Marini Lauro playmaker tra Villanovese, Lendinara, Argentana, Legnago, Nova Gens. E tanti anni da mister


23/10/2010

Da Fratta a Nova Gens, e poi tra Polesella, Castelbaldo Masi e Casale Scodosia più volte, Lendinara, Santa Maria-Occhiobello,  e Villanovese, Costa e Due Torri e infine Stientese.
Vale a dire oltre 16 anni di allenatore dopo …altrettanti da giocatore - centrocampista.
E’ lui Lauro Marini, il capostipite dei “QUATTRO MARINI”. Una storia lunghissima, datata 2005, ma che poi è continuata sempre da mister col Due Torri fino alla stagione 2007/08 (quasi alla fine) per ripartire e concludersi ( dopo una stagione di riposo) con la Stientese 2009/10 fin quasi alla fine.
Ma eccoVi la LAURO MARINI – STORY , quella partita da casa Villanovese fino al lungo rapporto col Due Torri della triade dirigenziale Milan-Gnan-Casotto 
LAURO, DAI “4 MARINI – STORY” AL DUE TORRI – LINEA VERDE

<< Parafrasando l'incipit del 'Nome della Rosa' di Eco possiamo dire che Lauro è stato 'il Primo dei Quattro', di quei Marini per la prima volta tutti in campo assieme, nella Villanovese 88/89 di mister Minardi,  vincente in Prima Categoria.
Praticamente il precursore, Lauro Marini, classe 1956, mezza punta coi giovani di Schiavo, poi esordio in Prima a  soli 16 anni,contro il Teolo,nella Villanovese 73/74 di Zamperlin.
Poi è stato titolare nella Villanovese che, pur passando da Beciani a Scabbia, retrocesse in Seconda. Ma Lauro …salì in Promozione, nella Lendinarese 76/77 di Zoppellari e di mister Spolaore. Fu salvezza, assieme ai neo acquisti Pizzardo, Zanaga e Pellegrini dal Due Torri. Intanto …cresce l'intesa nella Lendinarese 77/78 sempre di Spolaore: ed è terzo posto. Bene anche nella Lendinarese 78/79 di Minardi, con Giuriola in attacco.

Quando poi a Lendinara arrivano Azzi e Stecchi dall'Argentana e Pomaro in panchina, il nostro Marini va proprio all'Argentana del presidente Mazzanti, dove il gioco a zona è pane quotidiano. E dove Lauro rimarrà, come Gigi Targa, nel 79/80 e 80/81. Poi,dopo un infortunio al ginocchio, passa al Legnago 81/82 di mister Minardi, in Prima categoria. Però la vittoria non arriva neppure col Legnago 82/83 di mister Purgato.
Ormai centrocampista, Lauro Marini, è in Promozione nel Nova Gens 83/84 del presidente Spiandore e di mister Lauro Pomaro.  Ancora sfiorata la vittoria, come nel Nova Gens 84/85 e 85/86 allenato da Martinello,quando perse lo spareggio a Cittadella contro Schio. Finalmente capitan Lauro, vincente col Nova Gens 86/87 di Gianni Scala, con Bertuzzi in porta, sale in Cnd. E gli stessi attori, col Nova Gens 87/88, faranno salvezza.
Tutto questo mentre nel 78/79 suo fratello Corrado esordì nella Villanovese di mister Granziero vincente in Seconda. E' il prologo dei Marini nella Villanovese, perché tre anni dopo, nell'81/82 sarà la volta di Walter Angelo, il terzo, mentre Emiliano - portiere esordirà nella Villanovese 88/89 di Minardi.
Appunto la prima stagione coi <QUATTRO MARINI> assieme sul campo, a due  passi da casa. Per la serie l'unione fa la forza, e per la gioia di mamma Anna e papà Vitalino. Un quartetto speciale di cui parla anche La Gazzetta della Sport titolando < Quattro fratelli con la testa nel pallone>.

Dopo che per la matricola Villanovese 89/90 di Minardi e dei Marini c'è salvezza in Promozione, purtroppo un infortunio al ginocchio sx stoppa il Lauro-calciatore.
Il ripiego è il Fratta 90/91 del presidente Enrico Zannato, assieme al fratello Walter, in Seconda. Però Lauro è …allenatore-giocatore senza aver mai giocato.
Così Lauro sarà poi allenatore degli Allievi regionali del Nova Gens 91/92, quando suo fratello Emiliano è portiere in Promozione con mister Ghisellini.
Nel 92/93 Lauro allena in Seconda il tranquillo Polesella del presidente Cassia
A seguire Lauro sarà mister nel Castelbaldo Masi 93/94 del presidente Casarotti . Stagioni medio -alte in Seconda, anche nel Casale Scodosia 97/98. Quando rientra in Polesine, è in Eccellenza, ma nella Lendinarese povera 98/99; quella che a novembre passa la mano a Biancardi poi rilevato da Agnoletto.
Ma è la passione che conta, non la categoria. Così Lauro Marini sarà in Terza con il S. Maria Occhiobello 1999/2000 del presidente Mauro Santi. Quindi nel Casale Scodosia 2000-01 in Seconda, a seguire la Villanovese in Prima, Castelbaldo Masi in Seconda, Costa 2003-04 e Polesella 2004-05 in Terza.
Una storia lunga quella che a ferragosto mi hanno raccontato  i QUATTRO MARINI.
E che si incastra con quella del Due Torri, di cui questo mercoledì 26 ottobre alla Gran Guardia di Rovigo, verrà presentato il libro che ho scritto ( assieme a Massimo Gnan),  sui suoi '40 anni di calcio giovanile a Rovigo'. Ebbene non sarebbe solo coincidenza se Lauro Marini allenatore riportasse il Due Torri 2004-05 ancora in Seconda>>..

EXTRATIME/  Poi la storia di Lauro col Due Torri è continuato fino a metà stagione 2007/08 . Vale l’anno dopo che il sottoscritto aveva scritto proprio per il DUE TORRI il Libro – Story sui suoi 40 ANNI di Calcio a Rovigo. Ne è una certificazione la foto d’apertura , quando ho fotografato Lauro Marini (in primo piano in tuta con alle spalle da sx il presidente Milan, quindi Nevio Scala ospite d’onore e , sempre in tuta, il dirigente
Cappelletto. Poi la fotogallery , in sequenza cronologica, mostra Lauro Marini giocatore dell’Argentana ( tra l’altro il primo a sx è Gigi Targa altro polesano), e poi tutti i QUATTRO MARINI nella Villanovese 88/89 di mister Alvino Minardi e del presidente Emilio Milani.
La storia di Lauro Marini allenatore trova poi una prima certificazione con la foto della Lendinarese 98/99.  Quella che propone, da sx alto: Toniolo- Brandolese- Ferrari- Davin- Volpin- Dalla Villa- Taccini; al centro: Fasiol (medico)- Prando- Pellachin- Marini (all.)- Zambelli -Forin - Sterza (presidente); in basso: Tosini - Crema- Susto - Rizzato - Viaro- Ferrari D. –Mauri. E poi la seconda certificazione con la foto di Lauro ( primo a sx, con Giorgio Casotto dirigente primo a dx ) nel Due Torri 2007/08 in versione ‘invernale’. Giusto prima della stagione del riposo del ‘guerriero’ Lauro, che poi è ripartito con la Stientese 2009/10 dove sul finire di quel Campionato di seconda categoria ha lasciato a Lorenzo Visentini il relativo testimone.


24.10.2005


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it