Dopo Spal & Ariostea e Katia Ricciarelli con Christian, ecco il triangolo delle ‘bermuda” con Adriese, Porto Tolle, Porto Viro e ...DeltaRovigo


11/04/2016

Nel mezzo del mio cammin settimanale mi sono ritrovato più prosaicamente a Ferrara. Solito parcheggio macchina davanti allo stadio Paolo Mazza, poi footing per essere come sempre in anticipo alla Biblioteca Ariostea, location del corso aggiornamento PDG, dove ho trovato anche Cinzia Boccaccini  insegnante all’Istituto Ariosto ma che , da corrispondente storica de Il Resto del Carlino Ferrara, sa di Comacchio Calcio come… Oscar Cavallari mister dell’Adriese. Incrocio che fanno bene al cuore, come i dialoghi con gli amici giornalisti Guido Fraccon ‘cuore granata’ ed Emiliano Milani in compagnia di Santocito, professore pugliese globetrotter in Polesine tra ‘Principe Pio, Rovigo e ora Castelmassa ma innamorato del tartufo.
Incroci tra cultura, arte e sport, come quello che ho ‘percepito’ nell’intervista fatta dalla polesana Katia Ricciarelli al cantante Christian che ha ‘citato’ di aver giocato nel Palermo e nel Mantova…
Insomma il Calcio , anche soltanto  a parlarne è sempre una buona ‘promotion’ anche se poi basta andare su wikipedia e i riscontri ridimensionano le parole televisive che , come nel caso della citazione durante l’intervista a Christian in tv alla “Vita in Diretta” di Tiberio Timperi, assume dimensioni sproporzionati rispetto alla realtà delle cose. Anche perché Cristian, al contrario di Julio Iglesias ha giocato soltanto ‘qualcosa’ nella De Martino.
Quelle che invece racconta il ‘campo’ e che adesso andiamo a raccontare come ai bei tempi dei film ‘neorealisti’ dal sapore …foto in bianconero.

 

 

Come la vittoria dell’Adriese in 10 e sotto di un gol contro il San Martino Speme.
Una vittoria del cuore, quello granata’ che è ritornato a pulsare alla grande a Bettinazzi di Adria, con la tifoseria organizzata, tanto che mi hanno sollecitato ( in primis Giovanni soprannominato il ds) a pubblicare  una foto scattata da Germano Zerbetto allo striscione con la scritta “Arnaldo per sempre” esposta a Caldiero dai supporter della Gradinata Est.
In attesa di poterlo fare ( se sarà possibile grazie a Germano Zerbetto) , pensiamo che era giusto ricordare ancora la scomparsa di Arnaldo Cavallari , il presidente dell’Adriese 1994/94 di mr Albiero che attraverso i play off risalì in CND, guarda caso l’attuale Serie D.
Però in Anteprima alla nostra canonica carrellata settimanale dobbiamo ricordare che in settimana ci sono stati anche due speciali eventi Made in Polesine da ricordare.

 

 

Innanzitutto la vittoria del Frassinelle di mr Renzo Saterri nella Coppa Polesine , per 4-1 vs Adige Cavarzere ( sul neutro di Ceregnano) grazie ai gol di Barros in avvio; poi nella ripresa  Sicchieri - rigore , quindi Bardelle per i cavarzerani, infine l’allungo finale dei polesani con Owusu rigore e sigillo di Fasko.
Mentre, sempre mercoledì sera, il Porto Viro di mr Augusti nel recupero del campionato di Prima Categoria ha vinto 1-0 vs La Rocca Monselice con match winner Poncina.
Storia dal campo , come quella della Spal di mr Semplici sempre più capolista il LEGA PRO Girone B, anche perché ha vinto sabato sera per 3-1 vs Santarcangelo allungando a + 7 sul Pisa che ha solo pareggiato 1-1 in casa della Lucchese.
Analoga storia a quella del Cittadella di mr Venturato leader nel Girone A, a + 10 sul Pordenone , anche se questa domenica il team veneto ha sprecato il doppio vantaggio vs Reggiana pareggiando infine 2-2.
In un girone dove sta perdendo colpi il Bassano che ha perso 1-3 vs Pro Piacenza facendosi così agganciare al terzo posto dall’Alessandria, mentre al sesto posto troviamo il Padova di mr Pillon , vincente 3-1 con l’ottimo evergreeen Neto Pereira sul Pro Patria ma a sette punti di distanza dal quarto posto che vale i play off.

 

 

Insomma Polesine Sport che guarda oltre il Po e oltre l’Adige, come in SERIE D Girone C, dove il Venezia di mr Favarin è sempre più lepre avendo sbancato l’Este di mr Pagan per 1-0. Anche perché il Campodarsego di mr Andreucci che ha impattato 1-1  a Levico Terme Così il Mattino di Padova titola che “Il Campodarsego dice addio ai sogni di gloria” come anche da sottotitolo “ A Levico Terme finisce 1-1 : fine delle speranza di aggancio in vetta”.
In un girone dove Il Mattino di Padova da giustamente ampio spazio alle squadre padovane , in una giornata altalenante sul piano dei risultati come dimostrano i seguenti titoli e sottotitoli.
La Luparense torna da Belluno con un punto , più sottotitolo “ Partenza sprint con Sottovia in gol dopo 6 minuti ma i padroni di casa trovano la rete che vale i play off” ( visto appunto che il Feralpi Salò ha perso 3-2 a Pordenone).
A completamento by Il Mattino di Padova segnaliamo : “Abano recita il mea culpa: Mestre riesce a pareggiare nel finale" ( ndr, cioè 1-1 al fotofinish).
Mentre a completamento del Girone C segnaliamo la sorprendente vittoria per 2-0 del fanalino di coda Sacilese a Montebelluna, con i seguenti altri risultati di giornata con implicazioni play out: Fontanafredda – Liventina 1-0; Giorgione – Dro 1-1; Tamai – Noale 1-2; Union Ripa La Fenadora – Fincantieri Monfalcone 2-1 mentre tra Unione Triestina e Virtus Vecomp VR è finita 0-0 senza troppe emozioni.

 

 

Di grande interesse, per quanto riguarda il Made in Polesine, soprattutto la SERIE D, Girone D, partendo appunto dal Delta Calcio Rovigo di mr Passiatore che ha vinto alla grande per 4-1 allo Stadio Gabrielli nel turno casalingo vs Mezzolara di mr Bazzani, che ha riconosciuto così i meriti dei polesani, come da titolo su Il Gazzettino “4-1 eccessivo; Nigro e Pera hanno fatto la differenza”. Confermato in cronaca su Il Gazzettino dal titolo “Il Delta Rovigo domina ma dilaga solo sul finale”.
Che poi il cronista Luca Crepaldi non faccia riferimento ai commenti e interviste by team del presidente Mario Visentini, questo si aggancia ai discorsi da silenzio stampa, mentre nel frattempo però a favore del Delta Rovigo sta parlando il campo, anche se il Delta Rovigo resta ancora fuori zona play off, a -3 dal Ribelle che ha vinto 3-1 in casa Legnago Salus. In una zona play off dove invece registriamo la vittoria per 2-0 del Forlì in casa Virtus Castelfranco, ma anche i due pareggi dell’Altovicentino ( 0-0 a Ravenna) e San Marino ( 1-1 vs Clodiense penultima).
Ricordato che la super capolista Parma ha sbancato per 3-1 il campo della Imolese ( che così si stacca a -3 dal Delta Rovigo) , ecco che con riferimento invece a zona play out segnaliamo i seguenti altri risultati: Bellaria Igea Marina – Arzignano Chiampo 1-2; Lentigione – Romagna Centro 1-1; Sanmaurese – Fortis Juventus 4-0 e infine Villafranca VR – Correggese 2-3.

 

 

Particolarmente scoppiettante il Campionato di ECCELLENZA, dove nel girone A continua lo slalom parallelo in vetta, ma con l’Adriese che ho visto protagonista ‘per mentalità vincente’ in casa allo stadio Bettinazzi dove ho raccontato in diretta per Delta Radio un match difficile vs San Martino Speme.
Con gli ospiti che erano ‘chiusi’ nella propria metà campo, con l’Adriese che ha stampato la traversa nel pt ( bravo Guccione) ma che prima del te si è trovata in inferiorità numerica per l’espulsione del suo difensore Ballarin ( rosso diretto) . Poi addirittura gli ospiti hanno ‘trovato’ il vantaggio grazie al rigore trasformato da capitan Silvestri concesso dall’arbitro perché una mano di Colman Castro era sulla …traiettoria del tiro.
Una partita che però poi mr Oscar Cavallari ha vinto perché ha voluto vincere, partendo dall’inserimento di Rey Volpato ( torre offensiva) al posto del difensore Fiore, senza però togliere né Marangon né Guccione.

 

 

E l’assedio ha premiato l’Adriese, prima col palo basso colpito da Lestani, poi coi tiri pericolosi di Volpato e Guccione, infine con la doppietta di Giovanni Guccione ‘novello pablito Rossi’ lesto e furbo a capitalizzare i varchi e le deviazioni di Volpato. Insomma, questo è il calcio: se la squadra più debole si chiude , l’unica possibilità è trovare i gol coi centrocampisti ( e questo per l’Adriese è difficile) oppure mettere in campo una ‘torre belga alla Culemans’ e guadagnarsi spazio in altezza per salire in cielo come ha fatto O’ Rey Volpato e mister Oscar Cavallari da Comacchio che ha capitalizzato così le qualità di bomber Guccione da sempre ‘anguilla ‘d’area’.
Il tutto ovviamente ha finalizzato il 2-1 finale per i granata, al di là di un gioco che …non poteva esserci, ma per un risultato che sigilla la leadership a + 4 sul Vigasio che si è confermato forte vincendo 3-1 in casa Thermal Teolo dove i locali erano andati in vantaggio ma poi si sono ritrovati in 10 per l’espulsione di Bellon al 24’ pt.
Non è andata bene invece all’altra polesana , il Loreo di mr Dorino Anali, che ha perso 1-0 a Pozzonovo dove peraltro ha colpito una traversa su incornata di Dainese.

 

 

Ma il Loreo ha forza e carattere per meritarsi domenica su domenica la salvezza che gli spetta, mentre per la serie Polesine & Dintorni segnaliamo che la Piovese di mr Michele Florindo ha schiacciato il Caldiero con un secco 3-0 grazie soprattutto alla doppietta dell’ottimo Ivo Bez centravanti …alla Volpato, riaprendo totalmente quindi il sogno Serie D attraverso i play off.
In un girone che anche in zona play out ha registrato sussurri e grida. A partire dalla vittoria del Mestrino fanalino di coda che ha sbancato per 2-1 il campo di Cerea, mentre nella sfida salvezza l’EuroMarosticense ha vinto 2-0 vs Azzurra Sandrigo.
Poi Santa Lucia di Golosine ha perso 3-1 ad Oppeano mentre nel match di centro classifica, il Bardolino ha vinto 2-1 vs Ambrosiana.

 

 

Scendendo in PROMOZIONE, Girone C, la schedina delle polesane ha regalato soddisfazioni soltanto all’Altopoesine di mr Lunati ( suo peraltro il gol del raddoppio dopo il vantaggio iniziale con Princi)  che a Castelmassa ha vinto 2-1 vs Mellaredo che ha segnato il gol bandiera solo al fotofinish.
Male ancora il Badia di mr Susto che, battuto 2-0 a Spinea, si ritrova invischiato ancora in zona play out, mentre l’Union Vis di mr Tibaldo ( noto fanalino di coda) ha perso seccamente 5-1 in casa della Solesinese ( tripletta Trivellato, doppietta Iorio) che invece alimenta le sue sperane salvezza.
Ricordato che il Borgoricco già matematicamente promosso ha perso 2-0 a Maerne, segnaliamo che tra Trebaseleghe e Dolo è finita 1-1 come peraltro tra Union Graticolato e Sitland Rivereel a centro classifica.
Mentre con riferimento zona play out ricordiamo Robeganese Salzano – Cerealdocks Camisano 1-2, mentre il Loreggia di mr Fiorin ha sbancato il Torre per 4-2.

 

 

Dove si è segnato invece su tutti i campi è stato in PRIMA CATEGORIA, Girone D, a partire dalla scoppiettante vittoria della capolista Porto Viro di mr Augusti per 3-2 sullo Stroppare , rimondando addirittura il doppio svantaggio, tutto nel primo tempo con reti di Garbi, Vendemmiati, Poncina.
Così il Porto Viro allunga a + 6 sul Pontecorr ( sconfitto 3-1 a Boara Pisani, doppietta Fiammanti) agganciato così dal Due Carrare che invece ha vinto 3-0 vs Crespino Guarda Veneta, ma agganciato anche dalla Tagliolese che ha vinto 2-1 ( gol Ferroni e Kevin Benazzi) sul Castelbaldo Masi.
Rammarico forte invece a Cavarzere dove i locali hanno perso 3-2 dopo essere andati in vantaggio nel pt con doppietta di PF Munari.

 

 

Discorso analogo per lo Scardovari di mr Moretti sprintato in vantaggio su rigore con Mattia Corradin , ma che sempre su rigore si è fatto raggiungere al fotofinish da Lezzoli per l’1-1 finale.
Scoppiettante il 3-2 finale tra La Rocca Monselice e la mai doma Nuova Audace Bagnolo di mr Verza, dove ai bomber locali Martellotti e Crusco ( doppietta) hanno fatto riscontro le rei di Bathy e El Bachar al fotofinish. Che partita è stata vista anche l’espulsione di mr Francesco Verza e del dirigente polesano Giorgio Anselmi da parte dell’arbitro Tortomasi di Castelfranco Veneto? Queste le parole riportate da Alessandro Garbi nell’incipit del suo artico su la Voce di Rovigo e dette da Cesare Tadiello vicepresidente Nuova Audace Bagnolo : “ E’ stato un disastro!”.
Infine segnaliamo che il Medio Polesine di mr Resini ha vinto 2-1 vs Due Stelle grazie soprattutto alla doppietta di Davide Pizzo ( compreso rigore finale ) .

 

 

Calcio champagne Made in Polesine anche in SECONDA CATEGORIA, visto che nel Girone H la già promossa Porto Tolle di mr Sandro Tessarin ha rifilato 5-0 alla Turchese di mr Christian Sagredin, grazie alla doppietta di Pregnolato più le reti di Feggi, Ferro, Grandi.
In scia conquista in chiave play off un ottimo punto la rabberciata Fiessese di mr Bassani (1-1 casalingo vs Villanovese che però ha sprecato contro la traversa il rigore calciato da Juri Munari) . Tanto più che la Stientese ha perso 2-0 a Boara Polesine, mentre solo il Pettorazza ne ha tratto vantaggio in zona play off battendo 3-1 il Grignano.
Con implicazioni play out segnaliamo invece la ossigenante vittoria del Villadose di mr Alessandro Mantoan per 3-1 in casa Lendinarese, mentre il Cà Emo pur affamato di punti ha perso in casa ( 1-2 vs Salara di mr Pellegrinelli). Da segnalare anche la vittoria pr 2-0 del Granzette di mr Zerbinati vs Zona Marina e il pareggio 1-1 tra San Vigilio di mr Visentin e il Rosolina di mr Moreno Astolfi.

 

 

A conclusione del nostro viaggio settimanale eccoci in TERZA CATEGORIA/ ROVIGO, dove tutto sta portando al salto di categoria per le due squadre che da sempre fanno slalom parallelo.
Vedi il Frassinelle di mr Saterri perché ha vinto 1-0 vs Canalbianco grazie a Stefano Sicchieri, autore – parole de Il Gazzettino . di una prodezza balistica; vedi il Bosaro di mr Nasti winner largo 3-0 vs Pontecchio grazie alle reti di Ezzaari, Cattozzo, Masiero.
Anche perché adesso il Pontecchio si stacca a 9 punti dal Bosaro e a 10 dalla capolista Frassinelle.
Passando alla TERZA CATEGORIA / PADOVA è andata male alla polesana Beverare di mr Roberto Turolla, che esce da zona play off  visto che contro la capolista San Fidenzio Polverara ha perso seccamente 4-0.
Fermo restando che nel big match da zona play off è stato salomonico pareggio 2-2 tra Borgoforte e Codevigo, mentre il Mortise ha vinto 2-0 come da pronostico contro il Pegolotte penultimo.
Continua a sorprendere lo Juvenilia ( ultimo e già retrocesso) visto che ha vinto 3-2 in casa Real Padova;  stesso risultato del Brusegana vs Atletico Noventana, mentre il Murialdina ha vinto 2-1 vs Atletico 2000.

 

 

APPENDICE FLASH NEWS MADE IN PADOVA/ Il PRIMA CATEGORIA tripudio con giornate d’anticipo a SAN GIORGIO IN BOSCO , dove il team di mr Enrico Nardi ha già conquistato il salto diretto in Promozione grazie alla doppietta-fotofinish di Michele Zanin per il 2-1 in casa Union Ezzelina, completata dalla concomitante sconfitta interna del Vedelago ( 0-2 vs Pianezze) .
Ma mi piace sottolineare la vittoria della PIOMBINESE di Fiorenzo Pauro perché centra il salto in Prima categoria grazie alla vittoria per 2-1 nello scontro diretto vs San Domenico Savio e al contemporaneo pareggio della Fontanivese San Giorgio con l’Union Campo San Martino.  Mi piace sottolinearlo anche perché in pochi anni la Piombinese era purtroppo in tre retrocessioni che l’avevano fatta sprofondare dalla Eccellenza appunto alla Seconda categoria.
Restando in tema ‘salti continui id categoria’ onoriamo il merito dell’ARCELLA e le sue due promozioni consecutivi. Visto che quest’anno poi , col pareggio di ieri 1-1 vs Curtarolese, la squadra di mr Pagnussato , dopo un campionato da capolista è già promossa con due giornate d’anticipo in Promozione.
Una vittoria davanti a 300 spettatori e con …tripudio finale anche da parte de Il Mattino di Padova che titola “ L’Arcella pareggia ed esulta dopo 60 anni è Promozione”.
Insomma la grande bellezza del calcio ( ma anche dello Sport)  non ha confini.

 

 

EXTRATIME by SS/La cover é per bomber Guccione ‘doppiettista’ by Adriese vs San Martino Speme.
Poi per quanto riguarda la fotogallery partiamo dal canonico martedì del tennis al Taglio di Po Village dove …faccio sempre contenti i miei avversari, come si nota anche dalle loro facce nel Terzo Tempo ( da sx il sottoscritto , Tiziano tajante, Paolo da Luino, Renzo ‘cuore adriese, Marco ‘serve and volley’, Mirco da Bosco Mesola, supervisor Flavio, quindi Leo the last but the winner.
Poi , con riferimento al corso aggiornamento ODG  cui ho partecipato alla Biblioteca Ariostea incontriamo subito il Municipio di Ferrara dove ha sede Archibiblio gestione Fausto Natali che tra l’altro proprio oggi mi ha mandati il Pdf degli Eventi Mese di Aprile che pubblicherò in altra rubrica.
Fermo restando che intanto vi propongo il ‘cortile’ della Ariostea e poi il prof Paolo Bolognesi relatore sulla ‘Legalità’ presentato da Anna Quarzi.
E salutando Ferrara ecco last photo dedicata alla “Porta santa” della Cattedrale, perché …siamo nel Giubileo della Misericordia.
Quella che si merita anche Arnaldo Cavallari di cui vi propongo tre eloquenti flash del suo ‘ultimo viaggio’ , dal Municipio alla Cattedrale di Adria , con la significativa presenza di alcuni suoi figli, di Sandro Munari gran pilota automobilistico e di Bianca Poli artista-pittrice, del pilota Marco Luise e del sindaco Bobo Barbujani in rappresentanza di tutta la città di Adria.

 

 

 

Compreso quindi l’Adriese di cui vi proponiamo alcuni flash che ho scattato durante la sfida vinta appunto al fotofinish vs San Martino Speme , partendo da capitan Colman Castro nel cerimoniale del saluto a fianco dell’arbitro che poi lo ha ‘punito’ col rigore per fallo di mano.
Ma per fortuna  dei granata ci hanno pensato di due mister, con Oscar Cavallari che ha fatto entrare Rej Volpato ‘decisivo’ a fianco di Guccione, mentre (vedo flash) i veronesi hanno ‘tolto’ il numero 11 Riva che era stato l’unico ‘pungente’ tra gli ospiti.
Tutto per la gioia anche del segretario granata Gianluca Levi palesemente contento in qualità di factotum a fine match near sala stampa.

Ma dal ‘contento’ al ‘cantante’ il passo è breve, perciò ecco due flash dedicato a Christian perché dall’intervista televisiva by polesana Katia Ricciarelli ha citato di aver giocato a calcio nel Palermo e nel Mantova.
Un discorso che ‘ci sta’ televisivamente parlando, visto anche che Katia è stata una vera cantante lirica, specialista quindi nel ‘do di petto’ e che in tal senso ha onorato ‘sul campo’ il nostro Polesine in the world.
Ma noi che puntiamo sul vero calcio giocato, mettiamo come dulcis in fundo il flash dedicato alla vittoria by Delta Rovigo vs Mezzolara , auspicando al team della troika Visentini, Passiatore, Zuccarin di centrare i play off anche per tutto l’impegno finora profuso.


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it