Campionato Veneto Speedway 2011/A Lonigo il TITOLO é di “nonno” Maida (La Favorita Sarego). Anche se é di Covatti la "terza prova"


16/09/2011

Veniva da un infortunio Andrea Maida, ma a Lonigo c’era il “titolo veneto” a portata di mano.  Perciò il driver di Loreo è partito forte nelle prime prove ed ha messo in cantiere i punti necessari per aggiudicarsi anzitempo ciò che si era prefisso.
Il resto ce lo racconta come sempre Michele Guerra "writer in speedway” e noi ve lo proponiamo subito, con titoli e sopratitoli.

TERZA PROVA CAMPIONATO VENETO SPEEDWAY INDIVIDUALE 2011 / ANDREA MAIDA CONQUISTA IL VENETO
<<Lonigo (Vicenza) – Un Andrea Maida delle meraviglie, senza grossi rischi si prende quanto serve per aggiudicarsi il titolo di Campione Veneto di Speedway 2011, ex Triveneto che fa da cornice al tricolore nazionale. Dopo un secondo posto e una vittoria nelle due prove fin qui disputate, Maida nella terza gara finale si presentava con un evidente problema ad un dito della mano causato da caduta in una delle sue molteplici presenze sulla pista polesana di velocità International Raceway di Adria.
Sebbene il persistente dolore alla mano coinvolta, Andrea da grande professionista delle due ruote si è presentato ugualmente all’appuntamento.
La gara di Andrea iniziava con un secondo posto di manche nella sua prima uscita dietro al Campione Italiano Mattia Carpanese, tenendosi alle spalle gli agguerriti Massimo Zambon e il giovane Dario Del Torre.

Filotto di tre vittorie di manche nelle sue successive quattro uscite, la striscia positiva di Maida si interrompeva con l’esclusione nella undicesima manche della gara per aver oltrepassato il tempo limite dei due minuti per raggiungere la propria posizione nello start, costretto a cambiare moto.
Le tre vittorie di manche di Maida arrivavano negli impegnativi scontri con la giovane promessa delle speedway azzurro Nicolas Vicentin, e gli italo-argentini Felipe Nicolas Covati e Victor Cristian Carrica.
Solo dopo aver portato a termine positivamente le manche di qualificazione, Andrea Maida matematicamente si aggiudicava il titolo di Campione Veneto senza aver bisogno di disputare la finale della gara in cui oltre al pilota di Loreo si erano conquistati il pass di accesso Covatti, Carpanese e Gregnanin.

Manche finale vedeva con un guizzo dallo start Carpanese partire davanti a tutti, dovendo poi cedere agli attacchi dell’oriundo Covatti che con questo successo si aggiudicava la vittoria davanti a Carpanese e Gregnanin nell’ordine.
A giochi fatti Maida ha onorato con la propria presenza per un paio di tornate prima del suo ritiro per l’acutizzarsi del dolore alla mano.
Ulteriore manche di spareggio per il secondo gradino del podio se la aggiudicava ancora Covatti nella sfida con Gregnanin.
Con questo successo, Maida, oltre ad aggiungere un altro alloro nel suo ricco palmares, mette a segno uno dei due obbiettivi programmati ad inizio di questa stagione agonistica in cui confermava la propria presenza solo nel torneo Triveneto e fortemente voluto nelle proprie file dal presidente del moto club vicentino La Favorita di Sarego per la conquista del titolo negli Internazionali d’Italia a Squadre 2011, in virtù della sua pluriennale esperienza sulla pista ovale.

Internazionali d’Italia a Squadre che vivranno il suo epilogo stagionale con la penultima gara in programma questa sera con inizio alle ore 20.30 sulla pista vicentina di Lonigo e successivamente domenica 25 settembre alle ore 14.00 sulla pista friulana di Terenzano (Udine), in cui a fine maggio scorso il team capitanato da Maida conquistò una schiacciante vittoria e la momentanea leadership della classifica.
Impressionanti i numeri di Andrea Maida in questa fase finale di stagione.
Agosto: giorno 12 caduta in pista in Adria, 16 operazione al dito della mano, 29 visita medica con asportazione dei punti di sutura e il 30 ripreso a lavora.
Dalla finale del campionato Veneto, Maida era da oltre un mese e mezzo che non saliva su una moto da speedway, riuscendo comunque nell’impresa.

CLASSIFICA TERZA PROVA CAMPIONATO VENETO: 1. Nicolas Covatti-La Favorita Sarego 18, 2. Mattia Carpanese-Olimpia Terenzano 19, 3. Marco Gregnanin-Hellas Verona 15, 4. Andrea Maida-La Favorita Sarego 11, 5. Massimo Zambon 9, 6. Michele Castagna-Lonigo 9, 7. Mattia Cavicchioli-Lonigo 9, 8. Nicolas Vicentin-Lonigo 8, 9. Cristian Carrica-Cialtroni del Nord Est 8, 10. Alessandro Novello-Cialtroni del Nord Est 6, 11. Jonatha Seren-La Favorita Sarego 6, 12. Dario Del Torre-Olimpia Terenzano 5, 13. Samuele Rizza-La Favorita Sarego 4, 14. Mario Marzotto-Lonigo 3, 15. Giorgio Trentin-Lonigo 3.
CLASSIFICA FINALE CAMPIONATO TRIVENETO: 1. Maida (17,20,11) 48, 2. Covatti (11,13,16) 42+3, 3. Gregnanin (10,17,15) 42+2, 4. Carrica (13,10,8) 31, 5. Cavicchioli (9,12,9) 30, 6. Castagna (9,8,9) 26, 7. Vicentin (6,10,8) 24, 8. Novello (6,1,6) 13, 9. Seren (3,3,6) 12, 8. Marzotto (3,5,3) 11, 9. Rizza (2,4,2) 8, 10. Trentin (0,3,3) 6.>>

EXTRATIME by SS/ La cover è per Andrea Maida che ‘sprinta’ sul traguardo da “Campione Veneto”. Poi nella fotogallery le ‘citazioni didascaliche’ by Guerra si commentano da sole e certificano, anche nella terza e ultima sulla pista di Lonigo, la bravura eterna dell’Andrea evergreen.



Michele Guerra
www.polesinesport.it