Agli Europei in Austria “11 Medaglie” ITALIA “Prima Giornata”/ Per Skating RO “argento” Riccardo Passarotto e Top Ten Mattia Diamanti


Euforia in casa azzurri per l’Italia del CT Presti, altrettanto in casa Skating Rovigo per le performance azzurre di Riccardo Passarotto e Mattia Diamanti, protagonisti tra podio e dintorni.
Insomma chi ben comincia è a metà dell’opera; perciò vi proponiamo in sequenza News il reportage su quanto è successo in Austria nell’Inline-Speedskating European Championships 2015 / E oltre alla Main Nes puntuale by Paolo Ponzetti vice presidente Skating Club Rovigo vi proponiamo come seconda Main News  tutta la soddisfazione targata Italia del Ct Presti pubblicata sul sito www.fihp.org, visto le 11 medaglie conquistate dagli azzurri nella prima giornata di gare sulla pista di Worgl , nel Tirolo.
PRIMA MAIN NEWS ( di Paolo Ponzetti, mail 22.07.2015)/ PATTINAGGIO CORSA: SKATING CLUB PROTAGONISTA AGLI EUROPEI IN AUSTRIA: MEDAGLIA D’ARGENTO PER PASSAROTTO, GRANDI PIAZZAMENTI PER DIAMANTI
Vicecampione d’Europa: si è tinta d’argento la prima parte del Campionato continentale di pattinaggio corsa che si svolge in Austria e vede impegnati i due atleti dello Skating Club Rovigo, Mattia Diamanti e Riccardo Passarotto.
Ieri sera (martedì) sono finite le prove nella pista di Worgl, nel cuore del Tirolo, e Riccardo Passarotto ha conquistato una medaglia d’argento mentre Mattia Diamanti ha centrato due splendidi piazzamenti.

Passarotto è salito sul secondo gradino del podio nei 300 metri a cronometro della categoria Junior A. Nelle qualificazioni ha fatto segnare il miglior tempo (24"438), mentre nella finale con i migliori 12 si è leggermente peggiorato (24"442) dovendosi inchinare all’altro azzurro Marco De Flaviis (24"387). Un pizzico d’amarezza ma anche tanta soddisfazione per una splendida medaglia d’argento che conferma il risultato di 12 mesi in Germania.

Nei 500 sprint il 19enne rodigino ha superato con autorità i primi due turni di qualificazione (si gareggia in quattro), mentre in semifinale è stato troppo attendista: partito alle spalle dell’altro azzurro, Roberto Fiorito, Passarotto nel rettilineo finale è stato affiancato e battuto dallo spagnolo Borja Navarro con spaccata mozzafiato e caduta del rodigino sul traguardo: 40"837 il tempo dell’iberico e 40"840 quello dell’azzurro che è giunto terzo ed è stato eliminato dovendosi accontentare del sesto posto finale (era stato bronzo agli Europei 2014).



Mattia Diamanti ha gareggiato negli Assoluti, contro il gotha del rotellismo europeo e questo l’ha pagato a livello emotivo nella prima gara, i 300 metri. Il campione italiano in carica dei 100 sprint si è qualificato con il nono tempo (24"281) e nella finalissima, pur migliorandosi (24"277) non è riuscito a scalare qualche posizione arrivando comunque ottimo nono.
Smaltita l’emozione e presa completamente fiducia nelle propria possibilità martedì il 20enne padovano di Barbona è stato protagonista nei 500 sprint. Turno dopo turno si è imposto all’attenzione sino a conquistare la semifinale dove si è trovato insieme al veterano azzurro Andrea Angeletti il quale ha fatto valere la propria esperienza qualificandosi alla finale dove poi ha vinto l’argento, mentre Diamanti si è "dovuto accontentare" di un ottimo settimo posto.

Un bilancio molto positivi per i due atleti allenati dallo staff guidato da Roberta Ponzetti con la collaborazione di Paola Gallo, Nicola Battocchio e il preparatore atletico Roberto Nalin. «Indubbiamente - commenta il presidente Federico Saccardin - seguiamo costantemente i nostri atleti e venerdì saremo a Innsbruck perché siamo certi che possono dare altre grandi soddisfazioni alla società e all’intero sport polesano. Sono un esempio di uno sport puro e pulito».
Oggi e domani due giorni per riposare e trasferirsi a Innsbruck dove da venerdì inizieranno le gare su strada nella zona dello stadio olimpico: i due atleti dello Skating Club Rovigo hanno le carte in regole per ottenere altri risultati di prestigio e ricambiare la fiducia del commissario tecnico Massimiliano Presti.

SECONDA MAIN NEWS  ( by www.fihp.org)/ CONCLUSA LA PRIMA GIORNATA DEI CAMPIONATI EUROPEI CORSA 2015 JUNIOR E SENIOR: INIZIO POSITIVO PER LA NAZIONALE ITALIANA
Inizio positivo, per la Nazionale Italiana, nella prima giornata dell’Inline-Speedskating European Championships 2015 Cat. – Juniores A/B - Seniores M/F. Gli azzurri, infatti, portano a casa ben undici medaglie.
La prima medaglia è arrivata già nella prima gara, 300 m Junior B Ladies, dove Giorgia Bormida, con una grande prova, bissa il successo del Campionato Europeo dell’anno passato e conquista il primo gradino del podio. Sesta invece l’altra italiana in gara, Giorgia Mincella. Altre due medaglie arrivano dalla gara 300 m Junior B Man, dove Enrico Rossetto, con una bellissima prestazione, riesce a conquistare il primo posto superando di pochi centesimi il connazionale Enrico Favaretto, che si piazza sul secondo gradino del podio. Mentre, Leonardo Martina, schierato come terzo dal CT Massimiliano Presti, in una gara non sua, riesce comunque ad ottenere un ottimo quarto posto.

Nei 300 m Junior A Ladies Giulia Bonechi ottiene il terzo posto portando a casa un altra medaglia per l’Italia. Mentre, nei 300 m Junior A Man Marco De Flavis e Riccardo Passarotto si aggiudicano rispettivamente il primo e il secondo posto.
Nella gara dei 300 m Senior Ladies, abbiamo assistito ad un ottima prova di Erika Zanetti, che si deve però accontentare del secondo posto, lasciando il primo gradino del podio all’austriaca Vanessa Bittner. Nella stessa gara, l’altra azzurra, Giulia Bongiorno, non riesce ad andare oltre il sesto posto. Nei 300 m Senior Man, invece, gli azzurri non riescono ad andare a podio. Andrea Angeletti non va oltre il quinto posto, Danny Sargoni si classifica ottavo e Mattia Diamanti, al primo anno di categoria, si piazza al nono posto.

Subito dopo le premiazioni della specialità 300 m si sono svolte le gare di fondo. Nelle gara 5.000 m Points Junior B Ladies, Veronica Luciani, per una piccola sbavatura che le costa un punto, perde il primo posto e si deve accontentare del secondo gradino del podio anche se a pari punti con la spagnola Ana Humanes. Nella 5.000 m Points Junior B Man Daniele Di Stefano, primo degli italiani, non va oltre il quarto posto.

Nella gara dei 10.000 m Points / Elimination Junior A Ladies arriva un altra medaglia per l’Italia. Martina Zanini, autrice di una bella gara, giocata fino alla fine contro la danese Elena Møller Rigas, deve accontentarsi dell’argento. Ottima la prova delle altre due azzurre in campo, Marini Michela e Franco Alessandra, che hanno ben supportato la Zanini. Nei 10.000 m Points / Elimination Junior A Man arriva un altra medaglia per l’Italia con Daniel Niero che si aggiudica l’argento.
Nella 10.000 m Points / Elimination Senior Ladies l’Italia riesce finalmente a conquistare l’oro grazie a Francesca Lollobrigida. Nei 10.000 m Points / Elimination Senior Man, invece, Fabio Francolini è stato in podio fino agli ultimi tre giri, quando una rovinosa caduta gli ha impedito di finire la gara.

Questo il commento, a fine gara, del CT Massimiliano Presti: “Grande prova dei ragazzi quest’oggi. Nei 300 m Junior B la Bormida ha messo in riga le avversarie e conquistato l’oro mentre il duetto Rossetto-Favaretto ha fatto una gara strepitosa. Rossetto ha dato prova di grande personalità e Favaretto mi ha ripagato della fiducia che ho riposto in lui scegliendolo come secondo velocista. Nella gara 300 m Junior A ottima prova della Bonechi e di De Flavis e Passarotto autori di una prova strepitosa da incorniciare. Nella 300 m Senior Ladies buona la prova di Erika Zanetti e non all’altezza delle sue possibilità quella della Buongiorno, che spero possa rifarsi quanto prima. Mi rammarico, inoltre,per il malinteso tra le ragazze nella gara 5.000 m Points che ci è costato l’oro mentre per quel che concerne i ragazzi, ottima prova di Di Stefano che ha fatto del suo meglio per restare al passo dei francesi.

Per quanto riguarda i 10.000 m Points / Elimination sono contento della prestazione di Niero, che pur restando isolato, coglie un argento. Bramante e Marsili hanno fatto del loro meglio. Mentre per ciò che riguarda le ragazze della 10.000 m Points / Elimination ottima la prova della Zanni, che ha lottato fino alla fine, e della Franco e della Marini, che hanno fatto ciò che avevo chiesto loro. Finalmente, dopo tre secondi posti, arriva l’oro della Lollobrigida con una prova di carattere, furbizia e forza. Infine mi rammarico per la caduta di Francolini, che lo ha costretto al ritiro, e volevo sottolineare, comunque, la prova di Bugari e Angeletti, autori di una buona prestazione".


EXTRATIME by SS/ La cover è per il tandem azzurro Passarotto & De Flaviis con a finaco lo spagnolo Garcia, medagliati europei nei 300 a cronometro.
Poi per quanto riguarda la fotogallery proponiamo in sequenza Riccardo Passarotto (spettacolare l’arrivo in spaccata nella semifinale dei 500 sprint ) e Mattia Diamanti impegnati nelle due specialità agli Europei in Austria, certificati dalle relative classifiche finali.
Quindi per la gioia ‘azzurra’ ecco il “quintetto azzurro” proposto by Fihp in apertura del sito federale post prima giornata.
E dulcis in fundo il tandem Riccardo Passarotto & Mattia Diamanti per la soddisfazione ‘azzurra’ targata Skating Club Rovigo ampiamente soddisfatti delle loro performance.

Paolo Ponzetti & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it