Ho visto Fabio Grosso & Pessotto a Vinovo by “Juve Primavera” vs Viola/ E ho pensato a Rej Volpato, Marangon, Thiago Motta e Lady Vigor


23/11/2015

Hanno perso il Delta Calcio Rovigo di mr Vito Antonelli in Serie D e l’Adriese di mr Oscar Cavallari in Eccellenza. E allora, visto che Davide Santon “Made in Delta del Po” non ha giocato con l’Inter capolista ‘solitaria’ ecco che nel titolo onoriamo la Juventus che ha fatto “Primavera” winner come il PSG di Thiago Motta che sulla sua maglia ha scritto “Je Suis Paris” per ‘ricordare’ che non dovrebbero mai succedere i morti come quelli di Parigi per colpa dei recenti fatti terroristici avvenuti martedì scorso nella capitale francese.
Anche perché negli stadi italiani , da Firenze a Bologna a Napoli  e tutti gli altri si è cantato “La Marsigliese”  e tanti erano le bandiere francesi esposte in tante tribune, oltre a quelle con la scritta “Pace”.
Restando in tema prettamente sportivo e calcistico, diciamo che per il sottoscritto è stata una settimana che , dopo il venerdì sera al Centro Giovanile Don Bosco di Porto Viro con Pino Lazzaro e il suo libro “Di Angolo in Angolo” ( vedi Extratime) mi ha visto subito il sabato mattina andare allo stadio Ale & Vichy di Vinovo per vedere da vicino la sfida tra la squadra “Primavera” della Juventus di Fabio Grosso & Pessotto e la Fiorentina capolista di mr Guidi & Vincenzo Vergine.

 

 

Ricordando che per motivi ‘polesani’ ho già visto 4 partite della Fiorentina , ho voluto assaporare il sapore della “Primavera” targata Juventus per capire dove andrà prossimamente il Grande Calcio, giusto per capire se saranno i giocatori delle attuali squadre Primavera i nuovi ‘professionisti’ delle società più blasonate.
Presto detto: tanti giocatori li ritroveremo nel Mondo Professionistico  e nelle squadre di Serie A ma probabilmente in quelle di ‘seconda fascia’, mentre , così come sta accadendo con le citate squadre dei campionati “Primavera” , crediamo che …arriveranno ancora altri giocatori dai Campionati Stranieri per occupare posti di titolare nei Campionati Italiani.

 

 

Certo avevamo visto il portiere Donnarumma l’anno scorso e quest’anno lo troviamo titolare in Serie A col Milan, per cui qualcuno ci sarà ancora. Vi faccio due nomi soltanto, pescati dalle distinte pubblicate in fotogallery: Filippo Romagna & King Udoh come Layousse Diallo & Simone Minelli della Fiorentina, dove però ci sono più ‘individualità potenziali ‘ rispetto a quelle in casa Juve. Per la cronaca ha vinto la Juve 1-0. mentre la ‘ancora capolista’ Fiorentina di mr Guidi non ha concretizzato le maggiori occasioni create e nel finale , quando era in superiorità numerica ha dato spazio ai ‘classe 99’ anziché mettere i campo il ‘peso atletico’ della classe 1977 nel ‘pari ruolo’.

 

 

Se penso a Giacomino Marangon ‘Made in Delta Po’ e alle sue potenzialità tecniche viste sul campo e viste nei ‘promemoria’ di C.S. ‘osservatore’ proprio della Juventus che lo voleva fermamente, beh …mi ritengo fortunato/sfortunato di vederlo la domenica in campo con l’Adriese.

 

 

Ma  questo è il Calcio …”Di Angolo in Angolo” come scriverebbe Pino Lazzaro, di cui ho ‘condotto’ la serata’ di presentazione del suo Libro al Centro di salesiani di Porto Viro, presente Ivano Vianello ‘consigliere comunale’ Delegato per lo Sport e che , conoscendolo, promuoverà una serata di ‘premiazioni’ dei tanti Campioni & Signori targati Porto Viro & Dintorni e raccontati nella mia trilogia “Polesine Gol – Campioni & Signori”.

 

 

Tutto questo perché Quelli del Calcio ‘servono’ alla Società di oggi e di domani che ha bisogno di quella positività , correttezza e credibilità di cui lo Sport per tanti versi è garanzia.
Ma domenica ci sarà un’altra partita e …si vedrà!
Intanto oggi devo dire che la veneta Cittadella è capolista in LEGA PRO Girone A per effetto del pareggio 1-1 che ha stoppato le pretese del Bassano nel derby veneto, mentre intanto il Padova di mr Parlato rischia di essere risucchiato in zona play out avendo perso allo stadio Euganeo per 1-3 vs Cuneo.
Storie da Delta Radio & Dintorni, appunto, come il fatto che la Spal di mr Semplici è comunque capolista sempre in LEGA PRO Girone B, anche se nel posticipo di questo lunedì sera ha perso 1-2 nel turno casalingo al Paolo Mazza di Ferrara nel big match contro il Pisa di ‘Ringhio’ Gattuso.

 

 

Scendendo in SERIE D, la sorpresa è tutta veneta nel Girone B, visto che il Campodarsego di mr Andreucci adesso è capolista in sorpasso sul Venezia di mr Favaretto, avendo rispettivamente vinto 2-1 vs Levico Terme e perso 1-2 vs l’Este di mr Pagan ora quarto. Intanto sale al terzo posto il Belluno winner 1-0 in casa della Luparense San Paolo, mentre capitola la Virtus Vecomp VR di Gigi Fresco ( 1-2 vs Union Triestina). Bene invece l’Abano winner 2-1 sul Mestre di Luca Tiozzo, solo pari in bianco invece del Giorgione in casa Dro.

 

 

Nel frattempo si dall’ultimo posto il Monfalcone winner 1-0 sull’Union Ripa La Fenadora, mentre diventa fanalino di coda la Sacilese ( perso 1-3 vs Montebelluna).
A completamento segnaliamo il pareggio in bianco tra Calvi Noale e Tamai 0-0, mentre la Liventina ha battuto per 3-1 il Fontanafredda.

 

 

Restando in SERIE D, ma nel Girone A, registriamo il rallenty in vetta da parte del Parma di mr Apolloni che ha solo pareggiato in bianco contro l’Imolese, fermo restando che anche l’Altovicentino ha solo impattato 2-2 nel turno casalingo contro il Ravenna.
Ecco allora che ne ha approfittato il Forlì vincente 4-2 vs Virtus Castelfranco confermandosi secondo a -4 dalla vetta.

 

 

Tra chi sale e chi scende troviamo intanto il San Marino smile perché vincente 1-0 in casa Clodiense, mentre il Delta Rovigo di mr Antonelli ritorna a piangere avendo perso 1-0 a Mezzolara. E se questo mercoledì il Delta del presidente Mario Visentini giocherà in Coppa allo stadio Gabrielli di Rovigo, l’occasione giusta in campionato è la sfida di domenica prossima nel turno casalingo contro il capolista Parma del presidente Nevio Scala, che ha tanti ricordi Made in Polesine, oltre ad essere stato ovviamente un Grande da Giocatore e da Allenatore in Serie A ( soprattutto col Parma, oltre che da allenatore all’Estero, sia in Russia che in Turchia).

 

 

Ricordato che la Clodiense è sempre più ultima da soli , eccovi tutti gli altri risultati di giornata: Correggese – Villafranca VR 0-0; Forti Juventus – Sanmaurese 3-3 scoppiettante; Ribelle – Legnago Salus 1-1; Romagna Centro . Lentigione 0-3 e infine ArzignanoChiampo – Bellaria Igea Marina 2-1.

 

 

Novità in vetta anche al campionato di ECCELLENZA, Girone A, dove ho visto il big match al Bettinazzi di Adria tra Adriese e Caldiero che erano appaiate in classifica.
Dico ‘erano’ perché adesso è in testa il Caldiero di mr Piuzzi avendo vinto 1-0 grazie a match winner Avesani su assist dell’esperto Moresco che ha rubato palla a capitan Colman Castro mentre ‘copriva palla’ a due metri dalla linea di fondo.

 

 

Detto peraltro che lo stesso capitan Colman Castro è stato autore di una prestazione (ricordate Doukara a volte criticato nel Rovigo e che poi ho rivisto a San Siro in serie A col Catania vs Inter di Mazzarri?), ricordiamo altresì che in avvio l’Adriese di mr Cavallari ha giocato alla grande con un sx di Zanellato prodigiosamente salvato dal baby portiere Bertasini ( scuola Chievo , classe 1997) , quindi con una pallagol sprecata a lato da Guccione ) peraltro ottimo nel dribbling-slalom) , oltre che con un radente di Lestani a fil di palo. E bomber Rej Volpato? Era ingabbiano tra la forte coppia centrale e Dal Degan.

 

 

Nella ripresa è cresciuto il Caldiero con due conclusioni di Vecchione ( tiro dalla lunga distanza e colpo di testa ravvicinato) che hanno impensierito il bravo portiere Milan che poi nulla ha potuto sul gol di Avesani liberato in pallonetto-assist da Moresco.
Per l’Adriese un secco tiro di Zanellato  ribattuto dai pugni di Bertasini e alcuni cross di Castellan e Lestani che hanno creato solo brividi ai veronesi.

 

 

A questo punto vi racconto un aneddoto. Una volta tre giocatori avevano fatto ardi la notte e tra loro il portiere. Quel mister che conosco “personalmente in prima persona’ punì con l’esclusione i due giocatori ma non ‘quel portiere’ perché –glielo disse- voleva vincere e non voleva perdere. Per dire cosa? Che magari Volpato non aveva fatto una gran partita fino a quel momento per l’Adriese, ma a quel punto era probabile che il Caldiero in vantaggio si sarebbe arroccato nella propria metà campo e magari nella propria area di rigore lasciando che l’Adriese ci provasse coi ‘lanci lunghi’.

 

 

Cosa che è successo, ma l’uscita di Rej Volpato punta per punta e per Giacomo Marangon ha di fatto tolto la torre in area veronese, mentre il successivo cambio di mr Cavallari è stato ‘difensore per difensore’ con l’uscita del terzino Fiore per l’omologo Di Bari. Certo mister Oscar Cavallari conosce i suoi giocatori anche per quanto visto in allenamento, ma più di qualche tifoso granata ha fatto le considerazioni di cui sopra, tenendo conto che a centrocampo stavano giocando sia Lestani che Perelli ( sostituito da Castellan , dopo però il citato cambio tra Volpato e Marangon ).

 

 

Ma tutto questo non è per ‘minare’ la credibilità di mr Oscar Cavallari , perché è nota a tutti la sua professionalità, come peraltro quella di Colman Castro ( d’altra parte è lui il gran capitano dei granata) che sicuramente porteranno l’Adriese a fare slalom parallelo per la vittoria quantomeno alla portata come il Caldiero, che nel big match ha cinicamente capitalizzato al massimo la sua esperienza in questo primo scontro diretto.

 

 

In una giornata che ha visto il Vigasio vincere 3-0 a Pozzonovo e agganciare quindi l’Adriese al secondo posto. Invece appena fuori zona play off è finita 1-1 la partita tra Bardolino e Piovese di mr Michele Florindo, mentre per il Polesine la soddisfazione questa domenica è arrivata dal Loreo di mr Dorino Anali che ha conquistato un altro punto in chiave salvezza, pareggiando 1-1 a Grisignano di Zocco in casa Mestrino ( gol loredano di Ballarin, pareggio locale di Rampazzo).
Detto che il Santa Lucia di Golosine ha perso 3-0 a Cerea e rimane pertanto ultimo,  segnaliamo con implicazioni play out i seguenti altri risultati: Euromarosticense – San Martino Speme 1-3; Oppeano – Azzurra Sandrigo 1-0 ed infine Thermal Teolo – Ambrosiana 1-0.

 

 

Viaggio parallelo in vetta invece in PROMOZIONE , dove nel Girone C la capolista Borgoricco ha vinto 2-1 in casa Robeganese Salzano come peraltro ha vinto con l’identico risultato lo Spinea in casa Maerne, agganciando così il Dolo che invece ha perso per 2-0 a Castelmassa dall’Altopolesine del giocatore-mister Matteo Lunati ( gol di Borghi nel pt e sigillo finale di Zaghi).
Per quanto riguarda le altre polesane registriamo due secche sconfitte. Così il Badia di Piccinardi ha perso 3-0 a Trebaseleghe, come peraltro il fanalino di coda Union Vis del probabile neo mister Ruggero Ricci ha perso 3-2 , dopo essere stato addirittura in doppio vantaggio nel pt ( Toffalin e Bronzolo) ma subendo l’incredibile sorpasso dei padovani ( nel st gol Saggionetto e doppietta di Carrraro) visto che erano rimasti in inferiorità numerica ( cioè in 8).
Per la cronaca segnaliamo con implicazioni play out i seguenti altri risultati: Loreggia di mr Fiorin winner 1-0 vs Sitland Rivereel, Solesinese – Mellaredo 1-1 ed infine Union Graticolato – Cerealdocks Camisano 2-2.

 

 

Scoppiettante anche la PRIMA CATEGORIA, Girone D, salvo che nel match tra Tagliolese di mr Geminiano Franzoso e il Due Stelle terminato 0-0.
Così in vetta scappa via l’Azzurra Due Carrare winner 5-1 sul Cartura, visto che il Cavarzere di Marco Guarnieri ha impattato 1-1 contro il Boara Pisani di mr Gregnanin.
Per un secondo posto che quindi vede Due Stelle e Cavarzere ancora appaiate, mentre si è avvicinato il Porto Viro di mr Augusti winner 2-0 sul Pontecorr grazie alle reti di Poncina-rigore e Sgarbi.
Con riferimento alle altre polesane segnaliamo la vittoria ossigeno del Papozze di mr Stefano Bergo per 1-0 nel derby vs Nuova Audace Bagnolo di mr Francesco Verza che perciò resta ultimo da solo, considerando che risale il Crespino Guarda Veneta per effetto del pareggio 1-1 in casa La Rocca Monselice ( vantaggio polesano con Monzo 45’pt  e pareggio fotofinish di Pistore lesto al tapin sul rigore parato da Tomasi a Baldon).
E a completamento il 2-2 del Medio Polesine in casa a Ceregnano vs Stroppare, mentre lo Scardovari di mr Nico Moretti ha perso 0-1 nel turno casalingo contro il Castelbaldo Masi in trend positivo.

 

 

Scendendo in SECONDA CATEGORIA, Girone H, registriamo lo sprint della capolista Porto Tolle d mr Sandro Tessarin vincente 1-0 sul Villadose grazie a Michele ‘Pampa’ Grandi ancora una volta match winner.
Questo perché ringrazia il Pettorzza di mr Braggion che nel big match ha battuto la Turchese-seconda di mr Sagredin per 2-1 grazie alle reti di Bellan e Zen che hanno reso sterile il successivo gol di Padoan su rigore.
A queto punto alle spalle del Pettorazza –terzo resta in scia il Salara di mr Pellegrinelli che perdendo 1-2 vs Grignano viene agganciato dal Granzette di mr Forin winner 1-0 sulla Villanovese di mr Paltanin. Per quanto riguarda gli altri match con riferimento alla zona play out segnaliamo il pareggio salomonico Cà Emo - Rosolina 2-2 , mentre il San Vigilio  avendo perso 1-5 vs Zona Marina resta ultimo a quota zero. Vittorie esterne infine della Stientese di mr Ferrarese ( 2-0 in casa Fiessese di mr Bassani) e del Boara Polesine di mr GP Zanaga (2-1 in casa Lendinarese di mr Falchi) .

 

 

Last but not the last, segnaliamo che in TERZA CATEGORIA / ROVIGO è sempre slalom parallelo tra la capolista Bosaro di mr Nasti ( winner 2-1 sul Duomo)  e l’inseguitrice Frassinelle di mr Saterri ( 3-1 vs Adige Cavarzere) , mentre frena il Pontecchio-terzo di mr Strenghetto che ha impattato 1-1 a Baricetta. Così il Polesine Camerini di mr Fecchio winner 3-2 in casa dell’Union San Martino aggancia l’Adige Cavarzere al quarto posto, mentre non demorde il Canalbianco di mr Emiliano Marini perché ha rifilato quaterna secca all’Ac Trecenta-ultimo. Tra i fuori corsa segnaliamo infine la vittoria per 3-0 della Ficarolese sul Buso, mentre il Roverdicré ha vinto 2-1 sul San Pio X .
Infine nella TERZA CATEGORIA /PADOVA il Beverare di mr Turolla scende al terzo posto per effetto della sconfitta patita 2-1 a Mortise , ora secondo alle spalle della capolista San Fidenzio P. che ha tennisticamente 6-0 vs Juvenilia ultimo a quota zero.
A completamento segnaliamo i seguenti altri risultati: Borgoforte – Atletico 2000 secco 3-0; Brusegana – Pegolotte 5-1 Real Padova – Codevigo 1-0, quindi San Marco – Atletico Noventana 1-0 ( a riposo la Murialdina).

 

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per il cambio granata tra Rej Volpato all’uscita e Giacomo Marangon all’entrata in campo col numero 18. Anche perchè nel Libro di Pino Lazzaro datato 2015 e con riferimento a Rej Volpato la chiosa finale è questa:<< Vent'anni e già in C1, B e A.>>
Poi per quanto riguarda la fotogallery partiamo col trio kit Giacomo Marangon, Thiago Motta e PSG che sotto il logo sulla maglia ha voluto mettere la significativa scritta “JE SUIS PARIS”. E sempre con riferimento al Thiago Motta “Made in Polesine” m protagonista col PSG capolista in Ligue1, ecco il DATA SHEET del match vinto vs Lorient e la  relativa classifica aggiornata attuale del campionato francese.

 

 

 

 

Un risultato speciale come quello del nostro sito www.polesinesport.it che ha già superato i 430/MILA contatti senza il relativo supporto by social network tipo face book o twitter e senza disaggregare le News per ottenere contatti preferendo puntare sulle Story, come quelle di Vigor Bovolenta di cui proponiamo due flash che ho scattato domenica pomeriggio sul ‘passaggio’ di sua moglie Federica Lisi in TV a “Domenica In”.
A seguire e con riferimento al viaggio a Vinovo per il mach tra le squadre “Primavera “ della Juve e della Fiorentina, eccovi alcuni significativi flash che ho scattato da bordo campo dello stadio intitolato ad Ale & Vichy. A partire dalle relative “Distinte” delle formazioni scese in campo. Giusto per capire anche i nomi dei giocatori in flash dal campo sintetico di Vinovo. Compresi quelli seduti in panchina tra Fabio Grosso ( in piedi a sx) e il gran dirigente Pessotto ( dx). Quindi il cambio scarpe ‘offerto’ dal polesano Masiero a bomber Chiesa della Fiorentina, poi il gol segnato da matchwinner Nicolò Pozzebon bianconero col numero 8. Per la gioia ei tifosi juventini in tribuna ( prevalentemente i giocatori della squadra Esordienti) e per il rammarico di papà Chiesa in viola.
Gioie e dolor contrapposti, come quelli che poi sono capitati in tribuna allo stadio Bettinazzi di Adria ( circa 600 spettatori) , di cui vi proponiamo alcuni significativi flash che ho scattato durante il match tra Adriese e Caldiero. Compreso le indicazioni di mr Oscar Cavallari al suo vice, da ..oltre la rete; nonché le lamentele di Ballarin e capitan Colman Castro nei confronti dell’arbitro , come poi fanno pure bomber Guccione ( n.10) e ancora cap. Colman Castro.

 

 

 

A completamento proponiamo poi un flash d’archivio trasmessoci by. L.B. da Scardovari con alcuni giocatori del Crespino Guarda Veneta pronti a battere una ‘punizione ravvicinata’ nei pressi del portiere Cerilli appunto dello Scardovari.
Quindi in foto poster alcuni special guest della serata a Porto Viro durante la presentazione del libro “Di Angolo in Angolo”; cioè da sx Francesco Ferro, Marco Scarpa, Boscolo Delegato Coni Chioggia, Pino Lazzaro ‘signore coi baffi’ , Diego Scabin, X Y giornalista, Daniele Zennaro, Piero Carnacina presidente del Porto Tolle capolista in Seconda categoria.
E in last photo da sx, il fiorentino Minelli col sottoscritto Sergio Sottovia e bomber King Udoh juventino winner nel post match.

 

 

Sergio Sottovia

www.polesinesport.it