Gran Delta 2000 già in Serie D, come Fiessese già promossa in Seconda. Ancora ko Rovigo e Adriese, sprinta Tagliolese con bomber Trombin


28/03/2011

Vi parlo di un tempo che in questo momento non ha più parole! Ma non è Montmartree neppure Aznavour. E’ semplicemente Delta 2000 targata “FAMIGLIA” . Ecco io faccio rewind e penso all’intervisto ‘stand by’, cioè vicino allo stand , a margine della Festa dello SPORT , a Porto Tolle, in estate l’anno scorso, con Mario Visentini e Signora, quando si sapeva che aveva già ‘preso’ Emanuel Rizzi ma era giusto …non dirlo.
Ebbene vi assicuro che …era come fossimo a Montmartre, perché la sensazione era che il DELTA 2000 avrebbe puntato in alto. Ricordo i saluti con Fabrizio Zuccarin, mister e amico con quale si può parlare di sport & altro senza fare domande/risposte. Ricordo i saluti storici col ds Argentino Pavanati che quella sera mi ha presentato Alcide Mancin “Ad” ma bravo a schermirsi subito per volare basso. Come fanno i Deltaplani per poi salire in alto, come appunto ha fatto il Delta 2000 per salire imperiosamente dalla Eccellenza alla Serie D in modo anticipato e in una stagione da Guinness dei primati.
Sinceramente splendido il ‘cammeo’ by Luca Crepaldi su Il Gazzettino nel post partita di Dolo. Domani è un altro giorno, ma a Dolo , nella giornata da Oscar, the winner is Delta 2000. Nei fatti e nelle parole del presidente Visentini , di mister Zuccarin, dei giocatori, fino a Gianmario Pellegrini e all’Ad Alcide Mancin.
Ma del cammeo by Luca Crepaldi, mi piace estrapolare questo significativo commento ‘aureo’ del ds Argentino Pavanati:<<  abbiamo vinto il campionato a 4 turni dalla fine con 15 punti di vantaggio. La società ha lavorato con tanto scrupolo, basti pensare che in 4 anni con Mario sono state conquistate 3 promozioni. Ci ha dato una mano la Marosticense, ma sapevamo che i vicentini in casa erano temibili, mai avevano perso tranne che con noi. Ora proviamo a chiudere imbattuti, sarebbe una stupenda impresa.>>

 

 

 

Che bello essere promossi anzitempo! Ma questo vale sia per il DELTA 2000 (dall’Eccellenza alla SERIE D) e sia per la FIESSESE (dalla Terza alla SECONDA CATEGORIA) non foss’altro per il ‘grande blasone’ di entrambe.
Promosse anzitempo! E allora vi metto i loro tabellini, cioè tutti i protagonisti dei due ‘last match’ nei quali i protagonisti hanno ‘staccato’ matematicamente il biglietto per la categoria superiore.
Per la storia, questo il Delta 2000 che ha vinto 3-0 a Dolo : Passarella, Chiarion, Giolo, Crivellari, Stocco, Roma, Vendemmiati. Cavallari (29’ st lazzari), Nonnato, Marangon ( 31’ pt Mancin), Rizzi (38’ st Benazzi). All.re: Zuccarin Fabrizio. A disposizione Guarnieri, Finotti, Salvagno, Santaterra. E i tre gol sono stati segnati da Rizzi, Vendemmiati e Mancin.
Per quanto riguarda la FIESSESE questo è il tabellino per il 5-1 vincente in casa contro il Granzette: Catozzo ( 36’ st Chinaglia), Ceroni ( 19’ st Corrà), Marangoni, Previati, Piva ( 27’ st Turatti), Poltronieri, Masin, Rizzato ( 13’ st Giavara), Carrieri ( 30’ st Toffanin), Gramegna, Gherardi. Allenatore Pietro Marzanati. A disp, Covezzi, Da Silva)
E i cinque gol sono stati segnati da Nasin (2), Gramegna – rigore, Carrieri e Toffanin.

 

 

 

A questo punto bisognerebbe fare blow up, sia sul DELTA 2000 che sulla FIESSESE rendendo onorea ai tanti records ma preferiamo darvi appuntamento a campionato finito per ‘certificarli’ a bocce ferme nel Guinness dei primati.
Perciò, messo questo ‘cappello’ a riposo dentro il guardaroba di questa rubrica sui CAMPIONATI VENETI 2010-11, ripartiamo col solito commento settimanale.
E purtroppo col solito rimpianto per la sconfitta del ROVIGO di mister Parlato nel campionato di SERIE D. Cioè il 3-2 buscato a Montebelluna contro la squadra dell’ex Masitto.
Però guardiamo il lato positivo, cioè il ‘riavvicinamento’ tra la squadra e il presidente Francesco Scerra, che dopo la rentrèe a pieno titolo in settimana (e l’uscita di scena di Claudio Calanca e del suo staff) . E perciò adesso, recuperando condizione con gli allenamento, il Rovigo dovrebbe ‘organizzarsi’ al meglio per conquistare i residui punti necessari per la salvezza. Pensate, solo 3 mesi fa era la terza forza del campionato, a pochi punti dalle lepri Treviso e Union Venezia che nel big match hanno pareggiato 1-1, mentre il San Donà Jesolo terzo ha superato per 2-1 il Chioggia, e a centro classifica il trend positivo dell’Este (3-1 sulla Sanvitese) che pertanto fa sorpasso sui polesani.

 

 

 

Ritornando in cronaca ECCELLENZA, completiamo il discorso per dire che il Delta ha + 15 sul Sottomarina che (perdendo a sorpresa per 2-1 in casa della Marosticense) è stato agganciato dal Giorgione che ha vinto per 2-1 a Piove di Sacco.
Invece sul fondo è peggiorata la situazione dell’Adriese di mister Tumiatti, sconfitta per 4-1 in casa dell’Ardita e perciò scivolato ultimo a -5 dal Romano d’Ezzelino.
Per quanto riguarda il campionato di PROMOZIONE è stato salomonico 1-1 nel big match tra Pozzonovo e Lapecer. Infatti al vantaggio padovano di Zanchi ha risposto il pareggio di Diego Grassi giocatore – allenatore.
E così, quando mancano 4 giornate al termine la capolista Pozzonovo di mister Fiorin mantiene + 3 sul Lapecer, mentre al terzo posto c’è il Saonara Villatora che ha impattato 1-1 con la Camponogarese.
Bene peraltro le altre due polesane da zona play off. Di misura la vittoria per 1-0 del Porto Viro di mister Fellet sul Vigodarzere: decisivo match winner beccati al 32’ pt. Come di misura è stata la vittoria dell’Union At grazie alla vittoria del neo entrato Vigna all’87’.

 

 

 

Cosa dire? Buono il Loreo di mister Augusti  sopra tutto in avvio, ma sterile con Murtisi. Per l’Union di mister Turetta una traversa colpita da Cestaro alla fine del pt ma poi tanto equilibrio, salvo la gran giocata decisiva di Vigna –go, e una incursione ‘quasi completa’ di Crepaldi appena entrato (era in panchina con Codignola, entrato anche lui a metà ripresa).
Diciamo che adesso il Loreo è sceso all’ultimo posto e che si gioca tutto negli scontri diretti.

 

 

 

Piccole variazioni sul tema invece in PRIMA CATEGORIA. Intanto la capolista Cavarzere di mister Pianta, grazie alla ‘strepitoso doppietta di Super Mario De Montis’, ha liquidato per 2-1 la pratica Badia che rimane penultimo. E poi il CasalserugoBovolenta è stato bravo a ribaltare lo 0-2 interno alla fine del pt andando a vincere col 4-2 finale sulla Fulgor Crespino ( in gol con Sicchieri e Grandi rigore). Al terzo posto rallenta lo Scardovari di mister Kristian Maistrello che solo con Federico Finotti al 30’ st ha agganciato l’1-1 casalingo contro la Villanovese ( gol di Toffalin al 33’ pt).
Sale invece al quarto posto la Tagliolese di Franzoso winner per 4-1 in trasferta sul fanalino di coda Porto ( doppietta di Trombin e sono 25 gol in campionato + 2 in Coppa), sorpassando il Boara Pisani che a Castelmassa stava vincendo grazie a Verza, ma poi è stato agganciato sull’1-1 finale da Dervishi in pieno recupero.

 

 

 

Quasi promossa matematicamente la Stientese nel Girone I di SECONDA CATEGORIA. Infatti ha vinto per 3-2 ( doppietta di Mirco Natali) sul Deserto, mentre l’Arquà ha solo impattato 1-1 con lo Stroppare e così scala a – 12 dalla Stientese di mister Lorenzo Visentini. Per la storia va anche detto che se la Stientese non fosse stata penalizzata di 1 punto in partenza, adesso sarebbe già promossa. Per quanto riguarda zona play off il Gaiba di mister Ghisellini ha vinto bene per 3-1(doppietta di Calignano) nel big match col Castelbaldo Masi e così adesso mantiene + 7 sulla Lendinarese che ha sbancato Frassinelle per 2-1 (doppietta di Akim).
Fuori corsa è finito 1-1 il derby tra Canaro e Santa Sofia, mentre il Costa ha sbancato per 2-0 il Grignano fanalino di coda. In zona play out è finito in bianco il derby Fluminense – Eridano però gli ospiti in avvio con Merli hanno sprecato alto un rigore), come è finito in parità ma 1-1 il derby rodigino tra Boara Polesine e San Pio X (che adesso ha allungato a +1 sul Frassinelle, cioè appena fuori zona play out).
Sempre in SECONDA CATEGORIA, ma nel Girone L, va segnalato che nell’anticipo di sabato sera è finito 1-1 il derby Blucerchiati – San Vigilio, mentre il Bottrighe è ritornato alla vittoria vincendo per 2-0 in casa del San Pietro Viminario, come ha pure vinto per 2-1 il Pettorazza in casa della Virtus Agna. Come a dire “tutto bene per le polesane “ in chiave play off, mentre la capolista Arzergrande non perde colpi ( 2-1 vincente a Cartura), come peraltro la seconda, cioé il Pontecorr che è venuto a vincere per 4-1 in Polesine in casa dello Zona Marina che resta ultimo alla pari del Rosolina perché , sempre con lo stesso risultato negativo, ha perso in casa contro la Patavina Polverara.

 

 

 

Completando la nostra panoramica segnaliamo ( come da incipit) che in TERZA CATEGORIA/ROVIGO la Fiessese è capolista con +13 sul Papozze bravo peraltro ha sbancare per 2-1 il Ficarolo,  come peraltro La Vittoriosa è stata brava a sbancare Guarda Veneta sempre con lo stesso risultato. In zona play off da registrare però anche la vittoria del Polesella per 1-0 in casa del Salara e della Turchese per 2-0 come da pronostico sul fanalino di coda Buso. Da non sottovalutare però le pretese del Roverdicrè, perché resta in scia avendo vinto per 2-1 a Villadose. A completare il quadro la vittoria del Due Torri per 2-1 sul Duomo 2-1 e quella del Pontecchio per 1-0 a Baricetta.
Invece nella TERZA /PADOVA il Cà Emo (secondo a -10 dall’Azzurra Due Carrare) è ritornato vincente per 3-1 dalla trasferta col Redentore. Fuori corsa il San Martino di Venezze ha comunque vinto per 2-1 sul Città di castello, mentre il Beverare (ultimo) ha impattato 2-2 vs Atletico Terrassa.
Stesso risultato del Bergantino penultimo nella TERZA CATEGORIA/ VERONA , dove ha impattato per  2-2 col Sustinenza.

 

 

 

EXTRATIME/ La cover è per Mario Visentini (a dx) presidente winner Delta 2000 con al fianco Vito Zanellato dirigente evergreen. Quindi nella fotogalley onoriamo da subito gli “All Stars Delta 2000” ( e grazie a Piero Carnacina che me l'ha mandata...) con relativi nomi e cognomi di tutta la rosa & dirigenti. E nel segno del futuro mostriamo la “Rappresentativa Bassopolesana” (partecipante l’anno scorso al Torneo Internazionale Giovanile by Delta & Carnacina boys) assieme a Lorenza ‘white’ Visentini.  Poi onoriamo la Union At con la foto gioia che ho scattato ai giocatori (nel post match vs Loreo) mentre si apprestano alla ‘scivolata-saluto’ verso il loro pubblico. Quindi gloria al tajante Matteo Trombin (25 gol in campionato + 2 in Coppa) perché per lui pare proprio che ‘segnare gol’  sia facile come …bere un bicchier d’acqua! Come onoriamo Stefano Sicchieri in foto con ‘miss Marta’ ( foto ‘laurea’ di stamattina) perché sono praticamente già due gli ‘allori-punizione’ messi a segno recentemente dal giocatore pro Fulgor Crespino. Infine la fotogallery onora Lorenzo Visentini mister della Stientese, proponendolo come mister dei ‘bei tempi Fiessese’ assieme a capitan Tiziano Catozzo e presidente Gino Grazzi. Come a dire brava la Stientese ma brava anche la Fiessese che mostriamo in foto – match vs Boara Polesine nella passata stagione, nella corsa dei capitani all’entrata in campo con l’arbitro.

Ovviamente di tutto questo parleremo stasera , dalle ore 21.40 nella rubrica “Lunedì in Campo”, la trasmissione condotta da Stefano Viafora con la partecipazione di Gigi Patrian e del sottoscritto ( Free Channel- Prima Free, su Sky 855, e digitale 692 per Rovigo). Una panoramica che la settimana scorsa abbiamo fatto assieme a degli amici-ospiti ( in foto last, da sx, Stefano Viafora, Martina Galiazzo presidente del San Pio X, Mattia Cavallaro ds Boara Polesine,  Massimo Bovolenta ds Loreo, Gigi Patrian, Paolo Guidorzi presidente Fulgor Crespino, Sergio Sottovia, Federico Bardelle centrocampista dell’Adriese).



Sergio Sottovia
www.polesinesport.it