A Villadose “Lo sport si fa con la testa”/ Convegno by Asd Andreotti –Tecnoplast con Moser, Pizzul e Staffiero


Saranno questi i relatori nel pomeriggio di sabato prossimo 5 marzo, ospiti della citata società ciclistica del presidente Don Guido Lucchiari e del team manager Tolmino Balestri.
Ma delle attese, delle motivazioni e dell’importanza del convegno ci spiega tutto come sempre e ‘comunicando’ come segue Roberto Giannese ‘globetrotter mediatico sportivo’..
ASD TEAM CICLISTICO ANDREOTTI – TECNOPLAST / CONVEGNO “LO SPORT SI FA CON LA TESTA” / RELATORI FRANCESCO MOSER, BRUNO PIZZUL, MARA STAFFIERO
<<(Il CONVEGNO) “Lo sport si fa con la testa” è il titolo del convegno promosso dall’Asd Team Ciclistico Andreotti -Tecnoplast in programma sabato 5 marzo alle ore 16.30 presso la Sala Europa di Villadose. Al convegno interverranno Bruno Pizzul, noto giornalista sportivo della Rai e Mara Staffiero psicologa ed esperta dell’età evolutiva dell’Università di Bologna. Testimonial dell’evento sarà l’ex ciclista professionista Francesco Moser. Grandi ospiti dunque per questo appuntamento promosso in collaborazione con il Comitato Fci provinciale, il Comune di Villadose, il Coni provinciale, la Provincia di Rovigo, il Comune di Rovigo, la Fondazione Cariparo ed il Panathlon Club. Durante il convegno ci sarà la presentazione della nuova squadra Juniores del Team Andreotti-Tecnoplast che si appresta a disputare la stagione agonistica al via il prossimo 13 marzo.
(IL TEAM MANAGER TOLMINO BALESTRI) «Sono trascorsi cinque anni da quando è nato il Team ciclistico Andreotti Auto Tecnoplast – afferma il team manager Tolmino Balestri – e fin dalla sua nascita lo scopo è sempre stato ben preciso: quello di fare svolgere l’attività ciclistica ai nostri ragazzi dando loro tutti gli strumenti necessari per svolgere una attività a 360 gradi, abbinandola all’educazione della persona, con incontri di vario tipo, culturali e educativi e formativi, spiegando loro le cose importanti e non le falsità come spesso succede nell’ambiente ciclistico». Ecco quindi la scelta di organizzare un convegno sullo sport. Nel 2008 c’è stato il primo intitolato “Quale futuro nel ciclismo?”, nel 2009 quello intitolato  “L’importanza dell’etica nel ciclismo” che ha visto la partecipazione  del professor Sandro Donati consigliere nazionale dell’agenzia mondiale Wada, l’anno scorso si è incentrato su “L’importanza della biomeccanica nello sport”, con la partecipazione del professor Antonio Dal Monte già direttore del centro studi del Coni. Quest’anno dunque ancora relatori illustri come Bruno Pizzul giornalista sportivo e Mara Staffiero docente dell’Università di Bologna.
(GLI OSPITI) Al convegno sono stati invitati i vertici della Federcilismo nazionale e regionale, il vice presidente della Fondazione Cariparo, Enzo Ortolan, l’assessore provinciale Leonardo Raito, quello del Comune di Rovigo Giovanni Cattozzi, il presidente regionale del Coni, Gianfranco Bardelle, quello del Coni provinciale Bruno Piva e la presidente del Panathlon Rovigo Paola Nezzo. Il Comune di Villadose sarà presente con tutta la giunta capitanata dal sindaco Gino Alessio.

(I RISULTATI OTTENUTI) Il metodo educativo adottato dalla società ciclistica di Villadose ha portato in questi 5 anni di attività ha portato il buon umore tra i ragazzi e grazie a questo anche ad ottimi risultati, con 20 gare vinte su strada tra cui il titolo italiano conquistato da Mattia Sinigaglia che ha poi partecipato al campionato mondiale a Città del Capo con la nazionale italiana. Ed ancora 15 gare su pista con un titoli italiano conquistato da Filippo Fortin nell’inseguimento a squadre. I due corridori gareggeranno anche quest’anno nelle fila della Trevigiani-Bottoli e sono in procinto di passare al professionismo. Nel 2010 altri due atleti dell’Andreotti-Tecnoplast si sono messi in luce e correranno nelle fila della Mantovani Rovigo. Anche il polesano Marco Zamboni ha svolto una eccellente stagione ma per motivi personali ha deciso di lasciare il ciclismo agonistico.
(IL PRESIDENTE DON GUIDO LUCCHIARI) «Quando si parla del Team Andreotti-Tecnoplast – sottolinea il presidente don Guido Lucchiari – si parla di una squadra fatta non solo dagli atleti che scendono in gara ma da tutte le persone che stanno attorno a questi ragazzi, dai preparatori, ai dirigenti, i meccanici ed i genitori. Ognuno con il suo ruolo, un suo compito, come i pignoni della bicicletta. Solo se si hanno molti pignoni diversi si riescono ad affrontare tutte le situazioni. La domanda che sta alla base della nostra attività è: quale uomo e quale società civile promuovere attraverso lo sport? Vogliamo che i ragazzi arrivino alla conoscenza di se stessi e degli altri attraverso il gesto sportivo. Come diceva Giovanni Paolo II, c’è uno sport che esalta il corpo ed uno sport che lo mortifica e lo tradisce. Per noi la vittoria è importante ma non facciamo attività solo per la vittoria. E se un anno non arriva la vittoria non cambiamo il metodo educativo. Infine credo che lo sport non debba discriminare nessuno, crediamo nel confronto aperto con tutti. Non si è forti quando si eliminano i forti ma quando vogliamo confrontarci senza discriminazioni»

MINI SCHEDE DI BRUNO PUZZUL & FRANCESCO MOSER
(BRUNO PIZZUL) Nato a Udine nel 1938 è stato calciatore professionista con il Catania. Alternò lo sport e lo studio ottenendo notevoli risultati in entrambe le attività. Laureatosi in giurisprudenza vinse il concorso per radio-telecronisti e venne assunto alla Rai nel 1968. E' stato commentatore delle partite della nazionale italiana di calcio dal 1986 al 2002.
(FRANCESCO MOSER) Nato a Palù di Giovo nel 1951 è stato ciclista professionista su strada e su pista dal 1973 al 1988 collezionando 273 e risulta ancora oggi il ciclista italiano con il maggior numeroso di successi. Nel 1984 ha sancito a Città del Messico il record dell'ora su pista con km 51,151. >>

EXTRATIME by SS/  La cover è per Francesco Moser ‘maglia rosa forever’.
Poi nella fotogallery onoriamo Roberto Giannese (primo a dx con Raffaello Franco e papà Vegro)  il nostro informatore scientifico del ciclismo, che ho fotografato domenica scorsa allo stadio Gabrielli di Rovigo come ‘operatore televisivo’ per Fre Channel ( sky 855) , la stessa per la quale poi lunedì sera il sottoscritto (oltre a farne la radiocronaca per Delta Radio del match Rovigo Montecchio in serie D) ne ha commentato le ‘riprese’ nella consueta trasmissione serale  “Lunedì in Campo”.
Quindi nella fotogallery onoriamo Bruno Pizzul che ho fotografato in occasione del premio al suo amico-alpino Gobbi come “Amico dello Sport 2008” by Romanina Country (in foto con Bruno Piva e Giancarlo Checchinato).
In chiusura onoriamo il Team Andreotti – Tecnoplast proponendovi il professor Dal Monte con Guido Lucchiari, in occasione del convegno 2010 nel quale si è dibattuto su “L’importanza della biomeccanica nello sport”. 

 

Roberto Giannese & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it