Grande Basson e …Rugby Rovigo Delta sbanca San Donà 33-0/ Ben 5 mete con Mahoney, Ferro e 3 by ‘MOM’ Ngawini for Vea Femi - Cz


05/01/2014

Cinepanettone girato a San Donà, riprese televisive by Raisport1. Ed è stato Happy New Year 2014 per i Bersaglieri rossoblu che hanno ancora una volta fatto l’en plein. Cioè vittoria con bonus grazie alle mete “Cinque –Mete – Cinque” realizzate in sequenza cronologica da Ngawini, Mahoney ( nel primo tempo) e Ngawini, Ferro, Ngawini nella ripresa.
Tutto questo su un campo ‘pesante’ per la pioggia, ma per la gioia di tanti tifosi rossoblu accorsi a San Donà per ‘salutare’ e sostenere la capolista.
Ma di tutto quanto è successo a San Donà vi spiega tutto come sempre Silvia Stievano , the voice’ societaria’ , come da puntuale reportage Main News corredata da relativa fotogallery che onora la performance dei Bersaglieri strafelici e fine match.
Per parte nostra però vi aggiungiamo in Anteprima News tutte le ‘speranze’ targate Vea Femi-Cz Rugby Rovigo Delta come da precedente comunicato ufficiale trasmessoci, mentre in Appendice News vi proponiamo la ‘certificazione’ del match San Donà vs Rugby Rovigo Delta secondo il vangelo della FIR su suo sito www.federugby.it con relativo Tabellino formazioni, Risultati della Giornata e Classifica Generale, dove i Bersaglieri ovviamente si sono confermati vieppiù leader .
Detto che il match l’abbiamo visto/registrato by Raisport, beh vi proponiamo anche qualche nostra flash in fotogallery e qualche nostra considerazione nell’Extratime panoramico tra Piave e videogallery.

 


 ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 119 del 03.01.2014)/ VEA FEMI-CZ: LA FORMAZIONE ROSSOBLÙ PER IL PRIMO MATCH DEL 2014/
<< Dopo la pausa natalizia la VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta torna in campo per affrontare l'M-Three Rugby San Donà, partita valida per la nona giornata del Campionato Italiano di Eccellenza.
Il match, che sarà diretto da Claudio Blessano di Treviso, andrà in scena sul campo di San Donà domenica 5 gennaio 2014 alle ore 15 e sarà trasmesso in diretta su Rai Sport 1.

 

 


 

Coach Andrea De Rossi analizza così la prima sfida del 2014: “Sappiamo che San Donà sarà una trasferta molto dura, è un campo dove anche le big fanno fatica e al momento l'unica a vincere è stata Padova. Siamo rientrati dalle feste con una buona motivazione e una grande concentrazione, ce la metteremo tutta per ottenere un risultato positivo”.
“Affrontiamo San Donà per la terza volta nel giro di quattro settimane - gli fa eco il collega Filippo Frati - è una squadra che conosciamo e rispettiamo molto. Ha nella mischia chiusa uno dei suoi punti di forza e va da sé quindi che, viste anche le previsioni meteo, il risultato verrà determinato dallo scontro tra i due pacchetti”.

Questo il XV rossoblù annunciato per il match di domenica: Basson, Ragusi, Bergamasco, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Frati, Ferro, Lubian E., Ruffolo, Maran, Boggiani, Pozzi, Mahoney (cap), Borsi. A disposizione: Balboni, Quaglio, Roan, Folla, De Marchi, Calabrese, Menon, Bortolussi.>>

 

 

MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 120 del 05.01.2014) / VEA FEMI-CZ: CON IL 33-0 SUL SAN DONÀ CONTINUANO LE VITTORIE DEI BERSAGLIERI
 << È  stata una vera e propria lotta tra fango e sudore quella andata in scena oggi pomeriggio allo Stadio “Pacifici” tra M-Three Rugby San Donà e VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta. Ma le fatiche dei rossoblù sono state ripagate: contro i biancocelesti Rovigo ha vinto 33-0, rimanendo imbattuto e al vertice della classifica.

 Nel primo tempo, nonostante il terreno estremamente pesante, i rossoblù si difendono bene dagli attacchi dei padroni di casa e riescono a sfruttare le occasioni di meta. A schiacciare l'ovale oltre la linea ci pensa Ngawini al 10', che riceve palla dopo un ottimo sprint di Basson. Bergamasco non fallisce la trasformazione e i rodigini si portano subito in vantaggio per 0-7. I biancocelesti tentano la rimonta e dopo pochi minuti ottengono un piazzato, calciato però a lato dei pali dal mediano di mischia Mucelli. I rossoblù non mollano e difendono la propria metà campo con tutte le forze. L'attacco rodigino si dimostra nuovamente performante al 33', quando da una maul avanzante il capitano Mahoney riesce a segnare la seconda meta: Bergamasco trasforma per 0-14. Il primo tempo si chiude con i biancocelesti, in attacco e vicini alla linea di meta, che ottengono un piazzato che Mucelli non trasforma.

 

 

 La ripresa vede una gran prova di carattere da parte dei Bersaglieri, che difendono a più non posso la propria metà campo. Nonostante un paio di occasioni da mete perse a pochissimi metri dalla linea, i rossoblù non si scompongono e riescono a gestire bene anche l'attacco. La terza meta della partita è di nuovo a firma di Ngawini, al 16', e il cecchino Bergamasco manda l'ovale in mezzo ai pali. Poco dopo è Ferro a schiacciare oltre la linea la meta del bonus, anche questa trasformata da Bergamasco, che porta il risultato sullo 0-28 per i rossoblù. L'attacco rodigino continua imperterrito e Ngawini si dimostra insaziabile segnando la terza meta personale (non trasformata da Bergamasco) allo scoccare della mezzora: a lui, alla fine, va il premio di man of the match. E con il risultato di 0-33 si chiude l'ennesima vittoria della VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta.

 Soddisfatto a fine partita coach Filippo Frati: “Probabilmente è stata la miglior partita giocata quest'anno. Tutto è andato come speravamo che andasse; avevamo preparato questo match nei minimi dettagli e il merito dei ragazzi è stato credere in tutto questo, in quello che abbiamo fatto negli ultimi tre giorni. Da allenatore è una cosa molo gratificante, siamo contenti perché con questa vittoria si dimostra un clima di fiducia reciproca, valore importante su cui stiamo lavorando dall'inizio dell'anno. Abbiamo avuto molta pazienza, siamo riusciti a gestire la partita su un campo molto pesante e abbiamo concesso pochissimo agli avversari. Non possiamo che essere estremamente contenti e soddisfatti”.

 

 

“Partita quasi perfetta – è il commento di coach Andrea De Rossi – il non perfetto è solo dovuto al campo. Battute a parte, abbiamo avuto ancora una crescita rispetto al weekend contro i Cavalieri, quando abbiamo giocato una delle più belle partite della stagione. Oggi abbiamo vinto in un campo difficile, in condizioni difficili, rimanendo sempre nel piano del gioco, nella disciplina, e dettando le regole nelle fasi statiche. Una grande mischia che ha fatto il famoso 'gioco sporco' e una linea dei tre quarti che ha concluso in maniera cinica, efficace e rigorosa, ogni occasione da meta. Rimaniamo imbattuti ed ora ci aspetta Padova, un derby molto sentito dove in palio c'è la qualificazione alla finale del Trofeo Eccellenza, quindi ancora una partita fuori casa che può sembrare uno svantaggio, ma con il grande pubblico di Rovigo ormai la differenza non esiste più. Quindi un grazie al popolo rossoblù”.>>

 

 

APPENDICE NEWS ( by www.federugby.it , Domenica 05 Gennaio 2014) / ECCELLENZA, NONA GIORNATA. VINCONO MARCHIOL MOGLIANO E VEA FEMI CZ ROVIGO
<< La nona giornata dell’ Eccellenza vedeva in campo altri due match che hanno sorriso al Marchiol Mogliano (19-6) contro il Rugby Reggio e al Vea Femi Cz Rovigo (33-0) sul M-Three San Donà.
A Reggio i padroni di casa reggono l’urto contro i campioni d’Italia ma alla fine cedono, perdendo per 19 a 6.
Più cinico e ben organizzato il Marchiol che ha saputo sfruttare tutti gli errori del Rugby Reggio. Al 11’ e al 22’ i piazzati di Cornwell che davano il 6-0 parziale.  Il primo tempo vedeva Farolini (Reggio) centrare i pali per il 3-6 con il quale si chiudeva la prima frazione di gioco. Al 4’ della ripresa sempre Farolini impattava il match con un altrettante preciso piazzato. Poi saliva in cattedra il Mogliano. Gioco chiuso con la mischia che ha messo in difficoltà il Rugby Reggio.

 

 

I ragazzi del coach Ghini hanno concesso altri due tentativi dalla piazzola, che Cornwell (4/4 alla fine) realizzava. A tre minuti dal termine della partita era il capitano Edoardo Candiago (Mogliano) a segnare di forza la meta del 19-6 finale.
Il Vea Femi-Cz  Rovigo non stecca e contro il San Donà gioca una partita perfetta. Ora sono sette le gare vinte con un solo pareggio e nessuna sconfitta.

La vittoria è venuta da molta attenzione alla disciplina e rapide aperture al largo quando era consentito da un possesso di ovale pulito. Il successo era al sicuro già nel primo tempo con due mete (Ngawini e Mahoney). Il Rovigo nella ripresa segna altre 3 mete (doppio Ngawini e Ferro) e centra il bonus aggiuntivo che gli permette di portarsi a quota 35 in classifica, aspettando con serenità il risultato del derby tra Viadana-Calvisano in programma domani alle ore 15.00.>>

 

TABELLINI/ San Donà di Piave, Stadio “Mario e Romolo Pacifici” – domenica 5 gennaio
Campionato Eccellenza, IX giornata
M-THREE RUGBY SAN DONÀ V VEA FEMICZ RUGBY ROVIGO DELTA 0 – 33 (0-14)

Marcatori: p.t. 9’ meta Ngawini tr Bergamasco (0-7); 35’ meta Mahoney tr Bergamasco (0-14); s.t.  58’ meta Ngawini tr Bergamasco (0 - 21); 63’ meta Ferro tr Bergamasco (0-28); meta 76’ Ngawini (0-33);

M-Three Rugby San Donà: Flynn, Bona, Seno (68’ Cincotto), Iovu, Damo, Dotta (46’ Taumata), Mucelli (70’ Pelloia), Vian Gianmarco, Pilla (60’ Birchall), Di Maggio (cap), Erasmus, Zamparo (67’ Masarin), Filippetto (52’ Pesce), Kudin (67’ Chalonec), Zanusso L. (52’ Zanusso M.)  all. Wright/Dal Sie.

Vea FemiCZ Rovigo:  Basson (72’  Menon), Ragusi (65’ Bortolussi), Bergamasco, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Frati (65’ Calabresi), Ferro, Lubian E. (65’ De Marchi), Ruffolo (20’ Folla), Boggiani, Maran, Pozzi (41’ Quaglio), Mahoney (cap) (67’ Balboni), Borsi (41’ Roan).  all.  Frati/De Rossi

arb.  Blessano (Treviso)
g.d.l.  Navarra (Udine), Righetti (Verona)
quarto uomo: Crivellini (Udine)
Cartellini: 70’ st giallo Cincotto (M-Three Rugby San Donà);
Man of the Match: Ngawini (Vea FemiCZ Rugby Rovigo Delta)
Calciatori: Bergamasco (Vea FemiCZ Rugby Rovigo Delta) 4/5; Mucelli (M-Three Rugby San Donà) 0/2;
Note: giornata nuvolosa, campo molto pesante reso viscido dalla pioggia abbondante. 700 spettatori allo Stadio Pacifici.
Punti conquistati in classifica: M-Three Rugby San Donà 0; Vea FemiCZ Rugby Rovigo Delta 5;>>

 

 

 

ECCELLENZA - IX GIORNATA
Estra I Cavalieri Prato v IMA Lazio    27 – 15  (5-0)
Rugby Reggio v Marchiol Mogliano  06 – 19  (0-4)
M-Three San Donà v Vea-FemiCZ Rovigo  00 – 33  (0-5)
Rugby Viadana v Cammi Calvisano   16 – 22  (1-4)
UR Capitolina v Fiamme Oro Roma  06 – 43  (0-5)

CLASSIFICA:
Vea Femi-Cz Rovigo Delta punti 35; Cammi Calvisano punti 31; Rugby Viadana punti 27; Marchiol Mogliano punti 25; Petrarca Padova e Estra I Cavalieri Prato punti 23; Fiamme Oro Roma punti 21;  M-Three San Donà  punti 16; Ima Lazio 1927 punti 7; Unione Rugby Capitolina punti 5; Rugby Reggio punti 1.

PROSSIMO TURNO 25/26 Gennaio 2014
Ima Lazio 1927 – Rugby Reggio; Estra I Cavalieri Prato – Rugby Viadana; Vea Femi Cz Rovigo – Petrarca Padova; Marchiol Mogliano – M-Three San Donà; Cammi Calvisano – Fiamme Oro Roma.    Riposa: Unione Rugby Capitolina.>>

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per Francesco Zambelli , il presidente della Vea Femi-Cz Rugby Rovigo Delta capolista, intervistato by Raisport.
Poi per quanto riguarda la fotogallery by S:S. in gonnella partiamo proponendovi “MOM” Billy Ngawini in tuffo metaman.
A seguire tocca a Ferro essere metaman, poi a Mirco Bergamaschi procedere alla “trasformazione” su calcio piazzato.
Di campione in campione passiamo a Stefan Basson ‘micidiale’ in sprint offensivo assistito in copertura by Calabrese ‘caschetto’ ( sullo sfondo Folla a sx e coach De Rossi a dx, entrambi ‘barbuti’).
Quindi proponiamo due delle tante fasi “pro Vea Femi Cz” con i Bersaglieri bravi a sfruttare due situazioni grazie alla ‘forza del gruppo’.
E da parte nostra, by Raisport e in  rappresentanza di tutti i rossoblu, vi proponiamo tre special guest in sequenza il ‘primo piano’ televisivo di Boggiani, poi Frati, infine Bergamasco.
Giusto per chiudere dulcis in fundo con la ‘certificazione televisiva del risultato finale by Raisport: cioè 33-0 griffato Femi Cz Rovigo e ‘stampato’ sulle giacche di coach De Rossi & ds Reale che stanno entrando in campo a festeggiare coi ‘loro’ Bersaglieri.


Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it