Beniamino 'Conad' Mazzali, il “Bottegaio” di Castelmassa già premio CNA & CCIAA, festeggia 50 anni di attività


06/09/2016  

Sono davvero speciali queste “Storie dall’Enclave Altopolesano” firmate Franco Rizzi. Quando le leggo prima di pubblicarle mi sollecitano sempre l’amarcord di un mondo che ci ha accompagnato nella nostra giovinezza. Stavolta però la “Storia del Bottegaio CONAD” di Castelmassa ha stimolato anche l’amarcord soggettivo.
Era ottobre 2011 e lo ricordo come fosse ieri. Quel giorno il “Bottegaio di Castelmassa” è stato premiato by CCIAA di Rovigo , epoca del presidente Lorenzo Belloni, lo stesso giorno della premiazione di Thiago Motta e dei ‘musicisti’ Simoncini.
E quel “Bottegaio” che  in tempi di Ipermercato che spopolano in ogni dove, mi sembrava l’ultimo baluardo contro un mondo che travolge tutti i rapporti sull’altare de quel profitto che …aveva fatto tante botteghe nei nostri paesi.
E quel Bottegaio di Castelmassa , cois suoi modi semplici e tanta passione trasmessa, mi era davvero rimasto n mente.
Tant’è che …è scattato l’amarcord ed ho trovato la foto poster dei Premiati by CCIAA di Rovigo che vi propongo in aggiunta a quella trasmessaci dall’enclave,  passando la parola al reportage Main News by F.R..
Non prima però di invitarvi a visitare , sempre su questo sito www.polesinesport.it e nella rubrica Polesani nel Mondo quel primo reportage ‘premiazioni’  pubblicato in data 10.10.2011 dal titolo “Premiati by CCIAA Rovigo. Da Barbara Pàstina/Finlandia a Ugo Bellini/Canada, Luigi Rossi/Germany,Thiago Motta” di cui vi ripropongo anche questo relativo incipit :<<  Più Dal Passo, Colla, Bellini G., Pavan, Mori, Pavanello in Italia. Li chiamerei “Magnifici Polesani” , per aver onorato la Provincia di Rovigo in Italia e nel Mondo. “Magnifici” come gli altri 15 Polesani premiati ieri sabato ottobre dalla CCIAA del presidente Lorenzo Belloni per la loro “Fedeltà al lavoro ed incoraggiamento al progresso economico”…. Onore quindi a Emanuela Bellinello, Mario Benfenati, Doriano Bertaggia, Renzo Bondesan, Riccardo Bononi, Giovanni D’’Andrea, Pietro Davì, Antonio Fantoni, Antonio Lionello, Fabrizio Mantovani, BENIAMINO MAZZALI, Tullio Nezzo, Laura Pasquini, Enrico Perin, Marisa Tosini.>>

Insomma, questo reportage by Franco Rizzi , non è una sviolinata, ma ancora una volta è un di quelle Storie prototipo che vale la pena di raccontare , perché Castelmassa è nell’enclave e perché a Castelmassa Beniamino Mazzali col suo negozio Conad oltre ad essere l’unico bottegaio rimasto verso il 50° , è praticamente una vestale dei ‘rapporti umani ‘ nei nostri paesi. E l’amarcord va a quando dal “Bottegaio” si faceva la spesa ‘segnando’ su un Libretto e si pagava a rate quando si poteva …aspettando di incassare dopo la mietitura ( compartecipazione) o quando si faceva trasloco a ‘San Michiele’.
Capite perché il ‘Bottegaio Beniamino’ da 50 anni è nei cuori della Gente di Castelmassa che …lo considera di famiglia?

MAIN NEWS ( di Franco Rizzi, mail 06.09.2016) / CASTELMASSA: BENIAMINO MAZZALI “ IL BOTTEGAIO CONAD”  VERSO IL 50° :
Beniamino Mazzali, classe 1956, insieme alla moglie Patrizia Zanardo e a tre ragazze come dipendenti, gestisce nella centralissima via Battisti il minimarket Conad, l’unica vera bottega di generi alimentari rimasta a Castelmassa.
Ciò all’insegna di una riconosciuta  cordiale professionalità, nonostante lo strapotere dei centri commerciali.  I due figli, già laureati, lavorano in altri settori ma hanno sempre dato una mano nell’azienda di famiglia.
Nel 2017 Beniamino (da tutti così è conosciuto) taglierà il traguardo del mezzo secolo di attività nella vendita al dettaglio alimentare, un bel traguardo.

Per un ventennio ha lavorato con la madre in Emilia, terra dove è nato e cresciuto (“mia mamma, bottegaia da sempre, mi ha avviato a questa affascinante attività”), poi “nel 1983 – ci dice l’esercente massese – ci siamo trasferiti a Castelmassa. Qui abbiamo aperto un negozio in piazza Libertà (adesso c’è la farmacia), ho trovato qui la fidanzata e mi sono sposato”.
Morta qualche anno fa la madre, che sino all’ultimo ha gestito l’azienda di famiglia (per anni è stata alla cassa), Beniamino Mazzali ha continuato nel solco tracciato da lei tanto da avere clienti affezionati locali e non.
Nel 2011, nell’ambito dell’ultracentenaria fiera nazionale di S. Martino, la Cna, al 29° Maac, lo ha premiato con medaglia d’oro come esempio di vero imprenditore.
“Lo scorso 1° settembre – conclude l’’esercente massese – ho festeggiato in negozio con familiari, dipendenti e clienti il mio 60° compleanno, preludio, nel 2017, al 50° di attività, motivo per festeggiarlo alla grande. La mia pensione è lontana ed io continuerò ancora nel tempo”.

EXTRATIME by SS/ In cover e in fotogallery il 'Bottegaio' Beniamino Mazzali, nella sua bottega-Conad a Castelmassa e premiato con tanto di Diploma by CCIAA a Rovigo.

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it