Benetton ‘Leoni’ 27-25 in PRO 14 con Ioane-Allan a Cardiff; male Zebre a Galway ko 32-13/ E Rugby Ro Delta OK dal Battaglini in Piazza


09/09/2018

Il Mondo Ovale viaggia ovviamente a tante velocità Quella più veloce la registriamo nel terzo turno ella Championship dove gli ‘All Black’ della Nuova Zelanda viaggiano da schiacciasassi a punteggio pieno. Baste leggere risultati e  classifica del Terzo turno: Nuova Zelanda – Argentina 46-24, con 6 mete dei locali ( doppietta Perenara, più Milner-Shudder, Read, Frizell, Goodhue, Per i Pumas da segnalare Sanchez che con i 14 punti segnati ( meta, 3 trasformazioni e piazzato) è diventato il miglior marcatore di sempre per gli argentini.
Scendendo di velocità ( la potenza è un’altra cosa) eccoci in PRO 14 per segnalare la sorprendente prima posizione in classifica del Benetton Trevisodel ds Antonio Pavanello a punteggio pieno per effetto della vittoria esterna e al fotofinish. Sbancati i gallesi del Cardiff al fotofinish: vince in sorpasso 27-25 con meta finale di Ioane e trasformazione di Allan. Invece ko per la franchigia federale delel Zebre che a Galway in Irlanda ha perso come da pronostico 32-13 ( per gli italiani meta di Palazzani trasformata da Brummer e poi due calci di punizione di Canna specialista).
Intanto è praticamente pronto a partire in Italia anche il massimo campionato . Quel PRO 12 dove la Rugby Rovigo di coach Casellato e assistant coach Properzi ( ieri esordio in panchina con la maglia rossoblu) ieri nel triangolare friendly vs Noceto di coach Marco Frati ( vittoria 21-0, tutto nella ripresa) e vs Valsugana Padova di Polla Roux ( 63-0) ha già messo n mostra la propria potenzialità al di là delle tante assenze. E noi ve le segnaliamo affidandoci ai relativi Tabellini dove troviamo l’esordio di “Thor” Halvorsen e le conferme di Mantelli e altri giovani già intravisti in summertime.
Il resto lo spiegherà il campo, con le prime partite del campionato, mentre stasera in Piazza Vittorio Emanuele a Rovigo lo staff del presidente Nicola Azzi presenterà tutte le squadre dei Bersaglieri, dalla prima squadra e quelle minori e satelliti, oltre a quelle della Monti Junior che al di là di ogni discorso è comunque la ‘filiera naturale’ delle speranza rossoblu di Rovigo Città in mischia. Al di là di ogni problematica di ieri e di oggi e di …domani.

ANTEPRIMA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 15 del 05.09.2018 ) / FEMI-CZ RRD: DOMENICA LA PRESENTAZIONE DELLE SQUADRE ROSSOBLU IN PIAZZA
Sarà domenica 9 settembre, alle ore 21 in Piazza Vittorio Emanuele II, la presentazione ufficiale della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta 2018/19.
Con l’ultimo test pre-season, in programma sabato al “Battaglini” alle 18:30 nel triangolare con Valsugana Rugby Padova e Rugby Noceto, si conclude la fase di avvicinamento al Campionato di Top12, che vedrà i Bersaglieri impegnati tra le mura amiche sabato 15 settembre contro la S.S. Lazio Rugby 1927.
Domenica sarà quindi l’occasione per conoscere dal vivo e più da vicino i protagonisti rossoblù di questa Stagione ormai alle porte, partendo dalle giovanili della Monti Rugby Rovigo Junior fino alla prima squadra guidata da Umberto Casellato.
La serata, che sarà anche trasmessa in diretta su Delta Radio, alza il sipario sulla nuova stagione: giocatori, staff, giovanili, sponsor e tifosi tutti insieme per dare il via ad una nuova avventura! Saranno presenti anche uno stand delle Posse, dove poter sottoscrivere la quota associativa di quest’anno, ed uno dello sponsor tecnico Kappa con il nuovo merchandising e gli abbonamenti per seguire le partite casalinghe dei Bersaglieri.

 

 

 

FIRST MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 16 del 07.09.2018 ) / FEMI-CZ RRD: I BERSAGLIERI PER IL TRIANGOLARE DI DOMANI CON VALSUGANA E NOCETO
L’ultimo test per la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta prima dell’avvio del Campionato Top12 va in scena domani allo Stadio “Mario Battaglini” e vedrà i rossoblù impegnati in un triangolare con il neo-promosso Valsugana Rugby Padova e il Rugby Noceto.
Alle 18:30 ci sarà il calcio d’inizio della prima sfida tra Valsugana e Noceto, poi i rossoblù affronteranno la squadra padovana e il terzo match sarà tra Rovigo e Noceto. Ogni partita durerà 40 minuti.
“Ci aspetta l’ultimo appuntamento pre-stagionale, dove possiamo provare soluzioni e verificare alcune situazioni tecnico-tattiche che stiamo lavorando da settimane e hanno bisogna di una verifica sul campo - è il commento dell’head coach dei Bersaglieri, Umberto Casellato - La squadra è in larga parte quella che ha disputato il Pedrini con risultati soddisfacenti, tolti 3 minuti finali con i Medicei. Abbiamo alcuni giocatori indisponibili che stanno recuperando e con lo staff medico abbiamo deciso di non forzare nessuna delle situazioni limite, se fosse stata una partita di Campionato ci avrebbero fatto fare scelte diverse. Possiamo contare sull'apporto di Halvorsen, che molto probabilmente giocherà la seconda partita del triangolare. Abbiamo fatto due giorni ad Albarella per conoscerci meglio e sintonizzarci tutti sullo stesso canale. Quest'anno per tutti noi sarà importante avere un obiettivo comune di squadra e credere fortemente di raggiungerlo insieme”.
Questi i 15 rossoblù che partiranno titolari nella sfida con il Valsugana: Odiete; Borin, Modena, Angelini, Visentin; Mantelli, Piva; Ferro (cap.), Lubian, Vian; Nibert, Cicchinelli; D’Amico, Cadorini, Pomaro.
Entreranno poi in campo: Pavesi, Rossi, Tveraga, Parolo, Venco, Halvorsen, Chillon, Loro, Bordin.
Si potrà assistere al triangolare dalla sola Tribuna Est, i cancelli e i botteghini apriranno alle 17:30 e il costo del biglietto unico è di 5 euro (entrata gratuita per i minori di 18 anni).

 

 

 

 

APPENDICE FIRST MAIN NEWS /TABELLINI DEL – TRIANGOLARE VINTO DAI BERSAGLIERI ROSSOBLU ALLO STADIO ‘BATTAGLINI’ DI ROVIGO, disputato 08.09.2018)/ TRA RUGBY ROVIGO DELTA, VALSUGANA PADOVA, NOCETO
( Per la cronaca, nel primo match tra Valsugana Padova e Noceto , si è registrata la netta vittoria dei padovani per 42-0 ( sono state 6 le mete segnate) /

FIRST MATCH / FEMICZ ROVIGO - VALSUGANA PADOVA  63 - 0
MARCATORI: 1’mPiva (7-0), 4’ Mantelli (14-0), 11’ m Borin (21-0), 19’ Mantelli (28-0), 24’ Visentin (35-0), 27’ Loro (42-0), 30’ Angelini (49-0), 38’ Rossi (56-0), 42’ Odiete (63-0)
ROVIGO: Odiete; Borin, Modena, Angelini, Visentin; Mantelli, Piva; Ferro (cap.), Lubian, Vian; Nibert, Cicchinelli; D’Amico, Cadorini, Pomaro. Entrati: Rossi, Pavesi, Halvorsen, Loro, Venco, parolo, Chillon. A disposizione: Tveraga, Bordin. All.: Casellato/Properzi
VALSUGANA: Paluello; Lisciani, Dell’Antonio, Calderan, Beraldin; Roden, Citton; Ferraresi, Sironi, Sturaro; Albertario, Turcato; Barducci, Shipp Ellis, Swanepoel. All.: Roux
Arbitro: Sgardiolo

SECONDO MATCH / FEMICZ ROVIGO - RUGBY NOCETO  21 - 0
MARCATORI: 26’ Halvorsen (7-0), 32’ Mantelli (14-0), 38’ Piva (21-0)
ROVIGO: Borin; Visentin, Odiete, Angelini, Bordin; Chillon, Loro; Halvorsen, Venco, Vian; Parolo, Tveraga; Pavesi, D’Amico, Rossi. Entrati: Nibert, Piva, Mantelli, Ferro.
All.: Casellato/Properzi
NOCETO: Garulli; Ciju, Greco, Savina, Ghiretti; Anversa, Albertini; Barbieri, Serafini, Freddo; Bonfiglio, Mazzoni; Lanfredi, Marcoleoni, Diberti. All.: Frati
Arbitro: Zenato,

 

 

 

 

 

SECONDA MAIN NEWS ( by www.benettonrugby.it, Treviso, 08.09.2018)/ I LEONI SCONFIGGONO ALLO SCADERE I BLUES E FANNO DUE SU DUE

Marcatori: 12’ p. Allan, 20’ p. Evans, 28’ meta Allan tr. Allan, 33’ meta tecnica (C), 37’ p. Evans, 40’ p. Evans, 50’ meta Steyn tr. Allan, 54’ tr. Allan, 57’ p. Anscombe, 68’ p. Anscombe, 72’ p. Anscombe, 80’ meta Ioane tr. Allan.
 
Note: 35’ giallo a Barbieri, 79’ giallo a Robinson, 83’ Gill
 
 
BENETTON RUGBY:
15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luca Morisi (62’ Marco Zanon), 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi (48’ Dewaldt Duvenage), 8 Robert Barbieri (62’ Marco Barbini), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri (70’ Marco Lazzaroni), 5 Dean Budd (C), 4 Marco Fuser (46’ Irne Herbst), 3 Tiziano Pasquali (46’ Simone Ferrari), 2 Hame Faiva (58’ Engjel Makelara), 1 Nicola Quaglio (46’ Cherif Traore)
Head Coach: Kieran Crowley
 
CARDIFF BLUES:
15 Matthew Morgan, 14 Jason Harries, 13 Rey Lee-Lo, 12 Willis Halaholo, 11 Owen Lane, 10 Jarrod Evans (52’ Gareth Anscombe), 9 Lloyd Williams (59’ Tomos Williams), 8 Nick Williams (43’ Josh Navidi), 7 Ellis Jenkins (c), 6 Josh Turnbull, 5 Rory Thornton, 4 George Earle (59’ Olly Robinson), 3 Dmitri Arhip (59’ Dillon Lewis), 2 Kristian Dacey (43’ Ethan Lewis), 1 Brad Thyer (43’ Rhys Gill)
A disposizione: 23 Garyn Smith.
Head coach: John Mulvihill
 
 
ARBITRO: Sean Gallagher (IRFU)
Assistenti: Stuart Gaffikin (IRFU), Gianluca Gnecchi (FIR)
Citing Commissioner: Stefano Marrama e Claudio Blessano (FIR)
TMO: Stefano Penne (FIR)

 

 

 

 
 
CRONACA/ I Leoni biancoverdi, dopo il successo di Newport, questa sera hanno fatto il loro esordio allo Stadio Monigo battendo i Cardiff Blues 27 a 25.
La gara parte subito con ritmi elevati e vede i gallesi conquistare un calcio di punizione che Evans calcia fuori lasciando il tabellino invariato. Un secondo attacco da parte dei Blues trova i biancoverdi ben piazzati ed abili a bloccare gli ospiti prima di andare in meta.
Al 9’ una buona azione offensiva porta i Leoni vicino alla meta con Ioane portato fuori poco prima di schiacciare oltre la linea. Il gioco riprende, gli uomini di Crowley conquistano prima l’ovale e poi un calcio di punizione che Allan spedisce dritto in mezzo ai pali portando i suoi in vantaggio.
Poco dopo Cardiff pareggia i conti con il piazzato di Evans. I biancoverdi cercano di replicare nella stessa maniera, ma questa volta Allan non è preciso ed il suo calcio termina fuori di poco. Al 24’ altro fallo in favore dei padroni di casa che questa volta scelgono di andare in touche. La rimessa laterale di Faiva però non è delle migliori.

 

 

 

I Leoni non perdono tempo e recuperano l’ovale nel tentativo di andare in meta. Fermati in maniera fallosa vanno in touche sui 5m avversari. Dalla rimessa Tebaldi, con uno splendido calcetto a scavalcare la difesa dei Blues, trova Allan che schiaccia oltre linea. Lo stesso trasforma da posizione favorevole la propria marcatura.
Al 33’ meta tecnica concessa dal direttore di gara in favore del Cardiff che pareggia. Un paio di minuti dopo, i Leoni rimangono anche in 14 per l’ammonizione ai danni Barbieri. Gli ospiti trovano il modo di passare in vantaggio con il piazzato di Evans e raddoppiare con lo stesso allo scadere di primo tempo.
Il primo tempo si chiude sul 10 a 16 in favore dei Blues.
La seconda frazione di gioco si apre ancora con l’apertura ospite che dalla piazzola cerca di tre punti senza però trovarli. Al 50’ però i Leoni trovano i punti del nuovo sorpasso con la meta di Steyn trasformata da Allan. Tutto nato da un break di Tavuyara supportato dall’ala australiana Ioane.

 

 

 

Al 54’ i Leoni allungano le distanze con un piazzato di Allan che fa +3. Il neo entrato Anscombe poco dopo centra i pali. Al 60’ Allan ha la possibilità di andare nuovamente sulla piazzola ma questa volta fallisce.
Al 62’ Blues in meta con Dacey ma il direttore di gara dopo un consulto con il TMO annulla per in avanti. Squadre ancora indisciplinate, calcio di punizione concesso dai biancoverdi davanti i pali, Anscombe dalla piazzola non fallisce.
Anscombe al 72’ è ancora caldo e manda in mezzo i pali il terzo calcio di punizione del suo match. I Leoni non demordono vanno così in touche sui 22 avversari, portano a terra l’ovale subiscono fallo e calciano sui 5 metri. Serie di mischie con i Leoni che mostrano la loro superiorità e che trovano la meta sull’out di sinistra con Ioane. Allan trasforma da posizione non facile regalando ai suoi il secondo successo consecutivo.

 

 

 

 
TERZA MAIN NEWS ( by www.zebrerugbyclub.it, 09-08-2018 ) / La Prima MA TRASFERTA STAGIONALE DELLE ZEBRE SI CHIUDE CON UNA SCONFITTA SOTTO LA PIOGGIA DI GALWAY 
GALWAY (Irlanda) – 8 Settembre 2018
Guinness PRO14 2018/19, Round 2
Connacht Vs Zebre Rugby Club 32-13 (p.t. 17-3)
Marcatori: 3‘ cp Carty (3-0); 9’ m Boyle tr Carty (10-0); 21‘ m Boyle tr Carty (17-0); 26‘ cp Canna (17-3); s.t.8‘ m Blade (22-3); 13’ cp Canna (22-6); 20‘ m Griffin (27-6); 29‘ m Adeolukon (32-6); 38’ m Bisegni tr Brummer (32-13);
Zebre Rugby Club:Padovani, Bellini, Bisegni, De Battista (19’ s.t. Boni), Venditti (8’ s.t. Tenga), Canna (19’ s.t. Brummer), Violi (19’ s.t. Palazzani); Giammarioli (8’ s.t. Ceciliani), Meyer, Tevi (1’ s.t. Tuivaiti), Sisi, Biagi (21’ s.t. Tauyavuca), Zilocchi (17‘ s.t. Giammarioli), Fabiani (18’ s.t. Venditti), Lovotti (6’  Rimpelli, 16’ Lovotti, 21’ s.t. Rimpelli) All.Bradley
Connacht: O’Halloran, Kelleher (23’ s.t. Adeolokun), Griffin, Godwin (30’ s.t. Ronaldson), Healy, Carty, Blade (9’ s.t. Marmion); Boyle, Butler (cap), O’Brien (9’ s.t. Fainga’a), Roux, Thornbury (20’ s.t. Cannon), Bealham (20’ s.t. Robertson-McCoy), Heffernan (13’ s.t. Delahunt), Buckley (20’ s.t. O’Donnell) All.Friend
Arbitro: Lloyd Linton (Scottish Rugby Union)
Assistenti: Finlay Brown (Scottish Rugby Union) e John Carvill (Irish Rugby Football Union)
TMO: Brian MacNeice (Irish Rugby Football Union)
Calciatori: Carty (Connacht) 3/7, Canna (Zebre Rugby Club) 2/2, Brummer (Zebre Rugby Club) 1/1.
Cartellini: al 5° s.t. giallo a Zilocchi (Zebre Rugby Club), al 6° s.t. giallo a Fabiani (Zebre Rugby Club)
Man of the match: Boyle (Connacht)
Punti in classifica: Connacht 5, Zebre Rugby Club
Note: Pioggia battente. Temperatura 15°. Terreno in buone condizioni. Spettatori 4000. Esordio nel Guinness PRO14 e con le Zebre in gara ufficiale per il centro italo-argentio De Battista, la terza linea tongana Tevi e l’apertura sudafricana Brummer.
Commento:La prima trasferta stagionale delle Zebre nel Guinness PRO14 si è giocata a Galway, campo dove è arrivata la prima vittoria in Irlanda della franchigia federale lo scorso Febbraio. Avversari di Biagi e compagni il Connacht, l’avversario più affrontato nella storia celtica delle Zebre ed inserito nel girone A del torneo celtico come i bianconeri. Sotto la pioggia battente della costa atlantica irlandese faticano le Zebre a trovare buone fasi e territorio subendo l’indisciplina e la buona prova degli avanti irlandesi che trovano due mete nei primi 20 minuti. Un bel break di Giammarioli porta i primi punti ai bianconeri col piazzato di Canna a sbloccare il tabellino italiano al 26°. Cresce la difesa delle Zebre che costringe Connacht a tre falli consecutivi sul punto d’incontro: i bianconeri vanno anche vicino alla meta non concessa dal TMO al 39°. Comincia bene la ripresa italiana con una buona azione non sfruttata prima che un doppio cartellino giallo tarpi le ali della rimonta delle Zebre che subiscono una meta in doppia inferiorità nonostante i tre punti al piede di Canna. All’ora di gioco Connacht trova la segnatura del bonus che chiude il match. Nel finale le Zebre trovano la prima meta con una bella giocata al piede di Palazzani che trova Bisegni per la prima meta stagionale del centro romano. Si chiude con una sconfitta la prima trasferta stagionale di bianconeri che si vedono superati in classifica dagli irlandesi: appuntamento ad Aprile 2019 a Parma per la sfida di ritorno tra le due squadre.

 

 

 

CRONACA:calcio d’inizio a Galway col Conancht che da il via alla partita. Dopo la ricezione dell’ovale nei 22 italiani l’arbitro scozzese Linton fischia il primo fallo contro le Zebre Rugby per un’ostruzione: Carty centra i pali per il primo vantaggio interno. Il pallone scivoloso a causa della pioggia caduta tutto il giorno frutta una mischia nei 22 irlandesi per un in avanti del Connacht alle Zebre dopo un calcio di liberazione stoppato dai bianconeri. Arriva il fallo in mischia a favore degli irlandesi che risalgono al piede alla metà campo. Entra Rimpelli per Lovotti per una sospetta concussion mentre si fanno sentire i tifosi delle Zebre, gli U12 del CUS Genova presenti allo Sportsground di Galway. Al 9° arriva un altro attacco dei padroni di casa che trova il varco con Blade: l’azione prosegue con Boyle che riesce a schiacciare l’ovale oltre la linea di meta nonostante il placcaggio di un bianconero. Carty trasforma per il 10-0 a favore del Connacht. Faticano a trovare territorio le Zebre che provano a mettere pressione al piede con Canna ma vengono ricacciate nei propri 22. Una bella carica di Meyer riporta il XV di Bradley sulla metà campo ma arriva il fallo contro Tevi sul punto d’incontro. La rimessa è controllata dalle Zebre che però perdono il possesso in ruck e subiscono il secondo fallo in mischia chiusa al 13°; l’ennesima touche ai 5m innesca il drive irlandese che però é sanzionato dall’arbitro scozzese per un sostegno laterale. Al 17° rientra Lovotti per Rimpelli dopo aver superato il test per il sospetto trauma cranico. Aumenta l’intensità della pioggia a Galway col gioco che riprende col 5° fallo italiano e la maul irlandese che porta in meta ancora Boyle al 20°.  Le Zebre sono nei 22 per la seconda volta con un break di Giammarioli, fermato dalla difesa avversaria. Il multifase italiano si chiude col calcio-passaggio di Canna non controllato sul vantaggio accordato in ruck. Il n°10 bianconero decide per i pali e segna 3 punti. Cresce l’efficacia delle Zebre sul punto d’incontro col secondo fallo consecutivo fischiato gli irlandesi, questa volta in attacco. Avanza la maul ospite prima delle fasi alla mano col bel break di De Battista, uno dei tre esordienti bianconeri. L’azione si spegne col fallo irlandese calciato in touche ai 5 metri da Canna: la rimessa non é controllata e così Connacht libera al piede. Zebre di nuovo 22 al 38° con l’ovale dopo il calcio in avanti di Giammarioli che mette pressione a O’Halloran: l’estremo pasticcia e concede  il fallo agli ospiti dopo aver controllato volontariamente l’ovale caduto in avanti. Dopo la touche spingono Biagi e compagni: l’ovale supera la linea di meta con Linton che chiede assistenza al TMO. Dopo diversi replay la prima meta delle Zebre non é concessa ed arriva invece un placcaggio irregolare contro la franchigia federale. Il primo tempo si chiude con l’ottavo fallo contro gli ospiti in maul ma Carty non centra i pali a tempo scaduto.

 

 

 

La ripresa inizia con Tuivaiti al posto di Tevi. Buon piglio delle Zebre che avanzano con De Battista e Venditti e sono ai 10m. Le fasi italiane si chiudono col pallone scoppiato in avanti a Zilocchi su una pericolosa carica. Il terzo fallo in favore del Connacht in mischia costa il giallo a Zilocchi. Attaccano gli irlandesi ma risale la difesa italiana prima del placcaggio in ritardo di Fabiani che viene ammonito lasciando le Zebre in 13. La touche é ben difesa ma avanza l’attacco di casa fermato sulla linea di meta. Connacht decide di giocare il fallo precedente in mischia chiusa e, dopo l’avanzamento é Blade a segnare la 3a meta irlandese in doppia superiorità per il 22-3. Rispondono d’orgoglio le Zebre che attaccano alla mano e trovano il fallo in ruck. Da posizione centrale da 25 metri Canna centra i pali nonostante il vento contrario dello Sportsground di Galway. Le Zebre riconquistano l’ovale grazie ad un fallo di un placcatore irlandese sui propri 22 e trovano la rimessa sulla metà campo. Ceciliani trova Biagi che innesca la maul che avanza 15 metri prima di perdere l’ovale. Ristabilita la parità numerica a Galway. Si riparte con una mischia nelle mani di Violi sulla metà campo dove arriva però il fischio di Linton contro il pack italiano. Carty decide per la rimessa ai 5m alla ricerca della 4a meta. Dopo il triplo cambio delle Zebre nella trequarti arriva la la meta del Connacht che colpisce con Griffin alla bandierina sinistra dopo aver raccolto un grubber di Carty a superare la difesa ospite. Dopo la pressione al piede liberata da Padovani Connacht gioca una rimessa. La maul trova metri portando poi in meta alla bandierina Delahunt ma il TMO l’annulla per un’ostruzione. Al 75° dopo il fallo contro gli irlandesi, Padovani trova la rimessa in attacco controllata da Tuivaiti. Lo sforzo offensivo delle Zebre si chiude però con un turnover a favore dei padroni di casa. Al 78° ci prova anche Tauyavucacon una bella carica: le Zebre sono nei 22 avversari. Dopo un bel grubber di Palazzani é Bisegni a raccogliere l’ovale in tuffo e a segnare la prima meta italiana della sfida trasformata da Brummer. Le Zebre chiudono in avanti andando vicino alla seconda meta ma l’azione di Bisegni é recuperata dalla difesa irlandese a tempo scaduto.
Le Zebre si ritroveranno lunedì 10 Settembre 2018 alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la prossima gara ufficiale. Sabato prossimo 15 Settembre i bianconeri ospiteranno i gallesi Cardiff Blues allo Stadio Lanfranchi nel 3° turno del Guinness PRO14.

 

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover e in apertura di fotogallery il LOGO della Femi-Cz RRD e, oltre una meta di Odiete al 'Battaglini' nel trittico amichevole vs Noceto e Valsugana, anche la parte centrale del manifesto di ‘Presentazione ‘ della squadre rossoblu in Piazza Vittorio a Rovigo.
Quindi a seguire in fotogallery la certificazione della soddisfazione biancoverde by sito www.benettonrugby.it relativa alla vittoria prestigiosa a Cardiff in Pro 14 vs Blues; compresa l’azione dirompente di Lele e i festeggiamenti finale ad Allan post 27-25 commentato con orgoglio  da player Tiziano Pasquali alla TV di casa Benetton.


Ma mi piace segnalare in campo a Cardiff tra i biancoverdi targati Benetton Treviso , e da titolare per più di un tempo, anche Nicola 'Bibi' Quaglio che seguiamo con attenzione perchè Made in Rossoblu e perchè avere una chance è già importante, ma confermarsi ancora in Casa Benetton è più difficile. Ne sa qualcosa Antonio Pavanello, prima giocatore e poi Ds vincente vs Blues. Anche perchè, confermarsi Ds in casa Benetton è ancora più straordinario , perchè siamo ai livelli massimi in campo internazionale e solo il 'lavoro e lo studio' hanno permesso a Big Tony di costruire e far lievitare quest'anno una Benetton vicina ai parametri delle grandi squadre della Great Britain e del Pro 14 , riducendo il gap internazionale con una gestione dello satff tecnico che ...Bob Dylan definirebbe da Tempi Moderni , anzichè contemporanei.

Tornando , in senso stretto alla nostra fotogallery , ecco a seguire la certificazione by sito www.zebrerugbyclub.it della amara sconfitta della franchigia federale patita a Galway vs Connacht e sotto la pioggia irlandese.
E a chiusura di questa nostro european trip by rugby, ritorniamo in ‘Casa Femi-Cz RRD’ per riproporvi, stavolta in versione poster, il manifesto di presentazione ‘all team ‘ Rugby Rovigo Delta 2018-19 in Piazza Vittorio Emanuele a Rovigo, con capitan Ferro in foto a suonare la carica in nome di tutti i Bersaglieri rossoblu in flah e in tutta la Città in Mischia.

Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it