Mondiali Speedway / A Terenzano nel Grand Prix 2011, vince Stead ( England) su Smolinski


01/07/2010

A metà giugno si è corso anche in Danimarca, Ungheria, Slovenia e Russia. Tutte gare valide per la qualificazione alle semifinali, come appunto la ‘gara notturna’ di Terenzano, coi piloti della Nazionale Italiana a cercarsi un ‘posto al sole’. Ma com’è andata la notte di metà giugno per il team azzurro ? Lasciamo la parola al nostro ‘inviato speciale’ Michele Guerra che ci racconta così tutti i rumors della corsa friulana e poi ( seconda news) tutte le aspettative azzurre nella prossima gara di Lonigo, sito storico dello speedway italiano e mondiale.
PRIMA NEWS/ CRONISTORIA GARA – GIUGNO DI TERRAZZANO

<< TERENZANO (Udine) – Per una notte la cittadina friulana di Terenzano si è mostrata come una delle capitali d’Europa dello speedway. Quattro le gare di qualificazione in concomitanza a quella italiana per il passaggio del turno alle semifinali, rispettivamente in Danimarca, Ungheria, Slovenia e Russia. Teatro dell’eccezionale evento mondiale della pista ovale con la qualificazione 2 individuale, anche la pista friulana diventava un percorso obbligatorio per accedere nei Grand Prix 2011. Gara molto spettacolare e combattuta fin dalle prime manche con continui capovolgimenti in vetta alla classifica, si è dovuti attendere solo nel finale per sapere chi si aggiudicava la vittoria della gara. Inizio gara perdeva un sicuro protagonista l’austriaco Manuel Hauzinger reso protagonista con una caduta solitaria era costretto al ritiro nella sua prima uscita. Giunti a metà gara con otto agguerriti piloti a contendersi la vittoria, erano l’inglese Richardson e lo slovacco Vaculik a primeggiare nella classifica provvisoria. Fermati da un guasto meccanico l’inglese e da una violenta caduta fortunatamente senza gravi conseguenze per lo slovacco costretto al ritiro, di sobbalzo si riportavano in avanti l’altro inglese Stead, i tedeschi Smolinski e Hefenbrock  e gli australiani Schlein e Gathercole. Dopo una partenza un po’ in sordina, di prepotenza risaliva anche l’italiano Franchetti artefice di due vittorie di manche conquistava l’accesso alle semifinali. Vittoria della gara se la aggiudicava l’inglese Stead, spareggio a quattro per delineare le posizioni del podio con una sfida diretta tra Germania e Australia terminata con il successo di Smolinski davanti a Schlein, Gathercole e Hefenbrock  nell’ordine. Sesta posizione per Richardson davanti al polacco Zengota, Franchetti e l’Argentino Sanchez a completare la lista dei piloti che accederanno alle semifinali. Passaggio del turno ma solo in qualità di riserva per Vaculik che lamentava una sospetta frattura alla clavicola destra. Fuori per poco Marco Gregnanin visibilmente dispiaciuto commentava a fine gara: “…il pesante lavoro di metalmeccanico e la mancata possibilità di allenarsi nelle settimane precedenti la gara si sono rivelate le cause principali del mancato traguardo”. Ottima la sua performance nella seconda uscita giunto alle spalle di Richardson. Invece alle sue prime apparizioni in campo internazionale inserito dal ct Armando Castagna soprattutto per fare esperienza, Mattia Cavicchioli non è riuscito a trovare il giusto feeling con il nuovo motore ancora in fase di sperimentazione, rivelatosi toppo potente per le caratteristiche del fondo pista. Prossimi appuntamenti di carattere mondiale con le semifinali di sabato 3 luglio prossimo in concomitanza a Lonigo Italia, Ostrow Polonia e Togliatti Russia dove verranno estratti i sedici piloti e due riserve che andranno a disputare il Challenge del 21 agosto prossimo a Vojens in Danimarca. Invece la pista di Terenzano sarà protagonista  con l’attesissimo evento di sabato 25 settembre prossimo con il Gp d’Italia 10° prova dello Speedway Grand Prix 2010, qualificata come la massima espressione della pista ovale.
Classifica: 1 S.Stead GB pt 12, 2 M.Smolinski D 11+3, 3 R.Schlein AUS 11+2, 4 C.Gathercole AUS 11+1, 5 C.Hefenbrock D 11+0, 6 L.Richardson GB 10, 7 G.Zengota POL 10, 8 G.Franchetti I 9, 9 E.Sanchez ARG 8, 10 M.Vaculik SK 8 (Riserva), 11 M.Gregnanin I 6, 12 F.Covatti ARG 5, 13 M.Cavicchioli I 3, 14 T.Di Palma F 3, 15 L.Allende ARG 1, 16 J.Seren I 1, 17 A.Baroni I 0, 18 M.Hauzinger A 0. >>

SECONDA NEWS/ ARIA DI MONDIALE PER FRANCHETTI E CARPANESE NELLA PROSSIMA LUNGA NOTTE DI LONIGO
<<Campionato Mondiale Individuale di Speedway - Race-off Qualificazioni per Accesso Speedway Grand Prix 2011.
LONIGO (Vicenza) - Spettacolo ed emozioni assicurate è quanto si potrà assistere sabato 3 luglio con inizio alle ore 21 nella semifinale del campionato del mondo individuale di speedway. Ancora una volta nella sua lunga storia l'Olimpo della pista ovale tricolore Santa Marina di Lonigo si presenta come teatro di una grandissima competizione internazionale a favore dei tantissimi appassionati della specialità di traverso pronti ad accorrere all'evento. Serata mondiale che consentirà a solo cinque piloti dei sedici presenti in gara di proseguire il cammino verso la finalissima con il Challenge del 21 agosto prossimo sulla pista danese di Vojens. Due i piloti presenti nei Gran Prix 2010 nella semifinale italiana l'inglese Harris e lo svedese Lindgren. In pista a difendere i colori azzurri scenderanno i giovani Guglielmo Franchetti arrivato in semifinale passando il turno nella qualificazione di Terenzano di metà giugno scorso e Mattia Carpanese come wild card in virtù del paese che ospita la gara. Quindi sedici i piloti che scenderanno in pista nella notte vicentina con il numero di pettorale sono: 1 Guglielmo Franchetti (Italia), 2 Gregorz Zengota (Polonia), 3 Mattia Carpanese (Italia), 4 Leon Madsen (Danimarca), 5 Lukas Dryml (Repubblica Ceca), 6 Cory Gathercole (Australia), 7 Jurica Pavlic (Croazia), 8 Niels Kristian Iversen (Danimarca), 9 Andriej Kudrjaszow (Russia), 10 Simon Stead (Gran Bretagna) vincitore della gara di Terenzano, 11 Ales Dryml (Repubblica Ceca), 12 Fedrick Lindgren (Svezia), 13 Chis Harris (Gran Bretagna) vincitore della gara croata di Gorican, 14 Christian Hefenbrock (Germania), 15 David Ruud (Svezia), 16 Tomasz Jedrzejak (Polonia). Riserve di gara 17 Martin Vaculik (Slovacchia), 18 Edward Kennet (Gran Bretagna). Sulle piste di Togliatti (Russia) e Ostrow (Polonia) sono le altre semifinali che si disputeranno in concomitanza con la gara di Lonigo.


EXTRATIME/ Riserviamo l’apertura della nostra fotogallery a Guglielmo Franchetti, miglior prestazione italiana ( ottavo posto) mentre nella foto podio c’è il trio ( da sx) Smolinski, Stead, Schlein. A scalare e a completamento del team Italia proponiamo infine il tandem polesano, cioè l’occhialuto Marco Gregnanin col cappellino e Matteo Cavicchioli ‘black hair’.

 



Michele Guerra & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it