Nubi dense sul futuro della squadra di nuoto di Occhiobello e relativa attività federale/ Accorato appello di Paolo Sasso presidente FIN Rovigo, dopo il cambio gestore piscina


Tante volte abbiamo raccontato le performance di Ludovica Lugli, Roberta Corazza , Chiara Corazza , Giada Droghetti e  Alberto Navarri in campo nazionale; orgoglio dello sport e della Città di Occhiobello.
 Adesso Paolo Sasso, fiduciario FIN Rovigo è fortemente preoccupato perché il cambio del gestore della piscina ha portato al …titolo i cui sopra e al relativo accorato appello che vi proponiamo per sensibilizzare CHI di dovere a tenerne conto per trovare una ‘giusta’ soluzione.
Per il bene dei ragazzi che a Occhiobello sono maturati fino a diventare ‘campioni’ a fronte di sacrifici personali e familiari.
Questo ci preme sottolineare , invitando tutti gli ‘attori’ di questo processo in corso a trovare le migliori soluzioni possibili , visto che ne hanno la competenza socio economica e professionale nel settore del Nuoto , come disciplina sportiva e wellness per Occhiobello e tutto il bacino territoriale di riferimento.

MAIN NEWS ( di Paolo Sasso, presidente provinciale Federazione Italiana Nuoto Rovigo , mail 5/09/2015 ) / NUBI DENSE SUL FUTURO DELLA SQUADRA DI NUOTO DI OCCHIOBELLO
Il nuoto Polesano, in questi anni, ha espresso campioni  a livello nazionale grazie al lavoro appassionato di allenatori , dirigenti, atleti e gestori di impianti , ma quando  è già partita la stagione  che porterà alle Olimpiadi di Rio 2016 ci sono sensazioni  preoccupanti sul futuro dell’agonismo nella piscina di Occhiobello .
Il cambio del gestore dell’impianto , pone grossi dubbi sul proseguimento al massimo livello dell’attività agonistica che comprende quasi ottanta ragazzi dalla squadra Assoluti per arrivare fino alla squadra  Propaganda con atleti già nel giro della nazionale italiana che hanno portato notevoli successi allo sport del comune altopolesano .
La crescita del nuoto nella piscina di Occhiobello è stata continua e si è rafforzata con l’entrata degli atleti della squadra assoluti nel Team Padova , progetto che comprende anche gli atleti delle squadre  della Rovigonuoto, della Padonuoto, Legnago e Conselve.
Un progetto che si propone di dare maggiori possibilità agli atleti delle società  facenti parte del progetto e che  si integra con il Team Veneto, una delle più forti società italiane, il tutto coordinato da  quel grandissimo campione e dirigente di nuoto che è Gianni Gross.

La crescita  della squadra di Occhiobello è stata  una delle più grandi soddisfazioni della federazione  che presiedo con risultati che per rimanere solo alla stagione appena conclusa   ha visto atleti come Ludovica Lugli, Roberta Corazza , Chiara Corazza , Giada Droghetti e  Alberto Navarri imporsi a livello nazionale portando lo sport di Occhiobello all’attenzione delle cronache nazionali e fonte di ammirazione per il lavoro svolto .
La collaborazione tra Rovigonuoto e  Occhiobello è stata particolarmente stretta e il gruppo è cresciuto diventando come detto una delle più belle realtà del panorama nazionale del nuoto; realtà che ora rischia di scomparire .
Gli atleti e i genitori   sono molto preoccupati per una situazione che  si mostra estremamente complicata e le risposte che hanno ricevuto della nuova gestione non hanno soddisfatto la loro richiesta di continuare la crescita della squadra e dei loro figli nel modo del nuoto.
Il progetto  dei nuovi gestori della piscina di Occhiobello prevede l’uscita dalla federazione veneta di nuoto  con l’entrata nella federazione dell’Emilia Romagna e la partecipazione non all’attività federale, ma all’attività di un ente di promozione sportiva e questa proposta si scontra con  la volontà dei genitori degli atleti di proseguire l’attività nel Veneto con Rovigonuoto e Padovanuoto .
Gianni Gross ha più volte incontrato  la nuova gestione della piscina di Occhiobello , ma la proposta ricevuta di accollarsi in toto le spese dell’agonismo non è ricevibile  e a tal proposito si ricorda che la precedente gestione dell’impianto attraverso le entrate dei corsi finanziava nella totalità l’attività agonistica .

La situazione è al collasso   e per fare un esempio  Ludovica Lugli , appena rientrata dal ritiro con la nazionale giovanile di fondo ,attualmente è ferma non si sta allenando con gravissimo danno della sua preparazione in vista del sogno olimpico.
Ludovica lo ricordiamo nella passata stagione è entrata a far parte della rappresentativa Veneta, è nella nazionale giovanile italiana di fondo , ha vinto la medaglia di bronzo nei 400 stile libero ai campionati italiani estivi in piscina  estivi di Roma, ha vinto la medaglia di bronzo ai campionati giovanili di fondo nel lago di Bracciano ed è assieme alle compagne di squadra della Rovigonuoto Alice Guerriero e Giulia Maggio campionessa italiana a squadre in carica  sempre ai campionati italiani giovanili di fondo .
La federazione polesana e veneta di nuoto  dà il suo totale e incondizionato  appoggio agli atleti e alle loro famiglie  che in questi dieci anni  a prezzo di grandi sacrifici hanno portato il nuoto occhiobellese ai massimi livelli nazionali e ora chiedono rispetto per il grande lavoro svolto e per i risultati dei loro grandi ragazzi.
I presidenti delle federazioni non vengono mai coinvolti: si presenta il fatto compiuto , gli sportivi vengono coinvolti solo prima delle elezioni per promettere loro cose che poi non vengono mantenute; ora i nuotatori  di Occhiobello dovrebbero ricordarsi di essere elettori e di esercitare il voto quando viene richiesto .
La federazione provinciale nuoto chiede il sostegno del presidente provinciale del Coni Marco Bonvento per salvare la squadra agonistica a Occhiobello  il sostegno dei massimi organi federali sia venete che nazionali è già pervenuto e ringraziamo tutti.
Gianni Gross  ideatore  e realizzatore del grande sogno Team veneto e Team Padova ha più volte dichiarato di essere disponibile per una soluzione ragionevole , non vogliamo risposte in politichese vogliamo che atleti come Ludovica Lugli, Chiara e Roberta Corazza, Alberto Navarri possano continuare a coltivare il loro sogno olimpico e in questa stagione  ogni giorno di allenamento perso  allontana  la realizzazione dell’obiettivo.

EXTRATIME by Sergio Sottovia/ La cover è onore alla squadra di Occhiobello, proponendo sul podio da sx Lugli Ludovica, il tecnico Costa Carlo , Guerriero Alice, Maggio Giulia … Campionesse d’Italia a squadre.

Poi per quanto riguarda la fotogallery ecco tanto Made in Occhiobello all’interno del Team Categoria Padovanuoto 2013-14.
Quindi da sx Maggio Giulia argento, Lugli Ludovica bronzo, ai campionati d’Italia in acque libere a Castelgandolfo.
E dulcis in fundo , da sx sul podio, dei Campionati Italiani, ecco Salin argento, Berton oro, Lugli bronzo, premiate da Massimiliano Rosolino.

 

Paolo Sasso - Presidente provinciale federazione nuoto Rovigo
www.polesinesport.it