Il Natale di San Pietro in Polesine/ A Castelnovo B. col “Presepe Vivente” e con i bambini della “Scuola Raisi” in recital con Mary Poppins


27/12/2016  

Il Vaticano ha una superficie di soli 40 ettari ed è il più piccolo ‘Paese/ Stato’ del Mondo. Beh San Pietro , storico enclave altopolesano nel ‘paese’ di Castelnovo Bariano dove la superficie è di ben 37,56 kmq , beh si merita la nostra attenzione ...tridimensionale.
E così il Natale di San Pietro ( in Polesine) assume analogie col Natale ‘urbi et orbi’ , perché a Castelnovo Bariano l’hanno celebrato sia i bambini della Scuola d’Infanzia G.Raisi ( vedere sua Story ‘sportiva’ qui su www.polesinesport.it) che da tutte le 600 ‘anime’ delle Comunità sampietrese che oltretutto ha onorato il Santo Natale col ‘presepe vivente’.
Per tutto questo eccovi in sequenza Main News sia il recital dei bambini imperniato su Mary Poppins che il reportage sul Natale ‘religioso’ vissuto da tutta la Comunità sampietrese, come da tradizione voluto dal team giovanile “La tana dei birichin” guidato da Michele Romani e dal gruppo parrocchiale coordinato da Sergio Crescenzio.

PRIMA MAIN NEWS ( di Franco Rizzi , mail 24.12.2016)/ SAN PIETRO POLESINE: SARA’ NATALE SE…( IN SCENA COL RECITAL DELLA “SCUOLA DELL’INFANZIA G. RAISI”
La scuola dell’infanzia G. Raisi venerdì pomeriggio 23 dicembre ha finito le lezioni prenatalizie con il recital “Sarà Natale se..”  nelle affollate sale dell’archivio storico.

 

 

Presenti genitori, parenti, cittadini, il sindaco Massimo Biancardi, il vice Francesco Masini, il parroco don Stefano Certossi, la docente vicaria Rita Destro a rappresentare Piero Bassani dirigente del comprensivo di Castelmassa.

 

 

Il polo educativo sampietrese vanta mensa, 2 sezioni di 18 iscritti ciascuna ed è diretto dalla rodigina Alessandra Maron. Nella 1 insegnano Sandra Crivellin ed Elena Scaranaro, nella 2 Patrizia Gallani e Giada Moretto.
“Il recital – sottolinea la responsabile di plesso Alessandra Maron – è stato assemblato in questi mesi secondo la programmazione Sfondo integrazione ed incentrato su Mary Poppins. Bravi tutti i bambini e  applausi ripetuti per 45’ la durata dell’evento.

 

 

I genitori hanno intonato canzoni, c’è stata la lotteria e lo scambio di auguri. Ringrazio la Tana dei birichin per averci donato tanto materiale didattico e il gruppo parrocchiale per il sostegno logistico”.
Stasera vigilia di Natale, dopo la messa, il classico presepe vivente che attirerà come sempre tanta gente locale e non.

 

 

SECONDA MAIN NEWS ( di Franco Rizzi, mail 26.12.2016)/ SAN PIETRO POLESINE: IL TRIONFO DEL PRESEPE VIVENTE
Castelnovo Bariano. Neanche 3.000 abitanti, una superficie civica di ben 37,56 kmq, un’unica frazione di poco più che 600 anime, San Pietro Polesine in cui lo spirito identitario è valore aggiunto da sempre in questo paesino dei due campanili.

 

 

Tale senso collettivo di appartenenza si è rinnovato la notte di Natale tramite la quarta edizione del presepe vivente allestito in piazza, voluto dal team giovanile La tana dei birichin guidato da Michele Romani e dal gruppo parrocchiale coordinato da Sergio Crescenzio.

 

 

La chiesa, monumento nazionale, più bella dopo i lavori di restauro causa terremoto e recentemente riaperta, ha ospitato per la messa natalizia tanta gente locale e non dalle 21.30 per la veglia natalizia e la messa celebrata da don Stefano Certossi, arricchita dall’esibizione del coro parrocchiale e cadenzata dai virtuosismi organistici di Simonetta Furini.

 

 

Al termine della più bella funzione devota dell’anno tutti in piazza, quando già il presepe vivente era pulsante di vita. Un senso raro di gioia e di fratellanza ha coinvolto un po’ tutti, mentre gli offerti pandoro, vin brulé e cioccolata calda hanno contribuito a combattere la fredda notturna umidità.

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover in trio istituzionale Made in Castelnovo Bariano con da sx il centurione ‘assessore’ e al centro il sindaco Massimo Biancardi, in occasione della quarta edizione del presepe vivente allestito in piazza e voluto dal team giovanile “La tana dei birichin”  guidato da Michele Romani e dal gruppo parrocchiale coordinato da Sergio Crescenzio.

 

 

 

Poi in fotogallery  partiamo con le immagini del recital della Scuola d’Infanzia “G. Raisi” fino alla panoramica teatrale, mentre a seguire proponiamo le immagini del “Presepe Vivente” che come da tradizione a San Pietro Polesine, tra mangiatoia e fuochi per riscaldarsi,ha coinvolto la comunità sampietrese, dai più piccoli ai più grandi.

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it