Giuliana Gulmanelli flash story/ Già SINDACO di Castelmassa e già Assessore della Provincia di Rovigo , ora ‘nominata’ ASSESSORE nel nuovo Comune di “Sermide e Felonica”, si racconta a Franco Rizzi…


16/01/2018

Doppia amministratrice, rodigina e mantovana! Ma questo è abbastanza normale, non solo perché Giuliana Gulmanelli abita a Castelmassa nell’enclave altopolesano, ma soprattutto perché Lei , già sindaco di Castelmassa dove tuttora è capogruppo di minoranza, la passione per la ‘politica’ come servizio alla ‘polis’ fa parte del suo dna , in combinata col la sua passione per il tennis.
Fermo restando che Giuliana Gulmanelli è stata  insegnante di matematica alle medie e di fisica alle superiori, posso dire che l’ho incontrata una volta un Municipio da sindaco di Castelmassa e alcune volte ‘incrociata’ a Palazzo Celio a Rovigo, la sede della Provincia all’epoca di Tiziana Virgili quando collaborai alla realizzazione della Mostra al Censer denominata “Lo Sport del Polesine nel XX Secolo” e quando presentai tutti i tre libri della mia trilogia “Polesine Gol – Campioni & Signori”.
Libri nei quali ho raccontato anche alcuni Personaggi Story protagonisti nel Calcio a Castelmassa ( da Italo Bonatti a Saul Malatrasi, da Alvino Minardi a Paolo Biancardi , da Vittorio Pirani a ‘Jambo’ Cavicchioli), poi premiati a Castelmassa in una speciale serata ‘presentazione’ organizzata insieme a Franco Rizzi e Malagugini della Pro Loco in collaborazione con l’Assessorati e il Comune di Castelmassa.

 

Di Giuliana Gulmanelli posso dire di aver riscontrato subito una speciale sensibilità per la Gente del suo territorio, altrimenti.. non sarebbe stata organizzata ‘quella serata’ in onore dei suoi sopracitati “Campioni & Signori” ( basta chiedere a Google e vi rimanda qui su www.polesinesport.it direttamente alla pagina interessa) .
Insomma, Giuliana Gulmanelli è da sempre …Personaggio Plurimo, per cui nel suo nuovo ruolo di Assessore nel nuovo Comune di Sermide e Felonica ( che ho visitato più volte insieme all’amico Franco Rizzi in veste di ‘cicerone’ ) di sicuro può dare tanta esperienza ‘interregionale’ e un contributo speciale nella neonata realtà amministrativa della Destra Secchia. Giuliana Gulmanelli da Assessore subentrata a Claudia Guidorzi , visto il referato “ambiente, trasparenza, programmazione e urbanistica”

 


MAIN NEWS ( di Franco Rizzi , mail 12.01.2018)/ CASTELMASSA: GIULIANA GULMANELLI EX SINDACO E GIA' ASSESSORE PROVINCIALE E’ NUOVO ASSESSORE A SERMIDE E FELONICA/

INTERVISTA  ALL'ESPERTA AMMINISTRATRICE POLESANA CHE SI FA MANTOVANA

Nell'ultimo civico consesso 2017 di Sermide e Felonica, fra l'altro, sono stati nominati due nuovi assessori, tenendo presente che i rinunciatari erano stati scelti solo il 27 giugno ultimo scorso alla nascita della neonata realtà amministrativa della Destra Secchia. Giuliana Gulmanelli ha sostituito Claudia Guidorzi (ambiente, trasparenza, programmazione e urbanistica; "la legge me lo permette, conservando nel contempo il posto di consigliere comunale a Castelmassa"), mentre Edoardo Maestri (n.d.r.: figlio di Dante Maestri, già primo cittadino di Felonica per più mandati) ha preso il posto di Daniele Ghiselli (comunicazione, politiche culturali, politiche inclusive, attività produttive e commercio).
Sentiamo allora Giuliana Gulmanelli, massese doc, (la rodigina Castelmassa sul Po è  un tiro di schioppo dalla mantovana Sermide in una realtà interregionale lombardo-veneto-emiliana da sempre sinergica a livello socio-economico) insegnante in pensione ("sono stata docente di matematica alle medie e di fisica alle superiori"), politica e amministratrice di lungo corso.
Riassumiamo insieme con lei, allora, la relativa carriera sempre orientata  a sinistra.

 

"Castelmassa. Nel 1980-85 - esordisce - sono stata consigliera comunale Pci (maggioranza assoluta) con il sindaco Camillo Greghi; nel quinquennio successivo assessora a cultura e scuola (stesso primo cittadino). Nel 1990-95, quando perdemmo dal 1945 per la prima volta il Comune (maggioranza di centro-destra guidata da Nadio Benvenuto Bombo), fui capogruppo di minoranza e dai banchi dell'opposizione imparai parecchio, pur se anche già prima mi ero fatta le ossa. Tempi belli, intensi, lotta politica accanita ma rispettosa dell'avversario quando le passioni e gli ideali erano forti. Nel 1995 mi presentai come candidata sindaca e vinsi con un'ampia maggioranza di centro-sinistra (il mandato allora durava quattro anni, poi corretto a cinque e, dopo Tangentopoli, non si poteva essere rieletti perla terza volta consecutiva); guidai Castelmassa sino al 2004. Diciamo che un sindaco nel primo mandato impara, nel secondo dà il meglio di sé, poi è giusto non ripresentarsi. Castelmassa era in espansione e sono state realizzate tante cose, fra l'altro: fognature; il recupero di piazza Garibaldi e dell'ex mattatoio; la nuova piazza Libertà; la caserma dei vigili del fuoco; cultura, sport, economia locale, territorio degni della massima attenzione,.. Sono intervenuta con successo per far assumere manodopera locale in Cargill, la multinazionale agroalimentare simbolo dell'industria polesana. Ho lavorato per l'ambiente, per la metanizzazione del polo energetico di Sermide-Ostiglia, ho sempre creduto nella razionalizzazione dei servizi in un'ottica intercomunale...".

 

"Nel 2004-2009 - continua - sono stata eletta consigliera provinciale per il Pds, entrando in contatto, tramite le apposite commissioni, con problematiche territoriali vaste a livello di pesca, caccia, pianificazione territoriale. Ho studiato molto, ampliando i miei orizzonti di amministratrice; era presidente Federico Saccardin. Dal 2004 al 2009 ho ricoperto la carica di assessora provinciale per ambiente, urbanistica, pianificazione territoriale ed energie alternative (a Palazzo Celio presiedeva Tiziana Virgili). Esperienza impegnativa assai, coinvolgente, contatti frequenti con sindaci, cittadini, Regione, Roma a fronte di problematiche complesse molto. Diciamo che è stato un quinquennio in cuci ho raggiunto la piena maturità politico amministrativa. Dal 2014 ad oggi sono capogruppo di minoranza per il centro-sinistra in Comune a Castelmassa, una realtà paesana non facile per la crisi generale, una comunità di anziani, una Cargill che taglia posti di lavoro e non assume massesi, una maggioranza che fa scelte spesso discutibili come il progettato nuovo palasport e altro su cui non siamo per niente d'accordo".
"Da amministratrice provinciale, su tematiche interregionali, ho conosciuto - conclude-  nel tempo alcuni esponenti sermidesi, si è collaborato nella reciproca fiducia. Qualche settimana fa il nuovo sindaco di Sermide e Felonica Mirco Bortesi (lavora a Castelmassa e ci conosciamo) mi ha proposto di entrare in giunta ed ho accettato con entusiasmo! Siamo solo a gennaio 2018, sono una new entry, ho già visto che c'è in maggioranza un bel gioco di squadra, io mi sono rimessa in gioco, sto studiando assai per entrare nei meccanismi e nelle tematiche di un Comune appena nato, certo c'è moltissimo da fare ma nessuno di noi si tira e si tirerà indietro. Io ricomincio da zero con tanta umiltà, metto la mia esperienza pregressa al servizio dei cittadini e ringrazio il primo cittadino di avermi dato fiducia, farò di tutto per essere all'altezza"

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover  e in fotogallery Giliana Gulmanelli in alcune immagini istituzionali , sia come Sindaco di Castelmassa che partecipante alle manifestazioni della Pro Loco ( eccolo insieme a Zanonato e noti politici provinciali) .

Per una fotogallery che potrebbe averla vista anche in campo come insegnante e tennista, ma che si proietta ancora nel futuro con Giuliana , prima a sx, nel flash Top Five  dulcis in fundo insieme alla nuova Giunta di Sermide e Felonica dov’è approdata come ‘Assessore’ …a carattere interregionale lombardo-veneto.

 

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it