Olimpiadi Tokyo 2020/ Altri 3 ORI con Tita & Banti “Nacra” + quartetto ciclismo WR Lamon, Consonni, Milan, Ganna + Stano 20km marcia


05/08/2021

Già superato abbondantemente il medagliere dell’Italia maturato nelle precedenti Olimpiadi di Rio 2016 e London 20212 quando dagli azzurri furono ben 28 le medaglie conquistate. Ebbene stamattina , giovedì 5 agosto 2021 il medagliere dell’Italia a Tokyo 2020 ha sprintato già a 35 medaglie conquistate.
Ma soprattutto siamo a raccontarvi questa nostra ‘terza puntata’ italiana alle Olimpiadi in Giappone perché dobbiamo già ‘aggiornare’ il numero degli ORI perché dalla precedente puntate , in pochissimi giorni, ne sono arrivate altre 3 dal sapore speciale, raggiungendo a tutt’oggi 7 ORI straordinari.
E allora per la cronaca  e per la storia, vogliamo certificarle , con le relative News “Golden Medal” pubblicate sul sito del CONI con giusto orgoglio , partendo dal tandem Ruggero Tita & Caterina Marianna Banti che , con la loro barca hanno dominato nel Nacra 17 portando la vela italiana nell’Olimpo di Tokyo 2020.
A seguire onoriamo lo straordinario ‘quartetto azzurro’ del ciclismo che nei 4 km ad inseguimento hanno battuto la fortissima squadra della Danimarca battendo peraltro quel record mondiale che proprio gli azzurri Lamon, Consonni, Milan, Ganna avevano confezionato in semifinale battendo la Nuova Zelanda.

 

 

 

Infine per  la terza medaglia d’oro di questo nostro reportage “Olimpiadi di Tokyo 2020 terza puntata” onoriamo il podista Massimo Spano che nei 10 km di marcia si è messo al collo la splendida medaglia d’oro, ricordandoci in amarcord gli storici campioni azzurri Dordoni e Pamich.
E, rimandandovi in calce al nostro tradizionale Extratime per ulteriori nostri commenti agganciati alla fotogallery , ricordiamo che le Olimpiadi di Tokio 2020 si concluderanno domenica prossima, e che quindi il medagliere dell’Italia si implementerà ulteriormente, stabilendo un altro record nel suo medagliere azzurro.

 

 

 

PRIMA NEWS “ MEDAGLIA D’ORO” – LA QUINTA,  by sito CONI IN NEWS ( pubblicato  3 agosto 2021 ) / VELA : Tita-Banti coppia d'oro! Gli azzurri dominano nel Nacra 17. 29esima medaglia Italia Team
Oro!!! Ruggero Tita e Caterina Marianna Banti portano la vela italiana nell’Olimpo di Tokyo 2020. La coppia azzurra domina nel Nacra 17 e, forte del primo posto ottenuto nelle 12 prove di qualifica e già sicura della medaglia, fa la gara sulla Gran Bretagna (unica contendente, quinta al traguardo) e si accontenta del sesto posto in Medal Race.

 

 

 

Sono loro i campioni olimpici (35 punti) nel catamarano misto foiling e con loro l’Italia della vela ritrova l’oro a cinque cerchi 21 anni dopo Alessandra Sensini (Mistral) e una medaglia olimpica 13 dopo le due conquistate a Pechino 2008 sempre da Sensini (argento, RS:X) e Diego Romero (bronzo, laser). Completano il podio la Gran Bretagna (45 punti) e la Germania (63).
"In epoche non sospette avevo chiesto al CIO di effettuare questa premiazione  - ha evidenziato il Presidente del CONI e membro CIO, Giovanni Malagò -. Avevo visto lungo".
Per l’Italia Team si tratta del quinto oro conquistato a Tokyo 2020 e della 29esima medaglia vinta ai Giochi giapponesi (superati i 28 podi di Rio 2016), quando mancano 5 giorni alla chiusura della rassegna a cinque cerchi.

 

 

 

SECONDA NEWS “MEDAGLIA D’ORO” LA SESTA, by sito CONI , 04.08.2021)/ CICLISMO SU PISTA
Quartetto azzurro spaziale. É oro da record: 30ª medaglia dell'Italia ai Giochi
Quartetto azzurro spaziale: vince un oro pazzesco, migliorando il record del mondo realizzato ieri. Arriva dal ciclismo su pista la 30esima medaglia tricolore a Tokyo 2020 ed è un'emozione speciale.

 

 

 

La squadra azzurra dell’inseguimento, composta da Francesco Lamon, Simone Consonni, Jonathan Milan e Filippo Ganna, e diretta da Marco Villa, ha chiuso la finale con il tempo di 3:42:032 , davanti alla Danimarca campione del mondo in carica (Lasse Norman Hansen, Niklas Larsen, Frederik Madsen, Rasmus Pedersen, i primi a scendere sotto i 3:45:00 nel 2020) argento in 3:42:198. Gara incredibile, culminata con l'ennesima rimonta da impazzire.
L’ultima medaglia olimpica, nella specialità, era arrivata a Messico ’68, grazie al bronzo conquistato da Luigi Roncaglia, Lorenzo Bosisio, Cipriano Chemello e Giorgio Morbiato, mentre l’ultimo oro era datato Roma ’60 e portava la firma di Luigi Arienti, Franco Testa, Mario Vallotto e Marino Vigna.

 

 

 

TERZA  NEWS “MEDAGLIA D’ORO” LA SETTIMA , by sito CONI , 05.08.2021)/Massimo Stano domina la 20 km di marcia e si prende la medaglia d'oro
ATLETICA

Dopo Atene 2004 un altro azzurro è campione olimpico nella 20 km di marcia. Massimo Stano ha scritto il suo nome dietro quello di Ivano Brugnetti correndo da protagonista sul circuito di Sapporo. L’azzurro con 1h21:05 ha lasciato dietro di sé due agguerritissimi giapponesi: Koki Ikeda, staccato di 9” al traguardo e Toshikazu Yamanishi giunto con 23” di ritardo. Francesco Fortunato ha chiuso al 15° posto (1h23:43). Federico Tontodonati si è classificato 44° (1h31:19).

 

 

 

 Massimo Stano dopo i primi 5km inizia a farsi vedere nel gruppetto che insegue due fuggitivi: il cinese Wang e l’indiano Kumar. Dopo altri due chilometri l’azzurro si mette alla testa e fa l’andatura per cercare di riprendere i primi due. Chiude il gruppo inseguitori Francesco Fortunato. Al 10 km rimane in testa ancora il cinese Wang, mentre l’indiano non ha retto il ritmo ed è stato riassorbito nelle retrovie, ma gli inseguitori, guidati da Stano, sono ormai ridotti. Al 12° km Stano prende il comando agganciando Wang insieme a lui i giapponesi Yamanishi e Ikeda e gli spagnoli Garcia Martin completa il gruppetto di testa l’altro cinese Zhang mentre Fortunato è 11°. A cinque chilometri dal traguardo la situazione è sempre la stessa con Stano che inizia a guardarsi intorno per vedere la reazione dei suoi compagni di fuga.

 

 

 

Nel corso del 16° chilometro Massimo cerca di allungare ma insieme a lui partono anche i due giapponesi creando un terzetto che lascia indietro tutti gli altri. Yamanishi poi si stacca ma Stano prende il primo giallo a un chilometro e mezzo dal traguardo mentre Ikeda gli resta incollato. Dopo la campana dell’ultimo chilometro l’azzurro pesca in fondo alle sue gambe le ultime riserve e stacca decisamente il giapponese Ikeda avviandosi sempre più nettamente solitario al traguardo. (foto Nucci GMT Sport).

 



EXTRATIME by SS/ In cover Filippo Ganna ( dx) perché sia in semifinale che nella finale ha fatto l’ultima frazione a velocità supersonica, recuperando lo svantaggio sugli avversari e ‘firmando’ due volte il record del mondo, con conseguente ORO per il quartetto azzurro.
Quindi in apertura di fotogallery onoriamo il “Quinto ORO” azzurro conquistando in tandem sulla barca a vela da Ruggero Tita e Caterina Banti, che proponiamo poi sul durante le interviste e sul podio con didascalie incorporate.
Passando al “Sesto ORO” ecco lo straordinario e noto quartetto azzurro al momento del fotofinish vs Danimarca e poi sul podio durante la premiazione mentre ascoltano l’inno di Mameli con la mano sul cuore.

 

 

 

 

 

A questo punto onoriamo il “Settimo ORO”, conquistato da Massimo Stano nella marcia sui 20km, proponendolo come orgoglio nazionale in apertura del Telegiornale e dulcis in fundo in azione durante la gara ( vedi anche Classifica finale) e con la bandiera tricolore che avvolge in modo palese…l’atleta di Palo del Colle in Puglia.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it