Alessio Rossano Bellan al Rally Valli della Carnia su Renault Clio R3 vince la 2^ prova, ma si ritira causa malore Cinzia Bernardini navigatrice


16/07/2019

La medaglia è sempre double face, ma il risultato finale è ciò che conta. Certo per Alessio Rossano Bellan aver vinto la seconda prova al Rally Valli della Carnia , sulla sua Renault Clio R3, significa qualità, ma a causa di un malore della sua nuova navigatrice Cinzia Bernardini ha dovuto ritirarsi , restando a secco di punti.
Come ben spiega Fabrizio Handel nel seguente reportage dalla provincia di Udine, dove si è corsa la kermesse che ha comunque visto protagonista il pilota della Monselice Corse, anche se rimasto ancora a secco di punti.

Davvero una annata storta, per ARB da Taglio di Po, che ha ormai compromesso tutte le classifiche dei campionati in cui era impegnato.

ANTEPRIMA NEWS ( di Fabrizio Handel, mail 09.07.2019) / UN VALLI DELLA CARNIA DI SVOLTA PER BELLAN

Il pilota di Taglio di Po, dopo due battute a vuoto, punta tutto sull'evento friulano per le residue speranze di rincorsa alla Coppa Rally ACI Sport ed al Trofeo Clio R3 Open.

Taglio di Po (Ro), 09 Luglio 2019 – Invertire la rotta è l'imperativo che spinge Alessio Rossano Bellan in direzione Ampezzo, in provincia di Udine, per affrontare il Rally Valli della Carnia.
L'appuntamento friulano, tra i più apprezzati dell'intero panorama rallystico in Triveneto e non solo, è pronto ad accogliere, tra Sabato 13 e Domenica 14 Luglio, il pilota di Taglio di Po, il quale si presenterà sulla pedana di partenza con tanta voglia di riscattare la sfortuna patita nelle precedenti trasferte, concluse con un magro bottino, al Rally Bellunese ed al Dolomiti Rally.
I problemi di natura tecnica, che hanno afflitto il propulsore della Renault Clio R3, hanno messo in seria discussione la rincorsa ai due obiettivi dichiarati del portacolori di Monselice Corse.
Scorrendo la classifica della Coppa Rally ACI Sport, in quarta zona, il tagliolese figura attualmente al quinto posto, accusando un passivo di ben quattordici punti dalla vetta.
Il coefficiente maggiorato del Valli della Carnia, a 1,5, unito a quello del Rally del Friuli tiene ancora in vita le speranze di rimonta, con la consapevolezza della difficoltà nel conseguirla.
Una situazione che si ripete, con minore incisività, anche nel Trofeo Clio R3 Open dove la classifica provvisoria, della quarta zona, vede Bellan al terzo posto con un gap di 32,4 punti, causato dall'unico stop del Rally Bellunese, per cedimento del motore, quando era secondo.

“Il Valli della Carnia sarà decisivo per noi” – racconta Bellan – “perchè i problemi avuti al motore, al Bellunese ed al Dolomiti, hanno creato una situazione molto sfavorevole a noi. Quello che, nella nostra economia, pesa di più è l'aver perso il secondo posto del Bellunese. Sarebbero stati punti ottimi per entrambe i nostri obiettivi ed invece siamo rimasti a bocca asciutta. Speriamo, anzi vogliamo, che il Valli della Carnia possa portarci una svolta positiva.”

Aria di novità in abitacolo, sulla francesina griffata Bolza Corse, con l'arrivo di Cinzia Bernardini.

“Cinzia ha maturato una buona esperienza su vetture prestigiose” – aggiunge Bellan – “e sicuramente potrà aiutarmi a crescere. Abbiamo svolto un buon lavoro durante le ricognizioni e mi sento tranquillo e fiducioso. Ci siamo trovati bene e sono certo che potremo divertirci.”

 

Due le frazioni di gara in programma per l'edizione 2019 del Valli della Carnia, con inizio previsto Sabato, alle ore 18 da Ampezzo, per i due passaggi sulle speciali di “Feltrone” (7,40 km) e “Voltois” (2,20 km), con il secondo alla luce delle fanalerie supplementari.
Sei i crono pronti ad attendere i concorrenti alla Domenica seguente: due tornate su “Invillino” (6,90 km), “Fusea - Lauco” (12,00 km) e “Passo Pura” (13,50 km) completeranno il programma.

“Il Valli della Carnia è tanto bello quanto difficile” – conclude Bellan – “con l'incognita del meteo che potrebbe rendere la vita ancora più ostica. La speciale del Passo Pura farà sicuramente la differenza. Avendo già corso qui, lo scorso anno, partiremo da una buona base. Si correrà anche di notte, situazione che non amo particolarmente, ma siamo pronti a dare il massimo.”


MAIN NEWS ( di Fabrizio Handel , mail 16.07.2019) / IL RISCATTO DI BELLAN DURA SOLO DUE SPECIALI

Il pilota di Taglio di Po, al Rally Valli della Carnia, torna protagonista, vincendo la seconda prova, ma si vede costretto al ritiro per un malore della navigatrice.

Taglio di Po (Ro), 16 Luglio 2019 – Un lampo, di una sola prova speciale, è stata la durata del riscatto avuto da Alessio Rossano Bellan al Rally Valli della Carnia, vissuto in provincia di Udine tra Sabato e Domenica scorsi, prima che l'ennesimo colpo gobbo, di una stagione sempre più avara, si materializzasse al termine del primo passaggio sulla “Voltois”.
Il pilota della Renault Clio R3, curata da Bolza Corse ed iscritta per i colori della scuderia Monselice Corse, scendeva dalla pedana di partenza di Ampezzo con Cinzia Bernardini.
Presenti tutti i diretti rivali, nella rincorsa alla Coppa Rally ACI Sport ed al Trofeo Clio R3 Open, con un unico assente di lusso, il giovane Alberto Paris, leader della serie della casa d'oltralpe.
Una ghiotta possibilità, quella offerta dalla mancata partecipazione del pilota bellunese, che poteva permettere al tagliolese di ritornare protagonista, nonostante lo zero segnato in apertura.
La prima prova speciale, quella di “Feltrone”, vedeva Bellan partire cauto, non trovandosi a proprio agio sull'inedito tratto iniziale proposto dall'organizzatore.

“Sapevamo che il Valli della Carnia era una gara da dentro o fuori” – racconta Bellan – “perchè con la situazione ormai compromessa nella Coppa Rally ACI Sport, in quarta zona, potevamo nutrire ancora qualche speranza solamente nel Trofeo Clio R3 Open. Il fatto che Paris non fosse presente, il primo in campionato, rendeva la lotta con Rampazzo un duello importante per cercare di recuperare il gap e ritornare in corsa. Sulla prima prova abbiamo fatto fatica perchè il tratto iniziale era particolarmente insidioso ma anche perchè io e Cinzia dovevamo trovare la giusta quadra in abitacolo. Usciti dalla prova lei ha accusato un malore ma, nonostante le avessi proposto di fermarci, ha voluto continuare e così siamo entrati sulla successiva.”

Sulla corta “Voltois”, poco più di due chilometri, Bellan metteva le ruote della propria Clio davanti a tutti, seppur con distacchi ininfluenti nel trasformare la classifica provvisoria, lanciando un importante segno di rinascita, linfa vitale per la sin qui sfortunata stagione del polesano.
Nel successivo trasferimento il riacutizzarsi del malore, alla propria compagna di abitacolo, sanciva la parola fine alla trasferta del pilota di Taglio di Po, che decideva di parcheggiare.

 

“Rotto il ghiaccio della prima speciale” – aggiunge Bellan – “abbiamo iniziato a spingere sulla seconda e, grazie anche ad un fondo a noi più congeniale, siamo riusciti a segnare il miglior tempo. Purtroppo, una volta passato il controllo orario, Cinzia è tornata a star male, pesantemente, sino a perdere i sensi durante il trasferimento. Ho quindi deciso di fermarmi e di chiamare i soccorsi. Mi dispiace molto per l'accaduto ma sono molto più contento che ora lei sia tornata a stare bene. Nonostante siano stati pochi i chilometri che abbiamo percorso assieme abbiamo dimostrato che possiamo essere competitivi. Sarebbe stato bello vedere come poteva evolversi la gara, visto che eravamo solo alla seconda speciale. Con questo ritiro, il terzo zero nella Coppa Rally ACI Sport ed il secondo nel Trofeo Clio R3 Open, direi che la stagione è compromessa. Valuteremo nelle prossime giornate come affrontare il nostro futuro stagionale.”

EXTRATIME by SS/ In cover e contro cover Alessio Rossano Bellan in azione nel Rally Vali della Carnia ( immagini by Fotosport)  , mentre al centro della fotogallery ( immagine di repertorio a cura di Mike's Photo per Rallyciak) vi proponiamo Bellan in azione nel precedente Rally delle Dolomiti.

Fabrizio Handel & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it