valore e qualità che vuole essere il primo di una lunga storia”.

 
EXTRATIME by SS/In cover Bellini, player azzurro con l’Italia a Cardiff vs Galles nel Sei Nazioni, di cui proponiamo in apertura di fotogallery ‘tutti i convocati’ azzurri anche in vista della sfida vs Scozia e tra loro anche Bibi Quaglio.
Infine, con riferimento al Rovigo Rugby Festival eccovi il relativo manifesto promozionale.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it