In PRO 14 vola Benetton 18-10 vs Edimburgo; idem in PRO 12 in tandem leader Calvisano & Rugby Rovigo (sbanca 42-23 Medicei-Firenze)


03/03/2019

Una vittoria storica quelal della Benetton Trevio del presidente Amerino Zatta e dl ds Antonio Pavanello, praticamente in linea con le valutazioni prospettiche che vi avevamo già proposto la settimana scorsa. Perciò la vittoria del Benetton vs Edimburgo è una conferma che lancia i bianco verdi trevigiani verso i Play off nel Guinness PRO 14, dove invece si confermano i problemi per le Zebre, la seconda franchigia italiana.
Detto questo ricordiamo invece che nel massimo campionato italiano, il tandem Calvisano e Rugby Rovigo Delta si conferma leader sia in classifica che sul piano del gioco.
Piuttosto stentano in scia a mantenere il Petrarca di coach Marcato e ancor più il Valorugby Emilia ( vittoria solo al fotofinish vs Viadana di coach Frati) , mentre i pur vincenti ‘poliziotti’ delle Fiamme Oro sono quasi fuori corsa play off.

FIRST ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 93 del 19.02.2019 ) / FEMI-CZ RRD: AGGIORNAMENTO STATISTICHE DOPO LA QUINDICESIMA GIORNATA DI TOP12
La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta domenica scorsa ha vinto lo scontro diretto con il Valorugby Emilia con il risultato di 30-21, nella quindicesima giornata di TOP12 andata in scena al “Battaglini”.

 

 

 

I rossoblù nei 31.54 minuti effettivi gioco sono riusciti a segnare 4 mete (2 trasformate) e 2 piazzati nonostante abbiano avuto solo il 36% del possesso, a fronte delle 3 mete (2 trasformate) degli avversari nel loro 64% di possesso. I Bersaglieri hanno vinto 4 rimesse laterali e perse 3, e vinto 5 su 7 delle mischie a propria introduzione. Gli avversari, invece, hanno vinto 8 touche e ne hanno perse 2, e vinto 7 su 8 delle mischie a propria introduzione. A livello di disciplina le due squadre sono state estremamente equilibrate durante il primo tempo, con solo 3 penalità ciascuna, mentre nella seconda frazione di gioco Rovigo si è dimostrato più falloso: 10 le infrazioni commesse dai rossoblù, 5 quelle commesse dal Valorugby.

 

 

 

Il poco possesso dei rossoblù ha ovviamente fatto lavorare molto la difesa: 131 i placcaggi effettivi dei Bersaglieri, a contendersi il primo posto nella classifica dei migliori placcatori ci sono Antl e Lubian con 14 tackles, seguiti da Vian con 11 e da Halvorsen con 10. Ferro è invece al primo posto tra i migliori portatori di palla in attacco con 7 avanzamenti positivi, seguito da Lubian e Antl con 6, e da Majstorovic con 4. Infine, nella pulizia dei punti d’incontro al primo posto della Top3 vi sono Pavesi e Ferro con 9 interventi nei breakdown effettuati positivamente, seguiti da Canali, Lubian, Majstorovic, Momberg e Nibert con 7 e da Odiete e Vecchini con 6.
La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ha ora una settimana di pausa prima di riprendere il Campionato: il prossimo appuntamento sul campo è infatti programmato per sabato 2 marzo alle 15 a Firenze per il match con la Toscana Aeroporti I Medicei, valido per la sedicesima giornata di TOP12.

 

 

 

SECONDA ANTEPRIMA NEWS ( by www.federugby.it, 01.03.2019) / DOMANI CALVISANO INSEGUE I BERSAGLIERI NEL POSTICIPO CONTRO LA LAZIO
Roma – La Femi-CZ Rovigo si porta temporaneamente in solitaria al comando del massimo campionato conquistando vittoria e bonus al “Lodigiani” di Firenze nella sedicesima giornata del TOP12: i Bersaglieri vincono, protagonisti indiscussi del secondo tempo dopo che la prima frazione di gioco aveva visto i padroni di casa di coach Presutti tenere testa alla squadra di Casellato.
I veneti salgono così da soli al comando in attesa di Kawasaki Robot Calvisano v Lazio di domani alle 14.30, uno dei tre posticipi domenicali in calendario in questo fine settimana.

 

 

 

I Campioni d’Italia dell’Argos Petrarca Padova risalgono al secondo posto, protagonisti di una vittoria con punto bonus nel derby casalingo contro il Lafert San Donà: padroni di casa che archiviano la pratica nei primi cinque minuti, punendo gli ospiti con tre mete in avvio di partita per poi realizzare allo scadere della prima frazione di gioco la meta del bonus, amministrando il vantaggio nella ripresa.

 

 

 

Alla “Gelsomini” soffrono più del previsto le Fiamme Oro Rugby, che centrano i cinque punti contro la matricola Valsugana Rugby Padova e si mantengono virtualmente in corsa per i play-off, quinti, ma devono faticare contro un XV biancoceleste mai domo e sempre disponibile al gioco: i padovani segnano cinque mete e lasciano la Capitale con un punto di bonus che li porta a tre lunghezze dalla zona salvezza.
Domani i posticipi tra Calvisano e Lazio alle 14.30, e alle 15, il derby veneto tra Mogliano e Verona ed il derby padano tra il ValoRugby Reggio ed il Viadana. 

 

 

 

TOP12 – XVI giornata – 02.03.19
Fiamme Oro Rugby v Valsugana Rugby Padova 43-31 (5-1)
Toscana Aeroporti I Medicei v Femi-CZ Rovigo 23-42 (0-5)
Argos Petrarca Rugby v Lafert San Donà 26-7 (5-0)
domani – ore 14.30– diretta app e Youtube
Kawasaki Robot Calvisano v S.S. Lazio Rugby 1927
ore 15.00 diretta app e Youtube
Mogliano Rugby 1969 v Verona Rugby
domani – ore 15 – diretta app, Youtube e Facebook FIR
Valorugby Emilia v Rugby Viadana 1970
Classifica: Femi-CZ Rovigo punti 63;Argos Petrarca Padova 59; Kawasaki Robot Calvisano** 58; Valorugby Emilia** 53; Fiamme Oro Rugby 47; Toscana Aeroporti I Medicei 39; Rugby Viadana** e Lafert San Donà 29; Mogliano Rugby** 1969 27; Verona Rugby** 22; Valsugana Rugby Padova 19; Lazio Rugby 1927*,** 12
*quattro punti di penalizzazione
**una in meno
--

 

 

 

PRIMA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 94 del 01.03.2019 ) / FEMI-CZ RRD: IL XV ROSSOBLÙ CHE A FIRENZE DOMANI AFFRONTA I MEDICEI
Dopo una settimana di pausa domani, sabato 2 marzo, riprende il Campionato Italiano di TOP12 con la sedicesima giornata e la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta è chiamata alla trasferta di Firenze per affrontare la Toscana Aeroporti I Medicei.
La partita, in scena al “Ruffino Stadium Mario Lodigiani” dalle ore 15 e in diretta streaming sul canale YouTube e sull’App della Federazione Italiana Rugby, sarà arbitrata da Bolzonella (Cuneo) coadiuvato dai giudici di linea Pennè (Milano), Russo (Milano) e dal quarto uomo Giovanelli (La Spezia).

 

 


 

Con Matteo Ferro ai box per un problema al ginocchio, sarà Alberto Chillon a vestire la fascia di capitano. E in vista della sfida il mediano di mischia rossoblù commenta: “Quella di domani è una partita importante, non solo perché vogliamo mantenere la prima posizione in classifica ma anche perché contro I Medicei cerchiamo una rivalsa dopo il match di andata. In quell’occasione abbiamo avuto la conferma che la squadra toscana è una compagine pericolosa e da non sottovalutare, a maggior ragione domani che sarà tra le mura di casa.

 

 

 

Noi veniamo da vittorie importanti che ci hanno galvanizzato ma teniamo i piedi per terra, sappiamo che non possiamo adagiarci e che la strada da fare è ancora lunga. Giorno dopo giorno continuiamo a lavorare per migliorarci, domani scenderemo in campo focalizzati sull’obiettivo di fare il nostro gioco e portare a casa il miglior risultato”.
Questa la formazione dei Bersaglieri che affronterà I Medicei: Odiete; Barion, Majstorovic, Antl, Cioffi; Mantelli, Chillon (cap.); Halvorsen, Lubian, Vian; Canali, Nibert; Pavesi, Cadorini, Vecchini. A disposizione: Momberg, Brugnara, D’Amico, Mantovani, Parolo, Piva, Borin, Visentin.

 

 

 

SECONDA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 95 del 02.03.2019 ) / FEMI-CZ RRD: A FIRENZE I BERSAGLIERI VINCONO CON BONUS 42-23
Altra vittoria a punteggio pieno per la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta che al “Ruffino Stadium Mario Lodigiani” supera 42-23 la Toscana Aeroporti I Medicei.
Il match inizia con qualche imprecisione da entrambe le parti ma con buoni spunti in attacco da parte dei rossoblù, come un ottimo break di Antl che porta la squadra rodigina all’interno dei 22 avversari dopo pochi minuti dal fischio d’inizio. Sono però i padroni di casa a mettere a segno i primi punti dalla piazzola con Newton all’8’ dopo un errore in difesa dei Bersaglieri.

 

 

 

La squadra rodigina non si fa intimorire: all’11’ trova una touche sui 22 avversari e dopo un drive avanzante il gioco si apre al largo dove Mantelli abilmente serve un ovale perfetto ad Odiete che va a schiacciare oltre la linea. L’apertura rossoblù non fallisce la trasformazione: 3-7. Scena che si ripete pochi istanti dopo, al 15’, di nuovo con Odiete che firma la seconda marcatura personale e di giornata e con Mantelli che dalla piazzola centra i pali per il 3-14. I Medicei accorciano le distanze al 20’, quando ottengono un calcio a favore proprio sotto i pali che Newton mette tra dentro con facilità per il 6-14. I padroni di casa si fanno più agguerriti e provano varie incursioni fino al 30’ quando riescono concretizzare i propri sforzi grazie alla meta di Greef, trasformata poi da Newton per il 13-14 con cui si chiude il primo tempo.

 

 

 

I Bersaglieri iniziano con intensità la ripresa provando diverse incursioni che la pronta difesa dei padroni di casa riesce però ad arginare. I rossoblù non demordono e, complice anche l’inferiorità numerica dei Medicei per un giallo a McCann, al 49’ riescono a trovare la terza meta con Antl che va a schiacciare oltre la linea. Mantelli si dimostra nuovamente preciso della piazzola: 13-21. I padroni di casa però non ci mettono molto ad accorciare le distanze, ancora grazie al piede di Newton che al 57’ mette tra i pali il calcio del 16-21. Rovigo però non si fa intimorire e al 61’ D’Amico, dopo un drive da touche sui 5 metri avversari, schiaccia l’ovale oltre la linea per la meta del bonus che Mantelli poi trasforma: 16-28.

 

 

 

Non contenti i rossoblù vanno a segno per la quinta volta al 64’ dopo una bella azione dei trequarti: stavolta la marcatura è a firma di Cioffi che schiaccia proprio in mezzo ai pali agevolando la trasformazione di Chillon che porta il punteggio sul 16-35. Cioffi si replica al 77’, andando a segnare la quinta marcatura di nuovo sotto i pali, dove Chillon trasforma per il 16-42, dopo un’azione in cui i rossoblù riescono a gestire e controllare l’ovale nonostante alcune imprecisioni nella trasmissione. Negli istanti finali della partita i Medicei provano un’ultima incursione andando a segno con McCann al 79’ e Newton con la trasformazione porta il punteggio sul 23-42 con cui si chiude la partita.

 

 

 

Alla fine della sfida coach Franco Properzi: “Rovigo ha giocato contro Rovigo nel primo tempo, dopo due belle mete ci dimentichiamo le direttive dell’allenatore e placcaggio basso diventa un’opzione. Per fortuna nell’intervallo la capacità e l’esperienza dei ragazzi hanno individuato subito il problema e abbiamo espresso proprio un bel rugby. Qualche mancanza anche nel secondo tempo ci fa riflettere un po’ sulla nostra continuità. Lezione imparata”.

 

 

 

TABELLINI MATCH DELLE PARTITE DEL SABATO
Classifica: Femi-CZ Rovigo punti 63;Argos Petrarca Padova 59; Kawasaki Robot Calvisano** 58; Valorugby Emilia** 53; Fiamme Oro Rugby 47; Toscana Aeroporti I Medicei 39; Rugby Viadana** e Lafert San Donà 29; Mogliano Rugby** 1969 27; Verona Rugby** 22; Valsugana Rugby Padova 19; Lazio Rugby 1927*,** 12
*quattro punti di penalizzazione
**una in meno
 
Prossimo turno – XVII giornata – 10.03.19 – ore 15.00
Lazio Rugby v Argos Petrarca Rugby
Lafert San Donà v Mogliano Rugby 1969
Verona Rugby v Valorugby Emilia
Rugby Viadana 1970 v Toscana Aeroporti I Medicei
Femi-CZ Rovigo v Fiamme Oro Rugby
Valsugana Rugby Padova v Kawasaki Robot Calvisano

 

 

 

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – sabato 2 marzo
TOP12, XVI giornata
Toscana Aeroporti I Medicei v Femi-Cz Rugby Rovigo Delta 23 - 42   (13-14)
Marcatori: p.t. 7’ cp Newton (3-0); 11’ m Odiete tr Mantelli (3-7); 13’ m Odiete tr Mantelli (3-14); 19' cp. Newton (6-14); 29’ m Greeff tr Newton (13-14); s.t. 47’ m Antl tr Mantelli (13-21); 57’ cp Newton (16-21); 61’ m D’Amico tr Mantelli (16-28); 63’ m Cioffi tr Chillon (16-35); 77’ m Cioffi tr Chillon (16-42); 80’ m McCann tr Newton (23-42)
Toscana Aeroporti I Medicei: Cornelli; McCann, Lupini, Cerioni (cap.) (74’ Mattoccia), Lubian (45’ Biffi); Newton, Esteki (48’ Rorato); Greeff,  Boccardo, Cosi (66’ Chianucci); Minto, Grobler; Montivero (48’ Romano), Giovanchelli (48’ Broglia), Schiavon (45’ De Marchi)
All. Presutti, Basson, Minto
Femi-Cz Rugby Rovigo Delta: Odiete (77’ Visentin); Barion, Majstorovic, Antl, Cioffi; Mantelli (63’ Piva), Chillon (cap.); Halvorsen (69’ Mantovani), Lubian, Vian; Canali, Nibert (63’ Parolo); Pavesi (41’ D’Amico) Cadorini (41’ Momberg), Vecchini (41’ Brugnara).
All. Casellato, Properzi
Arb. Bolzonella (Cuneo)
AA1 Pennè (Milano), AA2 Russo (Milano)
Quarto Uomo: Giovanelli (La Spezia)
Cartellini: 47’ giallo a McCann (Toscana Aeroporti I Medicei)
Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 4/4; Mantelli (Femi-Cz Rugby Rovigo Delta) 4/4; Chillon (Femi-Cz Rugby Rovigo Delta) 2/2;
Note: giornata di sole, circa 18°. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 1350.
Man of the Match: Diego Antl (Femi-Cz Rugby Rovigo Delta)

 

 

 

 
Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – Sabato 2.03.2019
TOP12, XVI GIORNATA
Fiamme Oro Rugby v Valsugana Rugby Padova 43-31  (17-17)
Marcatori: p.t. 2’ cp Biondelli (3-0), 8’ m. Roden (3-5), 21’ m. Biondelli tr Biondelli (10-5), 24’ m. Liut (10-10), 28’ m. Lisciani tr Roden (10-17), 36’ m. Caffini tr Biondelli (17-17), 46’ m. Fragnito tr Biondelli (24-17); s.t. 52’ m.d.p. Fiamme Oro (31-17), 54’ m. Dell’Antonio tr Roden (31-24), 62’ m. De Marchi (36-24), 65’ m. Gritti tr Roden (36-31), 68’ m. Zago tr Biondelli (43-31)
Fiamme Oro Rugby: D’Onofrio G.; Cornelli (71’ Massaro), Gabbianelli (76’ Buscema), Forcucci, Marinaro; Biondelli, Parisotto (55’ Masato); De Marchi, Cristiano, Caffini; D’Onofrio U., Fragnito (57’ McCarthy); Vannozzi (64’ Iovenitti), Moriconi (70’ Kudin), Zago (76’ Mariottini)
All. Castagna
Valsugana Rugby Padova: Rossi (60’ Sartor); Lisciani (41’ Beraldin), Dell’Antonio, Gritti, Giacon (73’-80’+5’ Scapin, 85’ Rossi); Roden, Benetti; Girardi, Liut, Maso; Sironi (53’ Caldon), Turcato (47’ Sturaro); Swanepoel (51’ Trevisan), Cesaro (45’ Giulian), Michielotto (4’ Varise)
All.Roux
Arb. Riccardo Angelucci (Livorno)
AA1:Emanuele Tomò (Roma) AA2: Franco Rosella(Roma)
Quarto Uomo:Maurizio Costantino(Roma)
Cartellini: 63’ giallo ad Alberto Rossi (Valsugana Rugby Padova)
Calciatori: Biondelli (Fiamme Oro Rugby) 5/6, Roden (Valsugana Rugby Padova) 3/6
Note: Giornata soleggiata. Spettatori: ca 200.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5; Valsugana Rugby Padova 1
Man of the Match: Michelangelo Biondelli (Fiamme Oro Rugby)

 

 

 

Padova, Argos Arena – Imp. Sportivi Memo Geremia – Sabato 02.03.2019
TOP12, XVI GIORNATA
Argos Petrarca Rugby v Lafert Rugby San Donà   26-7 (19-0)
Marcatori: p.t. 2’ m. Manni tr. Fadalti (7-0), 6’ m. Leaupepe (12-0), 38’ m. Mancini Parri tr. Fadalti (19-0);s.t. 5’ m. Fadalti tr. Fadalti (26-0), 20’ m. Owen tr. Owen (26-7)
Argos Petrarca Rugby: Fadalti (18’ Scarsini, 28’ Fadalti, 67’ Riera); Leaupepe, Benettin (56’ Cortellazzo), Bettin (46’ Capraro), De Masi; Zini, Francescato (69’ Mancini Parri, 78’ Braggié); Trotta (56’ Goldin), Conforti (cap.), Manni; Gerosa (58’ Saccardo), Galetto; Mancini Parri (53’ Scarsini), Cugini (56’ Marchetto), Rizzo (58’ Braggié).
All. Andrea Marcato
Lafert Rugby San Donà: Reeves; Falsaperla (63’ Crisantemo), Iovu (70’ Bertetti), Schiabel; Owen, Crosato (53’ Petrozzi); Derbyshire (cap.) (71’ Ceglie), Bacchin G. (41’ Nicotera), Zuliani, Riedo, Stander; Thwala (52’ Ceccato), Dal Sie (61’ Menconi), Zanusso (52’ Ros).
All. Craig Green
Arb.Gianluca Gnecchi (Brescia)
AA1: Clara Munarini (Parma) AA2: Marco Panin (Rovigo)
Quarto Uomo: Alessandro Strullato (Padova)
Cartellini: al 18’ giallo a Mancini Parri (Argos Petrarca Rugby), al 67’ giallo a Braggié (Argos Petrarca Rugby)
Calciatori: Fadalti (Argos Petrarca Rugby) 3/4, Owen (Lafert Rugby San Donà) 1/1
Note: giornata primaverile, soleggiata. Temperatura circa 15 gradi, vento assente. Terreno in perfette condizioni. Presenti 1.100 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Argos PetrarcaRugby 5; Lafert Rugby San Donà 0
Man of the Match: Federico Conforti(Argos Petrarca Rugby)

 


 

TERZA MAIN NEWS ( by www.federugby.it , Domenica 03 Marzo 2019 ) /TOP12, XVI GIORNATA: CALVISANO TORNA IN TESTA. VITTORIE DI MISURA PER MOGLIANO E VALORUGBY

Roma – Torna in vetta al TOP12 il Kawasaki Robot Calvisano che, dopo il rotondo successo per 45-14 sulla Lazio, riagguanta la prima posizione agganciando Rovigo al primo posto.
Partita senza storia per il XV di Brunello che già al termine del primo tempo mette in una direzione precisa il match chiudendo in vantaggio sul 33-0. Nella ripresa la Lazio rialza la testa ma le due mete degli ospiti valgono solo ai fini statistici.
A Reggio Emilia partita al cardiopalma con un tira e molla continuo tra i padroni di casa del Valorugby Emilia che chiudono sul 16-13 il primo tempo contro il Rugby Viadana 1970, subendo nel secondo tempo la riscossa degli uomini di Frati che ribaltano il risultato. Nel finale la meta di Amenta trasformata da Gennari regala al XV di Manghi una vittoria fondamentale in chiave play-off per 23-22.
A Mogliano match molto equilibrato e in mano ai padroni di casa per lunghi tratti. Nel finale la meta di Rossi, nonostante l’inferiorità numerica dal finale del primo tempo, mette in discussione il risultato che va in direzione del XV di Cavinato che si impone 21-22.

 

 

 

LA CLASSIFICA – FINALE POST XVI GIORNATA/  Kawasaki Robot Calvisano, FEMI-CZ Rovigo 63; Argos Petrarca Rugby 59; Valorugby Emilia 57; Fiamme Oro Rugby 47; Toscana Aeroporti I Medicei 39; Mogliano Rugby 1969 31; Rugby Viadana 1970 30; Lafert San Donà 29; Verona Rugby 23; Valsugana Rugby Padova 19; S.S. Lazio Rugby 1927 12
 
Calvisano, Pata Stadium- domenica 3 marzo
TOP12, XVI giornata
Kavasaki Robot Calvisano v S.S. Lazio Rugby 1927 45-14 (33-0)
Marcatori: p.t. 5’ m Vunisa tr Pescetto (7-0); 9’ m Bruno tr Pescetto (14-0); 13’ m Biancotti (19-0);19’ m Casolari tr Pescetto (26-0); 34’ m Martani tr Pescetto (33-0) s.t. 47’ m Brarda tr Pescetto (40-0); m Coronel tr Bonifazi (40-7);73’ m Ceballons tr Bonifazi (40-14); 80’ m Susio (45-14)
Kavasaki Robot Calvisano: Bruno( 65’ Dal Zilio),Balocchi,Panceyra( 47’ Lucchin),
De Santis,Susio,Pescetto,Semenzato( 51’ Consoli),Vunisa( 47’ Andreotti),Martani,Casolari,Venditti,
Cavalieri( 65’ Amadei)(78’ Vunisa),Biancotti(51’ Gavrilita),Luccardi(51’ Morelli),Brarda( 65’ Manfredi)
All. Brunello
S.S. Lazio Rugby 1927: Di Giulio,Guardiano,Coronel,Lo Sasso( 48’ Bonifazi),Bonavolontà,
Ceballos,Brui (41’ Albanese),Malan,Giancarlini,Pagotto,Freydell (70’ Blessano),Duca,
Bolzoni( 47’ Chalonec),Amendola(  47’ Baruffaldi),Cafaro( 70’ Campanelli)
All. Montella
Arb Trentin (Lecco)
AA1 Munarini (Parma) AA2 Russo(Milano)
Quarto Uomo: Salafia (Milano)
Cartellini: 74’ giallo a Duca ( Lazio Rugby)
Calciatori:Pescetto(Kavasaki Robot Calvisano) 5 / 7 ; Bonifazi (Lazio Rugby) 2 / 2
Note: cielo sereno,pomeriggio primaverile,spettatori 1000 circa
Man of the match: Nardo Casolari (Kavasaki Robot Calvisano)

 

 

 

 

Reggio Emilia, Stadio Mirabello – domenica 3 marzo 2019
TOP12, XVI giornata
Valorugby Emilia v Rugby Viadana 1970 23-22 (16-13)
Marcatori: p.t. 3’ cp Gennari (3-0), 16’ m.Menon tr Ormson (3-7), 23’ cp Ormson (3-10), 25’ cp Gennari (6-10), 28’ m.Du Plessis tr Gennari (13-10), 33’cp Gennari (16-10; 34’ cp Ormson (16-13); s.t. 43’ cp Ormson (16-16), 48’ cp Ormson (16-19), 70’ cp Ormson (16-22), 78’ m.Amenta tr Gennari (23-22)
Valorugby Emilia: Farolini (cap);  Costella, Paletta, Vaega, Gennari; Rodriguez, Panunzi; Amenta, Rimpelli (49’ Messori), Mordacci; Balsemin, Du Preez (66’Festuccia); Du Plessis, Manghi (49’ Gatti), Muccignat.
All. Manghi
Rugby Viadana 1970: Apperlery; Bronzini, Menon, Ormson, Spinelli (43’ Pavan); Di Marco, Bacchi (65’ Gregorio); Tupou, Gelati, Ruffolo; Guilleman (49’ Chiappini), Devodier (65’ Wagenpfiel); Novindi (50’ Garfagnoli), Silva (65’ Ribaldi), Denti Antonio (41’ Breglia).
All.Frati
Arb.: Boraso (Rovigo)
AA1 Chirnoaga (Roma), AA2 Bonato (Padova)
Quarto Uomo: Lazzarini (Rovigo)
Cartellini: al 66’ giallo a Amenta (Valorugby Emilia); al 75’ giallo a Chiappini (Rugby Viadana 1970)
Calciatori: Gennari (Valorugby Emilia) 5/6, Ormson (Rugby Viadana 1970) 6/7
Note: Spettatori 1.000 circa. Giornata soleggiata, temperatura 18 gradi circa
Punti conquistati in classifica: Valorugby Emilia 4, Rugby Viadana 1970 1
Man of the Match: Luciano Rodriguez (Valorugby Emilia)

 

 

 

Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” - domenica 03 marzo 2019
TOP12, XVI giornata
Mogliano Rugby 1969 v Verona Rugby 21 – 20 (14-7)
Marcatori: pt. 5' m. Mortali tr. McKinney (7-0), 34' m. Ferraro tr Jackman (7-7), 38' m. Ferraro tr. Jackman (14-7); st. 49' c.p. McKynney (14-10); 54' c.p. Buondonno (14-13); 55' m. D'Anna tr. Jackman (21-13); 70' m. Rossi tr. McKynney (21-20)
Mogliano Rugby 1969: Facchini; D'Anna, Pavan (60' Da Re), Zanatta, Guarducci; Jackman, Gubana (76' Fabi); Bocchi (72' Mengotti), Corazzi (Cap.), Finotto; Baldino, Caila; Michelini (72' Cincotto), Ferraro, Di Roberto (47' Buonfiglio)
all.: Cavinato
Verona Rugby: Mortali; Buondonno, Geronazzo (43' Greef), Quintieri, Cruciani T. (52' Pavan R); McKinney, Navarra (73' Cruciani M.); Salvetti, Ulufonua, Rossi (73' Spinelli); Signore (49' Riccioli), Groenewald; Cittadini, Silvestri (Cap), D’Agostino (49' Girelli)(76' Delfino).
all: Doorey
Arb. Piardi (Brescia)
AA1 Bolzonella (Cuneo); AA2 Pastore (Belluno)
Quarto Uomo: Giacomini-Zaniol (Treviso)
Cartellini: al 36’ rosso a Cittadini (Verona rugby)
Calciatori: Jackman 3/4 (Mogliano Rugby 1969); Mckynney 3/3(Verona Rugby); Buondonno 1/1 (Verona Rugby)
Note: Pomeriggio con clima primaverile e leggera brezza, terreno di gioco in perfette condizioni, circa 600 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 4; Verona Rugby 1
Man of the match: Edoardo Ferraro (Mogliano Rugby 1969)

 

 

 

QUARTA MAIN NEWS ( by www.federugby.it, Sabato 02 Marzo 2019 ) LE ZEBRE CEDONO AGLI SCOZZESI GLASGOW WARRIORS ALLO STADIO LANFRANCHI

Ultima gara stagionale del Guinness PRO14 dentro la finestra del Sei Nazioni 2019 per le Zebre che hanno ospitato al Lanfranchi gli scozzesi Glasgow Warriors, seconda forza del girone A –lo stesso dei bianconeri- e semifinalisti della scorsa edizione. Entrambe le squadre forniscono diversi atleti alle rispettive nazionali, con le Zebre a poter schierare questa sera sette dei 10 Azzurri da domani nel ritiro romano, tra cui capitan Castello, Palazzani e Sisi assenti in maglia bianconera dall’ultimo turno della EPCR Challenge Cup del 19 Gennaio scorso. Sono invece solo tre i nazionali scozzesi liberati da coach Townsend: l’apertura Hastings ed i piloni Fagerson ed Allan. E’ la terza ed ultima sfida stagionale tra la franchgia federale e quelle scozzesi, con le Zebre capaci di battere col bonus Edimburgo al Lanfranchi a fine Ottobre, ultima vittoria stagionale nel torneo celtico.
Parma (Italia) – 2 Marzo 2019
Guinness PRO14 2018/2019, Round 17
Zebre Rugby Club Vs Glasgow Warriors 10-42 (p.t. 3-35)

 

 

 

Marcatori:5’ cp Canna (3-0); 10’ m Fagerson M. tr Hastings (3-7); 16’ m Fusaro tr Hastings (3-14); 21’ m  (3-21); 26’ m Jackson tr Hastings (3-28); 30’ m Fagerson M. tr Hastings (3-35);  s.t.4’ m Cummings tr Hastings (3-42); 12’ m Castello tr Brummer (10-42);
Zebre Rugby Club: Brummer, Di Giulio, Bisegni, Castello (13‘ s.t. Boni), Elliott, Canna, Renton (15‘ s.t. Palazzani); Giammarioli, Tuivaiti (13’ s.t. Tauyavuca), Brown, Sisi, Ortis (13’ s.t. Bianchi), Tenga (35‘ s.t. Nocera); Fabiani (13’ s.t. Ceciliani, al 21’ s.t. Fabiani), Rimpelli (13’ s.t. Fischetti) (Non entrato: Balekana) All.Bradley
Glasgow Warriors: Jackson R., Nairn, Steyn, McDowall (al 30’ s.t. Hughes), Hughes (23’ s.t. Kelly), Hastings (23’ s.t. Thomson), Frisby (15’ s.t. Matawalu); Fagerson M., Fusaro (cap) (10’ s.t. Ashe), Harley (15’ s.t. Flockhart), Cummings, Swinson, Fagerson Z. (15’ s.t. Rae), Turner (1‘ s.t. Stewart), Kebble (10‘ s.t. Allan). All.Rennie
Arbitro: Andrew Brace (Irish Rugby Football Union)
Assistenti: Johnny Erskine (Irish Rugby Football Union) e Luca Trentin (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Stefano Roscini (Federazione Italiana Rugby)
Calciatori:Canna (Zebre Rugby Club) 1/1;  Brummer (Zebre Rugby Club) 1/1, Hastings (Glasgow Warriors) 5/5
Cartellini:al 2° s.t. giallo a Canna (Zebre Rugby Club), al 26° s.t. rosso a Canna (Zebre Rugby Club)
Man of the match: Matt Fagerson (Glasgow Warriors)
Punti in classifica: Zebre Rugby Club 0, Glasgow Warriors 5
Note: Cielo sereno. Temperatura 13°. Campo in buone condizioni. Spettatori 2500. Esordio assoluto con le Zebre Rugby e nel Guinness PRO il pilone destro di Carpi (MO) Matteo Nocera.
….
OMISSIS…



QUINTA MAIN NEWS ( by www.fderugby.it, 03.03.2019) / LEONI, EDINBURGH SI ARRENDE A TREVISO: CONSOLIDATA LA SECONDA PIAZZA

In uno Stadio Monigo quasi tutto esaurito partono bene gli ospiti con il piazzato di Van der Walt dopo due minuti di gioco. Edimburgo continua ad avanzare ma i Leoni si rendono protagonisti di una buona difesa riuscendo a tenerli lontano dalla zona pericolosa con Riccioni che li costringe al tenuto.
Poco dopo è Halafihi a replicare permettendo a McKinley di mandare i suoi nella metà campo avversaria. Al 13’ gli scozzesi commettono in avanti, la mischia nei 22 m ospiti con introduzione biancoverde viene vinta da quest’ultimi che provano a rendersi pericolosi andando in touche sui 5 m. Nella giocata successiva l’ovale viene strappato dalle mani di Riccioni.
Al 19’ altra irregolarità commessa da Edimburgo, Leoni nuovamente dentro i 22 m avversari. I biancoverdi provano ad impostare una maul ma gli ospiti sono bravi a recuperare il possesso del gioco.

 

 

 

 

Nei minuti successivi gli scozzesi tengono l’ovale nel tentativo di trovare varchi scoperti ma la difesa del Benetton fa buona guardia non concedendo avanzamenti. Al 39’ ottima giocata sulla fascia tra Ioane e Duvenage, un uomo di Edimburgo non rotola via ed è calcio per i Leoni che scelgono in andare in touche.
Dalla rimessa laterale Sgarbi e compagni provano a giocarla guadagnando un calcio di punizione, questa volta McKinley va per i pali portando il punteggio sul tre pari. Nel finale di primo tempo Halafihi costringe gli ospiti ancora una volta al tenuto, McKinley sposta l’azione dentro i 22 avversari ma questi sono bravi a difendere ed annullare ogni avanzamento dei Leoni.
La prima frazione di gioco termina quindi sul 3 a 3.

 

 

 

La ripresa vede al 48’ Tavuyara mettere pressione agli scozzesi con un grubber che termina fuori sui loro 5 m. Ford lancia storto ed i Leoni possono quindi approfittare di una mischia in zona pericolosa. Le cariche arrivano prima da Sgarbi e McKinley, ci prova anche Baravalle ed infine è Cannone a concretizzare i pick and go dei propri compagni. Dalla piazzola McKinley colpisce il palo.

Nei minuti seguenti Edimburgo tenta di alzare la pressione con il grubber di Dean ed al 53’ l’aggressività scozzese porta alla meta di Johnstone, abile a sgusciare tra le maglie biancoverdi; Van der Walt aggiunge i due punti della trasformazione.

 

 

 

All’66’ grazie ad uno splendido offload di Barbini, i Leoni entrano nei 22 avversari ma ancora una volta l’asfissiante pressione di Edimburgo permette loro di recuperare il pallone in ruck. Nell’azione successiva Schoeman concede un calcio di punizione ai biancoverdi che ne approfittano per giocare il vantaggio: Ioane calcia a seguire, Rizzi appena entrato è lesto ad inseguire l’ovale e schiacciarlo in meta prima che termini fuori. Lo stesso numero 22 trasforma dalla piazzola portando il punteggio sul 15 a 10.
Negli ultimi minuti gli uomini di coach Crowley sono bravi a vincere un’importante mischia e scelgono di andare in touche provando a tenere l’ovale. Rimessa laterale giocata senza troppi rischi, tentativo di costruire un drive con Duvenage che poi serve Sgarbi per la prima carica. Possesso ancora in mano dei Leoni che ottengono anche un calcio.
Il giovane mediano di apertura supportato dal boato dello Stadio Monigo indica i pali, sistema l’ovale sulla piazzola, prende la rincorsa e sigla i tre punti che chiudono di fatto il match.
Allo Stadio Monigo il Benetton Rugby batte Edimburgo 18 a 10.

 

 

 

Marcatori: 2’ p. Van Der Walt, 31’ p. McKinley, 45’ meta Cannone, 54’ meta Johnstone tr. Van Der Walt, 68’ meta Rizzi tr. Rizzi, 80’ p. Rizzi
Benetton Rugby:
15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon, 12 Alberto Sgarbi (c), 11 Monty Ioane, 10 Ian McKinley (67’ Antonio Rizzi), 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi (67’ Robert Barbieri), 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Niccolò Cannone (55’ Marco Barbini), 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni (63’ Tiziano Pasquali), 2 Tomas Baravalle (51’ Hame Faiva), 1 Nicola Quaglio (40’ Derrick Appiah)
A disposizione: 21 Giorgio Bronzini, 23 Tommaso Benvenuti
Head coach: Kieran Crowley
Edinburgh Rugby:
15 Tom Brown, 14 Damien Hoyland, 13 James Johnstone, 12 Chris Dean (76’ Mark Bennett), 11 Jack Blain, 10 Jaco van der Walt, 9 Henry Pyrgos (c) (76’ Nathan Fowles), 8 Ally Miller, 7 Hamish Watson (50’ Senitiki Nayalo), 6 Luke Crosbie, 5 Callum Hunter-Hill (40’ Ben Toolis), 4 Fraser McKenzie, 3 WP Nel (41’ Pietro Ceccarelli), 2 David Cherry (24’ Ross Ford), 1 Pierre Schoeman
Head coach: Richard Cockerill

 

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover il tradizionale berretto rossoblu da ‘capo-classifica’ e icona della Rugby Rovigo since 1935,  e con sfondo Zambelli-plurale.
Quindi in aperture di fotogallery tutta la serie ‘settebello’ di immagini ufficiali rossoblu Femi Cz Rugby Rovigo Delta trasmessoci by Silvia Stievano che certificano alcuni momenti salienti della vittoria rossoblu vs I Medicei a Firenze.
E che in sequenza windows a scendere mostrano in azione l’argentino Diego ‘Maradona’ Antl in fase passaggio, poi una mischia e conseguente apertura da part di Chillon, quindi Nibert in accelerazione placcato dai Medicei, mentre Vecchini sprinta con l’ovale assistito dai compagni Odiete, Chillon, Edo Lubian.
Tutto facile invece per Odiete che deposita in meta e per il conseguente calcio-trasformazione di Mantelli.
A questo punto e per darvi il giusto senso delle emozioni che il sottoscritto ha vissuto direttamente allo stadio Lodigiani di Firenze, vi propongo i miei personalissimi ‘scatti’ tra campo ( compreso le touche rossoblu…da rivedere)  e dintorni post partita..
E che non hanno bisogno di specifiche didascalie, visto i volti noti , dal tandem D’Amico papà & figlio, a coach Properzi & Bersaglieri nel classico cerchio di fine match,  man of the match Antl premiato dal presidente ‘mediceo’ Giacomo Lucibello  e poi l’omologo patron Francesco Zambelli in festa tra i tifosi delle Posse Rosoblu ( vedi Stefano Padoan) e degli Amici di Boara ( vedi Moreno Biscuolo , ‘signori Zanella & Panin, Stefano Padovan e Aretusini presidente del Calcio Boara Polesine) .
Detto che comunque abbiamo onorato il Calvisano , le Zebre e il Benetton Treviso proponendovi all’interno delle loro rispettive Main News-cronaca una specifica immagine a testa per la serie ‘a ciascuno il suo’ , andiamo a chiudere la nostra panoramica settimanale proponendovi da Firenze il trio smile della Rugby Rovigo Delta con da sinistra il prezioso ‘assistant’ coach Antonio Romeo , patron Francesco Zambelli, coach Umberto Casellato ( contento a metà della prestazione dei suoi Bersaglieri, troppi errori nel pt, OK nella ripresa).
Insomma abbiamo lasciato Firenze contenti di aver poi visitato lo stadio Franchi e il dirimpettaio “Rugbier” , ottima zona per festeggiare il terzo tempo a ...tutta birra, visto che anche sul campo i Bersaglieri sono andati a tutta birra…in meta.

Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it