Banche & Servizi, in Italia problema privato o pubblico? Anche Castelnovo Bariano ‘perde’ lo sportello MPS, così sindaco Biancardi manda una ‘PEC’ all’ABI e alla Lega Consumatori per riottenere il servizio pro comunità


Il problema banche è noto a tutto  e recentemente si è acuito in Italia in parallelo con le problematiche del Sistema socio-economico..
Ma quando si dice ‘Chi Paga’ il significato diventa doppio ( no double face, perché altrimenti sembra che il problema non sia italiano…) .
E allora la domanda nasce spontanea: “Chi paga” si riferisce al soggetto attivo o al soggetto passivo?
E quindi …Chi decide …Chi paga … e le stelle/stalle stanno a guardare.
Questo preambolo ‘minimo’ era necessario considerando che la mail trasmessaci su quanto sta succedendo a Castelnovo Bariano registra la chiusura di uno dei tanti sportelli bancari in capo alla MPS di cui tutti sappiamo le problematiche recenti con relative chiusure di tanti sportelli in Italia oltre alla relativa riduzione del personale e dei relativi servizi alla comunità di riferimento territoriale.
E allora come può pensare il sindaco Massimo Biancardi di riottenere lo sportello bancario nel suo piccolo paese, cioè Castelnovo Bariano?
Stiamo parlando di un paese nell’enclave altopolesano, ai confini tra Castelmassa , Melara, Bergantino dove perlomeno ci sono altre banche sul territorio a fornire ‘servizi bancari’.

 

Sta di fatto che lasciamo i nostri lettori a tante riflessioni comparate con quanto riguarda il Servizio Postale comunque sotto l’egida delle Poste Italiane ha già chiuso diversi sportelli anche in tanti comuni del Polesine Polesine .
Uno per tutti recentemente a Villanova Marchesana dove anche grazie ad una iniziativa comunale si è attivato un servizio di ‘accompagnamento in pulmino’ in alcuni giorni alla settimana verso l’Ufficio Postale di Crespino, il più vicino.
Stiamo parlando di una situazione analoga tra Banche e Poset, visto le tante chiusure sportelli di cui posso snocciolarvi i nomi, da Corboa a ..etc etc.
E allora , senza essere Ponzio Pilato, ma lasciando a ‘Chi di dovere’ l’analisi dell’importanza di certi Servizi Pubblici ( vedi anche le Scuole… ma l’esistenza stessa dei piccoli Comuni ) , vi racconto i fatti così come ci sono stati raccontati da Franco Rizzi, cantastorie dell’enclave altopolesano, con relativo reportage sulla Lettera ( anzi mail PEC ) spedita e consegnata dal Sindaco Massimo Biancardi a Chi di Dovere sia nel territorio di riferimento che a livello nazionale.
Certi i numeri in tempo di Italia Sì e Italia No parlano di esigenze specifiche da parte del Sistema Banche come del Sistema Poste, ma anche se la Lettera-PEC del sindaco BIancardi non produrrà alcun effetto a Castelnovo Bariano , dovrebbe quanto meno fare riflettere  i soggetti preposti al ‘Chi di dovere’ e nel rispetto di entrambi i sistemi double –face del ‘Chi Paga’, visto che fino a prova contraria i Cittadini sono la parte ‘solida’ in un Comunità dove invece il sistema decisionale e politico è sempre più ‘liquidi’ , più autoreferenziale che collegato alle analisi delle ‘domande’ e delle’ risposte’ a dimensione uomo tra diritti e doveri universali.

MAIN NEWS ( di Franco Rizzi, mail 07.03.2018) / CASTELNOVO BARIANO - BANCA CHIUSA - ; NUOVO PASSO UFFICIALE DEL SINDACO MASSIMO  BIANCARDI
"Mercoledì mattina 7 marzo - ci dice il sindaco Massimo Biancardi - mi sono fatto ricevere presso la filiale Mps di Castelmassa dal direttore Fabrizio Ferrari cui ho consegnato  ‘brevi manu’ una mia lettera formale di  protesta causata dai gravi disagi ai miei concittadini in maggioranza anziani a motivo della chiusura dell'agenzia castelnovese.
Contestualmente per conoscenza ho spedito tramite pec una copia della stessa lettera aperta all'Abi, alla prefettura di Rovigo e alla Lega Consumatori".

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA DEL SINDACO
"Io sottoscritto Massimo Biancardi - si legge - in qualità di sindaco del Comune di Castelnovo Bariano rappresento circa 3.000 abitanti di una vasta realtà socio-economica rimasta senza sportello dopo la Vs. decisione di trasferire la filiale della Banca Antonveneta presso la sede Mps di Castelmassa.  Le manifesto tutto il disappunto e il grande rammarico da parte mia e dei miei concittadini clienti della Suo istituto (mi permetto di dire banca castelnovese dato il mezzo secolo di vita di tale agenzia) che ricevo quasi quotidianamente, i quali si lamentano a ragione causa i notevoli disagi creati dalla Vs. decisione di trasferimento-chiusura".
"Le lamentele - continua il testo - sono innumerevoli e svariate, specie da parte di persone anziane e diversamente abili, che non possono o non hanno la manualità ragionata per utilizzare l'home banking; inoltre ritengo che la filiale di Castelmassa abbia adesso un bacino di utenza troppo ampio onde soddisfare le esigenze di Castelnovo Bariano, Bergantino e Castelmassa. M riferisco ai pochi parcheggi massesi nelle vicinanze Mps, alle code lunghissime per brevi operazioni bancarie (posso portare tante testimonianze in merito), alle obiettive difficoltà per i disabili di usufruire dei servizi bancari, alla mancanza di privacy tra i diversi utenti a causa degli spazi troppo stretti in sede".

 

"Tutto ciò considerato - chiarisce il primo cittadino castelnovese -, ritengo che la dirigenza  di Montepaschi  con una relazione del direttore di filiale possa concentrare nella filiale di Castelnovo Bariano (di Vs. proprietà, stanti le limitate spese gestionali) gli utenti di Bergantino e del mio Comune. Spero che la presente istanza, avanzata a nome della mia cittadinanza, abbia un riscontro positivo, dato che in questo modo non è possibile andare avanti. La sede di Castelmassa era stata pensata per soddisfare le esigenze di 1000-2000 clienti, non certo dei 4000-5000 attuali".
"Le comunico infine - conclude il documento - che prenderò contatti con la Lega Consumatori  e l'Abi perché questa situazione venga modificata in positivo. Come sindaco sottolineo che questa la ritengo una battaglia  civile da portare avanti sino in fondo per ridare alla mia comunità un servizio fondamentale. Ringraziando anticipatamente per quanto Lei potrà fare, fiducioso che la situazione possa cambiare, porgo i più cordiali saluti".

EXTRATIME by SS/ In cover il sindaco Massimo Biancardi in veste istituzionale nel Municipio di Castelnovo Bariano.
In fotogallery la Filiale della MPS ...oggetto del desiderio di tuttò la comunità di Castelnovo Bariano , nell'enclave altopolesano.

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it