Cestaro è Union @T come Filippi era Real Vicenza. E Beccati è Porto Viro, come Sabatini è Rovigo. E Scardovari è …primo


22/11/2010

Ho salutato Roberto Filippi prima e dopo il match a Trecenta, tra l’Union At e la ‘sua’Thermal Ceccato. E il ‘trottolino’ del Real Vicenza di Pablito Rossi  ma anche della Reggina, del Napoli e del Cesena è stato ‘gran signore’ come le altre volte che l’avevo incontrato ad Este (e intervistato per Delta Radio durante il match con l’Arianese) e a Bresseo ( e fotografato con la Primavera del Padova di Daniele Lazzari).
Ai miei complimenti sinceri per aver visto una buona Thermal Ceccato il ‘signor Filippi’ ha replicare quasi come fosse un ritornello: "Abbiamo giocato bene ma anche stavolta hanno vinto gli altri, bravi …fino in fondo". Per contro il ds Cristiano Masotti pareva Boskov, perché agganciandosi al sorpasso finale dell’Union At precisava:<< Partita è finita quando arbitro fischia>>. E di Cestaro ‘decisivo’ cosa dire? Ecco la metàfora (e metà dentro) firmata ds Masotti smile:<< Cestaro è come cervo uscito da foresta…>>. Ma dalla metafora fuori dal …Boskov, noi ‘rientriamo’ a sottolineare che la vittoria del Rovigo ( 1-0 sul Montebelluna dell’ex Masitto) grazie a match winner Sabatini ripropone la squadra di mister Parlato appena sotto il podio.
E così in SERIE D, dopo che il Treviso ha agganciato il vetta l’Union Venezia (vittoria per 2-1 nello scontro diretto che ho visto sabato nell’anticipo televisivo) adesso il ROVIGO è in coabitazione con Pordenone e Tamai a quota 21, cioè a -1 dal San Paolo terzo e a – 6 dal tandem di testa. Per quanto riguarda le cugine delle polesane, va segnalato che il Chioggia ha vinto per 2-1 sul San Donà Jesolo , mentre l’Este ha impattato 3-3 in casa della Sanvitese.

 

 

Per quanto riguarda l’ECCELLENZA, la capolista DELTA 2000 , dopo 8 vittorie consecutive, aggancia il pari con una ‘zuccata’ di Nicola Stocco nel finale del match in trasferta contro il Liapiave. E così adesso il team di mister Zuccarin è + 8 sul trio Ardita/Miranese/Ponzano.
Purtroppo è stato proprio il Ponzano a battere in sorpasso per 2-1 l’ADRIESE di mister Silvano Tumiatti che era andata in vantaggio su rigore con Daniele Vianello al 27’ pt.
Significativo il commento del vice presidente Fausto Durante al microfono di Luigi Franzoso per La Voce di Rovigo:<< Il terreno di gioco assomigliava ad una piscina, in certe zone del campo la palla non rimbalzava nemmeno. Non si doveva giocare la partita in queste condizioni. Bravo comunque il Ponzano, sopra tutto nella ripresa, ma faccio i complimenti al nostro portiere Alex Vianello che con le sue parate ha tenuto in bilico il risultato>>. Purtroppo adesso l’Adriese scala all’ultimo posto in classifica,  sorpassata anche dal Favaro che ha sbancato per 3-2 il Rossano.
Restando in tema ‘impraticabilità campo’, segnaliamo che domenica sono state diverse le partite sospese.

 

 

A tale proposito in PROMOZIONE non ha potuto fare il suo esordio mister Pino Augusti che col ‘suo’ Loreo era andato in trasferta sul padovano contro la Virtus Villafranca. Da sottolineare comunque che nel Loreo post Rodighiero rientrava Doria a centrocampo. Ma per capirne di più domenica andremo a vedere lo scontro tra Loreo e l’Union At di mister Turetta, che cercherà di confermare il suo ottimo stato di forma. Quello che gli ha permesso appunto di battere in sorpasso per 2-1 il Thermal Ceccato grazie al rigore di Cestaro (spesso incontenibile) e al siluro di Zambello, ma che peraltro deve ringraziare il suo portiere ‘mandrake’ Brunello, ottimo in tre superparate. Per quanto riguarda le altre polesane da segnalare il ritorno alla vittoria del Porto Viro sulla Camponogarese (1-0 gol di Giacomo Beccati) . Considerata la necessità di vittoria, è stato pragmatico mister Fulvio Fellet ai taccuini di Fausto Gnan:<< Mi interessava solo la vittoria>>. E come non dargli torto visto che la stessa arriva dopo 5 turni di digiuno. Per quanto riguarda il Lapecer è finita in pareggio 0-0 la trasferta a Vigodarzere. Beh, viste le assenze di Bergo, Desiderati e Vigorelli , e la ripresa sotto la pioggia, per certi versi il pari va bene e …domenica a Ceregnano arriva la capolista Pozzonovo ( forte della vittoria 1-0 sul Gazzeraolimpia e del largo vantaggio +8 sul Saonara Villatora). Riassumendo una giornata positiva per le 4 polesane, specie per Lapecer, Union At e Porto Viro che si sono stabilizzate in zona play off.
Anche in PRIMA CATEGORIA è stata rinviata una partita sulla bassa padovana. Precisamente quella tra Atheste Pd e la Tagliolese, facendo saltare praticamente il big match. Continua invece a marce forzate il viaggio della capolista Scardovari (+3 sul Maserà, ma con 2 partite da recuperare). Certo era in svantaggio in casa propria contro il Vigo di mister Malaman, ma ad inizio ripresa l’uno-due di Poncina –Andrea Vianello ha chiuso i conti per il 2-1 finale. Per mister Kristian Maistrello che ha applicato il turn over in vista del recupero infrasettimanale contro il Casalserugo. Un match che tra l’altro vedrà l’incasso del match di Scardovari devoluto a favore degli alluvionati del Veneto.
Giornata positiva anche per l’Altopolesine che grazie alla doppietta di bomber Dervishi ha battuto per 2-1 il Badia, cui nulla è valso il gol – rigore di Gregnanin nella ripresa.
Continua la serie dei pareggi per la Fulgor Crespino di mister Fabbri che a Monselice ha impattato 1-1 (vantaggio polesano con Sicchieri al 5’pt, pareggio padovano con l’ex Maniezzo al 10’ pt. Cade invece la Villanovese di GP Zanaga in quel di Cavarzere, dove vinceva 1-0 ma ha subito l’impensabile sorpasso veneziano ( per la gioia di mister Pianta) coi gol finali in pieno recupero di Bertipaglia e Zambello. Come da copione infine la vittoria del Boara Pisani di mister Raimondi sul Porto del neo mister Antonio Marini.
Per al cronaca il 3-0 esterno è maturato grazie alla doppietta di Lissandrin e al gol di Manuel Bertazzo su assist del neo entrato Massimiliano Esposito, il neo acquisto con un passato in serie A.

 

 

Qualche novità c’è stata al vertice di entrambi i ‘nostri’ gironi della SECONDA CATEGORIA. Infatti nel Girone I ha frenato in vetta il Bellellieng Gaiba di Ghisellini, bloccata sull’1-1 dal San Pio X di mister Boreggio. E così ne hanno approfittato la Stientese vincente 3-0 a Canaro ( doppietta di bomber Balboni e gol di Ghidotti D.) e il San Marco Arquà vincente col largo 4-0 sull’Eridano capitalizzando la doppietta di Davide Chiarion. E così in testa c’è adesso il tandem Stientese & San Marco Arqu per la gioia dei rispettivi mister Visentini e Saterri, mentre in scia adesso c’è il tandem Gaiba e Castelbaldo Masi (winner 3-0 sul Costa di Strenghetto). Ha frenato la Lendinarese di Turcato (1-1 con lo Stroppare) mentre risale il Boara Polesine di Rauli vincente 2-0 sul Deserto (gol Trevisan e rigore Braggion). Poteva approfittarne il Santa Sofia di mister Di Lena ma ha impattato 1-1 a Grignano, perché agganciata dal gol di testa del bravo Mottaran ( figlio d’arte …tennistica). Senza infamia e senza lode il pareggio dei bassifondi tra Fluminense e Frassinelle, per uno 0-0 in bianco.
Nel Girone L,  sempre in SECONDA CATEGORIA, a Cartura non ha potuto giocare il San Vigilio, come pure è stato rinviato per impraticabilità l’altro match padovano tra Casone di Legnaro e Arre. E così il Cmp River Team Bottrighe di mister Nasti, vola in testa per aver vinto 4-1 sul Battaglia Terme ( tripletta di bomber Brigato + gol Piombo). Ma quanto è forte il Bottrighe? Intanto ha vinto due volte in settimana, la prima in Coppa veneto per 3-1 e domenica con la quaterna in campionato. E poi Alessandra Borella su La Voce di Rovigo ha omaggiato tutti i titolari e anche il mister con minimo un bel 7 in pagella, per cui …sarà una bella battaglia ‘stracittadina’ col San Vigilio di Casilli. Nel frattempo i Blucerchiati di mister Samuele Paganin hanno rifilato un largo 4-1 in rimonta alla Patavina Polverara e si assesta a centro classifica, invece nel derby polesano dei ‘bassifondi’ lo Zona Marina di mister Corrado Crepaldi ha superato per 2-1(anche qui i sorpasso) il Rosolina di mister Astolfi. Per quanto riguarda il Pettorazza vale tanto ossigeno la vittoria esterna per 1-0 in casa dell’Arzergrande. Anche perché la Santangiolese ha pareggiato 1-1 col San Pietro mentre il Pontecorr ha sbancato per 1-0 il campo della Virtus Agna.

 

 

Concludendo la nostra panoramica, eccoci in TERZA CATEGORIA per prendere atto, nel GIRONE ROVIGO, della ‘corsa a due’ tra Fiessese e La Vittoriosa, ormai in fuga appaiati a quota 25 a + 7 sul Papozze che paga pegno per aver perso 2-1 in casa propria contro il Granzette.
Tennistica la vittoria per 6-0 della Fiessese di Marzanati sul Pontecchio (quasi solita la tripletta di Davide Carrieri) poi gol Formisano, Marangoni e Giavara) . Limitata alla quaterna la vittoria a Salara dell’altra capolista La Vittoriosa (gol Moretto, Ferlin, Bellonzi, Veronesi). E’ finito 1-1 invece il big match tra Turchese e Roverdicré. Tutto questo in una giornata estremamente prolifica. A partire dallo scoppiettante Ficarolo – Polesella 5-4 e dal 4-0 rifilato dal Villadose al Duomo. Mentre di misura hanno vinto il Due Torri ( 2-1 sul Buso ultimo) e il Baricetta di mister Ferro (sempre 2-1 sul Guarda Veneta).
Nella TERZA CATEGORIA / PADOVA da sottolineare la vittoria della vicecapolista Cà Emo di Bruno Bernardinello col largo 5-0 sul Città di Castello ( gol Boscolo, Neodo, Mancini M., Ferrari, Barchi). Purtroppo la capolista Due Carrare è sempre a + 5 perché ha schiacciato il San Martino di Pigato per 4-0. In un girone dove la terza polesana, il Beverare  resta sempre ultima dopo aver perso in casa per 2-0 contro il Bagnoli.
Infine nella TERZA CATEGORIA/ VERONA l’unica polesana Bergantino è stata sconfitta tra le mura amiche (1-3 vs il Gips Salizzole). In un girone dove la capolista Cavalponica sta scappando a quota 24, cioè a + 5 sull’Albaredocoriano.
EXTRATIME/ La cover è dedicata al ‘TREDICESIMO UOMO’ dell’Union At: la tifoseria. E nello specifico ai DUE che ‘espongono’ lo striscione pro Union At.
Quindi nella fotogallery proponiamo in apertura il loro mister Stefano Turetta mentre entra nel match Union At vs Thermal Ceccato, prima delle due squadre e sotto lo sguardo-fan dei tifosi della Fossa delle Ombre. E a ‘scalare’ la foto dedica al tandem tecnico padovano  Filippi e Ceccato, il quale tra l’altro manda i suoi saluti ai polesani Pietro Vitiello e Sante Crepaldi coi quali ha condiviso la sua’ meglio gioventù’ nella Primavera della Fiorentina, epoca di Carletto Mazzone in prima squadra. Quindi onorando l’Altopolesine winner sul Badia ecco la foto del loro derby 2009, con a sx capitan Donegà e a dx l’omologo altopolesano Duffini. Infine onorando il Boara Polesine winner di Andrea Bimbatti e mister Terenzio Rauli, eccoli assieme col Boara 2008/09 in maglia rossa.

LAST NEWS/ Da una 'giusta' verifica e relativa segnalazione, va rettificata la classifica dell'ECCELLENZA E in particolare la posizione dell'Adriese che diventa penultima, in quanto (contrariamente a quanto pubblicato su due quotidiani locali, ma correttamente citato su Il Gazzettino) il Favaro non ha vinto 3-2 a Rossano , ma resta ultimo alle spalle dell'Adriese in quanto lo stesso match non si è affatto giocato, causa impraticabilità di campo.


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it