Andrea Alberto Pellegrini “Supermedagliato” per l’Italia alle Paralimpiadi: da Atlanta 1996 a Sydney, da Atene a Pechino e Londra 2012; tra fioretto, spada, ORO sciabola, poi basket/ Ora Campione d'Italia 2015 ad Adria nel fioretto in carrozzina


Davvero speciale la news che il rodigino Fabrizio Pivari ci ha spedito con riferimento alle performance di Andrea Alberto Pellegrini che ha conquistato il ‘tricolore’ ai Campionati Italiani disputati ad Adria dove ha vinto la finale di fioretto in carrozzina.
Speciale anche la premessa - mail by Pivari che ha scritto così nell’incipit la sua speciale disponibilità:<< Vi invito a leggere questo mio breve articolo e vi autorizzo alla pubblicazione integrale (a meno di refusi) e del relativo materiale fotografico>>. Segnalando altresì il suo sito www.pivari.com , rendendosi altresì disponibile ad essere contattato qualora si fosse interessati ad un articolo più completo.
Certo che noi che su questo sito www.polesinesport.it abbiamo raccontato alcuni flash Story sia del Centro Scherma Rovigo che del suo gran presidente Giovanni Casotto,
saremmo stati interessati ad altri blow up.
Ma pensiamo che sia giusto lasciare che sia lo stesso Fabrizio Pivari a raccontarlo direttamente sul suo sito, perché si merita la ‘primogenitura’ di quanto da lui stesso visto ad Adria, tanto più che le sue figlie etc etc…
Fermo restando che per parte nostra ogni volta che ci perviene una ‘ comunicazione’ di spessore morale come quella trasmessaci by Fabrizio, ci attrezziamo nei limiti delle nostre possibilità e della nostra passione a passare dalla News alla Story, nello specifico a quella di Andrea Alberto Pellegrini “Personaggio Story” .
Questo al di là del fatto che il Comunicato/New by F.P. sia stato pubblicato su diversi altri siti che ovviamente hanno trovato subito adeguate soddisfazioni/contatti grazie alla priorità cronologica.

Insomma , non avendo noi nessun interesse commerciale, eccovi soltanto adesso questa Story completata giusto per spirito di servizio rispetto a Personaggi Story come l’evergreen “Campione & Signore” Andrea Alberto Pellegrini ( chissà si ha giocato anche ‘con’ o contro’ il nostro friend Lorenzo Major altro campione di basket in carrozzina…).
Ovviamente proponendovi come Main News il reportage di Adria written by Pivari, cui facciamo seguito con tutta una serie di ulteriori Main News , Biografie e Appendici News che intendono onorare al  meglio sia Pellegrini Personaggio Story che il Centro Scherma di Rovigo, organizzatore dei Campionati Italiani a squadre disputati ad Adria di cui proponiamo altresì i relativi risultati ‘sensibili e interessanti per questa Story in the world( grazie anche a wikipedia e You tube) , visto anche le ultime 5 Paralimpiadi tutte disputate dal nostro “Campione & Signore” tuttora nel fioretto e nel basket in carrozzina come ‘azzurro’ evergreen.  



PRIMA MAIN NEWS ( di Fabrizio Pivari, mail 26.04.2015) / ANDREA ALBERTO PELLEGRINI AD ADRIA HA VINTO LA FINALE DI FIORETTO IN CARROZZINA
<< Ho accompagnato le figlie (tutte e tre schermitrici) all’autodromo di Adria dove si stavano svolgendo gli italiani a squadre di scherma serie B e C organizzati dal CentroSchermaRovigo.com.
 Loro sono andate da Beatrice Vio (Bebe) per farsi autografare magliette e per fare con lei una fotografia.
 Io ho preferito vedere la finale di fioretto in carrozzina.
 E’ stata una finale entusiasmante dove un ‘non più ragazzino’ è riuscito a rimontare e vincere.
 Ho fatto alcune fotografie e incuriosito sono andato a vedere chi era sto Pellegrini.
 Ecco la scoperta: Andrea Alberto Pellegrini (animal) schermidore e cestista italiano nato nel 1970 con i seguenti titoli olimpici:
Atlanta 1996: argento fioretto individuale – spada individuale
 Sydney 2000: argento fioretto individuale, bronzo fioretto a squadre – spada individuale
 Atene 2004: oro sciabola individuale
 Pechino 2008: bronzo sciabola individuale
 Quindi schermidore praticante e medagliato olimpico in tutte e tre le armi e se non sbaglio a Londra 2012 ha partecipato con il basket.
A vedere l’incontro eravamo io, inconsapevole, e pochi altri.>>

SECONDA MAIN NEWS / ( by wikipedia) / ANDREA ALBERTO PELLEGRINI
BIOGRAFIA/
Andrea Alberto Pellegrini (Civitavecchia, 22 dicembre 1970) è uno schermidore e cestista italiano.
Gareggia sulla sedia a rotelle dopo aver subito un'amputazione a seguito di un incidente ferroviario. È un atleta eclettico, capace di cimentarsi con successo in tutte le armi della scherma (fioretto, sciabola, spada).
Inoltre compete anche nel campionato italiano di Pallacanestro in carrozzina, nel quale veste la maglia del Santa Lucia Sport Roma; in questo sport conta anche due partecipazioni paralimpiche: nel 2004 ad Atene e nel 2012 a Londra[1].
Ha partecipato a cinque edizioni dei Giochi paralimpici, vincendo complessivamente sette medaglie.

PALMARES
Giochi Paralimpici Atlanta 1996: argento fioretto individuale - spada individuale
Sydney 2000: argento fioretto individuale, bronzo fioretto a squadre - spada individuale
Atene 2004: oro sciabola individuale
Pechino 2008: bronzo sciabola individuale

ONORIFICENZE

Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana
 «Di iniziativa del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi»
— 26 ottobre 2004[2]
Medaglia d'oro al valore atletico del C.O.N.I. - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valore atletico del C.O.N.I.
 «Medaglia d'argento - 1996 - Atlanta, olimpiadi scherma - spada individuale»
— 1996[3]
Medaglia d'oro al valore atletico del C.O.N.I. - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valore atletico del C.O.N.I.
 «Medaglia d'argento - 2000 - Sydney, olimpiadi scherma - fioretto individuale»
— 2000[3]
Medaglia d'oro al valore atletico del C.O.N.I. - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valore atletico del C.O.N.I.
 «Medaglia d'oro - 2004 - Atene, olimpiadi scherma - sciabola individuale»
—    2004[3]

TERZA MAIN NEWS ( by www.federscherma.it) / SCHEDA SPORTIVA DI ANDREA ALBERTO PELLEGRINI
 << Nome: ALBERTO ANDREA PELLEGRINI
Data di nascita: 22 DICEMBRE 1970 Luogo di nascita: CIVITAVECCHIA Società: A.R.S. ACCADEMIA ROMANA DI SCHERMA Specialità: FIORETTO/SPADA/SCIABOLA Maestro Emanuele Di Giosaffatte Categoria “A”
GIOCHI PARALIMPICI
Atlanta 1996: argento individuale (fioretto), argento individuale (spada)
Sydney 2000: argento individuale, bronzo a squadre (fioretto); bronzo individuale (spada)
Atene 2004: oro individuale (sciabola)
Pechino 2008: bronzo individuale (sciabola)
CAMPIONATI DEL MONDO
2006: argento a squadre (fioretto), argento individuale (sciabola)
CAMPIONATI EUROPEI
2005: oro individuale (sciabola)
Varsavia 2007: argento individuale, argento a squadre (fioretto)
Strasburgo 2014: 15° individuale, 4° a squadre (fioretto), 6° individuale (sciabola)
COPPA DEL MONDO
2013: 40° (10° Lonato) – fioretto, 31° (15° Lonato) – sciabola
2014: (27° Varsavia) – fioretto, (12° Varsavia) – sciabola
CAMPIONATI ITALIANI
2014: bronzo individuale (fioretto), oro individuale (sciabola)

QUARTA MAIN NEWS ( by www.centroschermarovigo.it ) / IL “CHI SIAMO” RELATIVO AL CENTRO SCHERMA ROVIGO
Il Centro Scherma Rovigo nasce nel 1984.
Nonostante la sede storica della società sia la palestra comunale di Via Malipiero, per motivi tecnici le attività vengono attualmente svolte nella sede presso l'area commerciale de "La Fattoria" (stabile di fronte al MacDonald's).
Il direttivo è formato dal presidente Giovanni Casotto, dal vice-presidente Maddalena Zanetti, dalla segretaria Patrizia Bergamaschi e da otto consiglieri, rappresentanti di atleti e genitori.
Durante la storia della società si sono avvicendati vari istruttori. Per i primi anni i ragazzi sono stati allenati dall’ex campione olimpico Fabio Dal Zotto, al quale dall’anno 2002 è subentrato l’ Istruttore Nazionale Andrea Piubello. Dalla stagione 2011/2012, la direzione tecnica è stata affidata al maestro Leszek Martewicz, plurimedagliato come atleta della nazionale polacca di fioretto. Il tecnico è affiancato dall’instancabile aiuto del Presidente Istruttore I.S.E.F. Giovanni Casotto.

 
QUINTA MAIN NEWS ( by www.federscherma.it ) / ADRIA - SI E' SVOLTA IERI LA PROVA INTEGRATA DI SPADA, FIORETTO E SCIABOLA
Categoria: News     Pubblicato Lunedì, 27 Aprile 2015 12:08 
prova integrata spada adriaADRIA - Si è svolta questa domenica all'Autodromo di Adria, in concomitanza coi Campionati Italiani a squadre di serie B1, B2 e C, la prova integrata 2015.
La competizione ha visto, complessivamente, la presenza di 48 atleti che, al di là della loro condizione di normodotati o paralimpici, si sono affrontati alla pari. Tutti gli atleti, infatti, si sono affrontati sulle speciali carrozzine per la pratica della scherma paralimpica, superando cosi ogni barriera ed orientando i riflettori sui valori forti che lo sport riesce ad esprimere.
La prova integrata di spada è stata vinta dal bronzo paralimpico di Londra2012, Matteo Betti. L'atleta delle Fiamme Azzurre, dopo aver avuto la meglio ai quarti, col punteggio di 15-8, su Alessio Preziosi del Cs Imola, reduce dei Campionati del Mondo Cadetti di spada maschile, ha superato in semifinale Davide Ripamonti dell'As Udinese ed, infine, in finale il portacolori della Chiti Pistoia, Marco Leombruno, col punteggio di 15-12.
Leombruno, dal canto suo, in semifinale aveva fermato l'avanzata di Matteo Dei Rossi del Cs Mestre, per 15-9.

Nella prova di fioretto, a vincere è stato invece Alberto Pellegrini dell'Accademia d'armi Musumeci Greco di Roma. La finale ha visto l'atleta romano superare Emanuele Lambertini della Zinella Scherma di San Lazzaro di Savena, col punteggio di 15-11. In semifinale Alberto Pellegrini aveva superato Giovanni Brocca della Scherma Mogliano per 15-14, mentre Emanuele Lambertini aveva avuto la meglio per 15-12 di Matteo Betti (Fiamme Azzurre).
Alberto Pellegrini ha poi sfiorato il "bis" nella prova integrata di sciabola. L'atleta dell'Accademia Musumeci Greco di Roma si è infatti fermato in finale contro Alessio Bonino dell'Isef Eugenio Meda di Torino, che ha vinto la prova col punteggio di 15-13.
Il quadro delle semifinali aveva visto Pellegrini vincere l'assalto contro Pietro Manduca del Club Scherma Pinerolo Olimpica per 15-6, mentre Alessio Bonino aveva superato Edoardo Giordan dell'Accademia Greco Roma per 15-12.
Per i primi tre atleti normodotati, in ognuna delle prove, la Federazione Italiana Scherma ha messo in palio la possibilità di partecipare come sparring-partner ai ritiri della Nazionale paralimpica in preparazione ai Mondiali di Eger2015.
Nello specifico, a seguire gli azzurri nella fase di preparazione pre-mondiale saranno Marco Leombruno (Chiti Scherma Pistoia) per la spada, Giovanni Brocca (Scherma Mogliano) per il fioretto ed Alessio Bonino (Isef E.Meda Torino) per la sciabola. Quest'ultimo era già stato sparring-partner degli azzurri nella fase di allenamento prima dei Giochi Paralimpic di Londra2012.
Infine, il Panathlon Club di Adria ha assegnato il premio "Fair Play" a Marco Leombruno, per la sua dedizione al settore paralimpico, sia quale istruttore presso la sala scherma pistoiese, che per la disponibilità mostrata nel sostegno e supporto a diverse iniziative di scherma paralimpica.

PROVA INTEGRATA 2015 - SPADA - Adria, 26 Aprile 2015
Finale
Betti (Fiamme Azzurre) b. Leombruno (Chiti Pistoia) 15-12

Semifinali
Leombruno (Chiti Pistoia) b. Dei Rossi (Cs Mestre) 15-9
Betti (Fiamme Azzurre) b. Ripamonti (As Udinese) 15-10

Quarti
Leombruno (Chiti Pistoia) b. Guerra (Lame Trevigiane) 15-5
Dei Rossi (Cs Mestre) b. Giordan (Acc. Musumeci Greco Roma) 15-10
Betti (Fiamme Azzurre) b. Preziosi (Cs Imola) 15-8
Ripamonti (As Udinese) b. Lambertini (Zinella Scherma) 15-14

Classifica (23): 1. Matteo Betti (Fiamme Azzurre), 2. Marco Leombruno (Chiti Scherma Pistoia), 3. Matteo Dei Rossi (Circolo Scherma Mestre), 3. Davide Ripamonti (As Udinese), 5. Emanuele Lambertini (Zinella Scherma), 6. Alessio Preziosi (Circolo della Scherma Imola), 7. Federico Guerra (Lame Trevigiane), 8. Edoardo Giordan (Acc.d'armi Musumeci Greco Roma).

RISULTATI COMPLETI

PROVA INTEGRATA 2015 - FIORETTO - Adria, 26 Aprile 2015
Finale
Pellegrini (Acc. Greco Roma) b. Lambertini (Zinella Scherma) 15-11

Semifinali
Lambertini (Zinella Scherma) b. Betti (Fiamme Azzurre) 15-12
Pellegrini (Acc. Greco Roma) b. Brocca (Scherma Mogliano) 15-14

Quarti
Lambertini (Zinella Scherma) b. Lemmi (Cs Navacchio) 15-11
Betti (Fiamme Azzurre) b. Vio (Scherma Mogliano) 15-4
Pellegrini (Acc. Greco Roma) b. Campagna (CdS Montebelluna) 15-2
Brocca (Scherma Mogliano) b. Usicco (Cs Mestre) 15-9

Classifica (16): 1. Alberto Pellegrini (Acc. d'Armi Musumeci Greco Roma), 2. Emanuele Lambertini (Zinella Scherma), 3. Matteo Betti (Fiamme Azzurre), 3. Giovanni Brocca (Scherma Mogliano), 5. Leonardo Usicco (Circolo Scherma Mestre), 6. Beatrice Vio (Scherma Mogliano), 7. Massimiliano Campagna (Circolo della Scherma Montebelluna), 8. Edoardo Lemmi (Circolo Scherma Navacchio).

RISULTATI COMPLETI

PROVA INTEGRATA 2015 - SCIABOLA - Adria, 26 Aprile 2015
Finale
Bonino (Isef Torino) b. Pellegrini (Acc. Greco Roma) 15-13

Semifinali
Pellegrini (Acc. Greco Roma)  b. Manduca (Pinerolo Olimpica) 15-6
Bonino (Isef Torino) b. Giordan (Acc. Greco Roma) 15-12

Quarti
Pellegrini (Acc. Greco Roma) b. Germano (Isef Torino) 15-0
Manduca (Pinerolo Olimpica) b. Torri (Cs Lecco) 15-6
Giordan (Acc. Greco Roma)  b. Mogos (Lame Rotanti Torino) 15-6
Bonino (Isef Torino) b. Cianci (Lame Rotanti Torino) 15-5

Classifica (9): 1. Alessio Bonino (Isef "Eugenio Meda" Torino), 2. Alberto Pellegrini (Acc. Musumeci Greco Roma), 3. Edoardo Giordan (Acc. Musumeci Greco Roma), 3. Pietro Manduca (Club Scherma Pinerolo Olimpica), 5. Matteo Torri (Circolo Scherma Lecco), 6. Ionela Andreea Mogos (Lame Rotanti Torino), 7. Carmine Cianci (Lame Rotanti Torino), 8. Corrado Germano (Isef "Eugenio Meda" Torino).>>

EXTRATIME by Sergio Sottovia/ La cover è per Andrea Alberto “Campione & Signore” straordinario in tutte le ultime 5 Paralimpiadi.
Quindi nella fotogallery partiamo dalla foto su You Tube, relativa all’intervista fatta a Pellegrini poco prima della partenza per Londra 2012 , dove avrebbe completato i suoi “Cinque Cerchi “ disputando le ultime sue Paralimpiadi  giocando in squadra con la Nazionale Italiana di basket in carrozzina.
Un programma intitolato “Vita da Campioni” ideato e condotto by Elisabetta Mazzeo, che vi invitiamo a ‘vedere e ascoltare’ ma che comunque vi raccontiamo qui di seguito nelle sue caratteristiche principali, giusto per raccontarvi attraverso le sue confidenze/pensieri tutto lo ‘spessore umano’ di Andrea ( così viene chiamato nell’intervista) di un uomo ormai in simbiosi con lo sport.

Tra l’altro Andrea ha risposto sempre col sorriso sulle labbra a tutte le domande di Elisabetta Mazzeo, compresa quella che ha fatto riferimento all’ormai noto infortunio capitatogli nella stazione dei treni a Ladispoli e che gli ha segnato la vita.
E’ stato quando Andrea faceva il militare ed era comunque arrivato in stazione a Ladispoli con largo anticipo.
Praticamente Andrea era in stazione già due ore prima di prendere il treno, ha fatto il sottoscale, pioveva, aveva i mocassini, la borsa zaino…
Ricorda Andrea:<< Sono scivolato dal predellino come su una buccia di banana...
lo zainetto agganciato dal treno… la mia fortuna è che non sono svenuto... sue gambe sono state amputate di netto. Allora avevo 20 anni , adesso sono 20 anni che è successo quell’incidente… ricordo quando mi hanno ricoverato all’Aurelia Hospital, ci sono rimasto 6 mesi…>>.

Già , l’amputazione, lui Andrea che prima faceva ‘arti marziali’ sottolinea:<<Andavo abbastanza bene, avevo perso solo un incontro ai punti…>>
Poi gli è stato consigliato la Fondazione Santa Lucia per la sua ‘alta tecnologia’, ed è cominciata la riabilitazione per ‘rimettere’ le gambe.
<< Là ho visto gli atleti del basket in carrozzina e mi hanno  sollecitato a fare sport… Da quel momento non facevo più altro…., praticamente poi ho fatto solo sport… solo dopo 8 anni mi hanno riconosciuto l’invalidità >>
Così Andrea Alberto Pellegrini ha cominciato con la Scherma in carrozzina  ..poi Basket... in carrozzina ...
Domanda e curiosità:”Perché la maglia numero 11? “
Quasi da cabala la risposta di Andrea:<< Mi piaceva il numero 11 perché è un numero doppio, mi è sempre piaciuto come 22  …il mio giorno di nascita, come 33 …quando ho vinto la medaglia d'oro , e chissà…44…>>

Insomma tanto sport e presto risultati speciali per Andrea , tra fioretto, spada, sciabola e (dopo Pechino 2008) il basket in carrozzina…
Ma per tutti i suoi viaggi nelle varie Paralimpiadi , basta leggere il suo già citato curriculum e palmares by wikipedia, fermo restando che , dopo l’intervista, Pellegrini con l’Italia del basket in carrozzina ha giocato agli Europei e si è qualificato alle Paralimpiadi 2012-
Aspettative? Ha spiegato Andrea, arrivato al basket s sollecitazione di coach Carlo Di Giusto:<< Ci stiamo preparando al meglio, però America,  Australia, Inghilterra , Canada sono le più forti però ...NOI  dovremo essere 12 leoni, alle Olimpiadi non va dato 100 ma va dato 1000>> .
Già, le Olimpiadi!
Gli hanno segnato la vita, tant’é che quando gli chiedono dei tatuaggi Andrea spiega:<< Fino al 2004 non avevo tatuaggi… Dal 1996 dicevo ‘se vinco la medaglia d'oro faccio il tatuaggio ... Non l’ho vinta ad Atlanta, non l’ho vinta a Sydney 2000, invece a Atene 2004 ho vinto la medaglia d'oro … Ho tatuato anche il nome di mio figlio Joele .. Adesso ho in mente un tatuaggio .. 5 cerchi ....5 Olimpiadi>>.

E snocciola il suo medagliere Andrea:<< 9 Medaglie olimpiche.. 1 oro  + 4 argenti + 4 medaglie di bronzo, nella sciabola l’ultima  Pechino>>.
Poi nell’intervista si è parlato del basket e della nazionale,,,
Ha replicato Andrea.<< Dicono che bisogna ringiovanirla, ma a volte certi giovani sono un po’ pigri, la qualità bisogna dimostrarla sul campo….. io allora mi tirerò da parte ….adesso con la Nazionale stiamo concludendo un ciclo… >>
Sarà così , considerato il quinto posto agli Europei in Israele che è valso il pass per Londra?
Intanto l’intervistatrice Elisabetta Mazzeo ha ricordato a Pellegrini che …ha due figli, una donna che ti sta accanto da anno...
Al che Andrea ride e dice...che ci vuole pazienza...

La domanda successiva è stata “Quando ti ritirerai?”
E Andrea:<< Io non l'ho mai dichiarato ..finché riuscirò ad alzare un braccio e fare un tiro a canestro... Pellegrini sta sempre qui… >>
E poi:<< Sogni nel cassetto ce ne ho un milione... Dovrò ..vorrò... vogliamo sposarci anche perché per le gare abbiamo sempre spostato tutto e ...le Olimpiadi ... il Mondiale...e l'Europeo ... scherma  ...basket; mo uno sport ..prima ne erano due... adesso pensiamo a Londra ..verrà anche la mia compagna a vedersi le Olimpiadi... Già, i bambini…stare con loro… >>
Parla ormai a ruota libera Andrea :<< Un altro sogno è ...viaggiare... Maldive ...Haway ...io voglio risalire sulla cresta dell'onda... io praticavo surf da onda ...snowboard.. ..giocavo a pallone.. praticavo scherma… sono uno che s'è mai fermato … finito questo ne inizierà un altro.. >>
Qualche rimorso?
Ecco la risposta di Andrea:<< No no..soddisfatto di quello che sto facendo. ...Orgogliosissimo ..Orgogliosissimo... anche di quello che ho intorno … la famiglia ...tutto quanto...
A questo punto condividiamo in toto il ‘pensiero finale’ dell’intervistatrice:<< Un esempio per tutti, perché nella vita tutto si può fare e non bisogna mai fermarsi... Grazie Andrea...
Grazie per averci fatto emozionare..>>

A questo punto, ricordiamo che Andrea Alberto Pellegrini si è fatto onore alla Paralimpiadi di Londra 2012 conquistando il decimo posto con la Nazionale Italiana di basket in carrozzina, dove gli azzurri sono stati sconfitti da Australia, Stati Uniti, Spagna e Turchia ottenendo una sola vittoria contro il Sud Africa.
Ma che visto quanto è successo ai Campionati Italiani di fioretto disputati ad Adria sentiremo parlare ancora a lungo di Pellegrini evergreen by Sport.
Intanto riprendiamo il discorso con le immagini della fotogallery , giusto per segnalare che …non hanno bisogno di speciali didascalie, salvo segnalare che abbiamo altresì onorato la Organizzazione dei Campionati di Adria.
Vale a dire  mostrandovi, in avvio fotogallery,  anche i protagonisti della ‘prova integrata di spada’ durante la premiazione anche by Panathlon Adria rappresentato dal presidente Giovanni Orlando (primo a dx nei ‘sette in foto’).
Oltre ad onorare Centro Scherma Rovigo proponendovi Marzievitz in tuta targata Rovigo-Scherma.

Tutto questo visto le caratteristiche evidenti delle varie discipline che mostrano Andrea protagonista tra …fioretto, spada, sciabola, basket in carrozzina.
E appunto le due ultime significative immagini ‘assalti’ by Adria dove Andrea Pellegrini (1970, di schiena), ha vinto la finale di fioretto in carrozzina contro Emanuele Lambertini (1999, di fronte).
Giusto prima di vedere Andrea Alberto Pellegrini sbandierare infine il tricolore.

 

 

Fabrizio Pivari & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it