Per la Spal è Pasqua resurrezione, per Adriese pari a Feltre e Delta Pt KO vs Arzignano…NO / E Scardovari perde la finale di Coppa Veneto


22/04/2019

Impossibile resistere e fare …Pasqua-passaggio direttamente al prossimo turno, con la ripresa di tutti i campionati a fine maggio. Certo non c’è stato tanto da festeggiare nel turno pasquale per le poche squadre Made in Polesine impegnate nelle settimana che doveva essere di resurrezione.  Si giocava soltanto in SERIE D e qui l’Adriese non è risorta in trasferta, visto che a Feltre non è andata oltre il pareggio e si ritrova fuori corsa per il salto diretto in Serie C. Si giocava in Serie D , dicevamo, e a Porto Tolle il Delta PT di mr Zattarin ha subito una pesante battuta d’arresto casalingo: ha perso 0-3 vs la capolista Arzignano Chiampo ed è sostanzialmente uscita dalla corsa Play Off.
Salvo che le resurrezioni non facciano miracoli anche dopo Pasqua.

Ma Lauro Banin gran segretario dello Scardovari mi ha trasmesso la fotogallery dei Pescatori bravi ma sfortunati e secondi in Coppa Veneto , mentre altri friends mi hanno fatto vedere by You tube & Watt App il pari amaro dell’Adriese a Feltre...e allora eccoci qui a proporvi la consueta panoramica settimanale.
Partendo ovviamente dal flash pro SPAL visto che nel turno infrasettimanale di giovedì 18 cm gli estensi di mr Semplici hanno fatto un altro passo avanti sulla strada della salvezza espugnando Empoli per 4-2 con doppietta di Petagna e sigilli di Floccari e Antenucci.
Per un turno di soddisfazioni anche a livello veneto, visto che il già retrocesso Chievo VR ha fatto colpo grosso all’Olimpico di Roma battendo la Lazio per 2-1.

Tutto nella giornata della matematica conquista dell’ottavo scudetto consecutivo da parte della Juventus, winner 2-1 vs Fiorentina del neo mr Montella ( subentrato a Pioli) , mentre la lotta per i due posti in Chiampions ha visto l’Inter rintuzzare le pretese della Roma ( solo pari 1-1) , quindi vede fare rallenty al Milan ( solo 1-1 a Parma).
Nel frattempo il Napoli resta secondo (e sfortunato ) anche se ha perso 1-2 al San Paolo contro l’Atalanta di ‘maghetto’ Gasperini che invece ha sorpassato la Roma e agganciato il Milan in piena corsa Champions.
In una giornata che con implicazioni Play out ha registrato i seguenti risultati: Bologna – Sampdoria 3-0 ( e dimissioni di Walter Sabatini responsabile dell’area tecnico dopo una ‘lite’ col presidente Ferrero ) , Cagliari – Frosinone 1-0, Genoa – Torino 0-1, Udinese – Sassuolo 1-1.

 

 

 

Ma con riferimento alle squadre venete del Mondo Prof voglio ricordare in SERIE B che , nel turno andata in scena a Pasquetta, il Verona Hellas resta in corsa Play Off anche se al ‘Bentegodi’ ha perso ( 0-3 vs Benevento). In una ‘pasquetta’ positiva soltanto per il fanalino di coda Padova ( 1-1 a Palermo contro la terza in classifica ) , visto che hanno perso sia il Cittadella ( 1-3 vs Cremonese)  che il Venezia ( per 1-0 ad Ascoli).

 

 

A questo punto, dopo l'excursus nel Mondo Prof, eccoci a raccontarvi del turno infrasettimanale giocato in SERIE D, sottolineando l’occasione persa dall’Adriese di mr Florindo  in vantaggio per 2-1 a Feltre grazie ad una straordinaria doppietta di Aliù, ma poi agganciato sul 2-2 finale che , scontenta tutti ( due pali per i locali e 2 pali per gli ospiti) . Infatti  è sempre più ‘scudetto’ probabile per Arzignano Chiampo che ha Porto Tolle ha sbancato per 3-0 il Delta PT di mr Zattarin, peraltro rimasto presto in 10 per l’espulsione del portiere Pigozzo intervenuto con le mani fuori area.
Qualche considerazione tattica sulle due squadre polesane?
Le lasciamo ai nostri lettori che sono abituati a valutazioni ‘comparate’,  proponendovi subito i Tabellini sia del match pareggiato dall’Adriese a Feltre che quello by Delta PT sconfitto a Porto Tolle contro la capolista Arzignano Chiampo . Con relativa classifica Generale e Prossimo turno ( il penultimo) .

 

 

 

SERIE D/ TABELLINO DEL MATCH : UNION FELTRE – ADRIESE 2-2
RETI: 22’ pt Franchini, 6' e 37' st Aliù, 41' st Calì
UUNION FELTRE: Corasaniti, Gjoshi, Salvadori, Celestri (39' st Roman), Trevisan, Tobanelli, Episcopo, Arvia, Cali (44' st Giacomazzi), Pasi (29' st Crivaro), Franchini( 39' st Raveane). In panchina:  Tognon, Paludetto, De Carli, Capra, Stefani.
Allenatore: Sandro Andreolla
ADRIESE: Kerezovic, Anostni (43' st Nicoloso), Boldrin, Scarparo, Pagan (34' st Di Costanzo), Meneghello, Busetto (14' st Burato), Del Carro, Aliù, Marangon, Santi (39' st Calcagnotto). In panchina: Milan, Boccioletti, Tomasini, Boreggio,  Nonnato.
Allenatore: Michele Florindo

ARBITRO: Stefano Nicolini di Brescia ; Assistente: Ludwig Raus di Brescia, Najib Lafandi di Locri

 

 

 

SERIE D/ TABELLINO DEL MATCH : DELTA PT – ARZIGNANO VALCHIAMPO 0 - 3
 
RETI: 9’ pt. Rig. Maldonado (A), 49’  Forte (A), 80’ Pllumbaj (A)
DELTA PORTO TOLLE: Pigozzo, Gurini, Boccafoglia, Meucci, Tarantino,Sirigu (46 Boron) , Anarfi (18’ Adorni) , Malagò (82 Bortoli) , Traini, Sottovia, Pandiani (68’ Radoi). A disposizione : Koliatko, Boscolo Bisto, Crepaldi, Vitale, Gherardi. Allenatore : Zattarin
Arzignano Valchiampo: Tosi, Munaretto, Vanzan, Maldonado, Bigolin, Ferri (39’ st. Maronilli) , Parasecoli, Burato (61’ Hoxha) , Odogwu (84’ Serrouckh), Antonazzi (73’ Spaltro), Forte (68’Pllumbaj). A disposizione : Farina, Lovato, Valenti, Fracari.
Allenatore : Di Donato
ARBITRO: Costanza di Agrigento ; Assistenti di linea: Fusaro di Catania e Palla di Catania
Espulsi: 18’ pt. Pigozzo (D)

 

 

 

RISULTATI 32 GIORNATA / Campionato Nazionale Serie D Girone C
( Giovedì 18 aprile 2019 ore 15 )
Cartigliano - Campodarsego 0-1
Chions - Levico 2-0
Cjarlins - Montebelluna 5-0
Delta Porto Tolle - Arzignano Valchiampo 0-3
Este - Clodiense 0-0
Sandonà - Belluno 1-0
Trento - Tamai 0-1
Union Feltre - Adriese 2-2
Virtus Bolzano - St Georgen 2-1

 

 

 

CLASSIFICA: Arzignano 66, Union Feltre 63, Adriese 62, Campodarsego 57, Virtus Bolzano 48, Montebelluna 44, Cjarlins 43, Delta Porto Tolle 43, Este 41, Chions 38, Cartigliano 37, Clodiense Chioggia 37, Sandonà 35, Belluno 34, Levico 34, St Georgen 33, Tamai 32, Trento 26.

PROSSIMO TURNO / Incontro 33 Giornata / Campionato Nazionale Serie D Girone C)
Domenica 28 aprile 2019 ore 15
Arzignano Valchiampo - Este
Belluno - Cartigliano
Campodarsego - Trento             
Clodiense - Chions
Levico - Union Feltre
Montebelluna - Virtus Bolzano
Sandonà - Adriese
St. Georgen - Delta Porto Tolle
Tamai - Cjarlins 

 

 

 

Ricordato che erano fermi tutti gli altri campionati veneti, dalla ECCELLENZA fino alla Terza categoria compresa, merita speciale focus la finale di Coppa Veneta di Prima Categoria, andata in scena mercoledì 17cm a Bagnoli di Sopra , tra la polesana Scardovari e la veronese Isola Rizza e di cui vi diamo subito il Tabellino specifico .

FINALE DI COPPA VENETO / TABELLINO MATCH / Scardovari – Isola Rizza 2-3

SCARDOVARI - ISOLA RIZZA  2 - 3
MARCATORI: pt 10’ D. Boscolo, 41’ Gusella; st 7’ Badia, 20’ Afyf (rig), 23’ Mi. Corradin
SCARDOVARI (4-3-3): Passarella ; A. Boscolo , Vidali , Moretto , Tugnolo  (st 41’ Penzo ); Marandella  (st 15’ Vendemmiati ), Zainaghi  (st 5’ Pianta ), Mi. Corradin ; D. Boscolo (st 39’ Franzoso ), Sambo, Ma. Corradin . Allenatore: Zuccarin.
ISOLA RIZZA (4-4-2): Negri ; Cerchier , Gusella , Vicentini , Peroni ; Visentini  (st 32’ Granetto ), Parrella , Saggioro , Afyf ; Badia , Andriani  (st 41’ Chiavegato ). Allenatore: Corrent.
ARBITRO: Andrea Cavasin di Castelfranco ; Veneto. Assistenti: Giovanni Boato di Padova e Marco Roncari di Vicenza.

 

 

 

Tutto di fronte a circa 900 spettatori. E con Luca Crepaldi corrispondente d IL Gazzettino che ha voluto certificare l’andamento el match con queste parole di passaggio: La Rimonta ( quella dei veronesi); L’Illusione( quella dei polesani … relativamente al rigore non concesso ai Pescatori’.
E che lo stesso Crepaldi ha commentato così: << Scardovari assedia, non con lucidità, al 49’ Ma. Corradin è in area, arriva di corsa Cerchier che lo strattone per la maglia e lo atterra, è rigore ma l’arbitro non ha il coraggio di concederlo, tra le giuste proteste e sconcerto del pubblico, finisce la gara, con l’Isola 1966 che alza la Coppa.>>.
Insomma finisce qui lo straordinario viaggio ‘senza sconfitte’ da parte dello Scardovari di mister Fabrizio Zuccarin, imbattuto finora in campionato.

 

 

 

APPENDICE FLASH STORY / STAGE PER ALLENATORI PROMOSSO BY AIAC ROVIGO: LUNEDI  29 APRILE  CON GIANNI VIO , TECNICO NELLO STAFF SPAL DI MR SEMPLICI

E’ uno di quegli appuntamenti da segnare con la penna rossa sul calendario, per gli allenatori di calcio polesano, patentati e non, quello del 29 aprile. Perché, su invito dell’Aiac provinciale, l’associazione allenatori presieduta da Giuseppe Nasti, sarà ospite, alla sala del Coni in viale Porta Adige (dietro centro commerciale Aliper), Gianni Vio, di Mestre, classe 1953, allenatore professionista di Prima Categoria, ma prima di fare il grande salto, è stato allenatore dilettante per quasi  20 anni.
L’incontro verterà sulle palle inattive. Perché Gianni Vio, è diventato uno specialista degli schemi su calcio piazzato.
Attualmente, Vio è nello staff tecnico di Leonardo Semplici, allenatore della Spal. Quando ancora lavorava in banca di giorno e allenava una squadra dilettantistica, nel 2004 ha scritto il libro “Più 30 per cento”, capendo forse tra i primi quanto gli schemi su punizione o calcio d’angolo, se studiati e applicati al meglio, possano incrementare le capacità realizzative di una squadra.

 

 

 

Con il suo “Più 30 per cento” ha conquistato Walter Zenga, allora allenatore del Catania. Gianni Vio è da un’eternità nel mondo del calcio, anche se la sua popolarità è cresciuta in maniera esponenziale quando i giocatori del Catania iniziarono a stupire avversari e pubblico con i loro insoliti schemi sulle palle inattive. Doppia barriera, colonne di soldati, spogliarelli improvvisati, movimenti che soltanto a prima vista sembravano casuali ma che invece avevano come pregio quello di mandare in bambola sistematicamente i difensori avversari.

 

 

 

Non solo un lavoro tattico, ma anche psicologico, è alla base di “Più 30 per cento”, libro scritto insieme allo psicologo  veneto Alessandro Tettamanzi, che ad oggi rappresenta la pietra miliare per chiunque voglia studiare gli schemi sulle palle inattive. Tra Vio e Walter Zenga inizia una fitta corrispondenza telefonica, che ha come esito naturale l’ingresso nello staff tecnico dell’ex nerazzurro alla Dinamo Bucarest. La collaborazione tra i due si rivela tanto prolifica da convincere Zenga a portarlo con sé in Italia nei 3 anni in Sicilia, durante le esperienze di Catania e Palermo. E poi anche in Asia all’ Al Nassr. Più recentemente ha collaborato a Firenze con Montella, al Milan con Filippo Inzaghi e Brentford in Championship inglese nel 2015/2016. Ora la realtà si chiama Spal. E lunedì 29 aprile, l’allenatore sulle palle inattive in attacco sarà a disposizione di allenatori e addetti ai lavori del mondo del calcio polesano in un appuntamento da non perdere.

 

EXTRATIME by SS/In cover la ‘coppa’ del Trofeo Regione Veneto con relative medagliere, in palio nella finale del Trofeo Regione Veneto tra Scardovari  Isola Rizza.
Ma è stata una settimana di Pasqua amara anche per l’Unesco e il ‘patrimonio dell’Umanità’; tant’è che in apertura di fotogallery documentiamo l’incendio della Cattedrale Notre Dame di Parigi perché ha scosso …il mondo.
Invece con riferimento al mondo del calcio impegnato sui campi questa settimana, partiamo con un flash d’archivio tv by Telecittà  perché mostra come protagonisti da sx il Ds dell’Arzignano Valchiampo, il presidente della Luparense , il conduttore del programma Salvatore Binatti.
In una serata d’aprile che ha visto come ospiti anche il trio che vi proponiamo con da sx Luca Crepaldi ( de Il Gazzettino) Alberto Briaschi ( ds Delta PT), Roberto Pizzoli ( esperto di calcio ma anche sindaco di Porto Tolle.
E vista la classifica della Serie D ecco onorato sia l’Arzignano Chianpo capolista chje l’Adriese dei bomber Marangon & Aliù che vi proponiamo in un flash che ho scattato ad Adria durante la sfida diretta e terminata in parità.

 

 

 

Con riferimento invece alla finale di Coppa Veneto disputata a Bagnoli di Sopra tra lo Scardovari e l’Isola Rizza, eccovi tutte le immagini trasmesseci by Lauro Banin, che non hanno bisogno di specifiche didascalie visto che tutti sanno che i ‘pescatori’ hanno la maglia gialloblu ( premiati da Luca Pastorello) e che hanno vinto i veronesi dell’Isola Rizza, come da Tabellino sopra proposto e conseguenti premiazioni ufficiali , arbitri compresi e by rappresentanti Figc polesani, veronesi e del Comitato Veneto.
Ma siamo a Pasqua e allora eccovi la squadra del Porto Alegre , con mister Francesco Verza e dirigente Angelo Muffione Uisp Rovigo, perché ospite in tribuna allo stadio Gabrielli di Rovigo durante la sfida tra la Rugby Rovugo Delta e il Calvisano, e testimonial speciali per quel “NO to Racism” che val sempre la pena dio sottolineare.

Anche per questo in abbinata vi propongo la ‘Ultima Cena’ fatta con la sabbia, sulla spiaggia di Fuengirola in Spagna, dove attorno al Signore ci sono dei protagonisti che hanno fatto squadra indossando la maglia del team Apostoli nel mondo, anche se al giorno d’oggi succedono ‘pazzie anti-fratelli’ come appena successo a Colombo nello Sri Lanka.
Infine, con riferimento al prossimo incontro-stage allenatori organizzato by AIAC Rovigo del presidente Giuseppe Nasti, eccovi in trio kit Gianni Vio, in onore della Spal e di quella voglia di perfezionamento di cui il Calcio giocato ha sempre bisogno.
Perché la Musica del Calcio ha sempre bisogno di aggiornamenti professionali e di nuovi suonatori.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it