”Buona la prima” by Rugby Rovigo Delta winner 47-9 vs FF.OO. Man of the match Mirco Bergamasco. E la maglia di Maci Battaglini...


22/09/2013

Avevo salutato venerdì era al Monigo di Treviso la coppia coach Frati & de Rossi ed erano sereni. Poi ieri , sabato “esordio” della Rugby Rovigo Delta in Eccellenza erano strafelici nel post match vinto vs Fiamme Oro. Bene così, quest’anno la Vea Femi-Cz ha già dimostrato sul ‘suo’ stadio, il “Maci Battaglini” che ha tutto i potenziale per …correre per lo scudetto. Ecco, visto che di questo ne sono convinto in base ai ‘dati statistici’ dei players, vi proporremo il film dell’intera stagione seguendo le orme di Silvia Stievano – addetto stampa della Vea Femi-Cz Rugby Rovigo - partendo dalla base di lancio dei suoi più significativi Comunicato Stampa. Così dopo avervi fatto reportage sulla presentazione ufficiale della società in Piazza Vittorio a Rovigo ( in mix con la vittoria Trofeo Pedrini a Badia), stavolta vi proponiamo uno speciale trittico kit .
Partendo innanzitutto dal …valore storico del Rugby Mondiale e del suo Museo itinerante, quindi a seguire la partecipazione di capitan Mahoney alla cerimonia di presentazione a Milano del nuovo campionato di Eccellenza 2013-14, infine la straordinaria ( ma per noi prevista ) larga vittoria della Vea Femi Cz su quelle Fiamme Oro che l’anno scorso nella fase finale ho visto spegnere le residue speranze play off per la Rugby Rovigo Delta allenata da Polla Roux.

 

 

Poi voi sapete che al sottoscritto piace scherzare ( leggi, …dire ironicamente il proprio pensiero) ; così più che fare domande ai tecnici Frati & De Rossi, al ds Pietro Reale, all’ad Nicola Azzi, ma anche al presidente Francesco Zambelli,  ho espresso considerazioni da … viaggi verso lo scudetto.  E cioè che la squadra quest’anno farà tante mete, perché con tante ‘frecce veloci’ nel suo arco, perché – parafrasando il calcio -più forte sia in attacco che in difesa, ma anche capace societariamente di ‘direzionare’ meglio la gestione sportiva secondo i vari ‘ambiti funzionali’, da quello tecnico a quello logistico-organizzativo secondo una visione più completa e moderna di ciò che ‘vale’ nel rugby, tra Sport & Dintorni.

 

 

Ecco allora che, quando poi le cose vanno bene , come ieri all’esordio in campionato, anche le ‘battute’ diventano considerazioni e confidenze al tempo stesso.
Perciò mi limito a dire che  ieri in gruppo con amici ho pranzato alla Club House e ho visto Federico Andreolli & Quelli delle Posse ‘sereni e speranzosi’ , che il presidente Zambelli aveva ricevuto diversi messaggi/telefonate di ‘buon campionati’ anche da parte di ex collaboratori della società. E che per quanto riguarda il post match ho salutato un sorridente ds Pietro Reale (giustamente ha sottolineato che la strada appena iniziata è comunque quella giusta), , quindi Jeff Mountariol smile al quale ho ricordato che quando lui va in touche il sottoscritto …fotografa il cielo’ aspettando che arrivi lui. Battuta già scontata e che Jeff ben conosce , per cui … da bravo ‘prossimo papà’ mi ha presentato la sua ragazza.

 

 

 Quindi con l’architetto Azzi due battute …a sostegno di chi sta facendo un gran lavoro anche autonomo e gestionale di coordinamento societario alle spalle del presidente.
Il quale peraltro ha ribadito che … sono stati davvero tanti i complimenti ricevuto dopo la convincente vittoria.
Insomma nel ‘terzo tempo’ alla Club House erano in tante le facce dei Bersaglieri che erano smile. Compresa quella di capitan Maghoney col quale ho scambiato due battute in inglese scolastico. Giusto per dire ‘due cose ovvie’; cioè che quest’anno ..sarà un capitano più fortunato e perché capitalizzerà meglio il suo lavoro al servizio di un team che avrà maggiori successi. Discorsi talmente logici ed evidenti che capitan Mahoney, l’uomo che ‘legge tantissimo’ ha praticamente confermato con sue sorrisi e una battuta …restando sulla stessa lunghezza d’onda neozelandese.

 

 

Per quanto riguarda la tifoseria rossoblu, beh posso dire che si è scaldata presto, anche chi era al mio fianco e ai quali il sottoscritto si è sbilanciato subito esternando le personali succitate convinzioni. E tra una battuta e l’altra dire che…se l’anno scorso solo in due partite la Rugby Rovigo ha ottenuto il bonus segnando le necessarie ‘quattro mete’, beh sul campo c’era da aspettarsi presto la quarta meta, ma anche la quinta perché poi … ci sarebbe stato pure la ‘siesta’ messicana.
Discorsi che parevano esagerati , ma che poi sono successi sul campo, perché …era tutto evidente, Come peraltro dimostrano i tabellini e il reportage come da sottostanti comunicati stampa che a questo punto vi proponiamo in sequenza kit.

Fermo restando che mi ha fatto piacere che il presidente Zambelli mi abbia detto “questo è il papà di Mirco Bergamasco” e che lo stesso player sia stato premiato by Stampa ( ma il sottoscritto era in tribuna tra …Maci e Doro, le Posse e il Popolo rossoblu.
Come peraltro sono stato contento di ‘immortalare’ lo splendido ‘drop’ di Stefan Basson, che – come ho sottolineato a chi era al mio fianco – non a caso è stato il ‘miglior marcatore’ nello scorso campionato di Eccellenza. Per questo ho sperato che sia Mirco che Stefan segnassero tra i pali ogni volta che toccava mettere l’ovale sulla ‘piazzetta’ e calciare per metterlo/trasformarlo tra i pali, passando dalla Hacca …muta alla Hacca con applausi.

 

 

PRIMA NEWS/ VEA FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA ( di Silvia Stievano , Comunicato stampa n. 49 del 03.09.2013) /”FANGO E SUDORE – Le maglie del Rugby Mondiale”/ IL MUSEO “ITINERANTE” DEL RUGBY A ROVIGO
<<“Fango e Sudore – Le maglie del Rugby Mondiale” è l'iniziativa che raccoglie più di millequattrocento maglie indossate dai grandi campioni della palla ovale, italiani e stranieri. Una collezione unica che è diventata anche un museo itinerante, il “Museo del Rugby”, che dal 2009 espone lungo lo Stivale.

Presto anche a Rovigo si potranno ammirare le maglie che hanno fatto la storia di questo sport, grazie al progetto messo a punto dalla Club House “Casetta Rossoblù” dello Stadio “Mario Battaglini”, in collaborazione con la Rugby Rovigo Delta e patrocinato dal Comune di Rovigo e dall'Assessorato allo Sport.

 

 

E per la prima volta, dopo che il Primo Cittadino di Rovigo Bruno Piva la consegnò al Museo del Rugby lo scorso 2 febbraio, torna nel Polesine la maglia del “monumento rossoblù”, Mario “Maci” Battaglini.
Dal 12 al 15 settembre, infatti, la Sala della Gran Guardia di Piazza Vittorio Emanuele si vestirà “di fango e sudore”, ospitando straordinariamente la ricca collezione. La cerimonia inaugurale si terrà giovedì 12 settembre alle 18:30, e alle 19:00 saranno ospiti e guide d'eccezione i grandi ex rossoblù Stefano Bettarello e Stefano Bordon. Altro appuntamento a tu per tu con i campioni e le loro maglie, sarà sabato 14 settembre con Luca Martin e Nicola Mazzucato.
La mostra sarà ad ingresso libero e, dal 13 al 15 settembre, osserverà i seguenti orari: dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 20:00. Per maggiori informazioni sulla mostra si può consultare il sito ilmuseodelrugby.it>>

 

 

SECONDA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato stampa n. 63 del 18.09.2013)/
 VEA FEMI-CZ: PRESENTAZIONE ECCELLENZA 2013-14 A MILANO
<<  Questa mattina a Milano, nella splendida cornice del Westin Palace, si è svolta la presentazione ufficiale del Campionato Italiano d'Eccellenza 2013/2014.
 Il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi, ha salutato le undici Società e i capitani presenti: "Questo è il vostro giorno. Il Campionato d'Eccellenza è estremamente importante, cresce anno dopo anno ed è la fine di un progetto di formazione che punta a traguardi più importanti come la Celtic e la Nazionale".
 Il presidente Gavazzi ha inoltre ufficializzato che sarà ancora una volta Rai Sport a trasmettere le partite della stagione che vede il suo avvio sabato. "In bocca al lupo a tutti, e che vinca il migliore" ha concluso il numero uno della Federazione.
 È poi seguita una carrellata di brevissimi video di presentazione degli undici Club che si affronteranno quest'anno per vincere il titolo italiano, e  la parola è passata ai capitani.

 

 

"A Rovigo c'è un bel clima e tanta volontà di fare bene – ha affermato il rossoblù Luke Mahoney - Abbiamo voglia di giocare e non vediamo l'ora di scendere in campo sabato contro le Fiamme Oro".

 Sono infine intervenuti gli allenatori della VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta.
Andrea De Rossi ha affermato: "Puntiamo a fare meglio dell'anno scorso, non ci accontentiamo di un altro sesto posto. L'obiettivo sono i play off, per arrivare in finale servono tanti ingredienti diversi e anche un po' di fortuna. Faremo del nostro meglio". Sintetico coach Filippo Frati, che ha concluso: "Per ora pensiamo solo a battere le Fiamme Oro. Poi si vedrà".


TERZA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato stampa n. 66 del 21.09.2013 ) / ESORDIO STAGIONALE DA WINNER:  VEA FEMI-CZ: LA RUGBY ROVIGO BATTE 47-9 LE FIAMME ORO
<< La VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta non poteva iniziare meglio il Campionato Italiano d'Eccellenza 2013/2014. Tra le mura di casa dello Stadio “Mario Battaglini” la squadra rossoblù allenata da Filippo Frati e Andrea De Rossi ha battuto 47-9 le Fiamme Oro Roma di coach Pasquale Presutti.
 Il primo tempo è tutto di marca rossoblù: i Bersaglieri si rivelano fin dal primo minuto incisivi e ottengono subito un piazzato che Bergamasco non fallisce. Le Fiamme Oro rispondono al 6' con Canna che centra i pali, ma il piede di Bergamasco non si fa attendere e poco dopo il risultato si porta sul 6-3. Ottima la prova della squadra di casa nelle fasi statiche, e spesso Rovigo si avvicina alla linea di meta. Al 22' è ancora una volta Bergamasco a lasciare il segno schiacciando l'ovale e trasformando la meta per il 13-3. Passano pochi minuti e i rossoblù tornano ad esultare per la marcatura di Ferro, non trasformata dal. Al 28' Canna centra i pali per il 18-6 ma i rossoblù non demordono e De Marchi riesce appena 5 minuti dopo ad oltrepassare la linea di meta: Bergamasco trasforma per il 25-6, punteggio con cui si chiude il primo tempo.

 

 

 

Nella ripresa Rovigo accusa la stanchezza ma si difende egregiamente dai continui attacchi delle Fiamme Oro. Al 12' Canna non fallisce il piazzato concessogli dal direttore di gara ma saranno gli ultimi punti, questi, guadagnati dalla squadra della Polizia di Stato. Infatti al 19', pochissimi istanti dopo la sua entrata in campo, Fratini vola magistralmente a segnare la meta del bonus, che Bergamasco trasforma per il 32-9. La squadra romana non demorde e continua ad attaccare ma il drop di Basson al 34' sblocca la situazione: segue subito dopo la meta di Van Niekerk, trasformata dall'estremo rossoblù. Il match si conclude con la sesta meta dei padroni di casa, segnata da Borsi e non trasformata. Meritatissima la scelta di Bergamasco come man of the match.

 

 

“Sono contentissimo – ha affermato Mirco Bergamasco a fine partita – pochi hanno il privilegio di giocare davanti ad un pubblico del genere. Il primo pensiero va ai tifosi, numerosissimi, che hanno sostenuto la squadra fino alla fine. Per 80 minuti la squadra ha giocato assieme, c'è stato qualche errore ma è stato superfluo rispetto alla mole di lavoro che ognuno ha messo in campo. Abbiamo iniziato bene, il gruppo ha capito lo spirito di questa città”.
Ha analizzato così la gara il coach Andrea De Rossi: “Abbiamo perso qualche palla di troppo, cosa da migliorare per le prossime partite. Le Fiamme Oro non hanno concesso niente, i 47 punti ce li siamo veramente sudati. Siamo molto contenti per questo inizio di stagione”. Gli fa eco Filippo Frati: “Avevamo avuto ottime indicazioni, nelle partite amichevoli, dalle fasi statiche e oggi sono rimasto stupito della personalità messa in campo dai ragazzi, dalla padronanza e dal dominio opposto agli avversari in mischia chiusa e nelle rimesse laterali. Abbiamo sbagliato tanto ma i 47 punti li abbiamo meritati”.

 

 

Emozionato Nicolò Fratini, autore della meta del bonus: “Sono veramente felice, per me è un anno importante per crescere. Sono a completa disposizione dei coach e cerco di dare il 100% in campo, per la squadra, per i compagni, per vincere”.

“Avevamo tutti gli elementi per far bene – è il commento dell'allenatore delle Fiamme Oro, Pasquale Presutti – e in certi tratti del match abbiamo giocato discretamente e tenuto bene il campo. Troppi gli errori commessi, la partita era segnata già dal primo tempo, ma sono comunque contento di come i ragazzi siano riusciti a reagire. Rovigo è in gran forma, ha alti obiettivi, e può ancora migliorare: complimenti”.

 


Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 21 settembre 2013
Eccellenza, I giornata
Vea Femi-CZ Rovigo v Fiamme Oro Roma 47-9
Marcatori: p.t. 1’ cp. Bergamasco (3-0); 6’ cp. Canna (3-3); 12’ cp. Bergamasco (6-3); 21' m. Bergamasco tr. Bergamasco (13-3); 25' m. Ferro non tr. (18-3); 28' cp. Canna (18-6); 33' m. De Marchi tr. Bergamasco (25-6); s.t. 12' cp. Canna (25-9); 19' m. Fratini tr. Bergamasco (32-9); 34' drop Basson (35-9); 39' m. Van Niekerk tr. Basson (42-9); 43' m. Borsi non tr. (47-9)
Vea Femi-CZ Rovigo: Basson; Ngawini, Bergamasco (23' st Menon), Van Niekerk, Lubian L.; Rodriguez (17' st Fratini), Frati (23' st Calabrese); De Marchi (10' st Folla), Lubian E. (27' st Pozzi), Ruffolo; Montauriol, Ferro (13' st Maran); Roan, Mahoney (cap) (20' st Gatto), Quaglio (20' st Borsi)
all. Frati, De Rossi
Fiamme Oro Roma: Gasparini (8' st De Gaspari); Sepe, Massaro (16' st Sapuppo), Forcucci, Bacchetti; Canna, Benetti; Amenta, Zitelli, Vedrani (1' st Balsemin); Perrone, Cazzola (13' st Mammana); Duca (2' st Naka), Cerqua (cap) (2' st Vicerè), Cocivera (2' st Di Stefano). A disp.: Vassallo
all. Presutti
arb. Blessano (Treviso)
g.d.l. Navarra (Udine), Favero (Treviso)
quarto uomo: Sibillin (Treviso)
Cartellini: giallo 39' st Benetti (Fiamme Oro Roma)
Man of the match: Bergamasco (Vea Femi-Cz Rovigo)
Calciatori: Bergamasco (Vea Femi-Cz Rovigo) 5/7; Basson (Vea Femi-Cz Rovigo) 2/3; Canna (Fiamme Oro Roma) 3/4
Note: giornata soleggiata, 26° circa, 3000 spettatori
Punti conquistati in classifica: Vea Femi-CZ Rovigo 5; Fiamme Oro Roma 0

 

APPENDICE NEWS / GLI ALTRI RISULTATI DELLA “1^ GIORNATA” & CLASSIFICA GENERALE “CAMPIONATO ECCELLENZA 2013-14”
<<RISULTATI: Mogliano – Capitolina 50-6; Prato – Petrarca 22-11; Calvisano – San Donà 36-0; Reggio – Viadana 19-41; Vea Femi Cz – FF OO Roma 47-9. Ha riposato Lazio.
CLASSIFICA: Mogliano, Calvisano, Viadana e Rovigo 5; Prato 4; Capitolina, Padova, San Donà, Reggio Emilia, FF OO Roma e Lazio 0 >>

 


EXTRATIME by SS/  La cover è per Mirco Bergamasco man of the match ( bravo e ‘ovviamente’ fortunato nella sua prima meta) assieme a Sergio Sottotiva/ Polesinesport.
Poi per quanto riguarda la fotogallery riferita al match tra Rugby Rovigo Delta e Fiamme Oro Roma, partiamo dalla premiazione pre-gara by Francesco Zambelli all’ex Bersagliere Bacchetti di fronte a tutti i fotografi mass media e alla tribuna vip.
Poi nelle successive due foto ( pre-mischia e apertura post mischia) c’è sempre il piccolo Frati ( fratello del coach) protagonista in entrambi i casi.
Invece per le successiva fasi gara ( pre touche, touche e azioni che hanno prodotto meta by Bergamasco e drop by Basson) …non c’è bisogno di alcuna didascalia grazie altresì al grande maxischermo ch elo sottolinea.
Questo anche perché i personaggi sono noti, come tutti i Bersaglieri che nella foto finale  rispondono entusiasti alla tifoseria rossoblu ( la postazione da cui ho scattato il flash smile).

 


Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it