Baricetta Story 2011 ha …Parlato con Manfron & Co., Lazzarin & Resca. Tra Stage e Campus “Rai Educational”


Open house “www.polesinesport.it” ed eccovi tutta la today’s mail datata 24 luglio 2011, una mongolfiera in viaggio nel Polesine in the world, ma soprattutto carica di emozioni alla Lucio Battisti e di sogno-progetti alla Mauro Manfron & Baricetta Sport Life.
Insomma è LUI che vi parla direttamente da condomino di questa casa, senza spazio e senza tempo. Insomma, Baricetta …”era una casa molto carina, senza soffitto e senza cucina, non si poteva entrarci dentro perché non c’era il pavimento”.
Ebbene, adesso il “campo – pavimento” c’è, ma anche la musica e i suonatori, come spiega Mauro Manfron che ‘canta’ così:
<< Eilaa Sergio, la mattinata di piena estate con temperature da inizio inverno mi da la possibilità e il tempo di fare le solite considerazioni alla mia maniera.
La stagione calcistica appena conclusa per certi aspetti sarà forse irripetibile.
Per la prima volta nella storia dell’A.S.D. Baricetta, dopo 30 anni di amatori, abbiamo deciso di fare il salto di qualità e ci siamo iscritti al campionato di terza categoria.
Un debutto indimenticabile nel nostro campo, quel 19 settembre 2010 rimarrà sempre nei cuori di tutti noi: sconfitta con onore, un 2-0 dal Papozze, ma grande gara dei nostri giocatori.
Un girone d’andata che ha lasciato tutti a bocca aperta, eravamo in zona play-off e tanti
hanno iniziato a sognare: ben 6 vittorie in trasferta e un pubblico al seguito
encomiabile.
Un girone di ritorno sottotono e siamo riusciti ad ottenere l’ottavo posto, ma i tifosi che hanno sposato in pieno la causa Baricetta, numerosi e calorosi non hanno mai fatto mancare il loro supporto alla nostra squadra, tanto da far invidia a categorie superiori. Come si può dimenticare quel 06 Febbraio 2011?
Ritrovo a Baricetta per tutti i tifosi e via su in pullman prenotato per l’occasione diretto a Salara per seguire la propria squadra del cuore, mentre i calciatori e altri supporters han dovuto recarsi là in auto visto che in corriera non c’erano più posti.

La Terza categoria non è stata la sola a fare una grande stagione, anche il nostro fiore all’occhiello, il settore giovanile, è riuscito a dire la sua.
Per una piccola realtà come Baricetta allestire una squadra di categoria juniores è già di per sè un successo ma esser riusciti a disputare un campionato giocando alla pari con le altre realtà più blasonate, mi sento di poter dire che anche Baricetta ha vinto il suo scudetto.
Se per i ragazzi rimarrà la soddisfazione di aver vinto contro squadre prestigiose e di aver chiuso il campionato a metà classifica, a tutta la Società rimarrà la certezza di aver conquistato fiducia e rispetto da tutti gli avversari.
La ciliegina sulla torta di questa squadra, a cui vanno i più sentiti ringraziamenti per quanto son riusciti a dimostrare, è l’aver conquistato il secondo posto nella classifica disciplina che è ben più importante di tante altre vittorie.
Abbiamo iscritto una squadra Esordienti composta da ben 23 ragazzi e abbiamo giocato a 9 per questioni di regolamento. Grazie alla collaborazione e alla comprensione di tutti siamo arrivati a fine stagione con un gruppo unito e abbiamo costruito le prime solide fondamenta per il prossimo anno.
Anche nei piccoli è avvenuto mezzo miracolo. Una squadra di Pulcini mista di
nati nel 2000-2001, una di solo 2002 e dulcis in fundo una di Piccoli Amici.
Tutti questi bambini hanno giocato su un campetto laterale che pian piano è
stato allestito ed è giusto sottolinearlo .
La nostra stagione non è terminata con campionati e tornei dove i nostri iscritti son riusciti a portar in alto i nostri colori, ma la punta dell’iceberg è stata la scuola calcio appena conclusa e che ha visto partecipare con successo alle festa anche quest’anno più di 110 bambini.

Il mio pensiero però è quello che un successo non si giudica dal numero degli iscritti o dai soldi incassati ma dalle motivazioni che spingono tutti questi ragazzi a partecipare
o dai genitori che iscrivono volentieri i loro bambini e si organizzano per portare e restare tutti i pomeriggi ed assistere di conseguenza all’evento cercando un posto fresco tra il nostro verde che ci circonda.
Tra tutti gli iscritti c’erano anche ragazzi da Taglio di Po, Pontecchio, San Martino di
Venezze e cosi via. A Carmine Parlato l’onore di aver condotto la manifestazione in modo
eccellente, con il notevole supporto di tanti volontari locali che continuano ad essere la nostra carta vincente. In una serata abbiamo avuto l’onore di avere presente David Sesa che ha deliziato i ragazzi con il suo fascino di calciatore professionista e con la sua semplicità di un grande uomo.
Che dire, che è sempre difficile ripetersi e sono conscio che come tutte le cose belle della vita finiscono, ma è per questo motivo che è giusto gustarsi in pieno questi momenti. Arriva il tempo di raccogliere quanto abbiamo seminato in questi anni e ben 9 juniores passeranno in Terza categoria e saranno i nostri rinforzi.
È presto per dire se la nostra scelta sarà premiata in campo con i risultati, ma sicuramente verrà premiata nel tempo perché tutti questi giovani rappresentato il nostro futuro negli anni e comunque vada il primo giorno di preparazione il nostro successo inizieremo a gustarcelo.
Tanti di questi sono quel manipolo di ragazzi che nel 2004-05 abbiamo iniziato a seguire
con l’obiettivo di questo traguardo e con grande soddisfazione posso dire che è
questa è la realizzazione di un sogno. / Mauro Manfron / Asd Baricetta>>


EXTRATIME by SS/ A quanto sopra AGGIUNGO “senza titolo” questo flash back , peraltro già pubblicato, giusto per comprendere che Baricetta ormai è come …Sanremo, con Mauro che col suo classico ‘Eilà” presenta così il suo Festival del Football a Baricetta alla maniera di Nunzio Filogamo per i suoi ‘cari amici vicini e lontani’:<< Eilaa Caro Sergio eccomi qua esausto ma ben felice per il successo anche di questa seconda edizione del master. a parte il brutto tempo la serata di Taglio di Po è stata ancora più bella delle altre perchè svolta in campo con i ragazzi prima e presso la sala Europa dopo dove Giuliano Rusca ha estasiato i presenti. Questo grande personaggio del mondo del settore giovanile tra l'altro ha detto che sua mamma è nativa  di Lendinara!!! e si ricorda di quando andava al mare a Rosolina. Mi dispiace che non hai potuto essere presente perchè lontano dal Polesine lunedì scorso ma è stato bello vedere anche due grandi personaggi di Taglio di Po quali Dario Lazzarin e Cristian Boscolo che sono stati premiati. Ho "tacato a loro le mie solite "sole" de balon e alla fine, forse per esaurimento ho anche ricevuto una promessa da Dario Lazzarin che un giorno verrà a BARICETTA A SVOLGERE UN ALLENAMENTO DIMOSTRATIVO CON I MIEI RAGAZZI.
Insomma anche quest'anno la coppia Manfron (e gli uomini invisibili di Baricetta) - Tumiatti  con il grande appoggio di Giuseppe Nasti e del gruppo di Taglio di Po capeggiato da Gerico Milani con Daniele Tessarin, Emanuele Domenicale e Stefano Bissacco si è conclusa positivamente questa esperienza.
Ti invio i nomi dei partecipanti al Master …A presto>>.

Ovviamente troverete i nomi dei partecipanti nella rubrica a suo tempo ‘sviluppata ad hoc’.
Come troverete tutti i nomi dei vari dirigenti che ‘nel tempo’ hanno accompagnato il viaggio di Mauro Manfron & Baricetta. Una coppia …Argentina dove il tango è probabilmente il nome del ‘pallone dei Mondiali Made in Baricetta”. Per me un prototipo da esportazione e perciò che va al di là dei contati minimi che può sviluppare su questo sito.
Sicuramente un prototipo story che meritava di essere raccontato nella sua interpretazione autentica by Manfron, anche perché da sempre è Friend of Polesine Sport, la sua casa Sport & Life. E anche da parte mia , per Lui, la mia considerazione è …in refettorio.
Passando alla presentazione fotografica eccovi innanzitutto in cover il trio Parlato – Manfron – Tumiatti che ho messo insieme nella visita fatta al recente campus estivo.
E poi nella fotogallery proponiamo subito la squadra Juniores( maglia blu) , poi la Terza categoria (maglia rossa) , quindi la partenza della tifoseria Made in Baricetta in pullman per Salara, e dulcis in fundo la Festa Campus con i ragazzini, Carmine Parlato e tutto lo staff tecnico che fanno la “quadratura del cerchio “ ovviamente sul prato verde dove nascono speranze. 

 


Mauro Manfron – Sergio Sottovia
www.polesinesport