Nino Rossi ‘signore coi baffi’ dal Rugby Rovigo al Blu-Mare e al Verde-Golf. E “Campione a Scuola a Bottrighe e Rovigo”


24/03/2010

Nel suo palmares 2 scudetti e tante maglie azzurre nell' “ITAL-RUGBY” dal ‘73 all’82.  E nel 2006 sul ‘MOROMU’ ha attraversato l’Atlantico. 
La ‘classe’ è di casa in Nino Rossi, insegnante di professione, sportivo per passione.
Così la sua disponibilità alla Manifestazione “Un Campione a scuola 2009/2010” non è altro che la sequenza di partecipazioni precedenti, per un programma che anche quest’anno lo ha registrato ‘presente a scuola’ sia alle Medie di Bottrighe che alle Medie della ‘Casalini’ a Rovigo. Un tandem, quello di Nino Rossi a scuola, in linea con quel suo ‘viaggiare in  coppia’ che di solito lui fa con le ‘regate’ per mare assieme al suo amico storico ( altro Campione a Scuola già raccontato).

Una presenza ‘bilama’, quella di Nino Rossi, che noi sintetizziamo riproponendola con la ‘ presentazione’ trasmessaci come sempre da Roberto Giannese, puntuale cronista in viaggio assieme all’assessore allo sport Leonardo Raito, della Provincia di Rovigo.
Corredandola come sempre con le relative foto di Nino Rossi “Scolaro e Campione” e col suo relativo ‘Curriculum’ , facendolo seguire per l’occasione da un ‘corto’ Extratime sul Circolo Golf Rovigo, di cui proprio Nino Rossi è presidente appassionato.

ECCO LA ‘PRESENTAZIONE ALLA STAMPA’ by GIANNESE.
<<Nino Rossi è stato uno dei più grandi giocatori della storia del Rugby Rovigo, con la maglia rossoblu ha giocato infatti 200 partite realizzando 114 mete e un drop diventando il secondo marcatore di sempre della storia della squadra rodigina. Ha conquistato due scudetti nel 1976 e 1979 ( vedi foto Rugby Rovigo in trasferta a Londra nello storico stadio Wembley)  e tre secondi posti. Ed ha indossato dal 1973 al 1982 la maglia della Nazionale Italiana.
Ma Rossi è un atleta che si è dedicato a tantissimi sport, dall’atletica leggera al deltaplano, dalle immersioni subacquee alla vela, ed fino ad arrivare a scoprire uno sport che oggi più di tutti ha catturato la sua passione: il golf ( eccolo in foto sul green, ma con la amata maglia del Rugby Rovigo). .
Nino Rossi è stato ospite martedì mattina ( 16 marzo 2010) alla scuola “Casalini” di Rovigo, dove nell’ambito dell’iniziativa “Un campione a scuola” ha incontrato i ragazzi di terza media. Presenti all’incontro anche l’assessore provinciale allo sport Leonardo Raito che ha presentato il campione ai ragazzi e la dirigente scolastica  dell’istituto Maria Rita Pasqualin ( vedi fotogallery in classe col ‘Campione a Scuola’).

Rossi ha raccontato ai ragazzi la sua lunga esperienza sportiva iniziata con l’atletica nel 1966 con la polisportiva Libertas di Rovigo nella specialità del salto con l’asta, conquistando due vittorie ai campionati provinciali studenteschi.
«Sono stato uno dei pochi rodigini a dedicarmi a questa attività”, ha detto Rossi. Ha poi raccontato la sua esperienza nel rugby: “Uno sport che oggi è molto apprezzato per il fair play tra i giocatori e dei tifosi. Uno sport che si serve anche delle tecnologie; infatti quando l’arbitro ha un dubbio, chiede l’intervento della moviola, si tratta di una caratteristica che si potrebbe applicare benissimo anche nel calcio”.
Nino Rossi ha cercato di trasmettere ai ragazzi l’emozione che si prova  partecipando all’Arc ( ndr, vedi storia di Daniele Toffoli, suo compagno di viaggio), la più grande regata oceanica attraversando l’oceano Atlantico in 19 giorni. Soprattutto le sensazioni uniche (vedi foto ‘Nino blu marino’)  che si provano stando di notte in mezzo al mare, con la luce della luna e delle stelle. Ha parlato quindi del golf che a discapito delle credenze comuni non è uno sport esclusivamente per i ricchi ma che può essere praticato da tutti.

“E’ lo sport più praticato nel mondo – ha detto Rossi – e può essere praticato a tutte le età”. Ha invitato i giovani a dedicarsi allo sport, soprattutto all’aria aperta, ma senza tralasciare lo studio che rimane la cosa più importante.

ECCO IL CURRICULUM RELATIVO A NINO ROSSI

DATI ANAGRAFICI E PERSONALI/ Nato ad Arquà Polesine l’8 novembre 1952, residente a Rovigo, coniugato, ha tre figli.

STUDI/ Diplomato all’I.S.E.F. di Bologna

PROFESSIONE / Dal 1974 insegna Educazione Fisica, attualmente titolare di cattedra presso l’Istituto Tecnico Agrario “O. Munerati” S. Apollinare Rovigo.

INTERESSI E ATTIVITA’ SPORTIVE /Dal 1966 al 1971 ha praticato ATLETICA LEGGERA con la polisportiva LIBERTAS di Rovigo nelle specialità del salto con l’asta conquistando due vittorie ai Campionati Provinciali Studenteschi, distinguendosi in campo regionale e nazionale.
Nel 1970 ha iniziato a giocare a RUGBY con la Rugby Rovigo Under 19.
Nel 1971/72 ha esordito in serie A. Con la maglia ROSSOBLU ha giocato 200 partite realizzando 114 mete e un drop. Secondo marcatore di sempre della storia della Rugby Rovigo. Ha giocato nei ruoli di ¾ ala, ¾ centro, terza linea. Con la gloriosa maglia rossoblu ha conquistato due scudetti nel 1976 e 1979 e tre secondi posti. Per le sue grandi capacità fisiche e morali, ha indossato la maglia AZZURRA rappresentando l’ITALIA dal 1973 al 1982 giocando 17 incontri ufficiali e più di 50 partite di selezione, affrontando tra le altre Francia, Australia, Nuova Zelanda ecc. Ha inoltre indossato le maglie delle rappresentative a invito dei DOGI, delle ZEBRE, del XV del PRESIDENTE, del XV della COLONNA.

Durante questi anni, l’impegno dato al rugby, allo studio prima ed al lavoro dopo, non gli hanno impedito di praticare altre discipline sportive altrettanto nobili ed affascinanti, dove la preparazione fisica e psichica deve essere assoluta, per i rischi che comportano.
Le immersioni subacquee, il volo libero con il deltaplano, la vela con la quale nel 2006 su “MOROMU” ha partecipando all’ARC la più grande regata oceanica attraversando l’oceano Atlantico in 19 giorni.
L’altra grande passione è il gioco del GOLF. Nel 1991 ha fondato con alcuni amici il GOLF CLUB ROVIGO di cui è anima e Presidente, riveste anche la carica di Delegato Provinciale della FIG (Federazione Italiana Golf) ed è in giunta del CONI di Rovigo.

ED ECCOVI SUL “GOLF CLUB ROVIGO” IL CORTOMETRAGGIO’ by NINO ROSSI
Il Golf Club Rovigo è un’Associazione Sportiva attiva dal 1992 che, grazie ad un costante impegno, è riuscita ad avvicinare a questa affascinante e nobile disciplina decine e decine di nuovi appassionati.
Il Golf Club Rovigo ha sempre considerato la diffusione della pratica golfistica come suo principale obiettivo e, di conseguenza, è particolarmente sensibile nei confronti di coloro che si avvicinano per la prima volta a questa nobile disciplina.
Il Club, riconosciuto e affiliato alla Federazione Italiana Golf e alla Federazione Italiana Pitch & Putt, dispone di un campo executive a 9 buche completo di campo pratica e putting green.
Il campo, sia pure nelle sue limitate dimensioni, è stato disegnato con particolare cura, conferendogli un carattere che potremmo definire “didattico”, in grado, cioè, di fornire ai praticanti un’ottima preparazione di base spesa poi sempre con successo nei campi maggiori.
Il Presidente
Nino Rossi

ECCOVI INFINE LA RELATIVA “ASD GOLF CLUB ROVIGO – STORY”
Anno di fondazione 1991. Affiliato alla F.I.G. Indirizzo: Viale Tre Martiri, 134   45100 Rovigo. Tel./fax 0039 0425 411230 – cell. 0039 338 6009405
E-mail: info@golfrovigo.it Sito web: www.golfrovigo.it
CARICHE SOCIALI
Presidente NINO ROSSI; Vice Presidente ANDREA SCANAVACCA; In segreteria
RICCARDO MANFRON, MARCO ROSSI; Greenkeeper AGOSTINO VIGNAGA; Maestro
GIOVANNI RETTORE.
Percorso: 9 buche PAR 29 mt. 1450 CR 57,9 SR 94
STRUTTURE: Club house, spogliatoi. campo pratica con 4 postazioni coperte e 12 scoperte, puttin green, bunker di pratica.
FORESTERIA: (6 camere doppie b&b www.agriturismoilbosco.it tel. 0425 30130),
Centro di equitazione.
QUOTE SOCIALI 2010; Socio annuale BASE € 305 (compresa la tessera FIG € 75 ).
Socio annuale FREQUENTATORE € 675 ( compresa la tessera FIG € 75 )
QUOTE FREQUENZA: giornaliera € 25, mensile € 80, trimestrale € 200 ( le palline del campo pratica sono gratuite) .
Stagione: gennaio chiuso. Giorno di chiusura: lunedì non festivo
COME ARRIVARE: il campo è situato presso l’agriturismo “IL BOSCO”, nella zona est della città. Si raggiunge dall’autostrada PD-BO uscita BOARA, proseguire per ROVIGO, dopo il fiume Adige girare a sinistra per la tangenziale Est,  alla rotonda terza uscita direzione ADRIA/OSPEDALE, dopo 300 mt. alla successiva rotonda la prima uscita OSPEDALE subito dopo 50 mt. a destra si entra in azienda. Arrivo

EXTRATIME/ Ci piace sottolineare che la partita disputata a Londra nel settembre 1979, in uno stadio Wembley gremito, era nell’ambito di un torneo che prevedeva la partecipazione di altre formazioni detentrici di rispettivi titoli nazionali.
Vale a dire quella Sanson Rovigo , campione d’Italia, partecipava sostanzialmente ad un torneo antesignano della moderna Heineken Cup.
Per questa ‘grande importanza, segnaliamo la formazione di quei ‘bersaglieri’ Made in Rovigo.
E cioè nella fila in alto da sx, Andries Coetzer, Adriano Zamana, Mauro Quaglio, elio De Anna, James Stoffberg ( allenatore e quel giorno anche giocatore) , Doriano Masiero, Luciano Borsetto;
al centro, seduti, da sx, il ‘nostro’ Nino Rossi, Patrizio Zanella (lo chiamavo sputnik, quando giocavamo nella stessa squadra di calcio aziendale e lo lanciavo verso il gol-meta) Alessandro Zanella, Giorgio Visentin, Oscar Visentin, Loredano Zuin, Raffaello Salvan, Alberto Osti;
in basso da sx: Alberto Piva, Paolo Reale, Enrico Ferracin.
Una curiosità personale: tanti di loro giocavano anche a calcio, e con 5 di loro il sottoscritto ha  giocato ‘amatorialmente’ assieme ‘pur in tempi diversi’


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it