Dario Bastianello, della Villadose Angelo Gomme Sandrigo, winner S.Bellino su D’Errico, Zen, Castegnaro


Allungo finale e vittoria del "59° GP Martiri della Libertà" a mani alzate. Così Bastianello è campione provinciale juniores, premiato perciò dal presidente Graziano Barbierato. Ma spiega tutto come sempre Roberto Giannese, cronisat al seguito e perciò anche i photo-flash sono suoi.
<< San Bellino (Rovigo) - Parte con l’ultimo numero di pettorale ma sul traguardo è il primo ad arrivare. Dario Bastianello della Villadose Angelo Gomme Sandrigo, ha vinto in solitaria il 59’ Gran Premio Martiri della Libertà, disputatosi come da tradizione, nel giorno di Pasquetta.
La gara valida anche per l’assegnazione del campionato provinciale della categoria juniores è stata organizzata come sempre dalla Polisportiva Tasso e Galvani ed ha preso il via alle 14 in punto.
La società ciclistica ha da poco un nuovo presidente, Tiziano Casaro, mentre Ivano Malin, è rimasto in società come presidente onorario.

Ai nastri di partenza si sono presentati 55 atleti dei 64 iscritti, in rappresentanza di sette società ciclistiche. Il numero, purtroppo, ridotto di partecipanti è dovuto alla concomitanza con il campionato triveneto. A dare il via il sindaco di San Bellino, Massimo Bordin, ed accanto a lui anche la presidente della provincia, Tiziana Virgili e l'assessore allo sport, Marco Zeggio. Il parroco, don Francesco Boesso ha benedetto i ciclisti.
Lo spettacolo non è mancato. Al via due formazioni polesane, il Team Andreotti-Tecnoplast ed appunto la Villadose Angelo Gomme, che si sono date battaglia dal primo all’ultimo chilometro, onorando la manifestazione.

Dopo alcuni tentativi di fuga, quella decisiva è scaturita a quattro giri dal termine, con 15 atleti all’attacco, vale a dire Marco Noro, Simone Viero, Dario Bastianello, Francesco Magrin e Shasa Urbani della Angelo Gomme, Luca Massaro, Michael Carmignotto, Riccardo Tietto della Andreotti Tecnoplast, Rosario Carrubba, Mattia Milanese e Riccardo Zen della Workservice Brenta, Lorenzo Olivetto e Francesco Castegnaro della Contri Autozai, Simone Baldin del Sissio Team e Massimo D’Errico della Bruno Gaiga.
Quindi uno o più rappresentanti di quasi tutte le società, tanto che il gruppo degli inseguitori molla ed il drappello di fuggitivi arriva a sfiorare i quattro minuti di vantaggio, tanto che a due giri dal termine la direzione di corsa decide di fare fermare gli inseguitori.

Ci si aspetta la volata a  quindici invece a 16 km dal termine se ne vanno in due, Dario Bastianello dell’Angelo Gomme e Massimo d’Errico della Bruno Gaiga, poi prima dell’ultimo chilometro Bastianello prende il largo e vince a braccia alzate.
La volata per il terzo posto è stata vinta da Riccardo Zen della Work Service Brenta.
Lo stesso Bastianello ha vinto quindi anche la maglia di campione provinciale, che gli è stata consegnata dal presidente della Fci di Rovigo, Graziano Barbierato.

Questo l’ordine d’arrivo:
1)      Bastianello Dario (Villadose Angelo Gomme Sandrigo) km 98,4 in 2h 18' 00" media 42,783 km/h
2)      D’Errico Massimo (Bruno Gaiga)
3)      Zen Riccardo (Work Service Brenta)
4)      Castegnaro Francesco (Contro Autozai)
5)      Carrubba Rosario (Work Service Brenta)
6)      Noro Marco (Villadose Angelo Gomme)
7)      Luca Massaro (Team Andreotti Tecnoplast)
8)       Viero Simone (Villadose Angelo Gomme)
9)      Milanese Mattia (Work Service Brenta)
10)      Olivetto Lorenzo (Contri Autozai) >>.

EXTRATIME by SS/ La cover è per l’arrivo a mani alzate di Dario Bastianello della Villadose Angelo Gomme Sandrigo. Poi in apertura della fotogallery un ‘passaggio’ della corsa sempre col portacolori della Angelo Gomme in testa al gruppo. Quindi la foto podio con , da sx, il trio Riccardo Zen, Dario Bastianello , Massimo D’Errico tra i fiori e il manifesto della corsa di San Bellino. A completamento riproponiamo in formato ‘grandangolo’  l’arrivo del vincitore Bastianello per distacco su D’Errico, che si vede sullo sfondo.

 

Roberto Giannese
www.polesinesport.it