Gianni Gross, la scomparsa di un MITO/ Da Berlino al Centro Coni Firenze, a Rari Nantes Padova e...Rovigo da Laura Foralosso a FIN Sasso


01/07/2016  

Era un Grande e resterà un Grande, per il Nuoto  e per chi l’ha conosciuto da vicino. Anche Rovigo ha conosciuto Gianni Gross da vicino, a partire da Laura Foralosso (Olimpiadi di Mosca 1980) che me ne ha parlato in modo entusiasta perché l’ha avuto da allenatore. Me ne ha parlato quando incontrai e scrissi di Laura Foralosso come Personaggio Story del mio libro “Olimpionici & Gentlemen” , cioè la Top Ten Made in Polesine. Purtroppo adesso Gianni Gross, diventato di casa a Rovigo sempre by swimming, ci ha lasciato, dopo essere stato un faro per tanti nuotatori e anche per Paolo sasso, presidente FIN Rovigo che ci ha trasmesso il suo ‘ricordo’ per non dimenticare Gianni, il suo pigmalione stavolta da dirigente tra Rovigonuoto e Rhodigium Nuoto 2006.
Anche per questo vi proponiamo subito il “ricordo” written by Paolo Sasso in questa rubrica Mail & Fair Play , preceduto soltanto da questo soltanto piccolo flash biografico di Gianni Gross by You Tube che , pubblicato in data 16.10.2015 recita testualmente:<< GIANNI GROSS/ Nasce a Berlino. Si trasferisce in Italia, a Firenze a cinque anni. Inizia subito a nuotare e a vincere già a a 16 anni e va avanti dal 1960 a 1967, quando ha smesso di gareggiare, diventando subito allenatore al Centro Coni di Firenze. Poi nel 1969 si trasferisce a Padova per allenare la Rari Nantes. Questo stimato signore si chiama Gianni Gross.>>

 

 

MAIN NEWS ( di Paolo Sasso, presidente provinciale federazione italiana nuoto Rovigo
mail datata 30/06/2016 )/ GIANNI GROSS “CI HA LASCIATI”: ONORE ALLA SCOMPARSA DI UN “MITO” DEL NUOTO ITALIANO
Ci sono comunicati che non vorresti mai fare , ci sono giornate che non vorresti arrivassero mai.
Il mondo del nuoto è ancora in lutto  dopo Carlo Pedersoli oggi ci ha lasciato un altro mito del nuoto  italiano:  ci ha lasciato una parte della famiglia Rovigonuoto e Rhodigium nuoto, ci ha lasciato Gianni Gross .

 

 

In questi momenti è difficile trovare le parole , è difficile perché vorresti vederlo ancora  in mezzo ai suoi ragazzi  con il cronometro in mano, della storia agonistica prima e di allenatore  di campionissimi a partire dalla grande Novella Calligaris e della nostra Laura Foralosso  leggerete in tutti i siti, ma in queste righe parleremo della parte rodigina della vita di Gianni .
Il trofeo agonistico Città di Rovigo lo ha visto presente in vasca alla guida del Team Veneto fin dalla prima edizione ed è sempre stato al fianco della Rovigonuoto nella lunga lotta per sostituire il glorioso impianto di viale porta Adige con  l’attuale piscina di viale Porta Po.

 

 

Una lotta appassionata durata anni , ma che ha visto un grande appassionato impegno da parte di Gianni .
Mia figlia  maggiore Stefania , muoveva i primi passi in acqua  e Alessandro Taccoli  con il presidente Raffaello Frigato  e l’allora presidente della fin provinciale Sandro Zamboni mi coinvolsero nel consiglio direttivo biancoazzurro e fu oltre trent’anni fa che conobbi Gianni Gross prima timidamente poi sempre più coinvolto nella grande passione per il nuoto e per i ragazzi e ragazze che lo praticano .

Quando sei vicino ad un mito non te ne rendi conto , i grandi uomini sanno farti stare a proprio agio , non ti fanno pesare la propria grandezza  e quando li perdi te ne rendi conto.

 

 

 

Il polo Acquatico di Rovigo non ha ancora un nome , penso che quello di Gianni Gross sarebbe il più adatto per quello che ha dato al mondo del nuoto rodigino , per una piscina che ha fortemente voluto e che ha contribuito a far crescere .
Il fine settimana era festoso , dal  due al tre di luglio atleti della Rovigonuoto saranno impegnati ai campionati italiani  giovanili di fondo in acque libere e  con la maglia del Veneto nel trofeo delle regioni di fondo in acque libere, sono certo che nuoteranno con Gianni nel cuore e che le loro grandi prestazione saranno dedicate a lui  così come quelle degli atleti del Team Veneto e della Padovanuoto .

 

 

Gianni   tre anni fa mi invitò al bar della piscina e con la solita naturalezza mi disse che mi avrebbe proposto come presidente provinciale della Fin;  spero di aver onorato questo impegno come lui voleva è l’unico modo per rendergli onore .
Ciao Gianni è stato un onore conoscerti./ Paolo Sasso –presidente provinciale federazione italiana nuoto Rovigo

 

 

EXTRATIME by SS/In cover Gianni Gross… Ciao Gianni.
Poi per quanto riguarda la fotogallery ecco come è iniziato il “Mito”, quello di Gianni certificato by Figurine Panini.
A seguire due flash maturati nella piscina del Polo Natatorio di Rovigo , quando sono passato a salutare Laura Foralosso impegnata in un Torneo Master nel 2010 e sono stato fotografato insieme a lei proprio da Gianni Gross il suo’ pigmalione’.
E per quanto riguarda le immagini trasmesse by Paolo Sasso ecco Gianni Gross al tavolo  della Rovigonuoto a fianco di Alessandro Pontaldi e Paolo Sasso, mentre nel successivo cerimoniale storico proponiamo in poker da sx  Gianfranco Bardelle (pres:Coni Veneto) , Alessandro Taccoli ( pres. Rovigonuoto) , Paolo sasso ( delegato FIN Rovigo) , Gianni Gross ( presidente Rhodigium Nuoto 2006).
E in last flash Gianni Gross con sfondo piscina rodigina e quel “Ciao Gianni” che Paolo Sasso , anche a nome della FIN Rovigo, gli dedica col cuore e la stima di sempre.

Paolo Sasso & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it