Cibotto da ‘libro cuore’ finale by Adriese, idem Delta PT col Meucci gol telefonato/ Slalom tra Loreo leader e Scardovari CR7col Bellemo 3gol


14/01/2019

Fotofinish col botto by Adriese verso la Serie C...e vien da ricordare che il poeta Cibotto voleva regalare la sua Biblioteca alla Città di Adria e invece l’ha regalata alla Accademia dei Concordi di Rovigo, che …ne ha mandato al macero ‘diversi quintali’ e tra questi 'alcuni' di GA Cibotto.
Perché ritenuti da ‘eliminare’ in quanto doppioni o comunque eliminabili ; poi questa settimana è venuto Vittorio Sgarbi a fare un esposto ai Carabinieri e …tutti i politici di Rovigo sono stati ‘scossi nel sonno dalla corrente elettrica’ proponendo Commissioni d’inchiesta e quant’altro.
Ma oggi tutti corrono , compresi alcuni del CDA,  a mettere sul patibolo Giovanni Boniolo presidente della Accademia dei Concorsi che sicuramente ha sbagliato ( anche a non coinvolgere il CDA)  , mentre una domanda sorge spontanea. Ma …è proprio vero che prima non sapevano niente, dagli esperti vicepresidenti Valentina Noce e Pierluigi Bagatin ai Consiglieri? Magari la decisione ha pure una sua 'logica' , però ...spero che la decisione sia stata 'ponderata' in CDA, altrimenti vien da pensare che in tanti hanno sempre qualcos’altro da fare (troppi incarichi in contemporanea) o sono ...di facciata. Perciò , al di là del noto detto 'Chi é senza peccato scagli la prima pietra...) più che aver bisogno di una 'Commissione d'Inchiesta' abbiamo bisogno di 'Nominati' e di regole di comportamento almeno per quanto riguarda fatti di ...straordinaria amministrazione.


Ma la di là di questo che denota i ‘limiti’ dei nostri Rappresentanti Istituzionali, beh “Chi non ricorda” capitan Callegaro dell’Adriese in escalation anni ’60, chi non ricorda Stefano Callegaro l’adriese campione Master Chef.
Cero questa settimana in TV c’è stata su SKY la sfida “4 Ristoranti” girata nel Delta del PO che tutto hanno visto incollati al televisore per vedere winner l’Osteria Arcadia di Santa Giulia ( di Pamela Veronese) su In Marinetta ( di Isi Coppola), Rifugio Canarin ( di Gino Pizzoli) , La Palafitta ( di Manuela Roncon) .

 

 

 

Ma l’aggancio tra Cucina e Calcio me l’ha dato oggi Stefano Callegaro già noto winner Masterchef, perché oggi ha vinto in TV nella puntata ‘La Prova del Cuoco’ condotta dalla Isoardi.
Già perché l’adriese Callegaro mi ha fatto ricordare capitan Callegaro della Adriese calcio anni 60 che abbiamo già raccontato qui su www.polesinesport.it nella rubrica Campionato io ti Am@rcord, dove abbiamo statisticamente documentato tutta la Storia dell’Adriese 1906 anno per anno step by step.

 

 

 

Che poi ad Adria sia nata la Consulta dello Sport , beh questo è un discorso recente, che …non garantisce la memorizzazione dell’ultracentenaria Adriese Calcio 1906 in un Libro Story a Lei dedicato.
Ciò che garantisce la mia personalissima memorizzazione è invece il riferimento al ‘pari fotofinish’ che questa domenica ha visto l’Adriese del presidente Scantamburlo e il Delta PT del presidente Mario Visentini recuperare il ‘pareggio’ al fotofinish nei minuti finali rispettivamente contro l’Arzignano Chiampo e contro il Campodarsego.

 

 

 

E in una settimana ancora senza campionato in Serie A e Serie B , ma con gli impegni di Coppa Itali, fermi per la sosta invernale anche la Serie C, ecco che il nostro principale focus settimanale panoramico riguarda la citata SERIE D, girone C veneto, con le due polesane protagoniste speciali.
Infatti la capolista Adriese di mr Michele Florindo ( un big match che il sottoscritto ha raccontato in diretta per Delta Radio) anche in una domenica abbastanza grigia nel primo tempo, ha comunque dimostrato carattere recuperando il doppio svantaggio all’Arzignano Chiampo nel quarto d’ora finale grazie alle reti di Busetto ( testa) e Aliù ( rigore al 90’) .

 

 

 

In una giornata col centrocampo in ombra, come anche Marangon, nel pt è salito in cattedra Fracaro per gli ospiti, insieme al loro attaccante Odogwu, apparso a tratti incontenibile specie quando allargava sulle fasce dove i difensori esterni dell’Adriese ( cioè Anostini e Bordin ) troppo spesso allungavano entrambi a ritroso senza mai fare anticipi. E allora , ecco l’Arzignano Chiampo bravo a fare tanti cross sui quali sono comunque stati brvi Scarparo & Meneghello coppia centrale Adriese insieme all’esperienza del portiere Milan.

 

 

 

E quando sul 2-0 l’Arzignano Chiampo è rimasto in 10 per l’espulsione di Ferri al 55’, purtroppo subito il neo entrato Santi è stato espulso , anche se l’attaccante nel post match ha detto che non ha fatto niente , ma il ‘verbale ‘ dell’arbitro Scarpa di Collegno non era …smemorato, perché registra sia l’ammonizione che l’espulsione diretta, quasi a voler pareggiare subito i conti.
Che sia l’annata giusta per l’Adriese promossa in Serie C?. Vien da pensare di sì , visto anche il pareggio agganciato al fotofinish a Porto Tolle da parte del team di mr Zattarin ( rimasto orfano di Pedriali dal 24' st) , cioè Delta PT per l’1-1 finale grazie a Meucci-testa fotofinish) .
E così adesso l’Adriese resta capolista a + 6 su Arzignano Chiampo, Campodarsedo e Union Feltre ( winner 3-0 vs St Georgen).

 

 

 

In una domenica che ha visto ritornare alla vittoria l’Este col secco 4-1 rifilato al Tamai, sicché adesso i padovani sono quinti alla pari col Delta PT in piena corsa play off, tanto più che in scia si staccano Chions e Montebelluna perché hanno pareggiato 1-1 nello scontro diretto.
De segnalare la vittoria ossigeno del Levico Terme , per 4-1 vs Clodiense Chioggia che rimane ultimo come il Tamai e il Trento ( perso 0-3 vs San Donà).
A completamento con implicazioni Play out segnaliamo altresì Cjarlins Muzane – Cartigliano 3-1 e Virtus Bolzano – Belluno 0-0 salomonico pareggio.
Unico flash sulla Serie D, girone lombardo , segnaliamo come match winner Filippo Guccione per l’1-0 della Pro Sesto in casa della Villafranca VR.

 

 

 

Detto che nei Campionati di ECCELLENZA, non ci sono squadre polesane,  ricordiamo nel Girone A il sorpasso in vetta da parte dell’Arcella di mr Tentoni vincente 4-0 a Garda, mentre si stacca al secondo posto il Caldiero Terme che ha solo pareggiato 0-0 vs Belfiorese.
Al terzo posto si avvicina così il Vigasio che come da pronostico ha vinto 3-1 sull’Abano fanalino di coda.
Più staccate il Valbrenta ( a riposo) e Valgatara ( vincente 1-0 in trasferta vs Calidonense), mentre con riferimento all’ultimo posto segnaliamo (in trio con Abano) la Piovese ( pari 2-2 in trasferta vs S.Martino Speme) e San Giovanni Lupatoto ( 0-0 nel derby veronese a Santa Lucia di Golosine).
A completamento ancora con implicazioni Play out segnaliamo Pozzonovo – Borgoricco 1-2 e Sona – Montecchio Maggiore 2-1.

 

 

 

Sempre in ECCELLENZA, ma Girone B, continua la corsa in vetta della capolista Luparense del presidente Stefano Zarattini, un storia lunga ben 23 anni con la Luparense Calcio a5 fin da quell’8 agosto 1996 e adesso in escalation anche nel Calcio a 11 .
Infatti la Luparense di mr Cunico ha vinto 3-0 nel derby padovano in casa del Tombolo Vigontina ultimo, così come però in scia ha vinto il Lia Piave per 2-1 vs Portomansuè.
Si stacca invece il San Giorgio Sedico confitto 2-1 in trasferta vs Calvi Noale, agganciato pertanto dal Mestre che invece ha vinto 2-0 vs Liventina.
Passando alla bassa classifica segnaliamo che resta penultimo il Treviso schiacciato 7-1 dal Real Martellago, così come resta terzultimo il Vittorio Falmec sconfitto 2-0 in trasferta vs Union QDP.
A completamento con implicazioni play out segnaliamo Eclisse Careni Pievigina – Istrana 5-1 e Giorgione – Union Pro 2-1.

 

 

 

Passando al Campionato di PROMOZIONE segnaliamo giornata tutta negativa per le polesane Badia e Porto Viro.
Infatti nel Girone A il Badia Polesine di mr Ricci ha perso 1-0 in casa della forte capolista Castelbaldo Masi dove davanti a 600 spettatori è stato match winner Fusco al 24’ pt per il team allenato da mr Luca Albieri.
In una domenica in cui la squadra del presidente Ottoboni peraltro allunga a + 8 sull’Albaronco che invece è stato seccamente sconfitto 4-1 in casa della Seraticense ora salita a -3 punti dai veronesi.
Detto che sul fondo il Chiampo è sempre più inguaiato avendo perso 0-2 vs Povegliano VR, segnaliamo con implicazioni Play out i seguenti altri risultati di giornata: Alba Borgo Roma – Cologn Veneta 6-2; Auror Cavalponica – Oppeano 1-0, Cadidavid – Castelnuovo Sandrà 2-4, Mozzecane – Virtus Verona 2-0 e infine Sitland Rivereel – Nogara 2-1.

 

 

 

Male , sempre in PROMOZIONE, ma nel Girone C, la domenica del Porto Viro di mr Pino Augusti che si stacca da zona play off perché sconfitto 2-1 in casa della Miranese ( Zanellato ha accorciato per i polesani su rigore al 19’ st).
In un girone che vede in vetta sempre più lepre l’Albignasego di mr Boscaro ( vincente 3-1 in trasferta vs Union Graticolato) ,in allungo a + 7 sullo Spinea che invece ha solo impattato 1-1 vs Vigolimenese.
Ma in zona Play off sono andate male in tante, visto anche la sconfitta della Robeganese Salzano ( perso 1-0 in trasferta vs Azzurra Due Carrare) e dell’Ambrosiana  Trebaseleghe ( perso 0-2 vs Saonara Villatora).Sul fondo invece resta ultimo il Maerne ( perso 2-1 in trasferta vs Torre, mentre in zona Play out registriamo i seguenti altri risultati: Janus Nova – Dolo 0-1 e Union Cadeneghe – Aurora Legnaro 4-0.

 

 

 

Passando nel campionato di PRIMA CATEGORIA, Girone D, la classifica segnala sempre slalom parallelo tra Loreo capolista e Scardovari secondo. Due squadre che ho la ‘fortuna’ di documentare grazie alle immagini trasmesse con tanto fair play da Emiliano Milani - storico cronista de IL Gazzettino e che questa domenica ha anche fatto la cronaca in diretta da Loreo per Delta Radio – e da Lauro Banin gran segretario dello Scardovari con la passione della fotografia.
Con riferimento al calcio giocato , beh tutto è rimasto come prima col Loreo di mr Resini primo in classifica perché ha vinto 2-1 vs Cartura , ringraziando le reti segnate da Boscolo Zemelo e Kevin Benazzi , ma anche la parata di Liviero sul rigore ospite calciato da Quadrelli.

 

 

 

Invece lo Scardovari di mr Zuccarin ha stravinto rifilando 7- 0 al Due Stelle , con tripletta di Nicolò Bellemo e sigilli di Vidali, Mattia Corradin, Sambo oltre all’autorete ospite di Marzio in avvio.
Ma questo girone sembra proporre sempre più un ‘campionato a tre’, visto che in scia non demorde il Rovigo di mr Davide Pizzo che resta a -4 dallo Scardovari-secondo per effetto di vittoria 2-0 sulla Fiessese con reti di Carlo Segato e Zaghi-rigore. Un match con qualche altra palla gol, sia pr la Fiessese all’inizio ( colpit anche una traversa) che per il Rovigo con Petrosino-Zanirato ed infine con Carrieri per la Fiessese ( salvataggio di Camalori sulla linea).

 

 

 

Per quanto riguarda le altre polesane segnaliamo la sconfitta dell’Union Vis di mr Thomas Bonfante ( perso 3-0 in trasferta vs Pontecorr di mr Alessandro Garbin)  e la sconfitta della Turchese di mr Fusetto ( perso 0-1 vs Stroppare con match winner Lissandrin), mentre la Tagliolese di mr Gerico Milani ( penultima) ha pareggiato 3-3 nel turno casalingo vs Borgo Veneto ringrazia la doppietta di Poncina  , con l’ultimo gol segnato al fotofinish per il punto-pareggio che serve a muovere classifica e morale.
Detto che il San Pietro in Volta di mr Franco Cerilli ( ultimo) è stato bravo vs Bassa Padovana a pareggiare 2-2 su rigore al 95’ con Alessandro Vianello, segnaliamo a completamento con implicazioni Play out Solesinese – Codevigo 1-1 salomonico.

 

 

 

Scoppiettante anche la SECONDA CATEGORIA, Girone H dove in vetta sta scappando il Pettorazza. Infatti dopo il 3-3 in settimana a Cà Emo ( partita di recupero) per la squadra di mr Alessandro Mantoan è arrivata la vittoria per 3-0 vs Canalbianco ACV, quindi a +6 sul Cavarzere che in settimana ha esonerato mr Guarnieri affidando la panchina a Valentino Quaglio ed ha vinto 2-1 in trasferta a Salara.
Attenzione però alla Villanovese di mr Antonio Marini che si conferma al terzo posto in serie positiva , battendo 2-0 ( gol Borretti e Tognin) il Medio Polesine.

 

 

 

Ma in corsa Play off c’è anche il Frassinelle di mr Saterri winner 2-1 vs Zona Marina, grazie alle reti sorpasso di Bergamin-rigore e Crepaldi, oltre allo stesso Papozze di mr Sandro Tessarin winner 2-1 vs Crespino Guarda Veneta di mr Nicola Tosini , con Crepaldi e Mazzucco in sorpasso sul gol di Talpo ex di turno.
Detto che il Duomo di mr Nasti resta ultimo per effetto di sconfitta 5-0 a Castelmassa vs Altopolesine di mr Veneziani, segnaliamo infine e sempre nei bassifondi che il Real Pontecchio penultimo ha perso 0-1 vs Cà Emo.

 

 

 

Restando in SECONDA CATEGORIA, ma PADOVA, Girone L, segnaliamo il derby polesano e stracittadino tra Union S. Martino di mr Bertipaglia e il Beverare di mr Flavio Crivellari, con vittoria in trasferta dei ‘frazionisti’ per 3-2, doppietta Neodo) che alimenta speranze Play Off, dove corre già il Granzette di mr Cristian Zerbinati ( pareggio 2-2 in trasferta vs Santangiolese).
Nel mentre in vetta scappa via il Casalserugo winner 3-0 a Voltaroncaglia, sfruttando anche il fatto che si stacca il San Michele sconfitto 2-3 vs Arzergrande:

 

 

 

Detto che il Ponte San Nicolò resta ultimo anche per effetto di sconfitta 0-1 vs Virtus Agna, segnaliamo con implicazioni Play out i seguenti altri risultati: San Fidenzio Polverara – Anguillara Junior 0-0; Stra Riviera Brenta – Cristoforo Colombo 3-2; Vigonza – Pellestrina 1-0.

 

Detto che era fermo il relativo ‘Campionato’, per la TERZA CATEGORIA ROVIGO segnaliamo che si sono giocate le partite di ritorno delle Semifinali di Coppa Polesine, e che la finale ( da disputarsi il 3 aprile su campo neutro) vedrà la NUIova Audace Bagnolo sfidare la Ficarolese .
Tutto questo per effetto dei seguenti risultati Albarella Rosolina Mare – Ficarolese 1-1 ( all’andata fu 2-1 per il team di mr Marzanati ) ; Grignano – Nuova Audace Bagnolo 0-2 ( all'andata fu 1-1) .

 

 

 

APPENDICE FLASH STORY ( by Sindacato Giornalisti del Veneto, , Redazione 9 gennaio 2019/ Messaggero di Sant’Antonio, licenziamenti scongiurati. Sottoscritto il contratto di solidarietà
( In Assostampa, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione_gennaio 9, 2019 )

Questo il testo del comunicato congiunto Sindacato e Azienda
“Messaggero di Sant’Antonio raggiunta l’intesa.  Nella giornata odierna (mercoledì 9 gennaio) le parti hanno sottoscritto un accordo di solidarietà difensivo della durata di dodici mesi, salvaguardando il posto di lavoro dei giornalisti della redazione del mensile edito dai Frati minori conventuali.
Il confronto è stato necessario a fronte della dichiarata situazione di grave crisi economico-finanziaria ascritta soprattutto al forte calo degli abbonamenti della storica rivista cattolica diffusa in tutto il mondo e in più lingue.
Questo risultato è stato ottenuto dopo una complessa trattativa avviata quando l’azienda, su sollecitazione del Sindacato giornalisti Veneto, ha accettato di congelare gli annunciati licenziamenti”.

 

 

 

 

EXTRATIME by SS/ Intanto in apertura della fotogallery ecco ( frame by Rovigooggi.it ) la nota Conferenza Stampa di Vittorio Sgarbi a Rovigo ‘contro ‘ i libri buttati al macero dalla Accademia dei Concordi, in special modo quelli scritti da Cibotto guardacaso cittadino onorario di Adria.
Mentre nel rispetto dei Libri che non sono mai da ‘buttare’ , ricordo che se è pur vero che si può raccogliere congruo introito rivendendoli agli AntiquariNello specifico a volte addirittura in calce alla prima pagina de IL Gazzettino ho notato che c'era ‘nome e cognome ‘ di un antiquario di Ponte San Nicolò (PD) che li compra, senza contare che ho diversi nomi di Biblioteche anche in centro a Ferrara, voglio pensare che un Ente Pubblico non dovrebbe mai farlo.
Altrimenti …a che pro ‘donare’ i propri libri alla Accademia dei Concordi se questa ritenesse ‘giusto’ liberarsene senza passare a possibili consegne scolastiche e/o Associative ; tanto meglio donarli a delle Scuole o direttamente a qualche Associazione culturale.

 

 

 

 

Per parte mia ho avuto la fortuna di pensare di ‘comprare anche i miei libri ‘ per donarli a Chi ha interesse per leggerli ( specie se ragazzi  di Sport o Associazioni Socio-Culturali) , ma non li ho mai voluti donare ai Politici.
Ma torniamo a parlare di …adriesi in evidenza, partendo da Stefano Callegaro già winner Masterchef e oggi ( vedi appunto le due immagini) anche nella puntata televisiva ‘Prova del Cuoco’ condotta dalla Elisa Isoardi (a Sport e vera vita Sportiva.
Mentre per quanto riguarda l’Adriese capolista in Serie D e ‘brava’ a pareggiare 2-2 al Bettinazzi vs Arzignano Chiampo, partiamo dalla Distinta Formazioni , per proporvi poi in maglia bianca il team in flash prepartita, quindi Aliù e Buratto nella morsa della difesa vicentina. Poi la situazione della espulsione di Ferri ( ArzignanoChiampo ) con l’arbitro Scarpa di Collegno che individua Santi ( a mani larghe quasi per dire ‘cosa c’entro io’ ) per sventolargli direttamente il rosso, dopo che pochi secondi prima gli aveva sventolato il cartellino giallo.
Ma tutto è bene quel che finisce bene, come il pareggio finale dell’Adriese col rigore trasformato da Aliù e …conseguente festa applausi dei giocatori con mister Florindo che applaudono i propri tifosi, ovviamente ricambiati.

 

 

 

 

Infine sempre dal Bettinazzi segnalo in foto il giornalista polesano Simone CHiarion che ha fatto ampio reportage per il Giornale di Vicenza ( Cronaca, Commenti spogliatoi, Pagelle) e col quale sono in flash ‘oltre la rete’ nell’intervallo.
Già il problema dei Giornalisti che spesso vengono usati come ‘merce da buttare’ anche da Chi , come il Messaggero di Sant’Antonio’ poi viene a più miti ragioni dopo ‘doverosi ‘incontri di approfondimento con le parte interessate , come è successo con le categorie/ Associazioni ( vero Stefano Edel?  e con riferimento anche alla specifica Appendice Flash Story sopracitata.
Restando sempre in Serie D e giusto per onorare tutte le squadre dei due big match di giornata, eccovi la trasmissione televisiva condotta a Padova da Salvatore Binatti la settimana scorsa, con tra gli ospiti i noti rappresentanti dell’Arzignano Chiampo ds Mattia Serafini ) , della Luparense ( pres. Stefano Zarattini ) , del Campodarsego ( pres Pagin), del Delta PT ( mr Zattarin  ds Alberto Briaschi)  , oltre ai commentatori Felice Bussolo, Luca Crepaldi ( Il Gazzettino) , Roberto Pizzoli ( Delta Radio e …sindaco di Porto Tolle) a fianco del ds Turati del Conselve con sottostanti ( in tuta rossa) allievi del settore giovanile sempre del Conselve.

Tutto su ‘Telecittà’ dove è passato anche il video della visita di Binatti in casa Villafranca Veronese ( vedi trio con ds Mauro Cannoletta e Sergio Sottovia) .

 

 

 

 

Con riferimento allo slalom parallelo tra Loreo e Scardovari vi propongo innanzitutto in sequenza le foto trasmesseci da Emiliano Milani , tra entrata in campo dei capitani e poster squadre come da seguenti Tabellini Formazioni…
TABELLINO - LOREO – CARTURA 2-1 ( arbitro Ignis Kaja di Este )
MARCATORI : pt 13’ Voltan, pt 26’ Boscolo Zemelo, pt 30’ Benazzi
LOREO ( maglia blu) : Liviero , Fuolega  (st 15’ Penzo), Calzavara, Nordio , Polato , Socciarelli , Sadellah , Padovan , Boscolo Zemelo , Vetrano , Benazzi . Allenatore: Resini.
CARTURA ( maglia bianca) : L. Destro, Baldo , Salvò  (st 28’ Carelli ), Callegaro , S. Destro, Quadrelli  (st 28’ Giovannini ), Magni , Trovò (st 35’ Botton), Costarelli  (st 42’ Hohoi), Gasparotti , Voltan. Allenatore: De Negri.

A seguire le foto trasmesseci by Lauro Banin , segretario Scardovari, e che mostra i ‘pescatori’ e i giocatori del Due Stelle mentre entrano in campo assieme all’arbitro  Bianco di Mestre. Quindi in tandem kit da sx Davide Boscolo con Nicola Zainaghi  , mentre bomber Nicolò ‘Tre gol’ Bellemo è in tandem con sé stesso, prima di essere festeggiato dai suoi compagni ‘gialloblu’ per la tripletta segnata.

 

 

 

E il cielo anche al tramonto nella Sacca di Scardovari è …sempre più splendido col cielo rosso che si specchia perfettamente nelle acque tra Delta Po e Mare Adriatico.
Infine , come flash dulcis in fundo, vi proponiamo Filippo Gavioli , il mitico custode del Loreo in versione Happy Days perché il 6 gennaio scorso, ha spento 40 candeline e venerdì è stato degnamente festeggiato dalla società del presidente Giuseppe Bardella, la capolista che con tuta probabilità farà slalom parallelo con i 'Pescatori’ del presidente Stefano Pandora, mentre il Rovigo cercherà di fare il …terzo incomodo.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it