Delta Rovigo sprinta in Ferrari in Mezzolara/ Come a Ferrara “Giornali on line’ by ODG e Agostini in bici nella Granfondo del Po…River


06/03/2017

E’ stata una settimana targata Ferrari & Ferrara per il sottoscritto e per questo sito www.polesinesport.it , visto che giornalisticamente parlando sono stato impegnato anche nel Corso Aggiornamento by Ordine dei Giornalisti nazionali a Ferrara.
Ma anche una settimana del miracolo vittoria targata Loreo, per di più fuori casa.
Certo in Municipio per capire meglio il futuro del “Giornalismo on line: locale vs globale”, ma passando ovviamente davanti allo Stadio Mazza nel prepartita giusto per toccare con mano la solita grande passione della città estense per la Spal e per la bici, visto che la Asd Po River in via Garibaldi ma ad un passo da Piazza del Municipio, stava organizzano al meglio il week end in bici tra MTB e La Furiosa preludio alla domenicale Granfondo del PO ci cui vi abbiamo già proposto la ‘presentazione ‘ nella rubrica Ciclismo sempre su questo sito.

Ma rimandandovi all’Extratime per ulteriori commenti anche alla fotogallery, partiamo ricordando che la Spal di mr Semplici ha poi impattato 1-1 vs il Pisa  di mr Gattuso, confermandosi comunque sul podio della SERIE B insieme al Verona ( che ha vinto 1-0 a Brescia) e a -1 dal Frosinone che stasera ha impattato 1-1 vs Cittadella e può svettare in solitaria.
Storie a colori, mentre in SERIE A nel match tutto bianconero l’Udinese di mr Del Neri ha bloccato sull’1-1 ( gol vantaggio di Zapata ma pareggio ospite con Bonucci) la Juve che peraltro è scappata a + 8 sulla Roma insidiata a sua volta dal Napoli che l’ha battuta 2-1 all’Olimpico con doppietta di trottolino Mertens.

 

 

 

Per quanto riguarda l’Inter ha vinto 5-1 a Cagliari ( dove il deltino Santon non ha trovato spazio) mentre la Fiorentina ha impattato 0-0 a Bergamo vs Atalanta ( dove il polesano Maistro è rimasto in panchina) .
Storie da grande calcio a con ‘agganci’ polesani, come il Bologna di mr Donadoni & vice Gotti che purtroppo si ta inguaiando avendo perso 2-0 al Dall’Ara vs Lazio di Simone Inzaghi.

 

 

E per la serie PolesineGol & Dintorni segnaliamo che su fratello Pippo Inzaghi mr del Venezia è sempre capolista in LEGA PRO Girone B perché ha sbancato 4-1 il Teramo, mentre il Parma in scia nel posticipo di stasera ha impattato 1-1 vs Forlì. E il Padova di mr Brevi? Ha pareggiato 1-1 al Mapei Stadium-Città del Tricolore contro la Reggiana di mr Menichini, con tanti rimpianti pe ri bianco scudati..
Perché? Ecco una sequenza di ‘titoli’ da Il Mattino di Padova!

 

 

Cioè… Ottavo Pareggio, ma c’è tanto da recriminare/ Padova, che scandalo. Rigore dato e tolto. / A Reggio Altinieri risponde al penalty di Cesarini. Poi l’arbitro rovina tutto/  Traversa nel recupero. L’episodio incriminato al 43’: l’assistente Abagnara è decisivo nel convincere Campione. Nel finale Cappelletti di testa entra il legno/  Da Bergamin a Emerson il coro:<< E’ una ingiustizia>> . Il presidente, oggi a Roma per l’elezione dei vertici Figc , annuncia: <<Mi farò sentire>>. Bonetto:<< Furti legalizzato>>. Il brasiliano:<< Mai vista una cosa simile>>/

 

 

Per parte nostra precisiamo che ‘la cosa’ è quella della foto messa su twitter e che mostra anche su Il Mattino di Padova il fatto ; cioè il fotogramma che immortala il’ mani’ di Contessa sul colpo di testa di Sbraga.
Sta di fatto che il Padova si stacca dal Parma ed è terzo a +2 proprio sulla Reggiana.
Si dice sempre il …bello del calcio. E allora , eccoci in SERIE D , Girone D, per vedere il Delta Rovigo fare il miracoloso sorpasso finale a Mezzolara dove ha vinto 3-2 quando era sotto 2-1 a pochi minuti dal termine e si trovava in inferiorità numerica per l’espulsione di bomber Fortunato al 16’ st.

 

 

Un rush finale che ho sentito decantato da Andrea Bimbatti in diretta su Delta Radio per la gioia di tanti ascoltatori polesani che hanno potuto esultare al gol del pareggio con Ferrari e a quello del sorpasso finale col rigore trasformato in pieno recupero da Sentinelli ( già autore del primo gol biancazzurro al 34’st quando i locali vincevano già 2-0).
Insomma, grande il Delta Calcio Rovigo di mr Carmine Parlato, che ha personalità speciale come nel dna del suo allenatore e voglia di vincere come nel dna della Visentini Family sempre pronta a ‘rinforzare’ la squadra quando …necessita per puntare alla Serie C-Lega Pro.

 

 

Tutto questo in un girone dove invece soffre tantissimo l’Adriese di mr GL Mattiazzi perché ha perso 2-0 in casa del forte Ravenna (quarto). Certo i granata scontavano qualche assenza per squalifica ( Cesca e Di Bari) , ma il problema è strutturale , con evidenti difficoltà a produrre gioco a centrocampo e a tratti anche in copertura difensiva.
Per fortuna davanti ai granata hanno impattato 1-1 nella sfida play out tra Fiorenzuola e Ribelle, così come hanno impattato 1-1 tra Rignanese e Sangiovannese.

 

 

Ricordato che alle spalle della capolista Delta Rovigo hanno vinto tutte ( vedi Imolese per 4-1 a Scandicci, vedi Lentigione per 2-1 a Castelfranco Emilia) , segnaliamo con implicazioni playout i seguenti altri risultati: San Donato Tavarnelle – Castelvetro 4-1; Pianese – Poggibonsi 2-0 ed infine Correggese – Colligiana 1-1.

 

 

Giornata di pareggi invece nella zon alta della SERIE D, Girone C, visto che Mestre leader ha impattato 1-1 in trasferta vs ArzignanoChiampo ma resta a + 7 sulla Triestina che in casa della padovana Vigontina San Paolo di mr Vito Antonelli non è andata oltre l’1-1.
In una giornata che però non è andata benissimo per le padovane , visto che l’occhiello di prima pagina sportiva su Il Mattino titola “ Una sconfitta e  solo tre pareggi per le padovane”.

 

 

Vale a dire sconfitta per l’Este di mr Michele Florindo ( 0-1 vs Montebelluna) e pareggi in trasferta per l’Abano di mr Luca Tiozzo ( 2-2 in casa Altovicentino) e per il Campodarsego di mr Masitto ( solo 1-1, gol del solito Lauria in terra veronese vs Legnago Salus).
Detto delle battaglie tra Union Feltre e Virtus Vecomp VR ( reti bianche) e tra Tamai e Belluno ( 1-0 per i locali) , segnaliamo a completamento e come goleade il 6-1 del Cordenons (vs fanalino di coda Eclisse CareniPievigina) e del Calvi Noale ( 4-0 vs Vigasio.

 

 

A questo punto eccoci in ECCELLENZA Girone A, per parlarvi del miracolo Loreo di mr Santi bravo a vincere per 1-0 in trasferta vs Leodari VI  ( autorete Faresin). Certo i polesani sono ancora ultimi, m son solo a -2 dal Thermal Teolo che ha sciupato un rigore con Banzato ed ha impattato 1-1 vs Cartigliano, sperando in un miracolo per risalire e sperare di giocarsi la salvezza negli scontri play out.

 

 

Dove risulta impelagato anche l’Oppeano , terzultimo ma che ha vinto 1-0 vs Villafranca, ora solo 4 punti più avanti, mentre resta a soffrire appena più su anche il Cerea che ha perso in casa ( 0-1 vs Caldiero).

Dove invece c’è stato un certo movimento sussultorio è stato nella zona alta, visto che l’Ambrosiana resta leader ma ha perso 1-0 in casa EuroMarosticense.

 

 

 

E così al secondo posto si è avvicinato il Pozzonovo di mr Sabbadin winner 3-0 vs Santa Lucia di Golosine grazie alle reti di Bortolotto e doppietta di Pasetto.
In scia si conferma peraltro anche la Clodiense terza e brava a sbancare per 2-1 il Bardolino, mentre è stato pari salomonico 1-1 tra le tranquille Belfiorese e Piovese.

 

 

Giornata ad andamento lento invece in PROMOZIONE, Girone C, visto che la capolista Porto Viro ha impattato 1-1 ( rigore finale di Cazzadore) in trasferta vs Pro Venezia-ultimo, confermando che il team di mr Augusti fa fatica a vincere contro le squadre ‘deboli’.
Certo il Porto Viro può aver pagato lo sforzo infrasettimanale , dove comunque la vittoria per 2-0 ( reti Vianello & Cazzadore)  vs Campigo l’ha vista andare in vetta in sorpasso sull’Arcella che in questo turno ha fatto solo 1-1 nel derby padovano vs Torre.

 

 

Insomma è stata una buon domenica per il Porto Viro, tanto più che il Mestrino – terzo ha addirittura perso in casa, cioè 0-2 vs Dolo, mentre in zona play off si ripropone il Vedelago che ha vinto 1-0 a Badia Polesine ringraziando però il rigore sciupato da Djordjevic per i locali in piena zona Cesarini.
A completamento segnaliamo a centro classifica il pareggio a reti bianche tra Ambrosiana Trebaseleghe e Campigo, mentre con implicazioni play out  il Maerne ha vinto 1-0 vs Mellaredo, il San Giorgio in Bosco ha impattato 1-1 vs Azzurra Due Carrare, infine l’Union Graticolato ha vinto 2-1 vs Ponte San Nicolò Polverara inguaiando il team di mr Franco battuto oltretutto in pieno recupero.

 

 

Passando alla PRIMA CATEGORIA, segnaliamo nel Girone D, la forze delle grandi padovane. Infatti si conferma leader il Castelbaldo Masi di mr Luca Albieri che ha schiacciato 5-0 ( doppietta Fratti) nel testacoda l’Union Vis; ottima in scia anche la Solesinese che ha sbancato Papozze per 3-1 , bene anche il Monselice –terzo che ha vinto 1-0 vs Porto Tolle grazie al rigore trasformato da Marcato al 39’ st.

 

 

Attenzione però in scia , perché si ripropongono le polesane.
Vedi Tagliolese di mr Franzoso al quarto posto perché ha vinto 3-1 ( doppuetta Alex Bonato) vs Conselve; vedi lo Scardovari di mr Zuccarin al quinto perché ha vinto 5-2 ( doppietta by Sambo) vs Fiessese dilagando nel finale sfruttando anche la superiorità numerica ( espulso Cavallaro al 22’ st).

 

 


Significativa anche la vittoria del Boara Pisani di mr Encio Gregnanin winner 1-0 a Stroppare, mentre con implicazioni playout segnaliamo la vittoria per 2-0 del Pontecorr vs Cavarzere, oltre al pareggio a reti bianche tra Medio Polesine e La Rocca Monselice.
Per una zona retrocessione dove è da tempo già retrocessa l’Union Vis che i suoi 2 punti in classifica li ha ‘raccolti’ soltanto grazie ai due pareggi contro il Papozze di mr Casilli penultimo a quota 17, ad un solo punto dal Conselve e a -5 dal Medio Polesine di mr Germano Passarella.

 

 

Scendendo in SECONDA CATEGORIA, Girone H, c’era il big match tra la capolista Crespino Guarda Veneta di mr Resini e il Granzette di mr Zerbinati e gli ospiti hanno vinto 2-1 al fotofinish col rigore trasformato da Fusetti ( quindi doppietta per Matteo bomber) che così ha scacciato anche i fantasmi …dei due rigori sprecati nelle precedenti partite.
E adesso la classifica racconta che i giallorossi del pres Paolo Guidorzi e ds GL Napoli sono primi con ben 6 punti di vantaggio sulla Turchese  di mr Fusetto salita al secondo posto per effetto della vittoria 1-0 ( gol Tabachin) a Salara, tanto più che hanno fatto rallenty il Bagnoli ( solo 1-1 in casa Stientese) e il Bosaro (ko fireworks in casa Cà Emo winner 4-3 con doppietta di Bellan).

 

 


A questo punto in zona play off si ripropone con forza il Frassinelle di mr Tamascelli perché ha sbancato per 2-0 la Junior Anguillara ed ha agganciato addirittura il Bagnoli a quota 39.
E per quanto riguarda la zona salvezza? Ricordato che la Nuova Audace Bagnolo ( ultima a quota 7) ha perso 1-0 a Pettorazza, segnaliamo che resta al penultimo posto il Canalbianco ( a quota 21 come l’Anguillara) perché ha perso 2-1  Grignano ( doppietta Simioli) ., mentre a centro classifica il Rosolina ha vinto 3-2 sulla Villanovese.

 

 

A questo punto eccoci a concludere al nostra panoramica settimanale approdando in TERZA CATEGORIA – ROVIGO dove sono andato a raccontare in diretta per Delta Radio la sfida big match tra il Baricetta di Cristian Crepaldi e il Boara Polesine di GP Zanaga.
Hanno vinto gli ospiti meritatamente capitalizzando le reti di Pasquino nel pt e di  Stefano Zanaga e Cavallini nel st, mentre per i locali Rizzo e Giribuola hanno provato a cercare quantomeno il gol bandiera senza però riuscirci.

 

 

Ma quel che conta , per quanto ci riguarda, è che sia stata una Domenica di Sportività, come da sempre è di casa a Baricetta ( imbattuto da 16 giornate) con lo staff del presidente Ferrari & ds Manfron, dove non si ‘punta’ sulla prima squadra anche se quest’anno per vari motivi (a partire dalla rinuncia del Villadose ad iscriversi, ma anche al fatto che la crisi economica nel permette troppi ‘spostamenti’) ci sono state delle new entry di qualità.

 

 

Insomma a Baricetta l’ombelico del mondo è il Settore Giovanile , compresi i ‘camp’ estivi, dove Carmine Parlato è di casa da anni.
Ma la corsa del Boara Polesine dovrà fare i conti col Beverare di mr Crivellari che ha vinto 4-1 vs San Vigilio; e sarà slalom parallelo, mentre in zona playoff si ripropone come quarto il Polesine Camerini winner 3-1 in trasferta a San Pio X.
Considerando però che era a riposo la Ficarolese, segnaliamo a completamento Adige Cavarzere – Duomo 0-1, Buso – San Martino 2-5 ed infine Zona Marina – Real Pontecchio 6-1 tennistico.

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover il biancazzurro Ferrari gran bomber pro Delta Calcio Rovigo leader in Serie D al fotofinish.
Poi nella prima parte della fotiogallery vi propongo Dieci-Immagini-Dieci che ho scattato sabato mattina a Ferrara tra andata e ritorno ‘entro’ il Corso aggiornamento per Giornalisti dal titolo “ Giornalismo digitale: locale vs globale” .
Un evento per così dire di ‘formazione’ che ha visto la la partecipazione di centoventi studenti dell’Istituto L. Einaudi di Ferrara e trenta giornalisti, in sala.
Per la cronaca il moderatore era Pietro Caruso, Direttore di Romagna WebTv , che, dopo l’introduzione di Alessandro Zangara Capo Ufficio Stampa Comune di Ferrara, ha presentato i primi relatori: Roberto Bonin, giornalista professionista specializzato nei settori Ict e scientifico e Roberto Zarriello, giornalista, docente, saggista, collaboratore di Tiscali.it e blogger di Huffington Post, mentre a seguire ci sono stati gli interventi delle testate ferraresi on line dirette da Marco Zavagli (Estense.com); Michele Lecci ( Ferrara By Night) e Sergio Gessi (Ferrara-Italia).
Personaggi di cui appunto vi diamo conto in fotogallery, oltre alle immagini dei noti monumenti ferraresi , dal Castello Estense con la statua del Savonarola alla dirimpettaia sede dell’Arcidiocesi di Ferrara- Comacchio che ‘onora’ il Nazareno stigmatizzando CHI ne ha strumentalizzato il marchio in modo vergognoso.

 

 

 

Sempre in fotogallery ferrarese anche la Cattedrale con la relativa piazza ‘bancarelle’ e dirimpettaio Teatro Nuovo che mostra in calendario il prossimo evento –incontro con Marco Travaglio.
Mentre sulla strada del ritorno ho fotografato Palazzo Bentivoglio, dove in ‘lapide’ si spiega che Napoleone voleva immettere le acque del Reno nel Po ma ci fu chi , da esperto di bonifiche idrauliche, si oppose tenacemente e con successo.
A questo punto, vi propongo il flash alla sede della Asd PO RIVER dove sabati mattina era già pronta la cosi detta “Area Iscrizioni”  per una manifestazione che quest’anno ha registrato il record di 1200 ciclisti partecipanti.
Quelli che poi ho fotografato domenica mattina sull’argine dl PO a Crespino, e di cui vi propongo certificazione con sfondo chiesa e presenza in servizio di A.Z. solerte presidente della locale Pro Loco ( ma erano tanti i ‘punti arginali’ controllati dai controllori’ lungo tutto il percorso da Ferrara al Delta del Po e ritorno in Piazza Castello ).

 

 

 

Detto che la Granfondo del PO l’abbiamo già ampiamente ‘presentata ’ su questo sito, ricordiamo che proprio in prossimità di Crespino c’è stata la prima fuga con cinque corridori e che alla fine sul traguardo di Ferrara davanti alla piscina comunale , al termine del percorso lungo ha vinto, in 3 ore e 9 minuti , Gianmarco Agostini , campione italiano veterani in forza alla Asd Team Stocchetti, davanti a Renzo Beccari della squadra ferrarese Phonix Team Italia, terzo il giovane Diego Frignani della Asd Team Invercolor.
Invece nel percorso corto ha vinto in 2 ore e 1 minuto Stefano Nicoletti dello Stemax Team, davanti a Fabrizio Amerighi (Asd Imola Bike) e terzo Marco Pazzini (Frecce Rosse Rimini). Mentre nella classifica femminile hanno vinto Odette Bertolini nel lungo e Michela Gorini nel corto.
Tutto quanto sopra per la serie PolesineGol & Dintorni e considerando la Spal e Ferrara patrimonio dell’Umanità e del Calcio, tutto questo lo dovevamo ai nostri lettori per far capire come l’habitat ( cioè il Polesine Ferrarese ma sempre ‘ terra emersa dalle acque’) sia importante base per ottenere successi brillanti.
Vale anche per il Mestre capolista in Serie D  Girone C, con mr Zironeli che proponiamo intervistato per TVweb dal nostro friend Germano Zerbetto al termine di un pareggio vs ArzignanoChiampo che vale una vittoria ( vedi kit).

 

 

 

E visto che l’Organizzazione è necessaria per trovare fondi in favore dello sport, vi proponiamo a titolo esemplificativo la Lotteria di Scardovari in favore di tre Sport altrettanti importanti nel Delta del Po ( cioè Calcio, Basket, Volley) mostrando i numeri vincenti come da segnalazione ufficiale trasmessaci. Fermo restando la significativa vittoria dello Scardovari di mr Zuccarin che ha rifilato cinquina alla Fiessese  e di cui i vari profili facebook mostrano tante facce smile di Sacca in …sacca.
A questo punto con riferimento al big match tra Baricetta e Boara Polesine di propongo le relative formazioni in versione poster. Come da seguenti distinte consegnate all’arbitro.
E cioè il BARICETTA di mr Cristian Crepaldi: in porta Beltramini  e poi Frizzarin, De Fazio, Rossin, Mauro, Giribuola, Dasini, cap. Osti, Benetti, Main. A disposizione Beltrame Matteo, Beltrame PG, , Bellan, Dall’Ara, Mantovan, Grigolo, Trevisan.
Per contro il BOARA POLESINE di mr GP Zanaga ha schierato: Bertazzo, Lucchiaro, Targa, cap Curzio, Rossi, Palmieri, Verza, Zanaga Stefano, Pasquino, Cavallini, Ferrari. A disposizione Galliolo, Bertazzo, Toffanin, Zanaga II, Milan.

 

 

 

 

Giusto perché così sapete anche i nomi dei personaggi in azione sul campo e a fianco dell’arbitro Bozzolan di Rovigo.
Per una domenica di soddisfazioni a Baricetta, visto che ho salutato i locali Ferrari & Manfron friends così come ho salutati tutta la Zagaga Family  gran dirigenti della squadra capolista.
Prima di vedere in tv il classico 90° Minuto di cui vi propongo un ‘raffronto’ by Data Sheet della partita Cagliari – Inter e onorare il tandem azzurro Belotti & Immobile che domenica hanno segnato molto accontentando i loro fan ( vedi anche sciarpa ‘nominale’) .
Perché la tifoseria è importante sia i Serie A che nei campionati dilettanti, come dimostrano anche le due foto dulcis in fundo che mostrano la gioia sia della capolista Porto Viro in Promozione( vedi Brigate Gialloblu) che della capolista Delta Calcio Rovigo in Serie D, Girone D , rappresentata dalla ds Lorenza Visentini smile a fianco del noto fan della Vecchia Guardia di cui il mitico Fabrizio Donà è ‘anima’ da sempre.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it