A Riccione ‘assegnati’ 179 titoli italiani. Ben 5188 i garisti. Per la Rovigonuoto in vasca Scodeggio/Baldachini


I duri allenamenti invernali hanno premiato la primavera di Claudia Scodeggio. Il passaggio  al ‘dorso’ di Alberto Baldachini sviluppa aspettative di emulazione nei confronti del ‘suo’ tecnico e pigmalione Alessandro Pontalti, già grande interprete italiano nella difficile specialità
Ma con riferimento ai recenti ‘primaverili’ Campionati Italiani di categoria a Riccione, vi spiega tutto Paolo Sasso , addetto stampa Rovigonuoto, citando anche essenziali dati nazionali di riferimento.
RICCIONE ( by Sasso- mail 30.3.2011)/ TUTTI I NUMERI DEI CAMPIONATI ITALIANI  DI NUOTO. IN PARTICOLARE CLAUDIA SCODEGGIO E ALBERTO BALDACHINI…
<< Nella piscina dello stadio del nuoto  di Riccione si sono svolti i campionati italiani di categoria , in  acqua per la Rovigonuoto Claudia Scodeggio e Alberto Baldachini , ottime le loro prestazioni cronometriche in una manifestazione di altissimo livello sia tecnico che di partecipazione. Come noto dal 2009 sono state cambiate le regole per l'ammissione ai campionati; eliminati i tempi-limite si doveva rientrare per ogni singola gara in un numero "chiuso" di 30 o 40 atleti, 20 per le lunghe distanze degli 800 e 1500 stile libero.

Gli atleti iscritti a Riccione 2011 sono stati  complessivamente 923 (867 femmine e 1056 maschi), per un totale di 5188 presenze gara (2371 femminili e 2817 maschili), le staffette erano  572 (290 femminili e 282 maschili), le società rappresentate 243.

Le giovani speranze italiane si sono date  battaglia per contendersi 161 titoli individuali (87 maschili e 74 femminili) e 18 di staffetta equamente divisi tra maschi e femmine. Claudia  Scodeggio a Riccione è scesa in acqua in due gare  della categoria junior la sua categoria essendo nata nel 1995 e in una gara nella categoria superiore i cadetti , la campionessa biancoazzurra si è classificata  17ª nei 50 rana in 34’’05 , 28ª nei 100 rana in 1’15’’08 e 8ª con la staffetta 4 x 100 mista categoria cadetti del Plain Team  Vento , la staffetta ha chiuso la gara con il tempo di 4’18’’6 , Claudia ha nuotato la sua frazione a rana in 1’15’’85.

Claudia  Scodeggio dopo un inverno trascorso alla ricerca della forma migliore , è riuscita ad artigliare all’ultimo il pass per i campionati italiani di categoria primaverili, la stagione estiva promette tante soddisfazioni per la Rovigonuoto da parte della campionessa che ha ritrovato  grazie al duro allenamento assieme al tecnico Alessandro Pontalti la forma per una grande stagione nelle vasche olimpiche da 50 metri .Alberto Baldachini ha gareggiato nella categoria junior nati nel 1994 e si è classificato al 28° posto in 2’11’’47 , Alberto ha intrapreso la difficile strada dei 200 dorso guidato dal tecnico della Rovigonuoto Alessandro Pontalti che è stato uno dei migliori interpreti italiani della specialità, questo ottimo risultato lo sprona a continuare nella costruzione di una gara difficilissima.

La Rovigonuoto anche in questa edizione dei campionati italiani di categoria era presente, due campioni in una manifestazione difficilissima e di altissimo valore testimoniano del grande lavoro svolto da atleti e tecnici nelle vasche del Polo Acquatico , davvero grazie a tutti !la stagione prosegue puntando verso le gare nelle vasche olimpiche da 50 metri la stagione più spettacolare del nuoto la stagione estiva.>>
EXTRATIME by SS/  La cover è per Claudia Scodeggio, che poi presentiamo in versione ‘swimming’ in last photo, dopo che nella fotogallery abbiamo presentato in sequenza Alberto Baldachini in maglietta bianca e coach Pontalti a bordo vasca.



Paolo Sasso - Rovigonuoto
www.polesinesport.it