Massimo Ghirotto “Campione a Scuola” a Pontecchio. Col suo ciclismo di Moser,Bugno, Pantani e …oggi Gimondi


 

Reperita juvant, specie se in tour tra altre Scuole e altri scolari/studenti. Perciò vedi sempre Ghirotto nella rubrica Eventi ( corredata dal suo pedigree) e anche quest’anno scolastico 2010/11 ci piace proporvi, step by step, tappa per tappa, tutto il Giro del Polesine dei nostri ‘campioni a Scuola’.
E così, sempre con la cronistoria e foto by  Roberto Giannese dell’Ufficio Sport della Provincia di Rovigo, iniziamo il nostro viaggio perché le esperienze e le testimonianze dei Campioni dello sport facciano Scuola ai ragazzi di oggi e agli uomini di domani, anche perché tra di loro ci saranno tanti ‘portatori sani’ dei valori dello sport dentro le istituzioni e le associazioni.
MASSIMO GHIROTTO “CAMPIONE A SCUOLA A PONTECCHIO” (by Roberto Giannese) 
<<Quarto appuntamento con "Un campione a scuola", l’iniziativa promossa dall’assessorato allo Sport della Provincia di Rovigo e del Panathlon di Adria e di Rovigo, che vuole portare alla conoscenza degli studenti delle scuole medie del Polesine, le esperienze di sport e di vita dei campioni polesani. Questa mattina (13.12.2010) a Pontecchio è toccato a Massimo Ghirotto, campione di ciclismo, che è residente nella provincia di Padova, abita infatti a Stanghella, ma che ciclisticamente è cresciuto in Polesine, nelle fila del prestigioso Velo Club Mantovani.

 


Ha raccontato ai ragazzi di Pontecchio la sua esperienza, fatta si di vittorie ma soprattutto di tanti sacrifici a favore di illustri campioni delle due ruote. Era un ciclismo mitico quello di Ghirotto, fatto di personaggi come Hinoult (uno dei più forti di tutti i tempi ricorda Ghirotto) ed ancora Moser, Fignon, poi Bugno e infine Pantani, che era all’inizio della sua ascesa sportiva quando Ghirotto ormai stava decidendo di appendere la bici al chiodo.
I ragazzi di Pontecchio hanno rivolto moltissime domande al campione.

 

 

Massimo Ghirotto ha portato hai ragazzi alcuni video tra cui quello della vittoria al Giro del Trentino del 1991 e la vittoria di tappa al Giro d’Italia del 1994.  Ha ricordato il suo quarto posto ai campionati del Mondo di Agrigento nel 1995.
Ghirotto ha poi raccomandato ai ragazzi di praticare sport, ma senza tralasciare lo
studio, “perché anche se siete bravi nello sport, - ha detto - arriverà il momento di smettere, come è successo a me, e di intraprendere un nuovo lavoro, ecco che allora un diploma o meglio una laurea saranno indispensabili”.

 

Ha poi detto ai ragazzi di credere nelle proprie possibilità , perché “nulla è impossibile ed anche i sogni si possono realizzare”.
Ghirotto ha parlato anche della sua attuale professione di Team Manager della Bianchi, squadra di Mountain Bike il cui presidente è Felice Gimondi.
Al termine della lezione, l'ex cliclista della Carrera e della Zg Mobili è stato ricevuto in Comune dall’Assessore alle politiche sociali Marco Milan e dal sindaco di Pontecchio, Lorenzo Nicoli.>>

 

 


EXTRATIME by SS/ La cover è per Massimo Ghiotto ‘insegnante a Pontecchio’ con alla spalle il plexiglass che lo mostra ‘corridore’ intervistato da Adriano De Zan. Quindi la fotogallery ( rimandandovi per l’integrazione a quella già pubblicata nella rubrica Eventi) propone Ghirotto ‘insegnante’ agli scolari di Pontecchio assieme alla ‘Signora Insegnante’ e poi in Municipio premiato istituzionalmente dall’assessore Milan e da sindaco Nicoli.

 

Roberto Giannese & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it