Eccellenza: Petrarca PD – Femi Cz Rugby RO Delta 6 – 24/ Di Majstorovic, Matteo Ferro e Ngawini le 3 mete rossoblu e Rodriguez-MOM


03/02/2015

E’ mancato soltanto il ‘bonus’ ai Bersaglieri,  ma si può dire ‘missione compiuta’ per la Rugby Rovigo Delta di coach Frati, nel derby al Plebiscito contro i “Tuttineri” del Petrarca Padova. Perciò , visto la concomitante sconfitta del Mogliano in casa San Donà, si può dire che i Bersaglieri hanno già ipotecato la conquista dei play off ma soprattutto sono ‘vicinissimi’ al Mogliano e soprattutto determinati a fare ‘sempre punti vittoria’ giusto per poter puntare al sorpasso in vetta visto che la capolista Calvisano dovrà ‘venire’ al Battaglini, dove il tifo rossoblu vale come il ‘16° uomo in campo”.

Ma per capire tutto quanto è successo a Padova, tra aspettative come da Anteprima News e considerazioni post vittoria, vi proponiamo il kit reportage by Silvia Stievano con tanto di fotogallery dallo stadio Plebiscito. Una vittoria che altresì ha visto i Bersaglieri ‘riportare’ a Rovigo la ormai tradizionale Adige Cup, messa in palio ogni volte che si disputa il derby.
Mentre per parte nostra vi proponiamo in Appendice News tutti i risultati ufficiali di giornata e,  sempre by sito www.federugby.it , la relativa Classifica Generale e Prossimo Turno di campionato.
E per ricordare  e onorare la scomparsa di Luigi Equisetto , grande rugbysta nella Storia della Rugby Rovigo ma con implicazione polesane e nazionali, ci proponiamo qui subito i due Comunicati stampa societari by Amatori Rugby Badia e by Rugby Rovigo Delta, perché rappresenta tutto l’abbraccio del Pianeta Rugby alla famiglia dello scomparso ‘professore’.

 

 

LA “SCOMPARSA” DI LUIGI EQUISETTO ( by Rugby Badia Group, Stagione 2014-2015, Comunicato n 43 30 gennaio 2015 )/ LUTTO NEL RUGBY BADIA GROUP
<< La Rugby Badia Group partecipa al lutto che ha colpito il direttore sportivo dell'Amatori Rugby Badia Matteo Equisetto per la morte del padre Luigi avvenuta questa mattina venerdì 30 gennaio 2015. Luigi "Gigi" Equisetto nei primi anni di vita dell'allora Ss Rugby Badia è stato allenatore delle giovanili portando il suo contributo di grande esperienza e umanità. A Matteo e alla mamma signora Paola giungano le nostre più sincere condoglianze. >>

 

 

LA “SCOMPARSA” DI LUIGI EQUISETTO ( by FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA, Comunicato stampa n. 85 del 30.01.2015)/ FEMI-CZ RRD: CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA EQUISETTO
<< Il Presidente, Comm. Francesco Zambelli, e la Rugby Rovigo Delta tutta si stringono attorno alla famiglia Equisetto per la scomparsa di Luigi, storico protagonista del rugby polesano e nazionale.
Luigi Equisetto, che da giocatore con la maglia rossoblù vinse lo scudetto 1962/63, ha allenato la prima squadra nella stagione 1985/86, è stato per molti anni allenatore delle formazioni giovanili della Rugby Rovigo ottenendo anche il titolo italiano con l'Under 19 nel 1986/87, è stato inoltre tecnico delle giovanili azzurre e di diversi Club polesani oltre alla Rugby Rovigo.
In memoria di Luigi la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta domenica, in occasione del derby al “Plebiscito” contro il Petrarca Padova, giocherà con il lutto al braccio. >>

 

 

PRIMA ANTEPRIMA NEWS (di Silvia Stievano, Comunicato n. 83 del 27.01.2015)/  [infermeria] FEMI-CZ RRD: SITUAZIONE DOPO IL MATCH CONTRO I LONDON IRISH
<< Dopo l'ultima sfida di European Rugby Challenge Cup, la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ha ripreso ad allenarsi in preparazione della prima giornata di ritorno del Campionato Italiano d'Eccellenza, che si giocherà domenica 1 febbraio 2015, alle ore 15, al “Plebiscito” di Padova contro il Petrarca.
In vista del derby tornano a disposizione Davide Farolini, Andrea De Marchi e Steven Bortolussi mentre le condizioni di Peter Pavanello verranno valutate in settimana. A riposo per un paio di giorni Stefan Basson, Denis Majstorovic e Massimiliano Ravalle per le contusioni subite sabato scorso nella partita contro i London Irish, i tre potranno comunque riprendere l'attività da domani. 

 

 

Guglielmo Zanini ha subìto una lieve distrazione muscolare alla coscia sinistra e risulta in dubbio per il derby: in questi giorni effettuerà lavoro differenziato. Fuori almeno fino a metà febbraio, invece, Gheorghe Gajion che ha iniziato l'attività differenziata senza contatto. Enrico Manghi ha riportato una frattura del terzo medio del perone destro, trattata con applicazione di apparecchio gessato che dovrà essere portato per almeno 30 giorni. Infine, è prevista per giovedì la risonanza che decreterà la situazione di Lorenzo Lubian. >>


SECONDA ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano , Comunicato n. 84 del 30.01.2015 )/  FEMI-CZ RRD: DOMENICA IL 154º DERBY, ECCO IL XV ROSSOBLÙ
 << Domenica riparte il Campionato Italiano d'Eccellenza per la FEMI-CZ Rugby Rovigo  Delta, impegnata nella prima giornata di ritorno con il 154º derby contro gli avversari di sempre del Petrarca Padova. Una sfida decisiva per entrambe le  squadre, quella che si giocherà l'1 febbraio alle 15 allo stadio "Plebiscito" di  Padova.
 Questa la formazione rossoblù annunciata per l'importante derby: Basson, Menon, Majstorovic, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Bronzini, Ferro, Lubian E.,  Ruffolo, Montauriol, Caffini, Roan, Mahoney (c), Quaglio. A disposizione:  Ceccato, Ravalle, Pozzi, Maran, De Marchi, Frati, McCann, Farolini.

 

 

 

 "Ricominciamo il girone di ritorno con una partita in trasferta molto complicata  - afferma l'head coach dei Bersaglieri, Filippo Frati - affronteremo una squadra  che ha perso punti importanti nel girone d'andata e che non potrà più  permettersi ulteriori passi falsi tra le mura amiche. Quanto a noi per  l'obiettivo che ci siamo dati ad inizio stagione, ossia il primo posto al
 termine della regular season, siamo nella loro stessa situazione: abbiamo la  necessità di vincere tutte le partite di qui alla fine del Campionato. Il primo  posto è un traguardo alla nostra portata e che sappiamo essere molto importante per la nostra dirigenza. Dopo le partite di European Challenge Cup è aumentata  in tutti noi la consapevolezza che siamo sulla strada giusta, il tipo di rugby  che vogliamo giocare sta prendendo forma e sono convinto che a breve anche i risultati avranno la consistenza e la continuità che tutti si aspettano". >>

 

 

MAIN NEWS/ CRONACA & COMMENTI ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 85 del 01.02.2015 )/ FEMI-CZ RRD: IL 154º DERBY È ROSSOBLÙ, ROVIGO VINCE 24-6
<<  La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta supera l'importante prova al “Plebiscito” vincendo il derby numero 154 contro il Petrarca Padova per 24-6: l'Adige Cup rimane a Rovigo.
 I rossoblù, in campo con il lutto al braccio per ricordare Luigi “Gigi” Equisetto, partono subito bene ma dimostrano qualche difficoltà in touche, dove  Padova ha la meglio per ben due volte consecutive, mentre alla prima mischia  sono i padroni di casa a commettere fallo. Ad 8 minuti dal fischio d'inizio un  gran placcaggio di Van Niekerk fa perdere la palla a Bettin, Majstorovic è abile  a recuperarla e calciarla giusta giusta per schiacciarla poi oltre la linea di  meta. Basson trasforma per il 7-0.

 

 

Padova risente della marcatura subita e nei  minuti successivi appare un po' in confusione, cosa che favorisce i rossoblù che
 al 17' tornano a segnare con Ferro. L'estremo dei Bersaglieri ancora una volta  non fallisce la trasformazione portando il punteggio sullo 0-14. La risposta dei  tuttineri arriva solo al 25' quando Fadalti dalla piazzola mette a segno un  calcio piazzato, ma allo scoccare della mezz'ora anche Basson riesce nella  stessa impresa e il primo tempo si chiude sul punteggio di 3-17.

 

 

 La ripresa vede i padroni di casa passare subito in vantaggio grazie al piede di  Fadalti, che mette a segno un piazzato fischiato dall'arbitro per placcaggio  alto rossoblù. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta è però agguerrita e cerca la terza  meta, senza riuscire a concretizzare gli sforzi. Il Petrarca guadagna un altro  calcio a favore e Fadalti ci riprova dalla piazzola, stavolta senza riuscire  nell'impresa. È al 15' che arriva la svolta: Rodriguez serve un ottimo ovale ad  Ngawini che riesce a dribblare due avversari e segnare oltre la linea.

 

 

Il  cecchino Basson trasforma per il 6-24. nei restanti minuti di gioco si vede un  Rovigo deciso a segnare la quarta meta, nonostante un giallo a Caffini al 28', e  un Petrarca altrettanto agguerrito nell'impedire agli avversari di portare a  casa il punto di bonus.
 Ma il 154° derby si chiude proprio sul 6-24 a favore della FEMI-CZ Rugby Rovigo  Delta, che vede premiato Luciano Rodriguez come Man of the Match.

 Questo il commento di coach Filippo Frati alla fine del match: “Sono contento  per il risultato, perché ottenuto contro una diretta concorrente per un posto  nei play-off  la quale, penso, abbia dimostrato con la partita di oggi di avere  tutte le carte in regola per giocarsela fino in fondo.

 

 

Inoltre non posso  dimenticare che si trattava di un derby, per cui il primo pensiero al fischio
 finale è andato ai nostri tifosi che meritavano questo risultato. Alla luce di  come sono andate le cose può esserci il rammarico per non aver segnato la meta  del bonus ma va dato atto al Petrarca di avere giocato una grande partita e di  non avere mai mollato fino alla fine. Quanto a noi siamo stati molto bravi nel  concretizzare le occasioni che abbiamo creato, e molto bravi nel difendere con  ordine e aggressività i ripetuti attacchi del Padova”. >>

 

 

TABELLINI DEL MATCH ( by www.federugby.it)
Padova, Stadio Plebiscito - domenica 1 febbraio
Eccellenza, X giornata
Petrarca Padova v Femi-CZ Rovigo 6-24

Marcatori: pt: 8’ m. Majstorovic tr. Basson, 18’ m. Ferro tr. Basson, 28’ cp Fadalti, 34’ cp Basson; st: 2’ cp Fadalti, 15’ m. Ngawini tr. Basson
PETRARCA PADOVA: Capraro; Innocenti (1’ st Favaro), Woodhouse, Bettin, Fadalti; Benettin, Francescato (19’ st Curtolo); Eru, Giusti, Conforti; Rocchia (38’ st Trotta), Michieletto (42’ st Nostran); Leso (25’ st Iacob), Bigi, Furia (22’ pt Zani). A disp.: Vento, Menniti-Ippolito. All. Moretti/Salvan
ROVIGO: Basson, Menon, Majstorovic, Van Niekerk (32’ st McCann), Ngawini, Rodriguez, Bronzini, Ferro (40’ st Maran), Lubian E. (24’ st De Marchi), Ruffolo, Montauriol, Caffini, Roan (13’ st Quaglio), Mahoney (c) (24’ st Ceccato), Quaglio (1’ st Ravalle). A disp.: Pozzi, Frati, Farolini. All. Frati
Arbitro: Pennè
Note: pt: 3-17; spett. 3500; cartellino giallo 28’ st Caffini; uomo del match: Rodriguez; calciatori: Fadalti cp 2/3, Basson tr 3/3, cp 1/1, punti in classifica: Petrarca 0, Rovigo 4 >>

 

 

APPENDICE NEWS ( by www.federugby.it   ) RISULTATI DELLA GIORNATA, CLASSIFICA GENERALE, PROSSIMO TURNO

RISULTATI della prima giornata di ritorno campionato di Eccellenza di rugby
Lazio-Viadana 22-22 (2-2)
San Donà-Mogliano 31-30 (5-2)
Calvisano-L’Aquila 40-21 (5-0)
Cavalieri Prato-Fiamme Oro 3-30 (0-5)
Domenica 1 febbraio derby tra Petrarca Padova e FemiCz Rovigo 6-24 (0-4)

CLASSIFICA:
Calvisano 41, Mogliano 37, Rovigo 36, Fiamme Oro 29, San Donà 29, Viadana 26, Petrarca 22, Lazio 18, L’Aquila 5, Prato 0
 Rovigo e Petrarca una partita in meno

 

 

PROSSIMO TURNO  - Domenica 08 febbraio 2015 ore 15 (sabato c’è la Italia - Irlanda)
Femi-CZ Rovigo    - Lafert San Donà       
Rugby Viadana - Petrarca Padova
Fiamme Oro Roma    - Cammi Calvisano       
Marchiol Mogliano -     I Cavalieri       
domenica, 08 febbraio 2015
L'Aquila RC -LAZ    Pol. Lazio 1927 ore 13 diretta RaiSport 1   

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per la soddisfazione ‘smile and hand to hand” targata coach Frati e presidente Zambelli winners al Plebiscito.

 

 

Poi per quanto riguarda la fotogallery partiamo onorando in tandem la Femi Cz Rugby Rovigo Delta in mix saluto con tifoseria “Alè Bersaglieri” e “Posse Rossoblu” e…folklore al Plebiscito, praticamente poco prima della ‘prima trasformazione’ by Stefan Basson che (vedi foto successiva) ha fatto subito sventolare le bandiere rossoblu.

 

 

A seguire, come da fotogallery trasmessa by S.S. in gonnella, ecco tutta una serie di azioni che mostrano la ‘battaglia’ tra i “Bersaglieri” rodigini e i “Tuttineri” padovani.
Dal ‘carrettino’ che mostra protagonisti in poker i rossoblu Montauriol, Ravalle, Ferro, Bronzini alla meta di Majstorovjc con tanto di tuffo radente.

Poi le altre immagini con i ‘soliti noti’ , dai prorompenti Majstorovjc, Ruffolo, Matteo Ferro agli sguscianti Ngawini e Rodriguez specialista al ‘piede’ tanto da essere stato premiato come Man of the match. Di particolare spettacolarità il ‘tuffo meta’ by Ngawini che ha fatto seguito all’altrettanto spettacolarmente televisiva e ‘furba’ finta propedeutica con ‘frenata e ripartenza’ incorporata.
Il tutto per una vittoria meritata by Bersaglieri , tanto che vi riproponiamo in controcover la conseguente foto smile di coach Filippo Frati “hand to hand” col presidente Francesco Zambelli a fine gara con sfondo “Plebiscito e reminescenze rossoblu”.

Per quanto riguarda la partita in tv su Rai Sport, mi piace proporvi in sequenza Top Five i flash che ne certificano innanzitutto la partenza a ‘tambur battente’ delle Posse Rossoblu (vedi GL Casazza figlio di Fetonte e…band Motel Siffredi) e soprattutto l’andamento dell’incontro, con tanto di certificazione risultato.

Perciò eccovi coach Frati sul 7-0 pro Bersaglieri, quindi capitan Luke Mahoney sul 14-0, poi in trio Basson , Ngawini, Ruffolo orgogliosamente sul 22-6 dopo che il neozelandese è appena andato in meta-tuffo.

Infine dulcis in fundo pro Bersaglieri, il definitivo 24-6 post trasformazione di Basson, come è stato ‘commentato’ in tv dalla tifoseria rossoblu assiepata in tribuna.


Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it