Adriese e Rovigo ko. Lapecer e Loreo vittorie speranza. Cade la Villanovese a Bottrighe

Miss DELTA 2000, la fisarmonica suona per Te (by "Quelli dell'Ente", altra ECCELLENZA...)


26/04/2010

Tanti gol in zona cesarini, e tante illusioni sono crollate. Ma andiamo con ordine, segnalando che in SERIE D entrambe le polesane sono cadute malamente. L’Adriese di mister Augusti è caduta in casa, dopo che era andata in vantaggio con Marandella. Purtroppo i granata sono rimasti in 10 per l’espulsione di Bellemo per doppia ammonizione. Colpa di una errata ‘trascrizione’ dell’arbitro ( chissà se le riprese televisive possono rilevarlo e documentarlo…).  Scrive Luigi Franzoso su La Voce di Rovigo:<< Tra il 35’ e il 38’ l’arbitro compromette la partita dei padroni di casa: Marandella commette fallo ma viene ammonito Bellemo, che 3’ più tardi riceve il secondo cartellino giallo per un fallo inutile  a centrocampo e va anzitempo negli spogliatoi>>. Resta il fatto che poi l’Adriese è stata sconfitta per 3-1 dal Castellana e adesso per l’Adriese del presidente Olivo Frizzarin la salvezza passa soltanto attraverso i play out. Per quanto riguarda la sconfitta del Rovigo, beh 4-1 in casa della Virtus Castelfranco determinano l’uscita definitiva del Rovigo di mister Parlato dalla corsa play off, in un campionato già stravinto dal Pisa.

Per la PROMOZIONE va segnalato che per la già promossa Delta 2000 continua la serie positiva, visto che grazie a bomber Braggion ha impattato 1- 1 in casa del Bagnoli San Siro affamato di punti salvezza. E domenica ci sarà festa grande a Porto Tolle, magari con “Quelli dell’Ente Delta’ che suoneranno ancora con le loro fisarmoniche fino a notte tarda, come una sera d’estate poco tempo fa ( vedi foto). Tra amarcord e gioia per la storico salto in Eccellenza, là dove il geometra Umberto Cavallari, il presidente Mario Visentini, Piero Carnacina, mister Zuccarin e tutta la squadra e tutto lo staff canterà …”we are the champions” con tanto …riso del Delta.
Positivo anche il pareggio del Porto Viro che ha impattato 0-0 in casa con la Nuova Piombinese. Un punto che fa classifica in zona play off, anche se il mister Pasquale Di Girolamo - ai taccuini di Fausto Gnan su Il Resto del Carlino – ha dichiarato che “ adesso purtroppo non dipende solo da noi”. E se lo dice il mister Di Girolamo c’è da credergli, anche se il Porto Viro mantiene 3 punti di vantaggio sia sul Conselve che sul Lapecer , peraltro entrambe vincenti e quindi avvicinatesi.
Per quanto riguarda il Lapecer di mister Lorenzo Meneghini, beh grazie alla vittoria per 2-1 sul Pozzonovo ( rigore di Grassi e gol del solito Marzola) adesso ci proverà ancora. Chissà, se il Lapecer si fosse ‘resettato’ già nel girone d’andata adesso sarebbe dentro zona play off. Probabilmente la troika Luca Pavarin presidente – Gianluca Sattin ds e mister Lorenzo Meneghini aveva bisogno di tempo per trovare ‘intesa’ tecnico-tattica col pianeta veneto della Promozione. La storia insegna che ogni mister rende il 100% di sé stesso al terzo anno, e per Meneghini ‘esperienza emiliana’ questa è maggiormente ‘regola aurea’. Anche per questo il trend finale di questo campionato sarà da …rialzo in borsa, perché può fare 6 punti nelle restanti due partite, visto anche gli avversari abbordabili.

 

Tutto da decidere per le tante polesane del campionato di PRIMA CATEGORIA.
Innanzitutto ci prova ancora il Loreo che domenica ( in cronaca per Delta Radio con Nicola Cappello de Il Resto del Carlino al fianco) ho visto vincere e dominare per 3-0 a Cà Venier contro i Blucerchiati ( vedi foto).  Gol di Davide Zennaro ‘lo squalo’ , che ha sfruttato la sua esperienza andando in scivolata a ribattere in rete il tiro che Alberto Veronese era riuscito a deviare su Fortina. Si fa presto a dire…dov’era la difesa. Purtroppo per i Blucerchiati poi ha inciso anche l’infortunio di capitan Paolo Broggio (in foto, nella classica entrata in campo con Donà del Loreo) , uscito’ perché involontariamente colpito al voto da una rovesciata in area di Davide Zennaro. Ma il Loreo di mister Resini è forte …anche in panchina ( vedi Bellemo, Segato e Andriotto che da altre parti sarebbero titolari). Così il raddoppio di Donà nel primo tempo e la terza rete di Fortina nella ripresa ha sigillato il 3-0 del Loreo ( nella foto, i titolari in maglia bianca) . Per una gioia completa che è sfumata davanti agli spogliatoi, quando le radioline hanno segnalato che anche l’Union At aveva vinto in sorpasso, 3-2  gol di Vigna al 93’, sul Vigo di mister Malaman che aveva recuperato addirittura il doppio svantaggio.

Insomma, sarà un finale da brividi, anzi uno slalom parallelo visto che l’Union At ha soli due punti di vantaggio sul Loreo. E anche i play off sono tutti da seguire, visto che al terzo posto c’è sempre la Tagliolese ( 2-1 esterno a Fiesso Umbertiano, gol di Moschini e Lazzarini) , ma con un solo punto sui veronesi del Bevilacqua che ha superato il Boara Polesine per 2-1 in piena zona cesarini. E poi per l’ultimo posto disponibile play off sono ben tre le squadre in corsa. Innanzitutto è stata brava l’Altopolesine di mister Grillenzoni a battere per 2-0 il Porto( reti di Dervishi e Rambaldi) , agganciando così al quarto posto ( punti 43) l’Atheste che ha pareggiato 1-1 col Badia Polesine già salvo. Piuttosto ha frenato il Boara Pisani ( punti 42) che a Crespino è stata bloccata sull’1-1 da quella Fulgor di Luca Fabbri giocatore – allenatore che le sta provando tutte per trovare la salvezza diretta senza passare dai play out. Un discorso che invece adesso vede abbastanza tranquillo lo Scardovari che a quota 32 mantiene + 4 punti sulla Fulgor stessa.
Una discorso talmente aperto, quello dei play out, che fa diventare ancor più incerto questo finale di campionato, visto ch sul fondo sono appaiate Casale Scodosia e Boara Polesine a quota 23, con un solo punto di svantaggio dalla Fiessese e 3 punti dai Blucerchiati.

Variazioni sul tema ‘alta classifica’ anche in SECONDA CATEGORIA. Innanzitutto perché ci ha pensato il Bottrighe ( in foto, la squadra ‘maglia gialla’ con lo staff dirigenziale) a scombussolare le carte battendo per 2- 0 la capolista Villanovese grazie a due rigori trasformati da quel Luca ‘Nadal’ Piombo che ‘sotto rete’ è preciso …quanto a tennis. E così mister Arsenio Pianta che col suo Cavarzere ha sbancato per 2-1 il Canaro in zona cesarini ( ma con Filippo Capuzzo aveva prima sbagliato un rigore) ha rifatto sorpasso in vetta sulla Villanovese. Per gli altri posti play off continua a correre in terza posizione il Frassinelle del presidente Franco Fredini ( in foto primo a dx, col sindaco Pasqualin tra gli storici dirigenti Milani in versione ‘Vecchie Glorie’) vincente 3-1 a Zona Marina, e in quarta il San Vigilio ( 3-0 sulla Bosarese), mentre al quinto posto ha rallentato l’Arquà di Fiorenzato (si è fatto agganciare dal Bottrighe di Biasiolo) perché ha subito il pari 2-2 col Gaiba, gol di Calignano al 90’.

Per quanto riguarda la zona bassa, da sottolineare la vittoria per 3-0 della Lendinarese sull’Eridano mentre il Rosolina ha perso in casa ( 0-1 contro la Stientese) Importante anche la vittoria –ossigeno del Costa per 3-1 sul San Pio  X, così ..restano in tante a soffrire. Cioè partendo dal fondo, il tandem Canaro – Bosarese, quindi Rosolina, poi Lendinarese e Zona Marina in tandem, appena un punto sotto il Costa.
Per quanto riguarda la TERZA CATEGORIA, nel girone A il Castagnaro di mister Pellegrinelli viaggia sempre a + 4 sul Santa Sofia, visto che i primi hanno battuto per 7-3 il Guarda mente i secondi hanno schiacciato 5-0 il Ficarolo in riva al Po. Al terzo posto la Fluminense ha vinto 3-0 sul Grignano, al quarto il Bergantino ha battuto la Nuova Maddalenese per 3-1 in riva al Po, mentre il Pontecchio ha fatto rallenty per aver pareggiato 0-0 col Polesella, che peraltro resta sotto di 2 punti. Fuori corsa ci sono stati questi risultati: Aurora 2009- La Vittoriosa 1-0, quindi La Gazzella – Spinimbecco 1 – 0.
Invece nel girone B… hanno vinto tutte quelle che stanno davanti, da superstar Pettorazza ( 3-1 sul Due Torri) al Papozze ( 2-1 in casa del Duomo), dallo Stanghella (4-0 sul Buso) al Granzette 4-3 sul Cà Emo). Tutto secondo scaletta e secondo pronostico, come la vittoria dell’Atletico Villa (2-1 sulla Turchese). Fuori corsa questi risultati: Roverdicré – San Martino 1 – 0 e quindi Santelenese – Beverare 4-1.
EXTRATIME/ Solo in Promozione ci sono stati due match finiti 0-0 ( Porto Viro – Piombinese e poi  Thermal – Campetra), mentre in Prima e in Seconda categoria si è segnato da per tutto, come altrettanto nei due gironi di Terza categoria, salvo il match tra Pontecchio e Polesella. E sarà così anche domenica prossima, altro che …fioretti di maggio.



Sergio Sottovia
www.polesinesport.it