Doriano Berti e Galliano Ferioli “cacciatori storici” e nel sociale/ Tra Altopolesine, Sermide e …segugi sul PO


Storie dirimpettaie di stampo lombardo – veneto. Quella dei ‘cacciatori’ Doriano Berti & Galliano Ferioli made in San Pietro Polesine & Castelnovo Bariano, praticamente nell’enclave altopolesano che si sposa da sempre con le terre matildee.
Cacciatori per passione e per il sociale , il tandem Doriano & Galliano …
 “E se tutta la gente si desse una mano … allora ci sarebbe un grande ponte, con tante barche… “ , come succede tra i nembrottiani che vanno e vengono sul ponte che attraversa il PO da Castelnovo Bariano a Sermide. Praticamente un “Girotondo intorno al mondo”…  Lombardo-Veneto, che non ha caso ha fatto anche la Grande Storia degli italiani, visto anche i relativi interscambi territoriali lombardo – emiliani targati Oltrepo.
Ne sa qualcosa il ‘cronista storico’ dell’Altopolesine che , se avesse i bassi , sarebbe come Giovannino Guareschi , noto cantastorie …rosso-nero, ma non perché fosse milanista.
Certo i tempi passano e cambiano, come nella ‘caccia’ , ma il cuore sportivo e ‘sociale’ di
Doriano Berti e Galliano Ferioli “cacciatori storici”, traspare totalmente nel seguente reportage written by  F.R. che vi proponiamo tout court.

MAIN NEWS ( di Franco Rizzi, mail 14.02.2016)/ CASTELNOVO BARIANO-DORIANO BERTI E GALLIANO FERIOLI STORICI DIRIGENTI VENATORI IMPEGNATI NEL SOCIALE
Castelnovo Bariano ha due realtà urbane, quella castelnovese sede comunale insieme alla sampietrese famosa per la chiesa secentesca dei due campanili, ciò in un vasto territorio rurale di 37.6 kmq tra Po e Canalbianco in una realtà socio-economica di confine in cui gli influssi ancestrali extraregionali (Mantova) e extraprovinciali (Verona) sono sempre stati forti.
La caccia è passione innata intesa come rispetto ambientale ed impegno sociale. Il sindaco Massimo Biancardi ha più volte sottolineato di essere “figlio di cacciatore rispettoso delle regole e questo per me è motivo di orgoglio! Sono primo cittadino qui dal 2009 e posso dire con cognizione di causa che i nembrottiani locali hanno in genere un’etica venatoria immacolata e sono a pieno titolo impegnati nel sociale, avendo sempre collaborato con l’ente che rappresento”.

Doriano Berti e Galliano Ferioli sono pensionati gratificati e nonni felici, essendo stati nel tempo dirigenti  Fidc e punti di riferimento per le doppiette in loco.
 Il 1951 Doriano Berti abita a San Pietro Polesine e proviene da una famiglia allargata di cacciatori. “Sono stato per parecchio – osserva – responsabile della sezione sampietrese di Federcaccia e ciò in modo attivo e, ritengo, responsabile. Adesso giustamente ho lasciato spazio ad altri ma non dimentico di collaborare come sempre ad un evento sportivo annuale di sapore interregionale voluto dalle sezioni Federcaccia di Mantova, Sermide, Castelnovo Bariano, in collaborazione con la Sips Pro segugio rodigina, l’Atc Mn 1 e Xray One. Mi riferisco al 13° trofeo isola Bianchi valido per il 7° memorial Lucio Federzoni e il 6° trofeo Atc Mn 1. Trattasi di una prova di lavoro libera per cani da seguita su lepre classe mute, coppie e singoli. Quanto incassato al termine della manifestazione andrà interamente all’Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro. Si tenga presente che in poco più che un decennio tramite il Bianchi abbiamo devoluto cifre ingenti per contribuire a curare le neoplasie pediatriche, essendo noto che su base nazionale si è passati dal 20% di bambini completamente guariti di tempo fa ad oltre l’80% attuale. Questa la nostra più grande soddisfazione nel segno dello sport solidale”.

La logistica del Bianchi interregionale previsto per sabato 5 e domenica 6 marzo p.v.: ritrovo alle 6 presso il bar Al ponte di Moglia di Sermide, iscrizioni entro il 2 marzo presso Valentino Boaretto (info 333 5034 565), tutti i cani devono essere regolarmente iscritti all’anagrafe canina regionale.

Le premiazioni domenica 6 marzo dopo il pranzo organizzato dal circolo sportivo “La cucaracha” a Caposotto di Sermide presso il campo sportivo; i trofei verranno assegnati con qualifica di almeno molto buono per 150 punti. Contributo organizzativo: muta 20 euro, coppia 15, singolo 10.
Il 1954 Galliano Ferioli, origini ferraresi (“sono nato a Casumaro di Cento”) è un castelnovese doc tanto che unisce la passione per la caccia (è attualmente dirigente locale Fidc) a quella per un molteplice impegno sociale. In particolare è il deus ex machina attuale della pulizia arginale di primavera che si svolge tra Po e Canalbianco da almeno un quindicennio e in cui le doppiette sono protagoniste.

“Intanto invito tutti al 5° trofeo Atc Ro 3 Delta del Po previsto per domenica 21 febbraio. Ci troveremo alle 6 presso il ristorante Bussana di Porto Tolle, qui dopo il pranzo le premiazioni.

Altro appuntamento per tutti la 15a edizione della pulizia arginale castelnovese sabato 5 marzo a cura della locale sezione Federcaccia, di Ekoclub provinciale e dell’amministrazione comunale: ritrovo alle 8 davanti al municipio, intervento ecologico sino alle 12, poi spuntino in compagnia. Da ultimo la locale sezione Fidc organizza per domenica 20 marzo la gara amatoriale annuale su selvaggina naturale per cani da ferma e trattenuta”.
Il ritrovo è previsto alle 7 vicino all’addestramento cani isola Bianchi (argine del Po tra Castelmassa e Bergantino). Le iscrizioni presso Galliano Ferioli (348 8205 598).

EXTRATIME by SS/ La cover è per il classico ed emblematico “Due con…segugio”.
Quindi in fotogallery onoriamo il tandem Berti & Ferioli , proponendovi innanzitutto il flash di questo gennaio 2016 con Galliano Ferioli ( promo accosciato da dx) in foto coi “ campioni del Segugio” nella manifestazione di Badia .
Quindi Doriano Berti ( primo a dx) in foto poker premiazioni datata marzo 2010.
E infine in foto poster tutto il gruppo “Cacciatori Lombardo-Veneto” in posa dopo una classica manifestazione interregionale andata ‘in onda’ sotto l’egida di “Fratello Po” tra Castelnovo Bariano e Sermide.

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it