Adriese & Beppe Donà da Oscar, come mr Cavallari vs Bardolino di Zamboni & Cissè amarcord Spal & Sampdoria/ OK Delta RO...


09/11/2015

Ho visto tanta Spal’s players al Bettinazzi di Adria, mentre a Ferrara la Spal winner di mr Semplici (1-0 vs Carrarese ) è ritornata capolista. Certo ci sono state le convocazioni dell’Italia by CT Conte, ma non essendoci polesani, partiamo dalla …SERIE D , come Delta Calcio Rovigo che ricordiamo winner 2-1 a Rovigo vs Fortis Juventus nel Girone D. Insomma partiamo da una panoramica in 3D, segnalando per il Delta Rovigo di mr Antonelli le reti decisive di Gattoni e Mazzoli contro il gol ospite di Panelli e il rigore finale sprecato da Moscardi , per la serie altissima, levissima… benissimo per il team polesano del presidente Mario Visentini. In un girone che ha visto il Parma del presidente Nevio Scala pareggiare 0-0 in trasferta con la Virtus Castelfranco, mentre l’Altovicentino del presidente Dalle Rive winner 2-0 a San Marino si è avvicinato a -4 e per di più deve recuperare il match vs Forlì , che intanto ‘scala’ al quarto posto avendo soltanto impattato 0-0 a Legnago.
Da segnalare che perciò sale al terzo posto la Imolese forte del 3-0 rifilato alla Clodiense sempre più fanalino di coda a -3 dal Bellaria Igea Marina che peraltro ha perso in casa ( 0-1 vs Villafranca VR).
 Detto che il Lentigione ha perso 0-1 vs Ribelle, adesso ha solo un punto di vantaggio sul Delta Calcio Rovigo, bravo nel primo tempo e fortunato nella ripresa contro la Fortis Juventus appunto ‘sprecona’ su rigore. Con riferimento alla zona play out segnaliamo i seguenti altri risultati di giornata: Ravenna – Mezzolara scoppiettante 3-3; Romagna Centro – Correggese 1-2 ed infine Sanmaurese – Arzignano Chiampo 0-2.

 

 

Qualcosa di analogo è successo sempre in SERIE D , ma nel Girone C, dove il Venezia di mr Paolo Favaretto ha soltanto impattato 2-2 in casa Tamai, facendosi così agganciare in vetta dal Campodarsego del tandem Andreucci & Stevanato winner 1-0 sull’Abano.
Ricordando che alcune partite si sono disputare il sabato , segnalo che ero a Mogliano per vedere la sfida di rugby tra il Marchiol e la Femi Cz Rovigo Delta ( vedere servizio in apposita rubrica) e che ho ascoltato i ‘quattro urli-gioia’ dal vicino stadio di calcio dove il Mestre di mr Luca Tiozzo e bomber Gherardi ha rifilato secco 4-0 come da pronostico al pericolante Dro.

 

 

In una giornata in cui si sono rilanciate sia la Virtus Vecomp VR ( vinto 3-0 a Fontanafredda) e il Calvi Noale ( vinto 2-1 vs Luparense San Paolo) , ma anche l’Este di mr Andrea Pagan che ha liquidato per 3-0 il Giorgione.
A completamento e con implicazioni da zona play off segnaliamo i seguenti altri risultati: Montebelluna – Liventina 1-2; Bellino – Sacilese 4-2; Union Ripa La Fenadora – Unione Triestina 2-1 ed  infine Levico Terme  a reti binache vs Fin Monfalcone ultimo.

 

 

Tra l’altro al Bettinazzi di Adria ho salutato anche Andrea Dalll’Ara ( vedi fotogallery) difensore dell’Union Ripa La Fenadora con cui ho ragionato sul ‘dare/avere’ del Calcio e sul come maturare in fretta  tra ‘campo e dintorni’ in una squadra come la sua dove la gioventù paga pegno alla inesperienza ( leggi 14 reti fatte e 15 reti subite); per un campionato da centro classifica e di maturazione tecnico -tattica.

 

 

Discorsi ‘comparati’ con quelli dell’Adriese dove gioca anche Matteo Dall’Ara, baby brother di cui Guido Fraccon de Il Gazzettino , dopo il gol in avvio sciupato a lato da Marangon,  ha raccontato così la speciale azione in tandem:<< Al 3’ , su assist con il contagiri di Dall’Ara, Marangon elude ancora una volta la difesa, salta il portiere ma si perde in un dribbling di troppo che permette al giovanissimo Bignardi di rubare tempo e sfera….>>

Questo per dire che è stato subito scoppiettante la sfida tra l’Adriese di mr Oscar Cavallari e il Bardolino di mr Giuseppe Brentegani, anche perché i veronese, appena dopo il primo gol sciupato da Marangon ( nel secondo è stato ‘anche’ bravo il portiere in tuffo su Giacomino) gli ospiti  hanno scheggiato la traversa di Milan con un tiro di Magnini dalla lunga distanza.

 

 

 

Poi , anche per alcune assenze nelle fila dei veronesi , l’Adriese ha giocato al meglio e con ‘superman’ Colman Castro ( stratega anche nel procurarsi la ammonizione…puntando al Caldiero) cantato in cronaca da Guido Fraccon sempre su Il Gazzettino e che mi piace onorare (oltre che in fotogallery con Cissè) anche per questo significativo ‘movie’ in cronaca:<< Al 22’ i granata sfondano nel senso letterale del termine. Imperiosa azione di Colman Castro che parte dalla propria linea difensiva, salta di agilità e di potenza la mediana veronese e, dal limite dell’area, dopo un delizioso “dai e vai” d’autore con Volpato, conclude a rete. Bignardi ancora una volta dice di no, ma nulla può sul tap-in vincente di Zanellato>>.

 

 

Perché tutto questo focus sull’Adriese? Semplicemente e doverosamente perché da qusta domenica è diventata capolista in solitaria visto il ‘soltanto’ pareggio 2-2 del Caldiero a Marostica dove peraltro stava perdendo 2-0 prima di agganciare il pareggio fotofinish.
Insomma gran festa in casa granata, dove nel pre-match i tifosi storici dell’Adriese hanno premiato un emozionato Beppe ‘Bagoto’ Donà deus ex machina ( la citazione è quella dello speaker GL Levi) da tantissimo tempo in casa granata fin dai tempi della storica Serie C.

 

 

E dove nel post match ho intervistato per Delta Radio il presidente Luciano Scantamburlo ormai abituato a stare sul set …anche tennistico ( simpatico il suo ‘minuetto’ pre partita con bomber Giovanni Guccione poi guarda caso autore del match point per il 2-0 su capitan Marco Zamboni signore di fair play nell’abbracciare il dottor Pietro Vitiello già ‘suo’ medico sociale alla Spal.

 

 

Ma potrei continuare ancora, perciò onore a tutti quelli del tabellino granata, anche perché – come sottolineato dal presidente Scantamburlo e dal ds Longato – i sostituti in casa granata sono altrettanto titolari della formazione ..da Oscar schierata nel pt da mr Cavallari. Mentre voglio ricordare che il Bardolino, coi rientri degli assenti, può fare meglio dell’anno scorso quando arrivò quinto.
Non è andata bene invece al Loreo di mr Dorino Anali che ha perso per 2-0  A Cerea, punito dalla doppietta di De Marchi, subendo peraltro il secondo gol su rigore soltanto al fotofinish. Peccato però perché a fine match il dg Massimo Bovolenta ha commentato così ai giornali in modo sibillino: << Senza cuore. Abbiamo lasciato la testa a Loreo>>.

 

 

Ma in zona play off giova ricordare che non perdono colpi né il Vigasio ( winner 2-1 in casa mestrino-ultimo come da pronostico) e né il Pozzonovo ( secco 2-0 sull’Ambrosiana), mentre la Piovese di mr Florindo si è arenata sull’1-1 in casa Thermal Teolo.
Invece con riferimento alla zona play out segnaliamo la corroborante vittoria dell’Oppeano per 4-0 vs San Martino Speme, mentre l’Azzurra Sandrigo ha fatto un gran salto-salvezza sbancando di misura 1-0 il campo veronese del Santa Lucia di Golosine.
Per la cronaca il ‘grande big match polesano’ si è giocato in PROMOZIONE, Girone C, col Badia Polesine che ha vinto 4-2 a Castelmassa contro l’Altopolesine dopo essere stato peraltro in vantaggio 4-0; tutto grazie alla seguente sequenza reti: Viaro, Ruin, Viaro e Petrosino per gli ospiti di mr Piccinardi; Zaghi e Fratti per i locali di mr Conti).

Con riferimento alla terza polesana di questo campionato, segnaliamo l’amara sconfitta dell’Union Vis di  mr Rauli, che in casa a Lendinara ha perso 1-2 vs Mellaredo segnando il gol bandiera con Zecchinato al 75’ quando i polesani ( sempre più ultimi) erano ormai in doppio svantaggio.

 

 

Per tutto questo il Badia si avvicina a -3 dalla zona play off, mentre l’Altopolesine si vede risucchiato in zona play out, con un solo punto di vantaggio sulla Solesinese linea verde di mr Stefano Monini winner 1-0 addirittura sulla capolista Dolo che adesso ha un solo punto di vantaggio sul Borgoricco winner 1-0 in casa Graticolato.

Ma chi può sorridere questa settimana per la prima vittoria in campionato è il Loreggia di mr Valeriano Fiorin che ha battuto per 4-3 il Cerealdocks Camisano in una partita davvero fireworks. A completamento , con implicazioni sia play off che play out , segnaliamo i seguenti altri risultati: Robeganese Salzano – Spinea 1-1; Torre – Sitland Rivereel 0-0 ed infine Trebaseleghe – Maerne 3-0.

 

 

Domenica con tanti gol la 10^ Giornata in PRIMA CATEGORIA, Girone D,  a partire dal big match tra la capolista Cavarzere di mr Guarnieri e il Porto Viro di mr Augusti: è finita 3-3 ( doppietta Poncina + Sabatini vs reti ospiti di Lunardi, Masiero, Neodo) e tanto basta alla capolista per allungare sul Due Stelle che ha perso seccamente 3-0 in casa del Castelbaldo Masi di mr Luca Albieri che ha capitalizzato subito l’acquisto di bomber Gasparetto , oltre alla doppietta di Pernechele. Per il Porto Viro grande rammarico però perché ha finito la gra con soli 8 giocatori in campo, visto le espulsioni di Zainaghi, Bresciani, Andreello.
Attenzione però al Due Carrare che si avvicina come terzo incomodo grazie al secco 3-0 rifilato al Boara Pisani, facendo altresì sorpasso sul Pontecorr che ha perso 2-0 in casa del Medio Polesine di mr Resini ( doppietta di bomber Fusetti, e da segnalare il rientro in campo di bomber Ezzaari).

 

 

Per quanto riguarda le altre polesane con implicazioni peraltro play out, segnaliamo la vittoria della Tagliolese ( 3-0 vs Stroppare, doppietta Benazzi + Faggion) e del Papozze (1-0 sul Crespino Guarda Veneta che in avvio aveva parato un rigore by Lezzoli col bravo portiere Tomasi) , mentre è finito salomonicamente in pareggio 1-1 il derby tra Scardovari e Nuova Audace Bagnolo che così , pur restando ultima, aggancia il Crespino GV) . A inguaiare le polesane da segnalare anche l’importante vittoria in chiave salvezza da parte del Cartura che ha sbancato per 3-2 il campo del La Rocca Monselice.

 

 

Novità al vertice anche della SECONDA CATEGORIA, Girone H, dove sale in vetta la Turchese di mr Sagredin in sorpasso sul Salara, battuto peraltro seccamente 3-1 nello scontro diretto in riva al Po grazie alle reti sorpasso di Granziero, Veronese, Finotti dopo il vantaggio locale con Balboni. Attenzione però al Porto Tolle che battendo il Boara Polesine per 2-0 ( gol Valentino Baratella e Michele Grandi) aggancia proprio il Salara. Ma attenzione anche a tre squadre che si confermano in scia. Vale a dire la Fiessese di mr Bassani winner 3-0 sulla Lendinarese ( reti Marangoni, Marchesano, Ronchetti) , vale a dire il Granzette di mr Forin winner 2-1 sulla Stientese,  vale a dire infine il Pettorazza di mr Braggion winner di misura 1-0 sul Villadose di Sergio Pezzolato.
Questi gli altri risultati con implicazioni play out: Cà Emo – Grignano 1- 2; Rosolina- Zona Marina 2-2 ( gol ospite di Mancin al 93’) ed infine la Villanovese ha sbancato per 3-1 il campo del San Vigilio ( che resta così ultimo a quota zero).

 

 

Passando alla TERZA CATEGORIA / ROVIGO segnaliamo che continua al vertice lo slalom parallelo tra la capolista Bosaro di mr Nasti e il Frassinelle di mr Saterri. Visto che i primi hanno vinto 1-0 di misura in casa Union San Martino mentre i secondi hanno vinto largamente 5-1 sul Trecenta.
Non demordono peraltro in scia il Pontecchio ( winner 1-0 a Ficarolo) , quindi Adige Cavarzere ( 5-0 vs Buso), infine Polesine Camerini ( winner 3-2 a Roverdicrè), mentre fa rallenty il Canalbianco che ha impattato 1-1 contro il San Pio X.
L’ultima goleada l’ha realizzata il rigenerato Baricetta , winner 5-1 vs grazie anche alla doppietta di bomber Luca Scaranaro.

 

 

Da segnalare infine, nella TERZA CATEGORIA/ PADOVA , il passo falso della polesana Beverare sconfitto 1-0 in casa San Marco. Fermo restando che il Beverare resta secondo ,  tra l’altro unica polesana in questo girone da 13 squadre con tutte padovane.
A partire dalla capolista San Fidenzio P. che peraltro ha fatto rallenty impattando 1-1 contro l’Atletico 2000. Con riferimento al terzetto Codevigo, Mortise, Atletico Noventana, terzi a quota 14, segnaliamo i seguenti ‘loro’ risultati: Mortise – Codevigo 1-1 ; Atletico Noventana – Pegolotte 2-  1. E a completamento della ‘giornata’ segnaliamo Real Padova – Murialdina 1-2, ed infine Brusegana winner 8 -0 vs Juvenilia ( ultimo a quota zero).

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per l’adriese Giuseppe Donà detto Bagoto, con tanto di targa premio by storici tifosi granata, come anche in apertura di fotogallery col flash che ho scattato al Bettinazzi di Adria con ( da sx) Ferruccio Casellato, Umberto Biasioli, Luciano Frigato, Giuseppe ‘Bagoto’ Donà, Renzo Sarti.
A seguire , giusto perché concluderemo il nostro viaggio con la emblematica ‘balla di paglia’ con tanto di scritta “Non Mollare Mai”, vi proponiamo il trittico flash dedicata a Thiago Motta centrocampista nel PSG che non ha bisogno di essere messo nel titolo di questa rubrica, perché …. il Made in Italy di Thiago va al di là delle convocazioni del Ct Conte e delle problematiche di inizio carriera quando suo papà Carlos Roberto è ‘passato’ in Municipio a Polesella, per poter ottenere la certificazione originale e necessaria per ottenere , come figlio di emigrati, quel passaporto che fu poi la base di lancio di Thiago nel Grande Calcio partendo finalmente da ‘tesserato comunitario’  nella ‘seconda squadra del Barcellona’.
Un preludio per onorare anche Rey Volpato e Marco Zamboni con la certificazione by wikipedia della loro lunga e onorata carriera al di là del fatto che domenica li abbia visti giocare nel match di Eccellenza tra l’Adriese e il Bardolino.
E la triade Oscar Cavallari, massaggiatore Amari e dottor Pietro Vitiello che fanno da …apripista ai festeggiamenti dei ‘granata’ per il primo gol segnato da quel Francesco Zanellato che per quanto riguarda il tap-in è uno specialista ormai collaudato.

 

 

 

Nelle successive foto-statiche proponiamo in tandem flash ancora Volpato & capitan Zamboni, quindi il cambio tra Marangoni e Guccione, poi nel post match il tandem smile MKlan-portiere e Guccione –bomber coi baffi. Quindi Giuseppe Brentegani mister e friend di Boccato storico ‘boys’ dell’Adriese, mentre per la serie …boys attuali vi propongo in trittico da sx bomber Zanellato con Andrea Dall’Ara ( difensore Union Ripa La Fenadora) e Matteo Dall’Ara duttile trequartista granata.
Personaggi da Oscar, come Guido Fraccon che ho poi fotografato con l’ex blucerchiato Mousse Cissè , poi Lavagnese (serie D ligure) e Sterilgarda Castiglione (MN)  fino a … Bardolino today.
Perché nella vita si può volare alto come si può volare basso; l’importante però è credere in sé stessi e magari , per non essere considerato l’eterno bambino della porta accanto, cambiare location per poterlo dimostrare.
Dando il massimo di sé stessi ascoltando tutti , perché si può imparare anche dalle situazioni negative. Ne sanno qualcosa anche Quelli in tandem nei vari flash finali. Dal portiere Tomnasi che domenica ha parato un rigore pro-Crespino Guarda Veneta al Grande Saul Malatrasi che dalla Grande Inter di Mago Herrera era ‘sceso’ nel Lecco, ma poi è risalito nel Grande Milan di paron Rocco.

 

 

Due Personaggi che sono in foto col sottoscritto, mentre in tandem by Delta Calcio Rovigo vi proponiamo Fabrizio Zuccarin & Alessandro Rossi recentemente ritornato come tecnico nel settore giovanile targato Delta Calcio Rovigo, per  consentire a Vito Antonelli di essere mister a tempo pieno con la ‘prima squadra’ della Visentini Family.
Cosa dire a tutti loro? Semplicemente che – vedi flash finale – il concetto filosofico “non mollare mai” darà sempre frutti copiosi, anche se l’Arte viene esposta come vuoto a perdere nell’Oasi di Panarella.
Tanto ci sarà sempre un Sottovia qualsiasi che ne saprà cogliere l’insegnamento più profondo: imparare e dimostrare rispettando gli altri per fare squadra meglio.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it