Loreo 'vede' la Promozione, Zona Marina la Seconda, Canaro la Terza. E il calciomercato...

Ma che bello ricordare Giacometti a Lendinara e De Bei a Scardovari. E i tanti tornei giovanili/amatoriali


07/06/2010

Insomma play off/out da roulette russa, visto che anche i cugini del Cavarzere ‘cercano’ la Prima.
Insomma giugno, come a scuola,  è tempi di esami  per alcune squadre polesane, ancora impegnate a giocarsi le ultime chance play off/play out.
E allora eccoci a segnalare gli ultimi risultati della stagione 2009-10, lasciando stare quei discorsi di mercato sempre in bilico tra realtà e gossip calcistico, che troppe volte soddisfano più la necessità di forma che l’interesse dei lettori Visto che già il giorno dopo lo stesso ‘articolista’ propone …smentite relative al giorno prima. Lasciamo stare quindi le dimissioni certe della dirigenza attuale granata che fa capo a Olivo Frizzarin in casa Adriese e le 'certezze' nuove del Rovigo del presidente Scerra per un ...Pozzo di desideri

Perciò onore e gloria infrasettimanale al Loreo di mister Resini che è andato a vincere per 1-0 in casa del Sarcedo , grazie a match winner Alessandro Zennaro che con tutta probabilità manda già in PROMOZIONE la società del presidente Diego Bassani e del ds Massimo Bovolenta. Poi nella corsa play off regionale il Loreo ha perso domenica per 1-0 nel turno casalingo ( a Porto Viro, per impraticabilità del campo locale) contro i veronesi del Cadidavid ( gol di Manzato al 10’ pt). Bisogna dire che ci ha provato ‘spesso’ il Loreo, tant’è che alla fine Angelo Bizzaro su La Voce di Rovigo scrive così l’arresa:<< L’impressione è che neanche altri 90 minuti avrebbero permesso al Loreo di far gol in una partita evidentemente caratterizzata dalla cattiva stella>>. Comunque il Loreo giocherà anche domenica per la finalina regionale, per guadagnarsi quel terzo posto che diventerebbe l’ultimo ‘onore e gloria’ in PRIMA CATEGORIA per mister Enrico Resini e il suo Loreo prima del salto in Promozione dove è già salita l’Union At del ds Masotti.

Per quanto riguarda le altre polesane impegnate sui campi nella prima domenica di giugno, segnaliamo che a Oca marina si è disputato lo spareggio salvezza tra lo Zona Marina e il Canaro. E la vittoria dei locali per 2-0 ( doppietta finale di Zanellato) manda nell’inferno della Terza categoria il Canaro di mister Mura, mentre il team di mister Corrado Ferro ( in foto squadra assieme al vicepresidente Adamo Siviero) avrà un ulteriore spareggio a disposizione per centrare la salvezza e la relativa permanenza in Seconda categoria.

Ferme tutte le altre polesane riteniamo doveroso fare blow up sul Cavarzere di mister Pianta perché i veneziani sono da sempre ‘nostri cugini’. Partendo col dire che nel settimanale spareggio play off  di SECONDA CATEGORIA è andata male al Cavarzere del presidente Marchesini perché dopo l’1-1 dei tempi regolamentari c’è stata la lotteria dei rigori. E qui, sul neutro di Correzzola, la bravura/fortuna ha premiato per 5-3 i padovani del Maserà. Comunque poi domenica il Cavarzere di mister Pianta ha battuto per 1-0 i vicentini del Torre Valli grazie a match winner De Montis al 26’ st. E così vanno avanti le speranza del Cavarzere visto che nel prossimo turno infrasettimanale se la vedrà con i veronesi del Quaderni, praticamente nel quinto turno play off.

EXTRATIME / Ci piace segnalare che anche i campionati UISP hanno dato responsi finali importanti e decisivi. Perciò ricordiamo che sabato 5 giugno, nella cornice speciale dello Stadio Gabrielli a Rovigo si sono disputate due finali importanti.
Quella per il titolo di CAMPIONE PROVINCIALE  e quella per la COPPA UISP. Onore e merito allo staff organizzativo Uisp Provinciale diretto da Giovanni Grimaldi ‘assistito’ come sempre da Mario fabiano vice presidente Uisp Veneto nonchè presidente regionale Lega Calcio.
Sottolineato che le due finaliste bassopolesane hanno avuto la meglio delle due veneziane. Così il titolo di Campione Provinciale è stato conquistato dal Donzella di mister Davide Mancin che ha battuto per 2-1 il Chioggia ( reti di Zanelli e Gibin , in sorpasso su quella lagunare di Cilli). E quindi la Coppa Uisp è stata appannaggio del Boscochiaro che ‘ai rigori’ ha superato per 6-5 il Porto Viro ( 2-2 nei tempi regolamentari con doppietta di  Zanghierato per il Boscochiaro e doppietta di Ovaj per i polesani).
La qualità del gioco e dei giocatori? Vi passo una confidenza tecnica di un ‘personaggio che da mezzo secolo naviga dentro il nostro calcio polesano dalla Seconda alla …Eccellenza:<< Penso che il Donzella potrebbe vincere contro tante squadre di Seconda categoria e magari contro di noi  - ha sottolineato sorridendo – finirebbe 1-1>>.
E quel ‘noi’ significava squadra di Prima categoria. Un riconoscimento indiretto a tutto il movimento amatoriale, in un calcio dove tutti ‘siamo fratelli’.

Ecco perché in questo ‘extratime’ voglio ricordare , a carattere generale, i tanti tornei giovanili in corso e i vari memorial , comprese le partite Vecchie Glorie nel ricordo dei protagonisti del Calcio Polesano, sia da giocatori che da dirigenti. Onore perciò ai vari meeting, come il “Primo Memorial Beppe Giacometti’ l’appassionato dirigente che si è speso ed ha speso tanto per portare la Lendinarese in CND.
E quella mia cronaca per Delta Radio e quei pianti a fine gara, ( lui Giacometti, Sterza e mister Spolaore) sul campo di Rosà mi resterà nel cuore, più del rigore di match winner Frasson dato in diretta radio.
Storie di amicizia come quelle delle Vecchie Glorie – Amici di Moreno De Bei nel tardo pomeriggio di domenica sera sul ‘suo campo’ a Scardovari, terra di pescatori e di chimere.
Perciò nelle fotogallery sequenziale , oltre al Loreo maglia gialloblu del dg Massimo Bovolenta, alla foto Fiessese ‘solo in dieci epoca mister Roncon ma con Nicoletto’, alla Fulgor Crespino – Femi Cz di mister Fabbri ( tutte  e tre squadre di Prima categoria 2009-10) ho voluto mettere le due ‘miss salvezza Seconda categoria’ cioè Rosolina ( maglia rosso blu) e allo Zona Marina ( maglia bianconera). Ma  nella foto –testina ho voluto mettere il ‘piccolo grande kit’ della Lendinarese storica con Beppe Giacometti ‘SIGNORE CON LA BARBA’ tra il ds Roberto dalla Villa e mister Carlo Spolaore, prima del match ‘valido per i festeggiamenti storici’ di una vittoria del gruppo – giocatori e società. 



Sergio Sottovia
www.polesinesport.it