”Infame chi tocca le Donne” rip Giulia/ E’ lo striscione Fair Play del derby granata tra Adria e Chioggia nel nome di Aldo e Dino Ballarin


21/10/2019

Ultras “Solite Facce” datate 1984… non una annata qualsiasi per gli straordinari ULTRAS della Union Clodiense Chioggia Sottomarina, e neppure per chi era al mio fianco allo stadio Bettinazzi di Adria.
Il mio posto delle fragole, questa settimana, e da dove ho trasmesso in diretta per Delta Radio le fasi salienti di un derby d’alto livello in SERIE D , Girone C, tutto granata visto che l’evergreen Carlo Spolaore è stato il mister di quella annata straordinaria e vincente per la Union CS e tutta la Gente di Chioggia.
Fin da subito derby fair play, perché nel prepartita il sindaco etrusco Omar Barbierato e l’assessore lagunare Isabella Penzo si erano già scambiati simbolici omaggi istituzionali nel nome di Aldo e Dino Ballarin.
Come già fatto peraltro al giovedì al Teatro Ferrini di Adria nella serata speciale amarcord ( vedi reportage su questo sito nella rubrica Memoria & Futuro ) organizzata da Renzo Sarti e la coppia Nicoletta Perini & Davide Bovolenta,  perché i mitici giocatori chioggiotti erano esplosi nell’Adriese e nel Rovigo prima di volare in alto e nella leggenda col Grande Torino.
Anche per colpa di quell’aereo schiantatosi ai piedi della Basilica di Superga : era il 4 maggio 1949, i morti sono stati ben 31 e …restano indimenticabili, insieme ai fratelli Aldo e Dino Ballarin, un nome di casa nella società lagunare, tant’è che anche che il suo capitano attuale è Alberto Ballarin, peraltro infortunatosi presto vs l’Adriese di mr Luca Tiozzo, guarda caso un chioggiotto.

 

 

 

Insomma sono tante le storie incrociate tra le due società, ma questa settimana e in questa occasioni ci piace onorare la tifoseria lagunare per uno straordinario gesto di Fair Play che ho raccontato anche per Delta Radio: ad un certo momento del primo tempo hanno esposto ben in alto uno striscione con la scritta “Infame ci tocca le Donne” rip Giulia, dedicato alla recente scomparsa della ragazza adriese strangolata dal suo compagno.

 

 

 

 

Derby nel segno del fair play e del 'codice rosso' , come il volto segnato di rosso da parte dei giocatori dell'Adriese, sempre contro la violenza sulle donne e in linea con lo striscione Fair Play del derby granata tra Adria e Chioggia nel nome di Aldo e Dino Ballarin.
Un derby che ha vinto l’Adriese per 2-0, reti tutte nella ripresa: colpo di testa di Aliù su cross di Paolo Beltrame, raddoppio con Lauria in contropiede lanciato da Lo Sicco e pallonetto sul portiere ospite , dopo peraltro che Nobile si era visto negare il raddoppio dal palo, al termine di una azione manovrata dell’Adriese.

 

 

 

E l’Union Clodiense Chioggia Sottomarina ? Buona in partenza con alcune conclusioni pericolose, ma poi gli attaccanti Broso e Djuric hanno dimostrato di essere ...non al meglio della condizione. Come peraltro Giacomo Marangon entrato nella ripresa, ma ancora in fase di recupero dall’infortunio. Verità assolute, che abbinate all’infortunio di capitan Alberto Ballarin ( uscito subito al 18’ pt) hanno tarpato le ali ai lagunari di mr Mario Vittadello, che però in sala stampa ha confermato di credere nel suo team per essere protagonista non da salvezza come l’anno scorso ma da …alta classifica.

 

 

 

Tutto bene invece per l’Adriese di mr Tiozzo, se consideriamo la panchina ‘forte’ ( magari qualcosa manca a centrocampo come cambio tattico) ; basta guardare ai giocatori che vanno in panchina tipo Pandiani e Florian,  o addirittura in tribuna come Boldrin e Boreggio.
Certo mr Tiozzo è bravo a fare tanti cambi, e allora l’Adriese adesso è salita al terzo posto, in scia alla capolista Cartigliano vincete 2-1 in sorpasso sull’Ambrosiana, mentre al secondo posto si conferma il Campodarsego di mr Andreucci che nel match clou ha battuto per 3-2 la Luparense grazie alla doppietta di Calì , con gli ospiti che hanno riaperto il match soltanto al fotofinish quando al 94’ ha segnato Leonarduzzi.

 

 

 

Fermo restando che si confermano pericolose anche l’Este di mr Zanini ( vittoria per 2-0 in trasferta a Mestre ( reti Tardivo e Neto Pereira ) e il Caldiero Terme ( addirittura quarto in classifica per effetto di vittoria 1-0 vs Tamai penultimo).
Nella giornata delle vittorie anche del Belluno ( 2-0 vs Vigasio) e del Chions ( 3-1 vs San Luigi ultimo) , segnaliamo il pareggio scoppiettante 2-2 tra Legnago Salus e Cjarlins Muzane ,  mentre sono finite entrambe 1-1 le sfide tra Mentebelluna e Union Feltre e tra Villafranca VR e Delta PT.

 

 

 

Con quest’ultima che in terra veronese si è ritrovata ad agganciare il pareggio con Rosso al 36’ pt, con mr Matteo Barella che ai taccuini di Luca Crepaldi si è rammaricato dicendo “ Abbiamo buttato via punti… (anche se) i ragazzi hanno interpretato al meglio la gara ”. E l’amico giornalista Crepaldi lo conferma dando l’insufficienza in pagella soltanto a Pellielo ( centrocampo) e ai difensori Vitale e Corti; per una classifica pertanto al di sotto della potenzialità per la squadra del presidente Mario Visentini.

 

 

 

Tutto questo in una settimana in cui nel Mondo Professionistico, per la serie Polesine & Dintorni non è andata bene a tante,  a partire dal Verona Hellas sconfitto in SERIE A per 2-0 a Napoli ( doppietta di Milik) , così come la Spal di mr Semplici ha perso con lo stesso risultato a Cagliari ( eurogol di Nainggolan) . In un week end in cui la Juve capolista vince 2-1 vs Bologna e tiene a distanza l’Inter vincente 4-2 vs Sassuolo.

 

 

 

 

Giornata migliore per tante squadre venete in SERIE B , dove il Chievo VR ha vinto 2-0 vs Ascoli , così come il Venezia ha vinto 1-0 sulla Salernitana dove tra i protagonisti c’è anche Fabio Maistro ora in Nazionale con l’Under 21.
Ha perso invece il Cittadella di mr Venturato ( 1-3 vs Cosenza, mentre intanto in vetta si conferma il Benevento vincente 1-0 vs Perugia, e oltretutto allunga sul Crotone che impatta solo 1-1 a Pisa.

 

 

 

Discorso in altalena in SERIE C, dove il Padova resta capolista ma ha perso malamente per 2-0 a Trieste e così adesso ha un solo punto di vantaggio sul Lane Rossi Vicenza che invece ha vinto 1-0 vs Reggio Audace. Ottime vittorie invece per le altre due polesane; cioè la tranquilla Virtus Vecomp VR per 2-1 in trasferta vs Sambenedettese  e cioè l’Arzignano Chiampo sempre per 2-1 in trasferta però a Ravenna.

 

 

 

 

Rientrando nel Calcio Dilettanti , eccoci a glissare sul campionato di ECCELLENZA dove però nel Girone A abbiamo la soddisfazione di segnalare i primi 3 punti del Pozzonovo di mr Sabbadin che ha battuto per 1-0 la Codigese.
E così adesso è ultimo in compagnia dell’Arcella che ha solo impattato 1-1 vs Belfiorese.

 

 

 

 

Detto che in vetta c’è il Giorgione winner 2-0 vs Garda, segnaliamo i seguenti altri risultati di giornata: Abano – Sona 0-1, Albignasego – Montecchio Maggiore 2-4, Castelbaldo Masi – Borgoricco 1-1 ( gli ospiti hanno agganciato i padovani del neo mister Tommasoni in pieno recupero), Camisano – Valgatara 0-4, Santa Lucia di Golosine – San Martino Speme 1-1.

 

 

 

Sempre in ECCELLENZA, ma nel Girone B segnaliamo in vetta solitario il Portogruaro benché abbia pareggiato 0-0 a Montello, questo perché il Portomansuè si stacca avendo perso 2-1 a Spinea.
Detto che sul fondo sono appaiate in tandem Eclisse Careni Pievigina e UnionQDP, tutto per effetto dei seguenti altri risultati: Istrana - Robeganese Salzano 1-1, Liventina – Union QDP 2-1, Real Martellago – Eclisse Careni Pievigina 2-1 Sandonà – Calvi Noale 0-0, San Giorgio Sedico – Union Pro 2-0, infine Vittorio Falmec – Liapiave.

 

 

 

Scendendo nel campionato di PROMOZIONE , partiamo dal Girone A dove l’altalenante Badia Polesine di mr Thomas Bonfante ha però perso 2-0 in trasferta vs Virtus VR , perdendo l’occasione di insediarsi al secondo posto alle spalle della capolista Pescantina Sett. che intanto ha vinto di misura 1-0 nel testacoda vs Povegliano VR.
In un girone che questa settimana ha snocciolato i seguenti altri risultati: Atletico Cerea – Cologna Veneta 3-1, Aurora Cavalponia – Mozzecane 1-0, Isola – Nogara 3-2, Montorio – Castelnovo Sandrà 1-1, San Giovanni Lupatoto – Albaronco 1-1, infine Sitland Rivereel – Oppeano 2-2.

 

 

 

Sempre in PROMOZIONE, ma nel Girone C, viaggia in vetta sempre a punteggio pieno il San Giorgio in Bosco che ha però vinto nel testacoda solo di misura e su rigore per 1-0 a Porto Viro, come dimostriamo coi relativi tabellini e la fotogallery trasmessaci by Emiliano Milani, giovane ma ormai storico cronista de Il Gazzettino.

 

 

 

Detto che resta ultimo anche Union Graticolato ( perso 0-2 vs Janus Nova, secondo in classifica) segnaliamo il trend positivo della polesana Scardovari di mr Zuccarin, altrettanto secondo in classifica per effetto di vittoria sterna per 1-0 vs Vigolimenese , grazie a match winner Bellemo. In una giornata che ha registrato i seguenti altri risultati: Aurora Legnaro – Miranese 0-2, Campigo – Saonara Villatora 0-1, Curtarolese – Azzurra Due Carrare 0-0, Piovese – Mestrino Rubano 2-2, infine Union Cadoneghe – Favaro 0-0.

 

 

 

A questo punto eccoci nella equilibrata PRIMA CATEGORIA, Girone D, che vede in vetta ancora il Nuovo Monselice di mr Luca Simonato vincente 2-1 ( ma era in doppio vantaggio) in trasferta nel testacoda a Granzette , mentre in scia vince anche il Cavarzere di mr Roberto Mantoan per 3-2 sul Villa Estense, tutto in sicurezza vista la tripletta di Zanellato per il triplo vantaggio prima della doppietta finale ospite con Facciolo.
Si stacca intanto al terzo posto il Rovigo di mr Davie Pizzo, perché in trasferta a Ospedaletto Euganeo ha solo pareggiato 0-0 vs Bassa Padovana di mr Encio Gregnanin.

 

 

 

In un girone che vede sul fondo anche l’Union Vis di mr Luca Boldrin che in casa a Lendinara ha perso 0-2 vs la Fiessese di mr Trambaioli. In una partita decisa già nel primo quarto d’ora per la Vittoria fiessese che in versione fotoreporter e day after ci ha descritto così:<< Ieri abbiamo visto una bella partita a Lendinara, dominata dalla squadra ospite all’inizio gara con due gol d’azione di Carrieri e Bergo.

 

 

 

Nel secondo tempo l’Union Vis  è più determinato e costruisce azione dopo azione ma non finalizza; alcune incursioni e una traversa della Fiessese ma non realizza! Insomma il risultato ottenuto nei primi minuti di gioco non cambia fino al fischio di fine gara dell’arbitro! Il nostro bordocampo non era il solito in quanto quello ufficiale è in ristrutturazione!!! >>.
In risalita quindi la Fiessese come peraltro il Loreo di mr Stefano Vio, che grazie ai rinforzi torna vincente per 3-1 dalla trasferta vs ABC Arre Bagnoli Candiana, grazie alle reti segnate da Caminero, il solito Boscolo Zemelo e Polato.

A contraltare registriamo la sconfitta della Tagliolese di mr Tessarin ( perso 1-0 in trasferta vs La Rocca) e il pareggio del Pettorazza di mr Stefano Bergo ( 2-2 in trasferta vs Borgo Veneto), mentre la Solesinese torna vittoriosa per 3-0 dalla trasferta vs Colli Euganei.

 

 

 

Moltro più scoppiettante la SECONDA CATEGORIA, Girone H, dove la capolista Cà Emo di mr Nico Franchin continua il suo trend positivo vincendo in trasferta vs Ficarolese per 5-4 in modo scoppiettante ( inutile la tripletta locale di bomber Borghi) . Unico risultato di misura è quello del Polesine Camerini di mr Andrea Piombo che perciò si conferma al secondo posto per effetto di vittoria 1-0 sul Papozze ( match winner Turolla) .
Detto che su fondo resta ultimo a quota zero punti il San Martino ( perso 7-1 a Beverare, doppiette di Gibin, Neodo, Aguiiari) , segnaliamo i seguenti altri risultati scoppiettanti segnalando che comunque tutte le squadre hanno segnato : Altopolesine- Boara Polesine 2-2, Grignano – Canalbianco 3-3, Stientese – Medio Polesine 5-2 ( doppietta locale Pietro Piccinardi) , Villanovese – Frassinelle 3-4, infine Zona Marina – Crespino Guarda Veneta 1-7 ( doppiette di Ballarin, Staine, Cattozzo) .

 

 

 

Restando in tema SECONDA CATEGORIA, ma Girone M tra tutte le squadre polesane, segnaliamo la polesana Duomo di mr Beppe Nasti sconfitta 1-2 vs Tribano, in un girone che vede in vetta in tandem Eugnea Rovolon e ODM San Pietro tutto per effetto dei seguenti altri risultati: Atletico Granze – ODM San Pietro 0-2, Battaglia Terme – Nova Gens 2-1, Euganea Rovolon – Amatori Ponso 0-0 , Santelenese- Galzignano Terme 1-0, Spes Poiana – Union Cus 2-2, Torreglia – Montagnana0-1, infine zero a zero tra il fanalino di coda Redentore e Merlara.

 

 

 

Reti  a iosa anche in TERZA CATEGORIA / ROVIGO, dove era a riposo il San Pio X e dove è finito in parità 1-1 il big match tra la Turchese di mr Pietro Tamascelli e il Real Pontecchio. Però al secondo posto sono appaiate e con una partita in meno il Corbola ( ha vinto 1-0 a Borsea) e Albarella Rosolina Mare ( ha vinto 4-1 a Baricetta,  doppietta di Cerasari) . Detto che sul fondo sono appaiate Baricetta e Buso (  perso 0-2 vs Fratta), segnaliamo a completamento Canda- Bellombra 2-5 ( doppietta locale Marchesin, tripletta ospite Larach) , Giovane Italia Polesella – Roverdicrè 3-0 , infine Rivarese – Audace Bagnolo 3-5 ( doppiette ospiti di Castellan e Niccolò Fioravanti).

 

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover mister Luca Tiozzo felice in famiglia ( grande tenerezza il bacio alla sua bambina) a fine match vinto dalla sua Adriese nel derby vs team lagunare.
Quindi nella fotogallery ripartiamo dallo stadio Bettinazzi di Adria proponendo il cerimoniale iniziale con da sx Luigi Franzoso ( addetto stampa Adriese) , sindaco Omar Barbierato,assessore Isabella Penzo e fotografi.
E di fair play in fair play, ecco in tribuna tra tanta tifoseria locale anche Renzo Sarti e al suo fianco, organizzatori dell’evento ‘Aldo e Dino Ballarin’ organizzato giovedì 17 cm al Teatro Ferrini di Adria.
Quindi la Distinta delle due formazioni Adriese Union Clodiense , mentre dal campo vi proponiamo l’uscita di capian Alberto Ballain infortunato, una assenza poi pesante per la squadra ospite.
A seguire l’esposizione dello striscione fair play ( “Infame chi toccale donne- tip Giulia) esposto dalla tifoseria lagunare “.
E tra i protagonisti sul campo ecco Aliù impegnato in area ospite  ( nel pt ) e in festa post primo gol Adriese ( nel st), con successivi festeggiamenti finali da parte dei giocatori, mentre gli ospiti vanno a salutare la loro straordinaria tifoseria.
Quindi in sala stampa prima mr Mario Vittadello e poi mr Luca Tiozzo, intervistati dai giornalisti.

 

 

 

Passando alla sfida testa coda tra Porto Viro e San Giorgio in Bosco partiamo subito dal relativo TABELLINO MACH / PORTO VIRO – SAN GIORGIO IN BOSCO 0-1( rete Carlotto –rigore al 12 st / Arbitro: Fighera di Treviso; NOTE: espulso Lezzoli al 12’ st )
PORTO VIRO - SAN GIORGIO IN BOSCO  0 -1
PORTO VIRO ( divisa blu) : M. Tomasi , F. Marangon , Bullo (st 42’ Garbi), Ranzato , Falasco , Rampin, Biston (st 30’ Bellemo), Lhaddaji (st 25’ Crosara ), Lezzoli , Tocco , Pozzato. Allenatore: Tiozzo Matteo .
SAN GIORGIO IN BOSCO ( divisa rossoverde) : Gallo , Burbello , Arthur , Moro  (st 32’
Pasinato), Mazzucato , Gaborin , Pettenuzzo, Azzolin  (st 1’ Rodato ), Xausa , Dorio (pt 28’ Carlotto ), Frachesen . Allenatore: Bonomo.
E per quanto riguarda quanto successo sul campo a Porto Viro eccovi le significative immagini trasmesseci da Emiliano Milani , giornalista de Il Gazzettino , partendo dalla terna arbitrale tra i due capitani, che poi ritroviamo in due immagini sorteggio a centrocampo; mentre le squadre sono in maglia blu il Porto Viro ( con mr Matteo Tiozzo e il dirigente Veronese) e il San Giorgio in Bosco ( maglia rossa e pantaloncini verdi).
Passando alla …Vittoria fiessese  ecco in flash i due bomber di giornata, cioè Carrieri e Bergo, match winners della sfida vs Union Vis a Lendinara.
Mentre per fare focus ampio for sports ci affidiamo al kit flash , con Lucio Taschin al microfono nella sopracitata serata in Teatro Ferrini e in kit col trioda sx Niccolò Polo, Alberto Sottovia, Marco Panin tennisti organizzatori e vincente del torneo amatoriale a San Martino di Venezze, che ho fotografato nella conviviale delle premiazioni con tanto di torta…sotto rete.
Tutto questo in una settimana importante per Rovigo, a partire dalla …storica Fiera d’Ottobre ( ho visitato la mostra su Maci Battaglini-rugbysta) che documentiamo in simpatica ed eloquente trilogia d’immagini, tra Corso el Popolo –palloncini, bancarella-Piazza Vittorio, con significativo striscione  esposto alle finestre del Municipio chiedendo “Verità per Giulio Regeni”, a conferma che …nulla si distrugge, tutto si crea e si trasforma.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it