Matteo Luise ‘spumante in Piazza Bra a Verona” perché winner con Melissa Ferro su Fiat Ritmo 130 (PR Group) nel Rally Due Valli Historic


18/10/2016

Matteo & Melissa ‘historic’ innamorati a Verona come Romeo & Giulietta. Essere o non essere Champions? Ebbene sì, Matteo Luise in coppia con la moglie Melissa Ferro ha dimostrato di meritare il gradino più alto del podio in Piazza Bra a Verona, perché vincitore di categoria con la sua Fiat Ritmo 130 nel Rally Due Valli Historic, con somma soddisfazione per la sua scuderia PR Group.
Ma se questo è il nostro preambolo Made in PolesineSport, vale soprattutto leggere con attenzione tutto il reportage written by Fabrizio Handel e che vi proponiamo tra Anteprima News ( pre-evento) e Main News ( post evento) a certificazione dello straordinario week end sportivo di Matteo & Melissa classe di …Ferro tra i fiori di Piazza Bra con sfondo Arena di Verona e riflessi golden medal.

ANTEPRIMA NEWS ( di Fabrizio Handel, mail  11.10.2016)/ LUISE AL DUE VALLI HISTORIC PENSANDO AL 2017

Archiviato il bel successo sull'Isola d'Elba il driver adriese si presenta, a bordo della Fiat Ritmo 130 gruppo A, al via dell'ultimo atto del Campionato Italiano Rally Auto Storiche.

Adria (Ro), 11 Ottobre 2016 – L'appetito vien mangiando, come si suol dire, e dopo essere uscito da un lungo e buio tunnel, denso di sfortuna, con la splendida cavalcata al Rally dell'Isola d'Elba, Matteo Luise ha deciso di presentarsi ai nastri di partenza dell'ultimo round del Campionato Italiano Rally Auto Storiche.
Questo fine settimana, in quel di Verona, andrà in scena infatti l'undicesima edizione del Rally Due Valli Historic, atto conclusivo che calerà il sipario sulla massima serie tricolore dedicata alle auto storiche.
Il terzo posto assoluto nel 4° Raggruppamento, nonché la vittoria in classe E3, conquistate sull'Isola d'Elba ha riacceso le ambizioni del pilota polesano che, in gara per i colori di PR Group, condividerà l'abitacolo della Fiat Ritmo 130 gruppo A, come di consueto, con la moglie Melissa Ferro.

“La vittoria dell'Elba ci voleva proprio” – racconta Luise – “perché, di fatto, da quando la Ritmo ha messo le ruote in strada non siamo mai riusciti, per un motivo o per l'altro, a salire sulla pedana di arrivo. È indubbio che il risultato ottenuto in un palcoscenico così prestigioso ci ha ridato quella fiducia e quella voglia di competere che una lunga serie di ritiri ci aveva in parte tolto. Abbiamo quindi deciso di scendere in campo nell'ultimo appuntamento del CIRAS, in quanto massima espressione a livello nazionale per le auto storiche, con l'obiettivo di continuare sul trend positivo dell'ultima trasferta.”

Il Rally Due Valli Historic, targato 2016, si aprirà alla luce delle fanalerie supplementari il prossimo Venerdì con la prova speciale di “Torricelle” (km 2,62) ma la vera lotta si accenderà solamente nelle tappe a seguire.
Si ripartirà Sabato con sei tratti cronometrati da percorrere: “Roncà” (km 10,98), “Cà del Diaolo” (km 18,24) e “Santissimia Trinità” (km 10,75) le quali saranno ripetute due volte.
Solamente tre le speciali previste per la seconda frazione di gara con i due passaggi sulla “San Francesco” (km 19,46) e l'unica tornata sulla “Erbezzo” (km 20,37).
Per Luise, già conoscitore di queste strade avendole affrontate in più di una occasione nel recente passato, l'essere al Due Valli Historic non è frutto del caso quanto di un possibile programma che lo potrebbe vedere al via della serie tricolore nella prossima stagione.

“Dopo lo stop del Campagnolo” – sottolinea Luise – “e la vittoria dell'Elba ci siamo resi conto che avremmo potuto lottare per il titolo italiano. Stiamo quindi valutando l'ipotesi di mettere in piedi un programma di quattro, cinque eventi nel Campionato Italiano Auto Storiche 2017 con l'obiettivo di puntare allo scudetto. Prima di concentrarci sul prossimo anno vogliamo ben figurare qui a Verona. Abbiamo già visto queste strade in vari eventi moderni ai quali abbiamo partecipato un po' di anni fa pertanto conosciamo abbastanza bene la tipologia di fondo che queste zone offre. Ora resta soltanto a noi esprimerci al massimo delle nostre capacità.”

 


MAIN NEWS  ( di Fabrizio Handel, mail 17.10.2016) / LUISE STRABILIANTE ANCHE AL DUE VALLI HISTORIC

Il pilota adriese, al volante della Fiat Ritmo 130 gruppo A, è autore di una prestazione maiuscola: decimo assoluto e primo di classe nell'ultimo round del CIRAS.

Adria (Ro), 17 Ottobre 2016 – Luise c'è! Archiviato il riscatto contro la dea bendata, siglato con un'inarrestabile cavalcata nel recente Rally dell'Isola d'Elba, l'adriese è di nuovo protagonista di primo piano nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche.
Al Rally Due Valli Historic, reso molto insidioso dalle avverse condizioni meteo, il portacolori della scuderia PR Group ha fatto ricorso a tutta la sua esperienza per mettere in campo una prestazione stellare: decimo assoluto, primo tra le vetture di 2.000 c.c., primo di classe J1 A/2.000 e quinto nel 4° Raggruppamento alla guida della Fiat Ritmo 130 gruppo A, in coppia con la moglie Melissa Ferro.

“Siamo scesi qui a Verona consapevoli del nostro potenziale, visto il risultato dell'Elba” – racconta Luise – “e siamo al settimo cielo per aver ottenuto anche qui al Due Valli un risultato così prestigioso. Questa vittoria gratifica e consolida ulteriormente il lavoro che stiamo svolgendo assieme a Luca Vigna e ad altri amici. Abbiamo passato notti intere, me compreso, per mettere assieme la Ritmo e ottenere questi successi è il modo migliore per ripagare tutte quelle ore di sonno perso. Sono anche molto contento del rendimento della mia navigatrice perché, con poca esperienza, migliora sensibilmente gara dopo gara e molto merito in questi risultati è anche suo.”

L'ultimo atto del CIRAS 2016 si apre nel nubifragio della “Torricelle” con un Luise che parte, a sua detta, abbottonato staccando il dodicesimo tempo assoluto, già primo di classe, e quinto di 4° Raggruppamento.
L'indomani si apre la gara vera e propria ed il pilota polesano agguanta la top ten sin dal primo impegno di giornata, quello di “Roncà”.
A metà tappa la lotta di classe è già una questione chiusa con la Soave, seconda, lontanissima.
La prima frazione di gara si conclude con un Luise particolarmente in palla, nonostante le insidie del percorso reso ostico dalla pioggia del giorno precedente e dal passaggio dei concorrenti del rally moderno, che stacca tempi costantemente all'interno della top ten assoluta.

 

La Domenica, ultima tappa in programma con tre prove speciali, esce il sole ma il tema principale non cambia: l'adriese è nono assoluto sulla speciale di “San Francesco” mentre sulla successiva “Erbezzo” si rende autore di una divagazione, per fortuna innocua, in un prato.
Nonostante questo fuori programma, grazie anche ad un nuovo nono tempo sull'ultimo crono, Luise e Ferro possono avviarsi verso l'incantevole cornice di Piazza Bra, nel salotto buono di Verona, per dare inizio ai meritati festeggiamenti.

“È stato troppo bello” – sottolinea Luise – “vedere all'inizio della seconda tappa la nostra piccola Ritmo in mezzo ai Porsche e alle 037. Ricordo con piacere il commento del navigatore di Bertinotti che è venuto a farci i complimenti dicendoci che siamo bravi ad andare così forte con un carretto come questo, avendolo guidato personalmente, quindi conoscendone tutti i limiti.”


EXTRATIME by SS/ In cover Matteo Luise ‘single’ nel suo abitacolo. Ma con la significativa scritta “Assi” a certificare la sua forza in coppia con la moglie Melissa – navigatore.

Poi in fotogallery due immagini a cura Acisport; la prima di repertorio nel precedente Rally storico Isola d'Elba 2016, la seconda in azione e ancora vincente , stavolta in azione sui Monti Lessini veronesi, rampante nel Rally Due Valli Historic.

Fabrizio Handel & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it