Con Ngawini-metaman e calci by Bergamasco & Basson la Vea Femi-Cz Rugby Rovigo Delta sbanca Viadana 19-14. E alla FIR dice che...


28/09/2013

Era un big match di interesse nazionale. A dimostrarlo in tribuna il Ct Brunel e Gavazzi presidente Fir. Ma sopra tutto i protagonisti sul campo, per un match clou di cui vi racconta tutto la cronaca ‘ufficiale’ bi Silvia Stievano addetta stampa della società rossoblu, che peraltro ci ha mandato anche una serie di flash speciali che noi vi proponiamo in fotogallery, assieme ad altri flash che il sottoscritto ha scattato direttamente tra stadio Zaffanella & Dintorni, compreso il …prepartita.
L’abbiamo detto, quest’ano seguiremo le performance della Rugby Rovigo Delta anche perché ci siamo sbilanciati pronosticandola come favorita per lo scudetto, convinti di aver a che fare con una squadra dalle potenzialità speciali in tutte le “tre linee’, ma soprattutto per la velocità, le caratteristiche vincenti sia in touche che in mischia e che … fanno da base di lancio per la fantasia di alcuni giocatori che anche per questo troveremo nel tabellino dei marcatori e in particolare dei metaman.

 

 

Così vale per Montauriol in touche come per “Man of the match” Ngawini che a Viadana è stato splendido metaman oltre che ‘sprintoso’ in alcune accelerazioni devastanti.
Ma per quanto riguarda l’analisi tecnica , giusto per essere più credibile e professionale, dovrei affidarmi ad altri più esperti, tipo Federico Andreolli presidente delle Posse Rossoblu o altri ‘grandi esperti del Rugby targato Bersaglieri Rovigo.
Sicché preferisco parlarvi del back stage perché sono convinto che rappresenti comunque al meglio le ‘spirito’ che anima la Vea Femi Cz di questa stagione, per certi versi vista dal di dentro, vista la valenza e la portata dei Personaggi citati e incontrati a Viadana tra Club House e Zaffanella stadio dove sono rimasto fino alla meta griffata Ngawini by Rugby Rovigo Delta.

 

 

Cioè fino  a quando il presidente Francesco Zambelli ha potuto restare a Viadana, dovendo rientrare in Polesine per altri impegni inderogabili.
Così posso dire che il ‘clima’ di casa Bersaglieri era carico di speranza vista la convincente vittoria della settimana scorsa al Battaglini vs le Fiamme Oro.
Così qaundo l’amico Renzo mi ha spiegato che statisticamente il Viadana aveva sempre vinto e soltanto una volta perso dal Rovigo, beh gli ho risposto che giustamente il Viadana aveva vinto tutte le volte che evidentemente era più forte, ma che questa volta ritenevo che  adesso fosse la Rugby Rovigo Delta la squadra più forte e che quindi avrebbe… vinto e convinto.

 


 

Al che il presidente Zambelli tra l’introspettivo e il filosofico si è confidato dicendo “vincere o perdere non è la stessa cosa” , quasi sottolineando poi che “lui lo sapeva bene..”
Poi ho assistito ai convenevoli e ai significativi saluti pre partita tra lo stesso presidente Zambelli e il ds Pietro Reale con relativi cambi opinione, come alcuni minuti poi assieme anche ai coach De Rossi & Frati, tutti interessati a che …la squadra potesse esprimersi al meglio.
E il popolo rossoblu che era numeroso al Zaffanella? Ho salutato Rubiero padre & figlio più Roberto Aggio in tandem, e poi ‘alcuni’ delle Posse Rossoblu, quindi Giovanni Onofri & Family da Polesella, e in tribuna Antonio Zambelli & Luca Xodo, poi l’architetto Azzi & Costanzo family.

 

 

Poi ho guardato i fotografi ‘attivi’ nel proprio lavoro, perciò ho fotografato GP Donzelli de iL Resto del Carlino, Luca Siviero  Giorgio Achilli di RovigoOggi, quindi Viscardini de Il Gazzettino.
E con interesse ho fotografato dalla lunga distanza il Popolo Rossoblu, dirimpettaio sulla tribuna di fronte, mentre ho aspettato le azioni più vicine per fotografare i Bersaglieri in azione appena sotto la tribuna, giusto per coglierne atteggiamenti e gesti connessi all’azione sul campo oppure ai discorsi e atteggiamenti pre e post azione.

 

 

Così ho visto l’arbitro fischiare una ‘palla uscita’ mentre il guardalinee aveva allargato le braccia come a dire “ma io non ho segnalato niente”.
Oppure la personalissima scontentezza di Mirco Bergamasco ‘rientrante di corsa’ appena dopo aver sbagliato ‘di poco’ il secondo calcio piazzato.
O la felicità del presidente Zambelli e della Azzi family dopo la strepitosa azione che ha portato alla quasi meta di Bergamasco nel primo tempo e alla meta realizzata by Ngawini in splendida combinazione veloce con Van Niekerk.
Poi sulla strada del ritorno è stato bello vedere tanti sms di congratulazioni , dopo che il presidente aveva fatto una serie di telefonate per una specie di …streaming by cellulare.

 

 

Ma dei dialoghi telefonici non posso dirvi niente perché … non ero presente come giornalista e quindi la privacy deve restare tale, fermo restando che la contentezza era contagiosa e ben oltre quanto espresso nelle interviste rilasciate dallo stesso presidente Zambelli ai vari intervistatori.
Per tutto questo ecco la Main News relativa al Comunicato Stampa n. 69 del 28.09.2013 by Silvia Stievano, corredata in Appendice dalla Classifica Generale post seconda giornata di …Sua Eccellenza il campionato.

 

 

MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, by mail 28.09.2013) / VEA FEMI-CZ: ROVIGO VINCE A VIADANA 19-14
<<  È Ferro a dare il via alle azioni di Rovigo, conquistando l'ovale del fischio d'inizio. Dopo una touche vinta dai rossoblù e un avanti di Van Niekerk, si susseguono diverse mischie ordinate con errori da ambo le parti. Al 14', su mischia del Viadana, i rossoblù riescono ad ottenere un piazzato ma Bergamasco non è preciso dalla piazzola. Il numero 13 rossoblù si rifà, centrando i pali prima al 19' e poi al 26' portando il risultato sul 0-6 a favore del Rovigo. Allo scoccare della mezzora Bergamasco non si replica ma subito dopo Rovigo, che riesce a mantenere un buon possesso, ha una chiara occasione di meta: Roan trova un buco nella difesa del Viadana, passa l'ovale a Bergamasco che lo perde ad un soffio dalla linea di meta. Sul finire del primo tempo Viadana ha l'opportunità di segnare il pareggio ma Fenner sbaglia il primo piazzato e le squadre vanno negli spogliatoi sul 3-6.

 

 

 La ripresa inizia con il Viadana deciso a conquistare il pareggio e, difatti, Fenner centra i pali al 5'. Bergamasco però non si fa attendere e dopo pochi minuti mette a segno il piazzato del 6-9 per i rossoblù. Risponde subito Fenner, al 9', guadagnando il pareggio. Viadana si fa pericoloso e cerca la meta, ma sono bravi i rossoblù a difendersi dagli attacchi dei padroni di casa. Al 14' Gilberto Pavan viene punito con un giallo, poco dopo Fenner fallisce un piazzato calciando corto.

 

 

Al 22' Rodriguez passa l'ovale a Van Niekerk il quale compie un mirabolante passaggio a favore di Ngawini alla sua sinistra: l'ala rossoblù vola in meta e Bergamasco non fallisce la trasformazione del 9-16. Alla mezzora Rovigo aumenta il vantaggio sugli avversari grazie ad un piazzato di Basson da 50 metri. Dopo una girandola di cambi da entrambe le parti, da una mischia del Viadana parte l'azione che porta i padroni di casa oltre la linea: è Fenner a schiacciare l'ovale, ma fallisce la !
 trasformazione. Il risultato è di 14-19 a favore dei rossoblù, e su questi numeri si conclude un match che regala la seconda vittoria in Campionato al Rovigo.

 

 


Andrea De Rossi, alla fine della partita, non può che dirsi soddisfatto: “Grande felicità, grandi emozioni. Ancora una volta vanno fatti i complimenti al pubblico. Rovigo ha un'arma in più, sembra sempre di giocare in casa. Complimenti, ovviamente, a tutta la squadra: abbiamo fatto un primo tempo eccellente, con 34 minuti nella loro metà campo. Purtroppo abbiamo concretizzato poco E due occasioni chiare, una di Bergamasco e una da una mischia chiusa in evidente avanzamento, potevano portare a due segnature. Siamo rientrati nel secondo tempo molto fiduciosi, dando pochissime indicazioni perchè la partita era sui binari giusti. Era normale una reazione di Viadana, che c'è stata, abbiamo preso anche una meta in prima fase che avevamo studiato in settimana quindi fa un po' arrabbiare, ma poi siamo stati bravi nell'essere disciplinati negli ultimi tre minuti e recuperare l'ultimo pallone della vittoria. Ancora una volta la mischia chiusa e la touche si sono dimostrate  decisive, tolto l'errore finale in rimessa laterale. Ci godiamo questa vittoria, la sosta ci farà recuperare le energie perse e ci prepariamo per il Trofeo Eccellenza”.

 

 

Gli fa eco Filippo Frati: “Grazie a tutti i giocatori, quelli che hanno giocato ma soprattutto a quelli che in settimana hanno lavorato insieme al gruppo per vincere questa la partita. Grazie ai tanti sostenitori che ci hanno seguito fino a qui, è stato molto emozionante sentire quello che mi hanno detto essere un canto storico usato nelle grandi occasioni. Direi che i ragazzi se lo sono meritato perchè hanno scritto un'altra pagina importante della storia di questo Club. Lo dissi prima di cominciare il Campionato che l'obiettivo che abbiamo, non lo avremmo raggiunto a novembre o a marzo, ma siamo sulla strada buona. Continuiamo a lavorare con questa fame e con questa umiltà, pensando che la partita da vincere è sempre la prossima”.

 

 

Viadana, Stadio “Luigi Zaffanella” – Sabato 28 settembre 2013
 Campionato Eccellenza, II giornata
 RUGBY VIADANA v RUGBY ROVIGO DELTA: 14-19 (3-6)
 Marcatori: p.t. 21’ cp Bergamasco (0-3), 25’ cp Bergamasco (0-6), 41 cp Fenner (3-6) s.t. 6’ cp Fenner (6-6), 8’ cp Bergamasco (6-9), 10’ cp Fenner (9-9), 22’ m. Ngawini tr Bergamasco (9-16), 29’ cp Basson (9-19), 40’ m. Fenner (14-9).
 Rugby Viadana: Sintich (27’ st Gennari), Robertson, G. Pavan, Pizarro, Fenner; Apperley, Bronzini (33’ st Travagli); Padrò, Barbieri (32’ And. Denti), Pascu; Horn, Van Jaarsveld (24’ st Pelizzari); Gilding (30’ st Coletti), Ant. Denti (32’ st Bigi), Cenedese (32’ st Cagna).
 All. Phillips
 Rugby Rovigo Delta: Basson; Ngawini (40’ st Ragusi), Bergamasco, Van Niekerk (24’ st McCann), Bortolussi; Rodriguez, Frati (32’ st Calabrese); Ferro (39’ Maran), E. Lubian, Ruffolo; Montauriol, Boggiani (24’ st De Marchi); Roan (33’ st Pozzi), Mahoney (cap) (16’ st Gatto), Quaglio (19’ st Borsi).
 All. Frati/De Rossi
 arb. Falzone (Padova)
 g.d.l. Bertelli e Marchesin
 Cartellini: st 16’ G. Pavan
 Man of the match: Ngawini (Rovigo)
 Calciatori: Fenner 3/6 (Viadana); Bergamasco 4/6, Basson 1/2 drop 0/, Rodriguez drop 0/1 (Rovigo).
 Note: giornata fresca, campo in buone condizioni. 2400 spettatori circa.
 Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1; Rugby Rovigo Delta 4.>>

 

 

PRIMA APPENDICE NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato stampa n. 68 del 27.09.2013) /  VEA FEMI-CZ: CONSIDERAZIONI DEL C.D.A. DEL 26/09/2013 /
( Con riferimento alla Fir e alle entrate ‘agevolate’ allo stadio Battaglini)
<<In apertura del C.d.A., tenutosi ieri sera nella sala consiliare dello stadio “Mario Battaglini”, il Presidente Francesco Zambelli ha espresso il desiderio di ringraziare i tifosi per la presenza numerosa allo Stadio in occasione della prima partita di Campionato e per il raggiungimento di quota 550 abbonamenti venduti, che fa ben sperare per il futuro e per il raggiungimento della quota 600 prevista nel budget entrate.

 

 

 Grazie alla positiva risposta dei tifosi, a partire dalla prossima partita casalinga agli "over 75" sarà concessa la riduzione del costo biglietto a Euro 5. Inoltre ai portatori di invalidità al 100% è concesso di acquistare il biglietto ridotto a Euro 5 ma in segreteria, entro il giorno antecedente la partita, previa presentazione del tesserino di invalidità. Ai portatori di handicap in carrozzina e proprio accompagnatore, come consuetudine, è concessa l'entrata gratuita nel limite massimo dei posti disponibili a loro riservati (si consiglia la prenotazione del posto in segreteria).

 

 

 La campagna abbonamenti rimarrà aperta fino alla seconda partita casalinga, quella del 20 ottobre 2013 che vedrà la VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta affrontare il Rugby Reggio per il Trofeo Eccellenza: chi vorrà approfittarne avrà la possibilità di acquistare l'abbonamento con lo sconto di Euro 10. Inoltre, in occasione dei match interni, ai botteghini sarà rinforzata la presenza degli operatori al fine di evitare disagi causati da lunghe code d'attesa.

 

 

 Il presidente Zambelli ha annunciato che intorno allo sviluppo delle attività collegate al sito internet e social network, riprese filmate e fotografiche, marketing, merchandising, alla comunicazione in generale e ai diritti di immagine, sta già pensando alla costituzione di una "task force" che porti la società a valorizzare maggiormente tali opportunità.
 In merito alle dichiarazioni del presidente della F.I.R. Alfredo Gavazzi sulle condizioni proposte alla Rugby Rovigo Delta per il possibile subentro in un girone di qualificazione alla Amlin Challenge Cup, prima al posto del Prato e poi dell'Olympus XV, lettera pubblicata dal Gazzettino in data 24.09.2013, il C.d.A. della Società, per dovere di chiarezza e difesa della sua serietà, intende precisare quanto segue.

 

 

 La Rugby Rovigo Delta, nel ringraziare per la considerazione in cui era stata tenuta dalla F.I.R., e con essa dal Presidente Gavazzi, cui continuerà ad assicurare come sempre fatto finora la più totale collaborazione e lealtà, ha semplicemente esercitato il suo diritto a rifiutare una proposta che non ha ritenuto congrua e che non la metteva sullo stesso piano delle altre società italiane partecipanti alla coppa, cosa che una Federazione non doveva e non poteva trascurare. Inoltre, non condivide e rispedisce al mittente il giudizio personale per cui "...questa vicenda è stata un'occasione persa dal nostro movimento per dimostrare la propria serietà". In precedenza, in sede di riunione dei Presidenti delle società di Eccellenza, in data 12 settembre u.s., a Bologna, il giudizio era stato di "...poca sensibilità alla causa comune del rugby". Per la serietà della Rugby Rovigo Delta parlano gli impegni presi e onorati in tutti questi anni, al fine di allestire una realtà in grado  di dare lustro al massimo campionato e quindi a tutto il rugby italiano.

 

 

 Non va dimenticato che la Rugby Rovigo Delta, nel secondo caso, avrebbe dovuto incontrare il Prato tre volte in due settimane, di cui le prime in due in coppa Europa, con tutti i rischi del caso. Non erano irrilevanti quindi le condizioni di handicap rispetto alle altre partecipanti e il precedente rifiuto del Petrarca Rugby. Ogni addebito alla Rugby Rovigo Delta pertanto è assolutamente respinto.
 La Società vorrebbe comunque veder chiusa, una volta per tutte, ogni polemica sulla mancata disponibilità della Rugby Rovigo Delta a sostituire l'Olympus XV alla Amlin Challeng Cup 2014 e ringrazia dell'attenzione.>>

 

 


SECONDA APPENDICE NEWS / RISULTATI & CLASSIFICA GENERALE “CAMPIONATO ECCELLENZA 2013-14 DOPO LA SECONDA GIORNATA

Eccellenza – II giornata – 28.09.13 – ore 16.00

UR Capitolina v Rugby Reggio  26 – 10  (4-0)
Rugby Viadana v Vea-FemiCZ Rovigo  14 – 19  (1-4)
Fiamme Oro Roma v Marchiol Mogliano  17 – 34  (0-4)
M-Three San Donà v Estra I Cavalieri Prato   31 – 15  (5-0)
Petrarca Padova v Lazio Rugby  16 – 09  (4-1)
Riposa: Cammi Calvisano

Classifica: Marchio Mogliano e Vea Femi Cz Rovigo Rugby punti 9;   Rugby Viadana punti 6; Cammi calvisano e M-Three San Donà punti 5;  Estra I Cavalieri Prato, Unione Rugby Capitolina e Petrarca Padova punti 4; Lazio Rugby punti 1; Rugby Reggio e Fiamme Oro Roma  punti 0.

Prossimo Turno 5/6 ottobre 2013
Rugby Reggio – Petrarca Padova; Rugby Viadana – M-Three San Donà; Marchiol Mogliano – Cammi calvisano; Estra I cavalieri Prato – Fiamme Oro Roma; Lazio Rugby – Unione Rugby Capitolina   Riposa: Vea Femi Cz Rovigo. Rugby.

 

 


EXTRATIME by SS/ La cover è per il tandem tecnico Frati & De Rossi, nell'intervallo tra il primo e secondo tempo allo stadio Zaffanella di Viadana.

Poi per quanto riguarda la fotogallery partiamo dal pre-partita allo stadio Zaffanella mostrando il presidente Zambelli ( a sx) in dialogo col tandem tecnico Frati & De Rossi mentre il ds Pietro Reale ‘sun glasses’ ( a dx) ascolta interessato.
Passando al campo ecco quindi il saluto iniziale dei “XV Bersaglieri” con sullo sfondo lo striscione delle Posse Rossoblu.
E a seguire una touche guadagnata dal Viadana, poi in kit i primi due ‘calci piazzati’ trasformati by Mirco Bergamasco.
Quindi una touche guadagnata dalla Vea Femi-Cz Rugby Rovigo Delta e per contraltare un flash by tribuna con l’addetto stampa Silvia Stievano in polo’ biancazzurra’.
Sempre dal campo seguono una touche lanciata by Luk Mahoney ( col n.2) e attesa in contemporanea dai due saltatori ‘contrapposti’.
Quindi un kit curioso e sequenziale: cioè a sx il flash by sottoscritto e a dx il flash contemporaneo by Silvia Stievano, evidentemente qualche ‘scalini più su del sottoscritto in tribuna a Viadana.

Chiudendo il reportage by me ecco due flash del secondo tempo. Cioè la mischia ‘introdotta’ dal Viadana con little Frati pronto ad intervenire pro-rossoblu, poi il ‘batti cinque’ di Mirco Bergamasco al suo compagna Ngawini appena dopo la strepitosa meta segnata.
Da questo momento il reportage fotografico by Viadana è …tutto quello trasmessoci by Silvia Stievano.
Vedi innanzitutto lo sprint di Rodriguez, quindi la grinta in ‘apertura’ by Van Niekerk giusto pro Ngawini metaman che…giustamente a fine match ci mostra il suo ‘ok’ orgoglioso, mentre alle sue spalle il ds Reale è quanto mai smile.
Come altrettanto si dimostra orgoglioso il segno ‘victory’ by Basson a fianco degli …applausi del suo compagno.
Tutto merito del gruppo al quale Mirco Bergamasco ( vedi foto tra i suoi compagni) ha più volte dato la carica anche nelle pause del team.
Tutto beneficio della splendida tifoseria rossoblu accorsa al Zaffanella di Viadana affollando la tribuna, ai quali hanno dimostralo affetto e riconoscenza sia by tandem tecnico ( vedi De Rossi che li saluta  a braccia alzate) e sia by team Bersaglieri ( vedi tutti i players in versione applausi sincronizzati e vincenti a fine match).


Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it