Ennio Pasqualin é sportman sindaco-rock, Elena Lago (con Carnoli) è campionessa d’Italia pattinaggio artistico


26/07/2010  

Il ‘problema’ del pensiero in rete ( by ww.venetogol.it) e il rispetto delle norme deontologiche nei mass media (by Ordine Giornalisti del Veneto).
Si è messo la fascia da sindaco, Ennio Pasqualin, per effettuare le premiazioni del Torneo di tennis Amatoriale a Frassinelle. Detto che ha vinto meritatamente la coppia Marco Travagli – Marco Marzola ( 1-6; 7-6; 6-4 sulla coppia Franco Lamberti – Sergio Sottovia (il sottoscritto) mi piace sottolineare la signorilità di un ex ‘campione di sport’ come Ennio Pasqualin, una storia da calciatore nel Sud e che ha indossato anche la maglia della Rappresentativa Nazionale Dilettanti quando giocava ad Andria ( poi ha giocato anche nel Rovigo). Ebbene il sindaco oltre che mettersi la ‘fascia’ a sottolineare l’importanza anche di una manifestazione – ha detto – semplice ma significativa, ha sottolineato quanto sia importante a Frassinelle, vedere personaggi come Oscar Ghirardello fare volontariato al servizio del CT Frassinelle e dei giovani, come altrettanto meritano Quelli del Calcio, quelli del Rugby etc. Signore di Fair Play , Ennio Pasqualin, ha fatto un discorsetto di elogio ‘sentito’ dal profondo della sua sportività, parificando l’importanza dei vecchietti e dei giovani nel tessuto sociale di Frassinelle, come fatto educativo, che andrebbe maggiormente sottolineato dal mondo dell’informazione.

Anche per questo a Ennio Pasqualin “sindaco di Frassinelle” gli abbiamo riservato questo spazio Fair Play in tandem con Oscar Ghirardello & il suo staff tennistico ( in primis gli evergreen Leo Ricchiero e Paolo Merlini ).

Così come lo merita due ‘ragazze’ speciali che hanno fatto una strepitosa settimana ‘nazionale. Cioè Elena Lago e Marta Menegatti. Perché Elena  ( 16 anni ad agosto) ha conquistato a Roccaraso ( L’Aquila) addirittura il titolo italiano ( in coppia col partner Andrea Carnoli da Rimini) nel pattinaggio artistico a rotelle. La ‘ragazzina di Lusia la conosciamo bene, come mamma e papà, una famiglia di promotori sportivi speciali perché è da una vita che ‘forgiano’ campioni in casa, come lo dimostra nel tennis Tommaso ‘Genius’ Lago e in scia il fratellino Pietro. Ovviamente gli elogi vanno estesi a “Quelli della Olimpica Skaters” , dal presidente Gianfranco Frigato ai tecnici Tiziana Gasparetto e Mauro Tommasi, gli stessi che hanno già lanciato in orbita mondiale la strepitosa Marika Zanforlin. E perché Marta Menegatti, la conosciamo altrettanto bene, visto che papà Maurizio è stato  un protagonista dello sport come calciatore e allenatore e perché il fratellino Pietro si sta consolidando professionista in casa Ravenna.
Ebbene Marta ( vedi ciò che ha scritto Doriano Rabotti oggi su il Resto del Carlino) ha vinto la tappa del Campionato Italiano di beach volley disputatosi a Cesenatico, praticamente a …casa Alberto Zaccheroni. Tralasciando discorsi da gossip colletati al titolo “ Beach & Abbracci” , ci piace segnalare che la vittoria in due sets ( 21-19 e 21-18) è maturata nell’abbrivio finale, con mentalità vincente di una Marta premiata peraltro come MVP . Un match che ho visto direttamente ieri sera su Sky, con la Marta bravissima nel bagger e come play maker per la Greta Cicolari sempre più abile a muro e in schiacciata.
Un match che ha avuto lo sprint vittoria quando nel secondo set l’arbitro ha chiamato una infrazione per trattenuta a Marta su schiacciata del tandem Barbara Campanari – Silvia Fanella. Ebbene la coppia Marta & Greta ha chiesto l’intervento del supervisor che ha dato loro ragione. Perciò si è rigiocato il punto e le ‘nostre Menegatti – Cicolari “ lo hanno vinto per scappare via a vincere meritatamente. Per il resto …basta collegarsi ai vari siti del Beach Volley. Per parte mia sono contento che mi abbia mandato un sms Osvaldo Prestia nel quale diceva che “ Cavriani ( direttore del Carlino di Rovigo) gli ha chiesto se poteva seguire l’attività di Marta Menegatti”, chiedendomi altresì se avevo problemi e se avevo un recapito da segnalargli ( gli ho segnalato papà Maurizio). Ovviamente sono contento della nuova attenzione verso Marta Menegatti, signora del beach volley alla quale proprio per questo abbiamo fatto da apripista per spirito di servizio anche su questo sito www.polesinesport.it tanto che i suoi ‘titoli’ sono tra i più cliccati a livello nazionale ed …internazionale. E perciò la seguiremo ovviamente come sempre, a partire dalle telefonate familiari, come quella che stamattina presto mi ha segnalato una news - winner…dall’Isola della felicità.

Purtroppo il FAIR PLAY , l’isola che c’è, a volte non c’é. E’ quella che è capitato all’amico Matteo Soligon che, in data 20.07.2010, sul suo sito www.venetogol.it ha titolato “ORA BASTA AI MESSAGGI IDIOTI. CARI LETTORI, VENETOGOL NON E’ QUESTO…!!! “ , scrivendo poi così:<< Cari lettori,
negli ultimi giorni è stato sorpassato nuovamente il limite della decenza e buona educazione. Eh si amici dalla tastiera facile, stiamo parlando dei messaggi anonimi agli articoli che quotidianamente invadono il nostro portale.
A differenza dei media tradizionali nella rete possiamo scambiarci opinioni, possiamo dibattere sul modulo in campo o perchè no, correggere un nostro giornalista che ha commesso un errore oppure come questa calda estate imbeccarci nelle operazioni di mercato.
Ecco, cerchiamo di sfruttarla nei dovuti modi!
In questi giorni come detto si è oltrepassato il limite della decenza!!!
Vi ripetiamo che noi non possiamo sapere chi scrive un messaggio, ma lo stesso è rintracciabile attraverso la polizia postale.
In merito vi porto a conoscenza che il giorno 11 luglio 2010 (con regolare denuncia presentata il giorno 28/06/2010) è stata avviata un indagine di polizia giudiziaria atta all'individuazione dei mittenti di alcuni messaggi anonimi, minatori e intimidatori nei confronti di una società e del suo presidente.
Venetogol ha dovuto comunicare alla polizia postale tutti i dati per l'individuazione del mittente.
Ora ne partirà un altra. E statene certi che il colpevole salterà fuori.

RIPETIAMO. State attenti a ciò che scrivete. Venetogol si dissocia. Venetogol non è questo...!

Contiamo da stasera di non dover più cancellare messaggi (parlo di quelli offensivi, non quelli simpatici che talvolta ci fanno sorridere...) e di non dover scrivere paternali come queste.
Come scritto giorni fa "Il freno mettetelo voi, non fatelo mettere a noi..."
Matteo Soligon>>.

Ma il MONDO cosa ne pensa? Eccovi alcuni COMMENTI numerati in sequenza e trasmessi al sito www.venetogol.it sull’argomento.
 
<<01/ Ottima idea della denuncia! E ancora complimenti a tutta la redazione di venetogoal.
02/ sono di reggio emilia,appassionato di calcio,sono spesso in veneto per lavoro,per cui seguo il calcio veneto e il sito veneto gol ,che viene da me letto spesso e a cui faccio dei grossi complimenti per come è organizzato.
03/ Concordo pienamente con LeoLeo. Anzi, se un presidente ha promesso dei rimborsi o ha fatto dei debiti (non parlo di una società in particolare ma di varie società e di ogni categoria!!! )perchè non dovrebbero saperlo tutti?? Almeno qualche giocatore, allenatore o dirigente saprebbe come comportarsi in futuro. Non solo, ma visto che queste cose le sanno bene in federazione, non si capisce come nei palazzi alti si chiuda non solo un occhio ma spesso tutti e due. E cmq non mi sembra giusto lo scarica barile del vostro sito visto che tutti i commenti sono vagliati da voi.

04/ Caro redattore, questa inutile paternale mi allontana ancor di più da questo sito. Molto meglio Tuttocampo (per la provincia di PD) dove la redazione censura esclusivamente le blasfemie e lascia liberi gli utenti di scannarsi a piu non posso. Risultato esilarante ed interessantissimo molto spesso ciao

05/ ma scusate... mica sarà offensivo scrivere vergognati ad un presidente che ha promesso soldi e/o che ha un sacco di debiti??? ma scusate, solo perchè nel calcio dilettantistico tutto è lecito e non ci sono contratti scritti allora uno può promettere quel che vuole e poi non dare?!?! mah.. per quanto riguarda le offese gratutite son d'accordo ma per il resto.... cmq complimenti a Venetogol, sito veramente bello, che ci dà la possibilità di conoscere meglio il "NS" calcio e, aimè, le dirigenze "furbette"!!!!
06/ "Tutti i commenti inviati, prima di essere pubblicati, saranno valutati dalla nostra redazione che scartera' quelli non consoni al tema del sito." Se non sbaglio, questa frase compare sotto lo spazio per lasciare un commento... allora mi chiedo: Se la redazione controlla e scarta i commenti meno consoni, perchè vengono pubblicati comunque?????
07/ Caro Matteo hai ragione a brontolare quando si tratta di messaggi offensivi tipo vergogna , paga i debiti ecc ecc ma non si può fare di un erba un fascio ..... C'è anche la simpatia e l'ironia quando si paragona un presidente di una squadra di un paesetto di mare a un pescatore (lavoro nobile)o lo si accosta ad un simpaticissimo cartone animato sempre di un pescatore .... Nemmeno il paragone con un pastore può essere offensivo (altro nobile e faticoso lavoro) ! Se pubblicavate la foto di un presidente montanaro magari, poteva assomigliare al nonno di heidi bo.. per dire... o ad un boscaiolo!!! Comunque un consiglio : non pubblicate i messaggi offensivi così si risolvono tutti i problemi! Ma lasciateci i commenti simpatici che sicuramente non offendono nessuno!!!!Viva la simpatia e viva l'ironia! ------- Complimenti al sito Venetogol !! Bellissimo
08/ Ci sono messaggi simpatici , messaggi critici e messaggi offensivi ! Ovviamente i messaggi offensivi non dovete pubblicarli ma certi simpatici fanno ridere e basta dai... Non prendiamo tutto sul serio .... In questo mondo grigio una risata fa solo bene !Ciao
09/ Buonasera, Matteo ha perfettamente ragione, ma se abbiamo scritto che alla fine Mourinho si è rivelato un pirla, beh caro Josè per i soldi che Moratti ti ha dato, potevi anche fare a meno di denunciarci alla polizia postale:):):)
10/ Grande Matteo! A Sampei e i Muppets premio simpatia però! >>
QUESTO ALCUNI GIORNI FA. Poi venerdì scorso ho ricevuto una “CIRCOLARE A TUTTI GLI ISCRITTI” da parte dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto ed era titolata “ RICHIAMO AL RISPETTO DELLE NORME DEONTOLOGICHE”. Perché …a fronte di un incremento di segnalazioni ed esposti riguardante asserite violazioni deontologiche in relazione ai servizi giornalistici su carta stampata, internet ed emittenti radio-televisive. Il CONSIGLIo ha ritenuto di ricordare i principali doveri professionali a cui devono attenersi tutti i giornalisti.
Ecco per capire dove ‘va a parare basta che Vi citi i relativi TITOLI degli argomenti trattati e che sono questi.
LEATA’ E BUONA FEDE. Perché, conclude, il giornalista ha il diritto-dovere di dare tutte le notizie , con continenza, dopo averle verificate in maniera adeguata.
ESSENZIALITA’ DELL’INFORMAZIONE, chiosando “ sulla base del rilievo della notizia e dell’interesse pubblico alla sua diffusione.
REPLICHE E RETTIFICHE, chiosando che il giornalista deve “ correggere senza ritardo errori ed inesattezze… con tempestività ed appropriato rilievo, anche in assenza di specifica richiesta. Deve essere garantita la possibilità di replica soprattutto nel caso di notizie relative ad accuse che possano danneggiare reputazione e dignità di una persona”.
INFORMAZIONE E PUBBLICITA’ , perché i giornalisti non possono occuparsi di pubblicità, né possono prestare voce e volto a spot o iniziative pubblicitarie.
CONFLITTO DI INTERESSI, perché “ non è in discussione il lavoro di chi opera in uffici stampa ecc, ma si tratta di garantire trasparenza la lavoro del giornalista che deve apparire autonomo ed indipendente.
INFORMAZIONI E MINORI, perché “ non vanno citati i nomi dei minorenni implicati in caso di cronaca, ma neppure indicati elementi che possono renderli riconoscibili, come l’indirizzo di casa, il nome della scuola, i nomi di parenti e amici.
RISPETTO DELLA DIGNITA’ DELLE PERSONE, PRESUNZIONE DI INNOCENZA E SUICIDI, evitando l’inutile spettacolarizzazione della notizia, a rispettare sempre il principio di presunzione di innocenza., …dando spazio quando è possibile, anche alla versione difensiva. In modo di fornire una cronaca il più possibile completa ed equilibrata.

<

EXTRATIME/ Concetti che dovrebbero far parte del ‘diritto naturale’ prima ancora delle ‘norme di deontologia’ giornalistica , che comunque vale per il sottoscritto come per i direttori di testata. Compreso questo sito www.polesinesport.it anche se, in modo precauzionale e per evitare ciò che è successo a www.venetogol.it ma insito nel sistema ‘blog’ abbiamo deciso di non inserire alcun commento automatico sul sito. Meglio essere in pochi , che rischiare …spropositi linguistici di dubbia moralità. E sperare in ‘friends’ capaci di fare autocensura, piuttosto che esagerare.
Anche per questo la fotogallery è dedicata a Ennio Pasqualin in fascia da sindaco, questa domenica pomeriggio, nel ‘cerimoniale delle premiazioni tennistiche a Frassinelle. E a miss Elena Lago ( in foto ‘premiazione’ in Provincia, con Frigato presidente a sx e nonno Toni a dx)  e Marta Menegatti (con la Cicolari a dx), prestigiose portacolori del Made in Polesine sportivo.

 

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it