Alberto Malengo “ricorda” Carlo Zoppellari “Campione & Signore” e chiede alle sue figlie Fabia e Milla 'contatto' by Il Cairo/Egitto. Speriamo!


24/03/2011  

Lunedì scorso è scomparso l’amico Carlo Zoppellari e mi ha cercato più volte l’amico Simone Bonafin de La Voce di Rovigo. Ma io ero a giocare a tennis. Poi finalmente il contatto e la notizia: la morte di Carlo Zoppellari che io conoscevo bene. Quanto lo stimavo? Dico solo che gli ho dedicato la ‘cover’ del mio primo libro POLESINE GOL, con il ‘SIGNOR CARLO ZOPPELLARI che svettava in maglia biancorossa del Lanerossi Vicenza. Scrissi ‘in perentorio stacco aereo sul mitico Silvio Piola’. Poi in attesa di pubblicare per ‘intero’ tutto il testo by Libro gli ho già dedicato una Personaggio Story su questo sito www.polesinesport.it nella rubrica guarda caso “Campioni & Signori” (dove vi rimando). Poi Simone Bonafin mi ha passato Paolo Romagnolo ‘rodigino’… Ovvio che gli ho detto che può prendere ‘tutto ciò che vuole dal testo, compreso le foto.
Un signore Romagnolo a chiedere ciò che altri possono pescare (tutti) tranquillamente facendo copia/incolla senza chiedere.  Altrettanto “Signore” è stato l’amico ALBERTO MALENGO, che ci ha mandato una SPECIALE MAIL/RICHIESTA ma che non ha bisogno di presentazioni né a livello tennistico/sportivo né a livello di sensibilità umana
Di lui insegnante/marito/padre, di suo figlio Daniele “Campione di Baseball” e della sua ‘signorile serenità’ familiare/professionale che ‘giustamente’ molto spesso abbiamo solo ‘sfiorato’.
Ma che conosceva anche quel gran ‘Signore’ di Carlo Zoppellari, col quale anch’io ho avuto la fortuna di giocare alcuni “doppi di tennis” nel periodo dell’intervista ‘step by step’ in cui i è raccontato per il mio primo libro della trilogia Polesine Gol.
Ecco, detto solo questo come premessa, vi propongo subito la mail che il ‘pluricampione di tennis’ Alberto Malengo mi ha mandato:<< Ciao Sergio, volevo salutare anch’io l’amico Carlo Zoppellari. Mi ha sempre spinto a giocare, voleva che diventassi un maestro di tennis, mi ha insegnato a giocare il doppio, mi chiamava in campo quando mancava qualcuno ai fatidici doppi delle ore 14 al Tre Martiri. Mi ha sempre seguito , mi ha sempre chiesto di mia moglie dei mie i figli . . . . un saluto. Ciao Carlo. È possibile contattare una delle figlie per un saluto, indirizzo o e-mail? Grazie Sergio. A presto.>>

COSA POSSIAMO FARE? PROVARCI , COME QUANDO HO SCRITTO “PRONTO PRONTO …” E UNA SUPERSTAR DEL CALCIO MI HA GIRATO LA “SUA MAIL” PER UN INCONTRO “PARENTALE”

Perciò , in punta di piedi e senza tante ‘carambate’, abbiamo messo la nostra ‘richiesta/preghiera’ nel titolo, visto che una flebile speranza c’è. Quella che ci pensi internet sfruttando il titolo civetta/calamita, visto che anche stamattina ( vedi foto) , come alcuni giorni fa, proprio da Il Cairo ci sono stati ‘contatti’ sul nostro sito partendo dalla chiave di ricerca “Zoppellari Carlo  campionati italiani”.

Un personaggio che, come ho detto a Paolo Romagnolo de La Voce di Rovigo, aveva ‘grande stile e modi sempre gentile’ col suo speciale humor, come ha ben sottolineato Gianfranco Piombo presidente del Circolo Tennis Rovigo, del quale peraltro proprio il ‘dottor Zoppellari’ era stato in precedenza e a lungo presidente. Un Signore ma alla mano anche coi più ‘semplici’ , Carlo Cavallari, capace di parlare in inglese e raffinato anche mentre si giocava il ‘doppio’. Un personaggio  che ha lasciato ottimi ricordi  dove ha giocato. Come ad esempio a bari, visto che la Gazzetta del Mezzogiorno si è interessata e – sempre chiedendo permesso- ha pubblicato un ampio stralcio della sua storia calcistica da “Campione & Signore”.
Ecco , se fosse per me, metterei qui sotto tutto l’articolo /pagina by Paolo Romagnolo de La Voce di Rovigo.
Dove si parla anche di alcuni speciali ricordi polesani, come quelli del citato Gianfranco Piombo, di Massimo Borgato fiduciario provinciale Fit, di Clelio Mazzo delegato provinciale Figc.
Però dobbiamo restare in tema, e allora facciamo nostra la richiesta by Alberto Malengo e la giriamo ‘rispettosamente e con speranza’ a Fabia e Milla, le due figlie di Carlo Zoppellari
Che hanno scelto di vivere in Egitto, dove appunto è andato a trascorrere in famiglia la parte finale della sua vita il ‘Signor’ Carlo Zoppellari.
Quello che avevo incontrato per quella “intervistoria” nel suo appartamento a San Pio X e che poi si era trasferito in casa di Riposo a Rovigo giusto dove ci ha pensato Beppe Osti a fargli avere il libro story Polesine Gol , che ‘gli spettava di diritto e per signorilità’.
Un signore, Carlo Zoppellari, di cui ricordo diversi speciali flash ‘fuori onda’ : Dai suoi commenti su quella ‘impensabile e necessariamente larga vittoria’ del Lanerossi Vicenza sulla Juventus e che valse la salvezza, ai ricordi e alle amicizie ‘dirette e legate’ al Grande Toro e alla sua scomparsa, fino alle confidenze sia familiari che della vita a fianco dei campionissimi dell’Inter, pardon dell’Ambrosiana di Meazza & Company.
Perciò … Grazie Alberto Malengo da Rovigo e grazie alle ladies’ Fabia e Milla Zoppellari by Il Cairo/Egitto di cui ‘preghiamo’ per una risposta da girare in nome del gentleman che ho avuto la fortuna di conoscere.
Come peraltro scrisse uno dei suoi più cari amici Gianantonio Cibotto titolando così nel Diario Veneto:<< Carlo, che basta vardarlo e se sente de amarlo>>.



Sergio Sottovia
www.polesinesport.it