Andrea Borgato trionfa in rimonta nel Tennis Tavolo in Thailandia/ E farà la sua 4^ Paralimpiade a Parigi 2024


26/05/2024

Ha fatto una rimonta pazzesca, il rodigino Andrea Borgato, che seguiamo da sempre anche grazie a Massimo Nicolin  ‘gancio ‘ delle nostre prime interviste, quelle che hanno portato a raccontarlo nel Libro Story per il 60° Anniversario della Fondazione del Panathlon Club Rovigo.

Ma tralasciamo ogni altro nostro discorso personale e facciamo i più sentiti complimenti al “Campione & Signore” , perché a Pattaya in Thailandia ha trionfato facendo una miracolosa rimonta contro l’ungherese Adam Urlauber, che tra l’altro lo aveva sconfitto nel girone.

Ma Andrea Borgato è ‘resiliente’ fina da prima che inventassero questo termine, perché Lui con la sua straordinaria Storia di Vita e grazie allo straordinario amore di sua madre, è un portabandiera di Valori assoluti , sia dal punto di vista professionale sportivo che di Fair play , e non perché mi ha coinvolto in una sua manifestazione-promozione assieme a don Giuliano Zattarin, il prete ‘promoter’ di umana sensibilità e talmente coinvolgente che ...potrei snocciolarvi tutti i tanti Personaggi Speciali che hanno aderito ai suoi progetti con una sensibilità davvero ‘francescana’ pro deboli e bisognosi.

Tornando all’impresa sportiva di Andrea Borgato, trionfatore in Thailandia e perciò ammesso alle prossime Paralimpiadi di Parigi, diciamo solo che è la sua Quarta Paralimpiadi, come ben spiega il seguente Comunicato FITET, la Federazione che registra Andrea Borgato protagonista da tantissimi anni.

MAIN NEWS ( by www.fitet.org , 25.05.2024 ) / Andrea Borgato in trionfo, saranno sette gli azzurri alle Paralimpiadi/ IL rodigino ha vinto al torneo internazionale di Pattaya, in Thailandia

Con una rimonta pazzesca, quando sembrava che tutto fosse compromesso Andrea Borgato ha centrato il suo obiettivo. Al Torneo Mondiale di Qualificazione Paralimpica, di Pattaya, in Thailandia, bisognava vincere per andare ai Giochi di Parigi e il rodigino, guidato in panchina da Massimo Pischiutti (con lui nella foto), è arrivato fino in fondo, battendo nella finale di classe 1 per 3-2 (9-11, 4-11, 11-8, 12-10, 11-6), con l'ennesima prestazione all'insegna della resilienza, l’ungherese Adam Urlauber, che lo aveva sconfitto nel girone. Nella capitale francese, calerà il poker, dopo aver già partecipato alle Paralimpiadi di Londra 2012, Rio 2016 e Tokyo 2020.

L’azzurro è partito in svantaggio (1-3), dal 3-6 è andato in testa (8-6) e ha perso quattro punti consecutivi (8-10). Ha annullato i due set-point e al terzo (10-11) non è riuscito a ripetersi.

Nel secondo parziale Borgato ha recuperato da 2-5 a 4-5 e ha subìto un break di 6-0. Nel terzo ha comandato sul 7-1, è stato rimontato (7-4) ed è ripartito (9-6). Si è ritrovato l’avversario in scia (9-8) e ha conquistato gli ultimi due scambi.

Nella quarta frazione Urlauber dal 2-3 ha piazzato un filotto di 4-0 (6-3) e dal 6-4 ha allungato (8-4). Dall’8-6 è salito a quattro match-point (10-6) e sono sfumati tutti. Il veneto al suo primo set-point (11-10) ha protratto la sfida alla “bella” nella quale ha cambiato campo sul 3-5, ha impattato (5-5) e dal 5-6 ha messo a segno sei punti di fila.

L’Italia a Parigi avrà, dunque, ben sette atleti, essendosi precedentemente qualificati Federico Falco in classe 1, Giada Rossi e Federico Crosara in classe 2, Michela Brunelli e Carlotta Ragazzini in classe 3 e Matteo Parenzan in classe 6.

EXTRATIME by SS/ In cover Andrea Borgato vincitore in Thailandia ( in foto anche assieme al suo trainer Massimo Pischiutti ) felice per aver conquistato il pass per le Paralimpiadi di Parigi 2024, addirittura la sua quarta Paralimpiade.

Sergio Sottovia

www.polesinesport.it