Cividale del Friuli & Campionato Italiano Rally Auto Storiche/ Ecco Story & Programma della 22esima edizione del Rally Alpi Orientali Historic organizzata da Scuderia Friuli ACU e valida anche a livello ‘europeo’


23/08/2017

Sarà un week end spettacolare, quello in programma questo fine settimana a Cividale del Friuli, per i tanti ‘Campioni’ che saranno protagonisti nella 22esima edizione del Rally Alpi Orientali Historic.
Basta leggere tutti i nomi citati da Enzo Branda – Ufficio Stampa by Acisportitalia. Per capire che la manifestazione  organizzata da Scuderia Friuli ACU sarà un ‘campo di battaglia’ dove il rombo dei motori regalerà emozioni speciali ai piloti e agli spettatori.
Anche perché la gara è altresì valida come sesta tappa del campionato europeo storico.

MAIN NEWS ( di Enzo Branda, by Acisportitalia 23.08.2017)/ Campionato Italiano Rally Auto Storiche/ La 22esima edizione del Rally Alpi Orientali Historic dà appuntamento questo fine settimana a Cividale del Friuli
Il sesto e terzultimo round del Tricolore ACI Sport per Auto Storiche, apre il "2. Girone" del calendario. La gara organizzata da Scuderia Friuli ACU è sesta tappa del campionato europeo storico, in programma venerdì 25 e sabato 26 agosto-

 
23 agosto 2017 - E' in un rally da 387 chilometri, dei quali ben 156 cronometrati delle undici prove speciali distribuite sui due giorni di gara, che i protagonisti del Campionato Italiano Rally Auto Storiche si sfideranno nel fine settimana, per giocarsi una buona fetta delle chance Tricolori.
Anche l'Alpi Orientali non sfugge alla regola non scritta del parco partenti di altissimo pregio sportivo, ma diventata negli ultimi anni un must della serie, presentando appunto una parterre d'alto valore. I cinquantasei iscritti al sesto round del CIR Auto Storiche, sesto appuntamento anche del campionato europeo, fanno pregustare il gran spettacolo al quale la serie Tricolore è abbonata negli ultimi tempi. Ed in questo contesto, come non dare a “Lucky” il ruolo del favorito per l'affermazione nella gara friulana, sarebbe la quinta stagionale, anche si troverà a duellare con il sammarinese Marco Bianchini, in gara con la Lancia Rally 037, oppure con il piacentino Elia Bossalini con la Porsche 911 Scrs Gruppo B. Il vicentino che con la torinese Fabrizia Pons guida le classifiche nazionali e continentali, ritrova il volante della Lancia Delta Integrale 16V, con la quale ha vinto tutte le gare italiane ipotecando la leadership del 4. Raggruppamento. Con la Lancia Rally 037, iscritto anche il veneto Paolo Baggio, Riccardo Bianco salirà sulla Ford Sierra Cosw 4X4, mentre la classe 2000 vedrà al via la veneta Fiorenza Soave, leader del Tricolore Conduttrici ed al rally friulano con la Fiat Ritmo 130, ma anche il duello tra Mauro Simontacchi e Gianni Marchiol, entrambi su Renault 5 GT Turbo.
Affrontando una stagione ad altissimo livello, è il senese Alberto Salvini che con Davide Tagliaferri alle note, riesce a tener testa a "Lucky" nell'assoluta conduttori, comandando al contempo il 2. Raggruppamento, regno incontrastato delle Porsche 911 RSR Gruppo 4 dove in seconda piazza è il biellese Bertinotti - non presente a Cividale - ed in terza Davide Negri. La prova del 2. Raggruppamento sarà caratterizzata anche dalla presenza di Lucio Da Zanche, il campione valtellinese capace di puntare all'affermazione assoluta in gara e nella graduatoria dei piloti iscritti alla serie europea, suo obiettivo primario nel 2017. Erik Comas è altro nome che con la sua Lancia Stratos Gruppo 4 potrebbe dire la sua al vertice della gara e della categoria, mentre è chiamato ad una prova convincente il finlandese Ville Silvasti, chiaramente in lizza per i punteggi continentali.
E' atteso sulle strade di casa Maurizio Finati. Protagonista con la Fiat 124 Abarth Gruppo 4, che divide con la navigatrice Martina Codotto, il friulano può tornare nelle posizioni di vertice del 2. Raggruppamento, posizioni che ha perso dopo il ritiro per rottura meccanica al recente Rally della Lana. La classe "Duemila" conta al via il locale e velocissimo Rino Muradore, che incrocerà le traiettorie con l'emiliano Rino Righi entrambi al volante di Ford Escort MK1 gruppo 2, con Flavio Furlan su Opel Ascona Sr 2000 e con il "padrone di casa" Pietro Corredig con l'abituale Bmw 2002 Tii, al via anche il giovane biellese Nicola Salin, in gara con la Lancia Fulvia Hf per i punti del tricolore Under 30.
 
Terzo raggruppamento che, con l’assenza nella gara udinese di Enrico Volpato, avrà nel biellese Roberto Rimoldi, l'indiziato all'affermazione con la Porsche 911 SC al pari del bresciano Marco Superti, sempre su Porsche 911 e terzo nel ranking generale a strettissimo contatto con il piemontese ed il comasco. In gara è annunciato anche il bresciano Massimo Voltolini, anch'egli su Porsche 911 ed il sanremese Maurizio Pagella in gara con la Porsche per i punti del campionato europeo. Il trentino Tiziano Nerobutto, con la Opel Kadett GT/E si candida per la partecipata classe 2000 dove, tra tanti altri, Antonio Regazzo proverà a contrastarlo e Concetto Pettinato si presenta con una Ford Escort Rs, mentre sarà l'elbano Massimo Giudicelli a sfidarli con la Volkswagen Golf Gti 1600.
 
S'annuncia sfida a tre punte di diamante per l'affermazione nel 1. Raggruppamento, con il varesotto Marco Dell’Acqua impegnato con la Porsche 911 S a difendere la prima piazza nella classifica generale, dopo ottime affermazioni in tre gare, dagli attacchi del torinese Nello Parisi che con la Porsche 911 S è terzo della nazionale, alle spalle del bresciano Giuliani, ed ampiamente in testa all’europeo. Alla ricerca della prestazione vincente è l'alessandrino Gigi Capsoni, al rientro in gara con la Alpine Renault 1300, trovando anche tra i rivali Carlo Fiorito su BMW 2002 TI e Fabrizio Pardi con la Lancia Fulvia Rallye 1.3 Hf
 
La gara propone un percorso rivisto ma sempre a stretto contatto con le realtà territoriali, con i comuni, con la popolazione del Friuli Venezia Giulia prevedendo prove speciali di grande effetto, Drenchia, l’intramontabile prova di “Trivio”, senza la discesa di Oborza, ma con la spettacolare inversione del Trivio stretto e di Stregna. La “piesse” di Gemona ha le caratteristiche uniche di essere una “spettacolo”, unita all’essere una prova “classica”. Ecco i teatri delle sfide: “Gemona Del Friuli” - Città Dello Sport e del Benstare dallo sviluppo di 1.420 metri. La Prova Speciale è un vero omaggio alla città che è stata la città simbolo del terribile terremoto del 1976, che fece circa un migliaio di vittime, le altre piesse sono “Plan Dal Jof” da 14,980 chilometri, “Mersino” da 21,720 chilometri, “Platischis” con lo sviluppo da 11,540 chilometri, “Trivio-San Leonardo” lunga 14,260 chilometri e “Tribil” dallo sviluppo pari a 14,890 chilometri.
Il programma della gara friulana, prevede il via venerdì 25 agosto a Cividale del Friuli alle ore 14, a cui seguiranno le cinque prove speciali della Prima Tappa compreso la prova spettacolo. L’indomani, sabato 26 agosto, sono previsti altri sei impegni cronometrati, a formare il complessivo di undici prove speciali. L'arrivo del rally è previsto sempre sabato, ma dalle ore 18.

 
Classifiche CIR Auto Storiche, dopo Rally Lana Storico. 4. Raggruppamento: 1 "Lucky" 63 punti; 2. Patuzzo e Bossalini 29; 4. Bianchini e Pedretti 26. 3. Raggruppamento: 1. Volpato e Rimoldi 44 punti; 3. Superti 38. 2. Raggruppamento: 1. Salvini 54 punti; 2. Bertinotti 41; 3. Negri 39; 1. Raggruppamento: 1. Dell'Acqua 42 punti; 2. Giuliani 37; 3. Parisi 25. Trofeo Nazionale Conduttori: 1. Lucky 63 punti; 2. Salvini 54; 3. Volpato e Rimoldi 44; 5. Dell'Acqua 42. Trofeo Nazionale Conduttrici: 1. Soave 10 punti. Trofeo Nazionale Scuderie: 1. Rally Club Team 60 punti; 2. Team Bassano 44; 3. Rally & Co 42. Coppa ACI Sport Under 30: 1. 1 Delle Coste 32 punti: 2. Prima Mello 16; 3. Baron e Salin 12.
 
Vincitori 2017. Rally delle Valli Aretine: 4. Raggruppamento (Ass) "Lucky - Pons Lancia Delta Integrale; 3. Raggruppamento Ambrosoli - Viviani Porsche 911; 2. Raggruppamento Salvini - Tagliaferri Porsche 911; 1. Raggruppamento Savioli - Failla BMW 2002 Tii. Rally Sanremo Storico: 4. Raggruppamento (Ass) "Lucky - Pons Lancia Delta Integrale; 3. Raggruppamento Superti - Brunetti Porsche 911; 2. Raggruppamento Da Zanche - Vezzoli Porsche 911; 1. Raggruppamento Dell'Acqua - Paganoni Porsche 911. Rally Campagnolo: 4. Raggruppamento (Ass) "Lucky - Pons Lancia Delta Integrale; 3. Raggruppamento Rimoldi e Galli Porsche 911; 2. Raggruppamento Salvini - Tagliaferri Porsche 911; 1. Raggruppamento Dell'Acqua - Paganoni Porsche 911. Rally Lana Storico: 4. Raggruppamento (Ass) "Lucky" - Pons Lancia Delta Integrale; 3. Raggruppamento Fioravanti - Torricelli Ford Escort MK2; 2. Raggruppamento Negri - Coppa Porsche 911; 1. Raggruppamento Dell'Acqua - Paganoni Porsche 911.
 
Calendario 2017: 11 marzo Historic Rally Vallate Aretine; 1 aprile Sanremo Rally Storico; 23 aprile Targa Florio Historic; 27 maggio Rally Campagnolo; 25 giugno Rally Lana Storico; 27 agosto Rally Alpi Orientali Hitsoric; 23 settembre Rally Elba Storico; 15 ottobre Rally Due Valli Historic
 
Albo D’Oro. 2016 1. Raggruppamento Antonio Parisi; 2. Raggruppamento Lucio Da Zanche; 3. Raggruppamento Maurizio Rossi; 4. "Lucky". 2015: 1. Raggruppamento Roberto Rimoldi; 2. Raggruppamento Nicholas Montini; 3. Raggruppamento Erik Comas; 4. Raggruppamento Paolo Baggio. 2014 Nicholas Montini (Porsche 911 RS); 2013Matteo Musti (Porsche 911 Sc); 2012 Lucio Da Zanche (Porsche 911Rsr); 2011 Lucio Da Zanche (Porsche 911 Rsr); 2010 Marco Savioli (Porsche 911 Rsr); 2009 Salvatore Riolo (Porsche 911 Rsr); 2008 Luisa Zumelli(Porsche 911); 2007 Andrea Polli (Lotus Elan); 2006 Gerri Macchi del Sette (Alfa Romeo SV); 2005 Maurizio Elia (Porsche 911); 2004 Gerri Macchi del Sette (Alfa Romeo 1900 Ti)
Tutti i risultati in diretta, le informazioni e le classifiche complete su www.acisportitalia.it
 
EXTRATIME by SS/ In cover , ovviamente in foto d’archivio, la macchina di “Lucky” in azione, come peraltro in fotogallery la macchina di Rimoldi, personaggi già protagonisti nelle precedenti edizioni del Rally Alpi Orientali Historic a Cividale del Friuli, una locatiion dove i motori sono di casa sui tornanti’.

Enzo Branda & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it