Capitombolo Delta PTR e Adriese; bene Loreo e Union Vis/ MVP Campodarsego & Mestrino, 'svincolo’ by Damiano Tommasi e …Rodighiero


17/11/2014

Una vita a... traverso, direbbe il semiologo Umberto Eco. Più prosaicamente è stata una domenica calcistica da porta a porta, anzi più specificatamente da …traversa a traversa. Chiedere a Cozzolino targato Delta PTR che ha stampato la traversa su rigore ad Abano, chiedere …al sottoscritto che ha visto a Lendinara ben quattro traverse/pali colpite  nel big match di Promozione tra Union Vis e Mestrino. Senza contare il palo by Fioretti /Spal protagonista in LEGA PRO a Ferrara vs Ancona, per uno 0-0 che vede il portierone Pietro Menegatti & Company restare comunque al terzo posto alla pari con L’Aquila, Pistoiese, Teramo, ma in scia del Pisa e a -5 dal lanciatissimo Ascoli.
Nella domenica yo yo  a carattere internazionale per tanti mister ( vedi Conte & Italia 1-1 vs Croazia, vedi Capello & Russia ko vs Austria) noi parliamo del Calcio veneto Dilettanti, senza dimenticare che il veronese DAMIANO TOMMASI è il presidente dell’A.I.C. ( Associazione Italiana Calciatori) che ha puntato su Demetrio Albertini ( parenti polesani) e che ha messo in campo una ‘proposta’ a livello di calcio dilettanti e relativamente allo ‘SVINCOLO SPORTIVO’ perché ogni giovane’ possa determinare la propria attività sportiva già all’età di 18 anni anziché alla attuale età di 25 anni.
Questo perché – parole di Damiano Tommasi , ma la situazione è sotto l’occhio di tutti -  ‘la crisi del Paese Italia si traduce in minori investimenti’.

 

 

Per parte mia by Sergio Sottovia  dico solo questo, per esigenze di libertà personale ma anche di programmazione societaria:<< Bisogna anche ‘permettere’ contratti biennali-triennali già a partire dai 18 anni, fermo restando l’abolizione del ‘vincolo a vita’.

Storie italiane e storie venete che si incrociano, come quelle in casa Delta PTR che nel campionato di SERIE D e nel match ad Abano ha perso 3-2, dopo aver calciato contro la traversa col già citato Cozzolino il rigore che avrebbe regalato il 3-2 e tre punti ai polesani, mentre a gioire poi (grazie alla rete finale di Maistrello) sono stati gli aponensi appunto per il 3-2 finale a loro favore.

 

 

Peccato perché in settimana avevo visto alo stadio Gabrieli di Rovigo il Delta PTR di mister Alessandro Rossi dominare e battere per 4-0 il Ribelle, con un turno over che pareva impostato sulla gestione del ‘minutaggio’ visto le tre partite programmate in sette giorni.
Invece il tandem tecnico Rossi & Artico ds ha impostato una squadra che, al di là del Politti ‘non in campo’ né a Rovigo che ad Abano, ha scontentato il presidente Mario Visentini che a fine gara ha ‘ristrutturato’ il suo staff tecnico sollevando dall’incarico il ds Fabio Artico e segnalando ai giocatori che il loro punto di riferimento diventava tout court il fido Fabrizio Zuccarin.

 

 

Insomma il Delta PTR costruito quest’anno, a di là dei nuovi acquisti paga pegno a livello difensivo e diventa Penelope perché subisce troppe reti e ‘disfa’ la tela della vittoria che stanno costruendo Cozzolino, Laurenti, Lauria e …Politti ( comunque negativo il suo ‘nervosismo’ che ad Abano gli ha procurato l’espulsione e …il Delta in dieci).

 

 

Intanto in vetta al Girone D scappa via l’Este di mr Zattarin winner 5-1 in casa Mezzolara, mentre restano in scia il Rimini ( 3-2 in casa Ribelle ) e al Correggese (winner altrettanto 3-2 nel big match in casa Piacenza). Chi si ripropone verso zona play off è il Fiorenzuola d’Arda ( rotondo 4-0 in casa Virtus Castelfranco, mentre tra le venete registriamo il pari casalingo e in bianco by San Paolo PD vs Scandicci, mentre registriamo addirittura la sconfitta esterna by Thermal Abano Teolo ( sempre ultimo perché ha perso 4-3 in casa Jolly Montemurlo). In un domenica in cui registriamo altresì Bellaria – Fidenza 3-1; Fortis Juventus – Imolese 2-1 e Romagna Centro – Formigine 3-3.

 

 

Quasi la logica conseguenza di quanto è successo nel TURNO INFRASETTIMANALE giocato mercoledì 12 cm di cui vi proponiamo perciò i seguenti risultati della 12esima giornata: Correggese - Virtus Castelfranco 2-1 ; Delta Porto Tolle Rovigo - Ribelle 4-0 ; Este - Fidenza 3-0   ; Formigine - Atletico San Paolo Padova 1-0 ; Imolese - Mezzolara 0-1 ; Jolly & Montemurlo - Romagna Centro 2-2 ; Scandicci - Bellaria Igea Marina 1-2 ; Thermal Abano Ceccato - Piacenza 4-2  ; Rimini - Fortis Juventus  2-0 ;  Fiorenzuola- Abano  n.d) .

 

 

Storie di SERIE D, anche per quanto riguarda lo slalom parallelo che continua nel Girone C tra le appaiate i vetta Altovicentino di mr Cunico ( winner 1-0 vs Mezzocorona) e i Biancoscudati Padova di mr Parlato ( winner 3-2 a Dro).
Per una domenica che ha visto altresì i seguenti risultati sul campo: Montebelluna – Mori Santo Stefano 2-1; Clodiense- Triestina 1-1; Union Pro – Tamai 1-1; Legnago Salus – Giorgione 5-2; N.K. Kras Repen – ArzignanoChiampo 1-4; Sacilese – Ital L. Belluno 0-1 e Union Ripa Fenadora – Fontanafredda 2-1.

 

 

Per quanto riguarda il campionato di ECCELLENZA, ho visto nel Girone A, l’Anteprima del sabato tra i polesani del Loreo della triade Anali, Bovolenta, Bardella e il Campodarsego della triade Andreucci, Gementi, Pagin. Ebbene il ‘Davide’ Loreo in gol-vantaggio con bomber Cazzadore ( assistito dal caparbio Ghezzo) ha messo problemi al fortissimo Campodarsego dei Volpato & Bedin ( suo il pareggio all’90’ su punizione) , grazie a tanto cuore e coraggio ‘agonistico’ maturato anche grazie alle paratone di Broglio ‘assistito’ dai due salvataggi by Destro & Zacconella.

 

 

Rimpianti? Il Loreo nessuno, il Campodarsego, beh aveva in panchina Lucchini & Bolchi (scusate se è poco…) e sul piano del gioco troppo spesso si è scelto ‘subito’ bomber Volpato costretto spalle alla porta a ‘spizzare’ verso i compagni, piuttosto che  cercare la sua ‘testa’ coi cross di fianchi.
Ma rimpianti maggiori ne ha sicuramente l’Adriese di mr Fiorin che già priva dello squalificato Colman Castro si è ritrovata senza Zanellato ( pubalgia) e a metà del pt senza golden boy Marangon a Oppeano. Dove l’Adriese ha segnato presto con Bellemo , ma poi  ha perso per 2-1 subendo il sorpasso veronese.

 

 

Così in vetta si conferma il Cerea che ha impattato 1-1 vs Montecchio Maggiore, restando davanti a Campodarsego e poi Adriese, mentre sale al quarto posto il Pozzonovo winner 2-0 a Vigasio.
Dell’importante punto in chiave salvezza da parte del Loreo ( quint’ultimo) abbiamo detto, mentre in zona bassa hanno fatto punti importanti la Marosticense ( 1-0 vs Sambonifacese) e la Piovese di mr Florindo ( 1-1 vs Santa Lucia Goliosine); male ancora il Dolo battuto 2-1 in casa dell’Ambrosiana, mentre prova a staccarsi dal centroclassifica il Bardolino winner 2-0 vs Sarcedo.

 

 

Passando in PROMOZIONE, Girone C, ho raccontato per Delta Radio la cronaca del big match a Lendinara tra Union Vis e Mestrino, vinto dai locali di mr Beppe Conti per 2-1 in sorpasso finale grazie alle reti di Toffalin e Attolico. Un match scoppiettante con tre traverse colpite dai padovani addirittura in area piccola ( Spezzato, Fantin Matteo e Pescante) che potevano completare già nel pt il gol di Rampazzo e chiudere il match.
Invece nella seconda parte della ripresa i Conti-boys sono tornati più propositivi ripagando i favori ricevuti dalla …dea bendata targata Mestrino’s bomber.

 

 

E mercoledì sera a Mestrino ci sarà la rivincita, nel match di Coppa Veneto, dove però l’Union Vis non potrà però contare su capitan Camalori. Intanto ne ha approfittato il Saonara Villatora per fare sorpasso in vetta grazie alla vittoria per 3-2 in casa Seraticense, come peraltro il Longare Castegnero winner 4-0 sull’Altopolesine-ultimo ( ci spiace per il presidente Ghisellini e mister Sandro Tessarin…) che così resta appaiato con l’Union Vis al terzo posto.

 

 

Frena invece il Sitland Rivereel ( perso 1-0 in casa Vigolimenese) che così rilancia le speranze play off della Solesinese di mr Grandis ( secco 3-1 vs Legnarese Casone) .
Per quanto riguarda la zona bassa della classifica segnaliamo che a sorpresa il Graticolato ha rifilato il rotondo 5-0 ( tripletta Rusu) al Ponte San Nicolò Polverara, quindi il Cerealdocks Camisano ha sbancato per 1-0 il campo del Torre, mentre tra Pro Hellas Monteforte e Boca Ascesa V.L. è finita 1-1 salomonicamente.

 

 

Quasi altrettanto scoppiettante la domenica calcistica in PRIMA CATEGORIA, Girone D, partendo dal big match tra la Stientese di mr Ferrarese capolista e l’Arzergrande di mr Pizzinato seconda. Ebbene hanno vinto gli ospiti per 2-1 ( due rigore segnati dagli ospiti con Pelizza e Spinello) . ma solo perché dopo il gol di Pagliarini la Stientese ha sprecato il gol del pareggio con Akim su rigore.
In scia resta il Badia di mr Piccinardi che ha vinto per 1-0 il derby polesano contro la Tagliolese di mr Gerico Milani grazie a match winner Galassi.

 

 

Ma resta anche il Castelbaldo Masi del neo mister Corrado Rodighiero ( ma ormai sono tre vittorie in tre partite..) che nel derby padovano ha sbancato La Rocca per 2-1 grazie alle reti del polesano Nicola Rosante e al fotofinish della new entry Amine ( uno dei cinque marocchini del Castelbaldo) .

Ma si ripropone anche lo Scardovari di mr Pregnolato che ha sbancato Crespino Guarda Veneta per 2-0 grazie alle reti di Mattia Paganin e Destro, mentre fa rallenty l’Azzurra Due Carrare che si è vista rimontare due volte dal Pettorazza di mr Braggion poi winner 3-2 grazie a PFM al fotofinish griffato Munari.

 

 

Scoppiettante anche il 2-2 tra i Papozze di mr Bergo e il Boara Pisani di mr Vigorelli (subentrato a Selleri), con gli ospiti in doppio svantaggio prima del pareggio by Trombin & Daniele Lazzari , quello che ho visto giocare nel Padova a Bresseo assieme al già citato Volpato poi alle giovanili della Juventus e ora al Campodarsego.
A completamento segnaliamo il salomonico 1-1 tra Villanovese e Cavarzere,  mentre in terra padovana tra Stroppare e Due Stelle è finito in bianco un derby dalle polveri bagnate ( ecco perché i bomber …non sparano più).

 

 

Novità invece in SECONDA CATEGORIA, Girone H, sia in classifica che in panchina.  Infatti in vetta è rimasto da solo il Porto Viro di mr Zaia winner 4-0 in casa Fiessese (doppietta di Finotti più Poncina e Zainaghi) anche perché il Medio Polesine di mister Resini ha solo impattato 0-0 a Salara.
E allora chi ci ha rimesso la panchina non è Resini, ma il suo omologo Cristiano Bolognesi del Salara, che – come ben spiega Arianna ‘Miss Reporter’ Donegatti de La Voce di Rovigo …e mercoledì a Padova si laurea in Lingue Straniere – a fine match si rammaricava per ‘qualcosa che si poteva fare di più.

 

 

In zona podio grandi manovre quindi, visto che il Boara Polesine di mr GP Zanag si è fermato  a Grignano ( pesantemente confitto 4-1) mentre la Nuova Audace Bagnolo di mr Zeri ha fatto sorpasso grazie al 3-0 sul Roverdicrè.
Pari salomonico e in bianco tra Turchese e Rosolina,  mentre in zona bassa il San Vigilio di mr Franzoso vince 2-1 sul Frassinelle di mr Strenghetto che quest’anno prende troppi rigori ( e quando sono troppi è più colpa propria che degli arbitri).
Da segnalare altresì la vittoria del Villadose di mr Pinato ( 1-0 in casa La Vittoriosa) e quella del Canalbianco con l’identico risultato sul Granzette.

 

 

A completamento della nostra panoramica settimanale la TERZA CATEGORIA / ROVIGO presenta novità tra campo e dintorni, visto che in settimana le decisioni della Figc ( partita vinta al Pontecchio sul Polesella per irregolare tesseramento di Segradin) hanno inciso sulla classifica generale.
Così adesso il Pontecchio vista la vittoria per 4-1 in casa Adige Cavarzere è salito addirittura al secondo posto agganciando lo Zona Marina che ha solo impattato 2-2 in casa Ficarolese.

 

 

Tutto questo per dire che in vetta ha sprintato in solitaria il Porto Tolle di mister Sandro Tessarin winner 3-0 nel derby stracittadino a Polesine Camerini, dove mister Sergio ‘Ricci’ Pezzolato dove quest’anno all’esordio sta sicuramente mettendo le basi per …un prossimo ritorno al futuro.
Intanto il Polesella di mr Zampieri ha vinto 3-0 sul Buso, come il San Pio X ha vinto 1-0 sulla Lendinarese, poi il Duomo ha vinto 4-0 sul Baricetta e il Beverare ha sbancato 3-2 il campo del Bosaro.

 

 

Per quanto riguarda la TERZA CATEGORIA/ PADOVA, nel Girone D, viaggia col vento in poppa il tandem di tsta. Cioè Nuomo Monselice winner 2-1 sulla Santelenese, cioè Montagnana winner 3-1 sul Deserto. Ma non demorde la polesana Cà Emo di mr Terrentin winner 2-1 in casa Redentore, come non demorde l’Atletico Conselve winner sempre 2-1 a Tribano.
Più facile la vittoria dell’altra polesana Union San Martino di mister Birolo visto il 5-0 rifilato al Città di Castello, mentre riaccende speranze ma non troppo il Borgoforte che ha sbancato per 4-0 lo Stanghella.

 

 

Tutto come da copione invece nella TERZA CATEGORIA / VERONA , dove nel Girone C l’orgoglio della polesana Bergantino ha tenuto testa alla capolista Roverchiara che comunque ha vinto 2-1 mantenendo così ben 4 punti d vantaggio sul Boys Gazzo che ah vinto 5-0 sul Castagnaro.
A completamento del girone segnaliamo che il Sustinenza ( terzo) ha vinto 3-2 sul Coriano, così sale al quarto posto l’Asparetto Cerea winner 2-1 sul Roverchiara.
Fermo restando tra i ‘fuori corsa’ i seguenti altri risultati: Gazzolo – Merlara 4-2 e Minerbe – N.C, Santa Maria 1-3.



EXTRATIME by SS/ La cover è per mixare Polesine Gol tra Loreo & Campodarsego, rappresentati dai rispettivi capitani Zacconella & Bedin nel cerimoniale del sorteggio con l’arbitro Lipizer di VeronLa cover è per mixare Polesine Gol tra Loreo & Campodarsego, rappresentati dai rispettivi capitani Zacconella & Bedin nel cerimoniale del sorteggio con l’arbitro Lipizer di Verona.
Poi per quanto riguarda la fotogallery , partiamo da inizio settimana, proponendovi la ospitata televisiva su Prima Free durante la trasmissione “Lunedì in campo” , con in piedi da sx Roberto Pizzoli/Delta PTR, Gigi Patrian, Maila Bertotti, Paolo Zoppelli, Corrado Rodighiero/ mr Castelbaldo Masi, Pino Augusti, accosciati da sx Matteo Gennari/Zona Marina, Sergio Sottovia, Salvatore Binatti.
Passando al turno infrasettimanale di mercoledì scorso, ecco tre flash che ho scattato nel match tra Delta PTR e Ribelle, che mostrano i giocatori al rientro negli spogliatoi al termine del primo tempo, assistiti da mister Alessandro Rossi e dal dt Fabrizio Zuccarin.
Ma questa settimana è stata una settimana di paura per quanto riguarda la situazione meteorologica in Italia, da Genova a Varese da Milano a tutto il lungo Po tra Emilia Romagna e Lombardia, ma anche il Polesine e dintorni.
Non solo viste in tv ma anche viste direttamente nelle immagini che ho scattato sabato tra Villanova Marchesana e Papozze ( Oasi di Panarella compresa).

 

 

 

Giusto sabato prima di arrivare a Loreo , da dove vi propongo alcune immagini del match tra Loreo e Campodarsego.
Partendo dal trio Attilio Gementii/ ds padovano e Mirto & Tivelli dirigenti del Loreo (vicepresidente e team manager).
A seguire il tandem loredano con Valerio Crepaldi/vice allenatore che precede il ds Massimo Bovolenta.
Quindi lo stesso Bovolenta che fu ‘portierino’ della Juniores del Loreo 1982, come documentano le foto trasmesseci by Flavio Cavallari che ci fornisce altresì le seguenti didascalie specifiche.
Cioè il Loreo in maglia biancazzurra, con da sx Mancin pres, Milani all. Bassani dt, Cavallaro, Rizzato, Augusti, Perazzolo, Siviero,Lubri, Sperindio,Ferro, accosciati da sx Pregnolato, Mancin, Ruzza, Tosin, Ferro,Ferrarese, Bovolenta ( in tuta e coi guanti), etc ..
E poi il Loreo in maglia bianca con, in piedi da sx Milani Guglielmo ( all), Pregnolato, Perazzolo, Augusti, Rizzato, Cavallaro, accosciati da sx Ferrarese, Ferro, Mantovan, Civiero, De Mattia.
Tornando al Loreo del big match vs Campodarsego ecco l’entrata in campo dell’arbitro Lipizer/VR e assistenti Albertin/Cioffredi di Padova.
Poi la Top 11 del Campodarsego in maglia rossa a centrocampo, di cui segnaliamo il presente tabellino formazione titolare: Berto, Lovato, Chimento, cap. Bedin, Crollo, Poletti, Michelotto, Colletta, Rey Volpato, Aliù, Galliot.
E il team biancazzurro con la seguente TOP 11 del Loreo come da tabellino formazione ufficiale: Broglio, Destro, Zacconella, Nordio, Turra, Pavarin, Segato, Bizzaro, Ghezzo, Cazzadore, Vetrano. Mentre per quanto riguarda il match giocato vi proponiamo il balleto in area che precede lo stacco di testa di Cazzadore-gol che sta saltando tra due avversari per l’incornata vincente.

 

 

Dal sabato alla domenica, eccoci a Lendinara da dove vi proponiamo l’entrata in campo della terna arbitrale ( arbitro Roberto Agnoin di Castelfranco Veneto, assistenti Pavanati / Adria e Bodgan Casian Borsan
Poi la maglietta fair play indossata dai giocatori del Mestrino che hanno schierato questa formazione titolare come da tabellino:Fantin Giacomo, Fantin Matteo, Frizzo, Turetta, cap Marin, Gumiero, Pasainotto, Mezzalira, Spezzato, Masiero, Rampazzo.
Per quanto riguarda l’Union Vis in maglia blu ecco il relativo tabellino formazione: Carretta, Spirandelli, Franchi, Doralice, cap Camalori, Bonfà, Attolico, Zaghi, Diordjevic, D’Elia, Castiglieri. Per quanto riguarda il match giocato ecco la festa –gol per Manuel Toffalin sopraffatto dai compagni, poi lo stacco di testa di Attolico che all’88’ ha ‘bruciato’ Berto portiere del Mestrino in uscita.
Nelle ultime tre foto-podio ecco innanzitutto il trio Pino Augusti , Beppe Pregnolato/mr Scardovari, Cristiano Masotti / ds Union Vis. Tanto più che ho appena ricevuto copia della lettera by Panathlon Padova che assegna alla società dello Scardovari il “Premio Fair Play al Gesto” relativamente all’anno 2014.
Quello che già segnalammo e che, a Monselice nel match vs La Rocca, vide capitan Paolo Finotti dire all’arbitro che quella ‘punizione a due in area’ non doveva essere concessa al suo Scardovari , perciò …rinunciò a calciarla.
Poi in formato poster ecco i giocatori del Pontecchio con relativo staff tecnico-dirigenziale perché , vista la decisione della Figc, hanno fatto ben 6 punti questa settimana.
Ma come last photo ci piace proporvi la foto da terzo tempo by rugby coi tre fan del Cardiff, nella Club House dello stadio Battaglini di Rovigo , perché sia di esempio e di monito a certi comportamenti da tifoserie calcistiche che niente hanno a che fare col Fair Play.


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it