New leader Rugby Rovigo Delta schiaccia “5 Mete” vs Calvisano con Majstorovic (2), Ferro, De Marchi, Basson e …Callegaro “Masterchef”


15/03/2015

Se il Calvisano si è fatto prendere dal …Panico, invece i Bersaglieri hanno suonato la carica dal primo all’ultimo minuto. Insomma ancora una volta i rossoblu si sentono a casa propria allo Stadio Maci Battaglini e fanno ‘colpo grosso’ contro la capolista Calvisano, agganciandola addirittura in vetta a quota 51, i trio col Mogliano.
Una domenica che passerà alla storia perché ha completato un ‘aggancio’ impensabile appena due mesi fa, quando alcuni ‘balbettii’ dei Bersaglieri avevano ‘steccato’ nel suonare la carica fin dall’inizio in alcuni match che sono costati cari in termini di punti in classifica.
Invece adesso il Mondo Ovale dei Bersaglieri è salito in vetta alla classifica del Campionato di Eccellenza e può giocarsi tutte le sue chance per uno scudetto che, visto il gioco espresso vs lo storico rivale Calvisano,  è soprattutto ottima ‘base di lavoro’ per il futuro.

 

 

Quello che può essere a portata di mano, migliorando step by step quelle impostazioni tattiche e qualità di gioco che coach Filippo Frati sta predicando da due anni, prima in tandem con Andrea De Rossi, da metà anno con …la bacchetta magica del condottiere ‘english’ , che vuole capitalizzare insieme il lavoro dei singoli e della squadra.

Insomma, le sue ‘filippiche’ by mind sono entrate nella testa e nelle gambe dei suoi Bersaglieri, così come la gestione societaria del presidente Francesco Zambelli sviluppa sinergie tra …campo e dintorni, da Nicola Azzi ad a Pietro Reale ds, da sponsor a dirigenti e a tutto lo staff tecnico –societario , puntando su volontariato e progettualità, dove le pretese dei singoli possono e devono stemperarsi sulla strada di una stella cometa chiamata scudetto dove tutti i ‘players’ possono sentirsi ripagati di co-tanto impegno.

 


 

Ecco allora che tutto quanto sopra trova adeguato blow up grazie alla straordinaria vittoria by Bersaglieri di coach Frati sul Calvisano di coach Guidi , come vi racconta il puntuale reportage by Silvia Stievano, che integriamo in Appendice News con tutti i risultati di ‘giornata’, Classifica  & Prossimo turno by sito wwww.federugby.it.
Unico avviso ai naviganti rossoblu: continuare la navigazione verso i ‘massimo di sé stessi’,  rispettando gli avversari come punto di partenza per esprimere il meglio di sé stessi fin da subito in ognuno dei prossimi cinque match, ognuno dei quali va considerato una finale , al di là degli impegni extracampionato ( leggi sfide guarda caso vs Calvisano …la retta via del campionato.

Perciò eccovi in sequenza News e con relativa fotogallery , tutto quanto è successo al Battaglini dove la domenica rossoblu più che un arcobaleno sembrava un …arco di trionfo, fermo restando che i Bersaglieri-Ribot già da oggi devono allenarsi in umiltà come i cavalli di razza.

 

 

FIRST ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 97 del 10.03.2015 )/  [infermeria, by Dr.Greggio] FEMI-CZ RRD: SITUAZIONE IN VISTA DEL MATCH CONTRO CALVISANO
<< Dopo la partita a L'Aquila, l'infermeria della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta registra una contusione alla spalla destra per Gheorge Gajion, che lo costringerà a lavoro differenziato nei prossimi giorni.
L'indagine ecografica a cui si è sottoposto Billy Ngawini ha confermato il sospetto di lesione muscolare al polpaccio destro, per cui il rossoblù non sarà disponibile per almeno 15 giorni.

Lorenzo Lubian giovedì scorso si è sottoposto ad intervento, eseguito dal dott. Rovini, di ricostruzione del legamento crociato anteriore destro alla Casa di Cura di Abano Terme e domani inizierà i primi trattamenti del lungo percorso riabilitativo. >>

 

 

SECONDA ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 98 del 10.03.2015 )/
FEMI-CZ RRD: LA GRANDE GIORNATA OVALE, DOPO ROVIGO-CALVISANO IL SEI NAZIONI FEMMINILE A BADIA
<< Sono aperte le prevendite per i biglietti della partita in programma sabato 14 marzo 2015, al “Battaglini” alle ore 15, tra FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta e Cammi Rugby Calvisano. Come di consueto si possono acquistare i tagliandi alla Segreteria di Viale Alfieri (aperta dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19), alla Club House “Casetta Rossoblù” e al Caffè Molinari.

Dopo il big match valido per la quarta giornata di ritorno del Campionato Italiano d'Eccellenza, la giornata ovale continua allo Stadio Comunale di via Martiri di Villamarzana a Badia Polesine con l'incontro del Sei Nazioni femminile tra Italia e Francia, che avrà inizio alle ore 18. 
Per agevolare tutti i tifosi rossoblù che vorranno assistere alla partita del Sei Nazioni, sarà possibile acquistare i biglietti (del costo di 5 Euro) anche sabato ai botteghini del “Battaglini”, prima del fischio d'inizio del match contro Calvisano. >>


TERZA ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 100 del 12.03.2015 )/ FEMI-CZ RRD: I ROSSOBLÙ PRONTI A SFIDARE CALVISANO
<< Sabato 14 marzo, dalle ore 15, lo stadio "Mario Battaglini" ospita il big match tra la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta e il Cammi Rugby Calvisano valido per la tredicesima giornata del Campionato Italiano d'Eccellenza.
La posta in palio è alta, un'altra vittoria rossoblù contro Calvisano potrebbe mettere un tarlo fastidioso nella testa dei Campioni d'Italia, soprattutto in vista dei due incontri di barrage di Challenge Cup e degli eventuali playoff.

 

 

 

Questa la formazione dei Bersaglieri annunciata: Basson, Menon, Majstorovic, Van Niekerk, McCann, Rodriguez, Bronzini, Ferro, Lubian E., Ruffolo, Montauriol (cap), Caffini, Ravalle, Ceccato, Quaglio. A disposizione: Mahoney, Balboni, Pozzi, Boggiani/Maran, Frati, Farolini, Bortolussi.
L'head coach Filippo Frati commenta così la partita imminente: "Vincere sarà per entrambe le squadre l'unica cosa importante, se vogliamo continuare la corsa al primo posto in classifica alla fine della regular season serviranno i 4 punti.

 

 

Per vincere dovremo essere rigorosi con noi stessi nell'applicazione del piano di gioco, maniacalmente disciplinati e dovremo imporci nelle fasi statiche. Le vittorie importanti di Calvisano arrivano tutte dalla loro capacità di imporsi sugli avversari in mischia chiusa, anche se ultimamente è una fase di gioco, questa, in cui non sono più così dominanti, anche contro Prato hanno faticato e concesso diversi calci di punizione, e contro L'Aquila hanno subìto una meta tecnica. Nella partita di andata il confronto in mischia chiusa è stato molto equilibrato e noi da quella partita siamo cresciuti tantissimo, ora la mischia
chiusa è decisamente il nostro punto di forza ed è partendo da lì che cercheremo di costruire questo match".

 

 

MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 101 del 14.03.2015 )/ FEMI-CZ RRD: ROVIGO VINCE CON BONUS CONTRO I CAMPIONI D'ITALIA
TABELLINO: Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 14 marzo 2015
ECCELLENZA , XIII GIORNATA

FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA v CAMMI RUGBY CALVISANO 44-13
Marcatori: p.t. 5' m. e tr. Basson (7-0), 10' m. Majstorovic tr. Basson (14-0), 15' cp. Seymour (14-3), 25' m. Ferro tr. Basson (21-3), 30' drop Basson (24-3), 33' m. tecnica tr. Seymour (24-10); s.t. 1' cp. Seymour (24-13), 4' cp. Basson (27-13), 12' cp. Basson (30-13), 34' m. De Marchi tr. Basson (37-13), 40' m. Majstorovic tr. Basson (44-13)

FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta: Basson, Menon, Majstorovic, Van Niekerk, McCann Rodriguez (28' st. Farolini), Bronzini (22' st. Frati) (29' st. Bortolussi), Ferro (21' st. Maran), Lubian E. (14' st. De Marchi), Ruffolo, Montauriol (cap.), Caffini, Ravalle (18' st. Pozzi), Ceccato (22' st. Mahoney), Quaglio (21' st. Balboni).
All. Frati

CAMMI RUGBY CALVISANO: Rokobaro (21' st. De Jager); Di Giulio (34' pt. Morelli) (8' st. Gavazzi) (14' st. Morelli) (38' st. Gavazzi), Canavosio (28' st. Chiesa), Castello (cap), Bergamo; Seymour, Violi M. (34' st. Ambrosio); Mbandà, Zdrilich (12' pt. Salvetti); Belardo, Beccaris, Cavalieri (10' pt. Andreotti) (16' pt. Cavalieri); Costanzo (26' Violi E.), Ferraro, Morelli (23' pt. Panico)
All. Guidi

 

 

arb.: Grove White (Scozia) 
g.d.l.: Claudio Blessano (Treviso), Nicola Franzoi (Mirano)
quarto uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)
Cartellini: 23' pt. rosso a Panico (Calvisano), 33' pt. giallo a Ferro (Rovigo)
Man of the match: Stefan Basson (FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta)
Calciatori: Basson 8/9 (Rovigo), Seymour 3/3 (Calvisano)
NOTE: giornata mite e soleggiata, 13° circa, terreno in discrete condizioni. Spettatori circa 2000. I rossoblù Stefan Basson e Francesco Menon hanno festeggiato rispettivamente 150 e 50 presenze con la maglia della Rugby Rovigo Delta in Eccellenza. Per ricordare l'appuntamento odierno del Sei Nazioni femminile tra Italia e Francia a Badia Polesine, tra primo e secondo tempo una delegazione della Nazionale Italiana, accompagnata dal testimonial Stefano Callegaro vincitore della quarta edizione di Masterchef ed ex giocatore delle giovanili rossoblù, ha omaggiato il Presidente della Rugby Rovigo Delta Francesco Zambelli con un poster autografato.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta 5, Cammi Rugby Calvisano 0.

 

 

SECONDA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 101 del 14.03.2015 )/  FEMI-CZ RRD: ROVIGO VINCE CON BONUS CONTRO I CAMPIONI D'ITALIA
<< Ottima prova della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta tra le mura di casa di uno stadio “Mario Battaglini” pieno di tifosi: i rossoblù vincono con bonus contro i Campioni d'Italia del Cammi Rugby Calvisano per 44-13. 
Il match inizia subito forte per i rossoblù, che dopo appena 3 minuti dal fischio d'inizio guadagnano un calcio a favore: Basson però non riesce a mandare l'ovale tra i pali. L'estremo dei Bersaglieri si fa perdonare pochi istanti dopo quando, ricevendo il pallone da un gran avanzamento di Lubian, va a segnare oltre la linea e trasforma la marcatura per il 7-0.

 

 

L'intensità dei padroni di casa si fa sentire e al 10' torna ad essere performante con una gran giocata che porta Majstorovic a segnare in mezzo ai pali, e Basson trasforma facilmente per il 14-0. I Campioni d'Italia hanno la possibilità di accorciare le distanze per un fallo in mischia del Rovigo, e Seymour manda tra i pali l'ovale per i primi 3 punti. Calvisano però paga il nervosismo al 24' con un cartellino rosso diretto a Panico, falloso su Ferro.

I Bersaglieri approfittano subito della superiorità numerica ed è proprio Ferro a schiacciare la terza meta, che Basson trasforma portando il risultato sul 21-3. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta si mantiene aggressiva e Calvisano difende con i denti, ma è Basson a sbloccare la situazione mettendo a segno un drop allo scoccare della mezzora. Dopo pochi minuti anche Rovigo rimane temporaneamente con un uomo in meno per un fallo di Ferro sulla maul del Calvisano che guadagna anche una meta tecnica: Seymour trasforma per il 24-10 con cui si chiude il primo tempo.

 

 

La ripresa vede Calvisano guadagnare subito un piazzato da mischia e metterlo tra i pali, ma Rovigo risponde poco dopo con Basson preciso alla piazzola. L'estremo rossoblù si ripete poi al 12', quando sono i Bersaglieri ad ottenere un calcio a favore dopo una mischia. Girandola di cambi da ambo le parti e partita che si mantiene intensa, con Rovigo che non molla mai la presa e Calvisano che difende a più non posso. Ma poco dopo la mezzora arriva la meta del bonus per i Bersaglieri, a firma di De Marchi, che Basson trasforma per il 37-13. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta è protagonista anche nei minuti conclusivi, e proprio allo scadere è di nuovo Majstorovic a schiacciare oltre la linea. Basson, meritatamente premiato man of the match, chiude la partita dalla piazzola definendo il punteggio sul 44-13.

 

 

DICHIARAZIONI:
L'allenatore dei Campioni d'Italia, Gianluca Guidi, a fine match si congratula con la squadra di casa: “Onore al Rovigo che oggi ha fatto veramente una grande partita. Il rosso che abbiamo subito ci ha molto destabilizzato, è stato un campanello d'allarme, e Rovigo è riuscito per tutta la partita a metterci pressione. Complimenti quindi agli avversari, ora inizia la fase più dura del Campionato e da domani ci rimettiamo al lavoro partendo dagli errori commessi oggi”.
Ha funzionato per la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta l'opzione di giocare con quattro centri in campo, come ha spiegato Ross McCann: “Avevamo già provato in Coppa a giocare all'ala, è un esperimento che funziona perchè sia io che Francesco (Menon, ndr) siamo gran placcatori”.
Gli fa eco Francesco Menon, che con questa partita ha festeggiato le 50 presenze rossoblù in Campionato: “Siamo stati molto performanti nel reparto dei trequarti, soprattutto in difesa. Essere all'ala anziché ai centri non cambia molto, né a me né a Ross dispiace giocare in quel ruolo. E l'importante comunque è giocare, e giocare come oggi”.

 

 

Non nasconde la soddisfazione coach Filippo Frati: “Sono molto contento, soprattutto per i ragazzi che si meritavano una giornata così, contento per la città perchè penso che i tifosi si siano divertiti. È stata una bella partita, giocata con cuore. Ora dobbiamo mantenere i piedi per terra, volare bassi come si dice dalle mie parti. La strada è ancora tanto lungo, godiamoci questo momento ma da domani dovremo già iniziare a pensare che domenica si gioca contro la Lazio. Oggi, consapevoli del percorso fatto da novembre ad oggi, abbiamo postato la partita sull'intensità, sul possesso palla, e siamo stati molto bravi in questo. A livello fisico stiamo veramente bene e per questo faccio i complimenti a Tommaso Boldrini. Inoltre ringrazio Joe McDonnell, perchè la mischia di Calvisano a detta di molti è la più forte del Campionato e oggi siamo riusciti a dimostrare che la nostra non è da meno”.

 

 

TERZA MAIN NEWS ( by www.federugby.it, 14-15 marzo 2015)/ RISULTATI , CLASSIFICA GENERALE E PROSSIMO TURNO /

ECCELLENZA 13^ GIORNATA. CALVISANO, ROVIGO E MOGLIANO PRIME A 51 PUNTI  PDF     
<< Sabato 14 Marzo 2015 18:05 
Tutte a 51 punti. La tredicesima giornata dell’eccellenza vede le prime tre squadre del torneo appaiate in vetta a pari punti.
Complice la sconfitta del Cammi Calvisano (44-13) a Rovigo e la vittoria del Marchiol Mogliano contro il Petrarca Padova (21-15) Rovigo, Calvisano e Mogilano si ritrovano, a 5 turni dal termine della stagione regolare, a pari punti.
Al Battaglini il Femi-Cz Rovigo centra una importante vittoria superando per 44-13 i campioni d’Italia del Cammi.  Partita molto bella nel primo tempo con il Rovigo abile ad imprimere al match un alto forsennato. Al 5’ la prima meta dei padroni di casa con Basson, cui replicava Majstorovic dopo 5 minuti di gioco. Sul 14-0 era Seymour a muovere lo score per il Calvisano con un piazzato dai 30 metri.

 

 

Al 23’ il direttore di gara scozzese White sanzionava Panico (Calvisano) con un cartellino rosso. Ne approfittava subito il Rovigo che due minuti dopo con Ferro marcava la meta del 21-3. Prima del fischio di chiusura del primo tempo il Cammi vedeva premiare gli sforzi del pacchetto con la concessione di una meta di punizione (p.t. 24-10). Nel secondo tempo il ritmo calava ed era la volta dei calciatori mettere tra i pali alcuni piazzati. Sul 30-13 De Marchi sfruttava una spinta della mischia rosso blu e segnava la meta del 37-13. C’era ancora il tempo per un’azione personale di Majstorovic che schiacciava in mezzo ai pali per il definitivo 44-13.



Il Marchiol Mogliano vince la gara contro il Petrarca Padova per 21-15 segando solo due mete con Riccardo Pavan e Van Zyl. Derby tattico e molto chiuso giocato soprattutto con la mischia. L’indisciplina delle due formazioni ha permesso ai piazzatori Barraud (4/6) e Fadalti (3/5) e Menniti Ippolito (2/2) di muovere il risultato.  
A Roma Le Fiamme Oro si aggiudicano un derby sempre acceso e combattuto risolto nel secondo tempo dalla precisione di Benetti (15 punti che si sommano ai 9 del primo tempo), punizioni assegnate dal direttore di gara Vivarini per falli ripetuti della Lazio.  Le uniche mete sono state segnate da Sapuppo (FF.OO) e da Fabrizio Sepe (Lazio) ed una meta di punizione per crollo della mischia delle Fiamme Oro.

 

 

 

Il Rugby Viadana fa il suo compito e batte con bonus l’Aquila Rugby Club per 38-15. Il risultato prende sostanza tuttavia nei 10 muniti finali quando gli abruzzesi pagano lo sforzo profuso per restare nel match (24-15 al 73’). Poi la meta di Amadasi e quella di McKinley in pieno recupero danno il bonus ai lombardi che restano a 4 lunghezze dal San Donà.
Il Lafert San Donà non ha avuto problemi a superare il fanalino di coda Cavalieri Prato (20-35) centrando il bonus e mantenendo invariato il distacco dalla quinta in classifica. Partita chiusa nella prima frazione di gioco sul 21-3 grazie alle mete di Koroi, Iovu e Vian. Per il Prato due mete con Marchetto e Bernardo.



ECCELLENZA/ RISULTATI ,  XIII^ Giornata –  14 marzo 2015 – ore 15.00

Femi-Cz Rugby Rovigo Delta – Cammi Rugby Calvisano, 44 – 13  (5-0)
G. S. Fiamme Oro Rugby Roma – Ima Pol. Lazio Rugby 1927,  32 – 21  (4-0)
R. C. I Cavalieri Rugby Prato – Lafert Rugby San Donà, 20 – 35  (0-5)
Rugby Viadana – L’Aquila Rugby Club,  38 – 15  (5-0)
Marchiol Mogliano – Petrarca Rugby Padova,  21 – 15  (4-1)

CLASSIFICA: Cammi Rugby Calvisano, Marchiol Mogliano e Femi-Cz Rugby Rovigo punti 51; Lafert San Donà punti 39; Rugby Viadana punti 35; Fiamme Oro Roma punti 33; Petrarca Rugby Padova punti 28; Ima Lazio Rugby punti 22; L’Aquila Rugby Club punti 5; R.C. I Cavalieri Prato punti 0.

PROSSIMO TURNO 21/22 marzo 2015.
Ima Pol. Lazio Rugby 1927 – Femi-Cz Rugby Rovigo Delta;  Lafert San Donà – Cammi Calvisano;  Rugby Viadana – Marchiol Mogliano; Petrarca Rugby Padova – R. C. I Cavalieri Prato;  L’Aquila Rugby Club – Fiamme Oro Roma >>



EXRATIME by SS/ La cover è per la certificazione finale by tabellone post last meta Majstorovic e risultato finale Ro Delta winner 44 -13 vs Calvisano.

Poi per quanto riguarda la fotogallery partiamo onorando il Logo dei Bersaglieri che festeggia il suo 80simo anno ‘sprintando’ sul Calvisano.
Quindi vi proponiamo l formazioni del Calvisano e della Rugby Rovigo Delta nel saluto iniziale al folto pubblico presente al lo stadio Battaglini.

 

 

 

 

Per quanto riguarda tutto quanto è successo sul campo, beh con riferimento alla mia personalissima fotogallery non c’è proprio bisogno delle didascalie, visto che i Protagonisti targati Calvisano e RovigoDelta sono già noti e di casa qui su www.polesinesport.it .
Invece con riferimento a Masterchef & Stefano Callegaro , ve lo presentiamo premiato nell’intervallo dal presidente Francesco Zambelli  insieme alla ‘capitana’ Gaudino della Nazionale Italiana Italia  che poi è partita subito per Badia dove le azzurre hanno vinto il test match vs la Francia.
E poi Stefano Callegaro ‘sotto la tribuna’  ricambiare gli applausi della tifoseria rossoblu, oltre che nella penultima foto come guest star per la premiazione di Stefan Basson ‘man of the match’.

 

 

 

E dulcis in fundo ovviamente la torta, anzi le torte per Menon & Basson con relative scritte (50 & 150 partite disputate tra i Bersaglieri in maglia rossoblu) e …applausi by Matteo Ferro e Bibi Quaglio in kit victory.

Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it