En plein by Rugby Rovigo Delta winner 26-13 a Reggio e vieppiù leader/ Con 4 mete firmate Ruffolo, Bergamasco, Basson, Van Niekerk


01/12/2013

Parlano i numeri e certificano la leadership della Rugby Rovigo Delta, parla Silvia Stievano che dalla sua location di Via Alfieri …ci fa venire in mente il famoso “Volli, sempre volli, fortissimamente volli”. Un pensiero evidentemente propedeutico al fatto che la Vea Femi-Cz Rugby Rovigo Delta ha fatto l’en plein in quel di Reggio Emilia e nel contempo , grazie alle “Quattro - Mete – Quattro” ha conquistato il bonus che serve a consolidare la leadership nel Campionato di Eccellenza, davanti a….
Ma di tutto questo vi parla appunto Silvia Stievano, addetto stampa dei Bersaglieri che a Reggio hanno suonato la …carica, come anche da reportage fotografico e come da relativa certificazione by sito www.federugby.it di cui vi proponiamo sia i Tabellini della partita di Reggio Emilia che tutti i risultati della giornata con relativa Classifica Generale e prossimo turno.

MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato stampa n. 99 del 01.12.2013 ) /  VEA FEMI-CZ: I ROSSOBLÙ VINCONO 26-13 A REGGIO

<< Una partita sofferta, e decisamente non spettacolare, quella vista oggi sul campo di via Assalini a Reggio Emilia, dove la VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ha vinto 26-13 contro il Rugby Reggio.
 Il primo tempo inizia con i rossoblù subito in attacco alla ricerca della meta. Gli sforzi dei Bersaglieri  si concretizzano al 7', dopo una touche vinta sui 5 metri, con Ruffolo che oltrepassa la linea: Bergamasco trasforma la marcatura per il 0-7. La risposta dei padroni di casa, però, non si fa attendere e al 10' è Daupi a bucare la difesa rossoblù e andare in meta (non trasformata da Farolini). Il Reggio si dimostra agguerrito, mantenendo il possesso per gran parte del primo tempo, ma Farolini fallisce il piazzato fischiato al 19' dal direttore di gara. I Bersaglieri difendono bene la propria metà campo ma bisogna aspettare il 38' per vedere la seconda meta, a firma di Bergamasco che non trasforma. Il primo tempo si chiude quindi sul 5-12.
 La ripresa vede i padroni di casa ancora pericolosi, con Farolini che centra i pali dopo 5 minuti dal fischio d'inizio. I rossoblù però, dopo una girandola di cambi, si fanno valere e al 17' Basson vola oltre la linea e Bergamasco trasforma per l'8-19. Sul campo di via Assalini si continua a lottare senza sosta e al 29' è Van Niekerk, entrato in sostituzione di Menon, a segnare la meta del bonus. Bergamasco si dimostra preciso dalla piazzola portando il risultato sull'8-26. Sul finire del match, il Reggio continua a mettere in difficoltà i rossoblù e difatti al 42' i diavoli riescono a segnare la loro seconda meta (non trasformata) del definitivo 13-26. Il match si chiude con un po' di nervosismo sulla panchina rossoblù, che porta l'arbitro ad espellere dal campo coach Frati. All'apertura del Rugby Reggio, Farolini, va il premio di man of the match.

 Questo il pensiero di coach Andrea De Rossi al termine del match: “La prima cosa è che abbiamo vinto e fatto il bonus, cosa più importante, e quindi rimaniamo solitari al primo posto. Riguardo alla partita abbiamo fatto molti errori, sia per demerito nostro ma anche per merito di un bel Reggio che ha lottato su ogni pallone. Il ritmo partita è stato inesistente, fasi statiche lunghissime e nessuna mischia giocata: credo che non si debba andare alla ricerca di un colpevole ma tutti quanti lavoriamo perchè il rugby italiano migliori facendo riunioni e confrontandoci. Se tutto questo poi, nel lato pratico, non viene attuato, allora diventa una perdita di tempo e si tende ad essere tutti protagonisti. E nessuno lo deve essere”.
“Analizzeremo bene questa partita - conclude De Rossi - perchè anche oggi siamo stati indisciplinati e dobbiamo capire che i match si vincono con attitudine diversa e maggior concentrazione. Ancora una volta grazie ai tifosi che ci fanno sentire sempre un po' a casa”.
“Sono contento per la vittoria e il punto di bonus - ha affermato coach Filippo Frati - complimenti al Reggio per la caparbietà e l'aggressività che ha messo su ogni pallone. Un atteggiamento, questo, che ci ha messo in difficoltà in diverse occasioni. Siamo stati bravi a rimanere concentrati sul nostro gioco, sull'obiettivo che avevamo e che abbiamo raggiunto. Se questo però è il rugby che deve contribuire a formare giocatori per la Celtic League e, di conseguenza, per la Nazionale è bene che tutti quanti facciamo un serio esame di coscienza. Ritmo ed intensità di gioco si acquisiscono giocando un certo tipo di rugby, gli arbitri devono incentivare certi tipi di atteggiamenti e, quindi, di favorire quel certo tipo di rugby. Mi ripeto, servono ritmo e intensità”. >>

ECCELLENZA ( by www.federugby.it, Domenica 01 Dicembre 2013)/RISULTATI E CLASSIFICHE / POSTICIPI DELLA SETTIMA GIORNATA. VINCONO VEA FEMI CZ ROVIGO E PETRARCA PADOVA/
<< Il Vea Femi Cz Rovigo non fallisce l’occasione di superare il Cammi Calvisano in classifica. A Reggio finisce 26-13 per il Rovigo che segna le 4 mete sufficienti  per il bonus aggiuntivo (Ruffolo, Bergamasco, Basson e Van Nieker).. Ora il Vea Femi Cz si porta a quota 25 mentre Calvisano e Padova sono fermi a 22 punti.

Soffre il Petrarca Padova che in casa deve lottare fino allo scadere per avere la meglio sull’Unione Capitolina mai doma. Finisce 27-21 con il bonus mete per il Padova e un punto per la Unione capitolina che muove la classifica e si porta a quota 5 punti.

ECCELLENZA - VII giornata
IMA Lazio v Marchiol Mogliano 12 – 15  (1-4)
Rugby Viadana v Fiamme Oro Roma 32 – 21  (5-0)
Estra I Cavalieri Prato v Cammi Calvisano  16 – 19  (1-4)
Petrarca Padova v UR Capitolina  27 – 21  (5-1)
Rugby Reggio v Vea-Femi CZ Rovigo 13 – 26  (0-5)

CLASSIFICA:
 Vea Femi cz Rovigo Delta punti 25; Cammi Calvisano e Petrarca Padova punti 22; Rugby Viadana punti 21; Estra I Cavalieri Rugby Prato punti 18; Marchiol Mogliano punti 17; M-Three San Donà punti 16; Fiamme Oro Roma punti 12; Ima Lazio 1927 punti 7; Unione Rugby Capitolina punti 5; Rugby Reggio punti 1.

PROSSIMO TURNO 21/22 Dicembre  2013
IMA Lazio 1927 Rugby – Rugby Viadana; Vea Femi Cz Rovigo Delta – Estra I Cavalieri Prato; Marchiol Mogliano – Petrarca Padova; Fiamme Oro Roma – M-Three San Donà; Cammi Calvisano – Unione Rugby Capitolina.
Riposa: Rugby Reggio.

TABELLINI DEL MATCH / REGGIO RUGBY VS VEA-FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA

(Campionato Nazionale di Eccellenza 2013-2014  VII giornata)

Reggio Rugby – Vea-FemiCZ Rovigo  13 – 26    (  5 - 12 )   

Marcatori :  p.t. 6’  meta Ruffolo ( Rovigo ) ( 0-5 ) tr. Bergamasco ( 0 – 7 ) , 10’ meta Daupi  ( Reggio ) ( 5 – 7 ) , 36’ meta Bergamasco ( Rovigo ) ( 5 – 12 ) ; s.t. 43’ cp. Farolini ( Reggio )  ( 8 – 12 ) , 55’ meta Basson ( Rovigo ) ( 8 – 17 ) tr. Bergamasco ( 8 – 19 ) , 67’ meta Van Niekerk  ( 8 – 24 ) tr. Bergamasco ( 8 – 26 ) , 78’ meta Mandelli  (13 – 26 )

Reggio Rugby : Torlai Al. , Giannotti , Castagnoli ( 63’ Torri ) , Canali ( 68’ Bernini ) , Russotto ; Farolini , Daupi ( 68’ Bricoli ) ; Mannato ( cap. ) , Scalvi F. ( 75’ Torlai An.) , Dell’Acqua Matteo ; Delendati ( 63’ Rimpelli ) , Mandelli ; Rizzelli ( 60’ Lanfredi ) , Scalvi G. ( 68’ Manghi ) , Fontana
( 60’ Goti )
a disposizione : Manghi , Lanfredi , Goti , Torlai An. , Rimpelli , Bernini , Bricoli , Torri         Allenatore : Alessandro Ghini

Vea-FemiCZ Rovigo : Basson , Ngawini , Menon ( 60’Van Niekerk ) , Bergamasco Mi. , Bortolussi ; Fratini ( 46’ Rodriguez ) , Calabrese ( 46’ Frati ) ; Zanini ( 46’ De Marchi ) , Lubian E.  Ruffolo ; Boggiani ( 72’ Riedo ) , Maran ; Gajion ( 46’ Pozzi ), Gatto ( cap. ) ( 56’ Mahoney ), Borsi
a disposizione : Mahoney , Balboni , Pozzi, De Marchi , Riedo , Frati , Rodriguez , Van Niekerk  Allenatore : Filippo Frati  

Arbitro :  Vivarini ( Padova )
G.d.l : Russo ( Piacenza ) , Armanini ( Parma )
Quarto uomo : Pulpo ( Brescia )
Cartellini :  s.t. 78’ cartellino rosso a Frati Filippo ( allenatore Rovigo )
Man of the match :  Farolini ( Reggio )
Calciatori : Farolini ( Reggio ) cp 1 / 2 , tr. 0 / 2 , Bergamasco ( Rovigo ) tr. 3 / 4
Note : giornata fredda ma soleggiata , 1200 spettatori circa con foltissima rappresentanza rodigina , campo in ottime condizioni
Punti conquistati in classifica:  Reggio  0 ,  Rovigo   5.

EXTRATIME by SS/ La cover è per Stefan Basson 'pronto' ad andare in meta, anche per la gioia di ...my friend Luca professore all'Università di Stellenbosch, dove proprio Basson è stato prima dei Mondiali 2013 con la Selezione della Nazionale Seven del South Africa (ma per fortuna dei Bersaglieri è rimasto a disposizione dei ...Bersaglieri).
Poi per quanto riguarda la fotogallery partiamo con la meta di Van Niekerk in versione ‘bi-lama’, vale a dire con la foto poster spezzata in due, lato sx e lato dx.
Vale a dire Van Niekerk schiaccia in meta e a seguire la ‘corsa in affiancamento’ di Frati ‘piccolo e grande uomo’ in supporto offensivo.
Lo stesso Frati che poi vi proponiamo in fase ‘introduzione, con la mischia dei Beraglieri a spingere vs mischia del Reggio Emilia, perché … è la città del tricolore, la vera metà della Vea Femi Cz Rugby Rovigo in questa stagione secondo le attese  del presidente Zambelli e del suo staff, oltre che del tandem tecnico Frati & De Rossi e relativi players.
A chiudere il nostro girotondo intorno al Mondo Rugby a Reggio Emilia, ecco in foto poster panoramica la stessa azione-meta ci sui alla cover, ovviamente sempre griffata Stefan Basson Made in South Africa.



Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it