Pino Lazzaro ha presentato il suo Libro “Di Angolo in Angolo” al Centro Giovanile “San Giusto” a Porto Viro/ Gran serata con “Quelli del Grande Contarina” e coi 256 Personaggi /Pensieri sul Calcio Passione da ‘allenare’


Chi fosse Pino Lazzaro lo sapevo perché ogni lunedì leggevo il suo “Angolo” su Il Gazzettino e poi perché Diego Scabin me ne ha spesso parlato raccontando tanti aneddoti di quel Grande Contarina di cui è memoria storica. Poi mi ha telefonato, sono passato dal suo negozio sportivo a Porto Viro: c’era da presentare Pino Lazzaro e il suo Libro “Di Angolo in Angolo” nella serata di venerdì 20 novembre al Centro Giovanile di San Giusto. Ovvio che abbia detto “Sì, ci sarò anch’io”, ero contento che lo stesso Pino Lazzaro avesse scritto “Per quel che riguarda il conduttore della serata, potrebbe venire con me Paolo Donà, giornalista del Gazzettino”. D’altra parte tutti conoscono lo ‘spessore’ di Paolo Donà , vista la sua ‘partecipazione’ importante su diversi Libri Storici del Calcio Padova, in primis quello di Carlo Crucco di cui avevo Letto …tutto quanto era successo al Calcio Padova nei suoi 77 Campionati raccontati ‘splendidamente’ partendo dall’origine.
Poi per parte mia, visto che lo stesso Diego Scabin non vuole mai parlare, ho anche detto che la serata ‘doveva’ essere presentata da un Rappresentante Storico del Calcio di Porto Viro. Perciò ho fatto il nome di Francesco Ferro che del Grande Contarina ma anche del Grande Donada ha raccontato , da ‘corrispondente’ de Il Gazzettino tutte le ‘gesta’ fino ai giorni nostri.
E così è stato , mentre i vari Personaggi indicati da Diego Scabin per dare lustro e qualità alla serata e contattati dallo stesso Scabin o da Pino Lazzaro direttamente, non hanno potuto essere presenti, a partire da Paolo Donà, Carlo Cavriani de Il Resto del Carlino Rovigo fino a Germano Bovolenta storico guru sportivo de La Gazzetta dello Sport.
Così per non trovarmi a fare il solito ‘presentatore da cerimoniale’ , mi sono letto le circa 400 pagine del citato libro di Pino Lazzaro pendendo appunti “Personaggio per Personaggio” giusto per capire anche il ‘filo conduttore’ che stava alla base del suo lungo viaggio “Di Angolo in Angolo” insieme ai suoi Personaggi intervistati e ai suoi flash ‘pensiero’ prodotti da alcuni Eventi  che per la loro ‘valenza morale’ lo stesso Pino aveva condiviso e quindi raccontato anche perché in linea col suo ‘filo conduttore’, tanto sottile quanto importante sul piano educativo. Per i Giocatori, per i Dirigenti , per gli Allenatori, per i …Giovani & i Genitori di quel Calcio che verrà anche secondo quanto di buono Noi Oggi riusciremo a trasmettere tra Campo & Dintorni.

 

 

Insomma , mi sono ritrovato a ‘condurre’ una serata che …valeva la pena di ‘rispettare’ sia per quanto meritava Pino Lazzaro e quanto meritava il Libro per il quale era ‘doveroso’ passare dall’amarcord del Grande Contarina agli aspetti più ‘universali’ del Calcio Educativo. Tanto più che Diego Scabin , al di là del suo solito modo di ‘stare distante dal palco’ , aveva organizzato da par suo come aveva già fatto anche con la giornata “Memorial Piombo” sempre lì all’Oratorio Don Bosco tra campo e dintorni.
In sintonia con Don Nicola e trovando quel sostegno ‘a dimensione uomo’ che, quando bussa il “Buon Diego” , a Porto Viro trova sempre porte aperte.
Probabilmente tutto questo ‘lungo preambolo’ sembrerebbe una intromissione auto celebrativa pro ‘Organizzatori’, ma non è così. E’ una certificazione di quanto Pino Lazzaro sia ancora ‘orgoglio ‘ dei suoi Amici Contarinanti, per una affetto ricambiato anche dalle tante presenze ‘storiche’ nella serata all’Oratorio Salesiano di San Giusto.
Come dimostra l’articolo scritto da Emiliano Milani per il Gazzettino di Rovigo ( vedi Seconda Appendice News), mentre per parte mia vi propongo a seguire sia la Presentazione confezionata per questo sito www.polesinesport,it come le Possibili Domande da fare all’autore Pino Lazzaro, ma che nella serata sono servite solo da ‘traccia’ per non finire a …notte fonda.

 

 

Giusto comunque per onorare sia il Personaggio che le esigenze del Pubblico presente, giusto per mixare sia l’amarcord e l’amicizia con lo spirito del libro visto che viaggiando “Di Angolo in Angolo”, meritava adeguato approfondimento direttamente dall’autore, noto peraltro per la sua riservatezza.
Anche per questo vi proponiamo in Appendice News tutti i Personaggi & Flash citati nel Libro , senza peraltro quelle ‘due note’ informative che avevo scritto a penna giusto per memorizzare meglio situazioni e opinioni.
E per qualche altra emozione maturata anche nel dopo ‘serata’ tra buffet e dintorni, vi rimandiamo all’Extratime con relativi riferimenti anche alla fotogallery e agli interventi/domande.

 

 

PRIMA MAIN NEWS / di Sergio Sottovia, 20.11.2015)/ PRESENTAZIONE E POSSIBILI DOMANDE BY SERGIO SOTTOVIA A PINO LAZZARO AUTORE DEL LIBRO “Di ANGOLO IN ANGOLO”/ SERATA A PORTO VIRO…OLTRE L’AMARCORD

01_Presentare Pino Lazzaro qui a Porto Viro e specialmente qui nell’Oratorio Salesiano di San Giusto è abbastanza facile e abbastanza difficile al tempo stesso.
Perché è abbastanza facile? Primo perché Pino Lazzaro è di casa qui a Porto Viro essendo stato giocatore protagonista del Grande Contarina, quello dei Silvano Cester e di Gino Bovolenta qui a fianco, ma anche quello di tutti quei giocatori e allenatori dei quali ha scritto tanto a suo tempo l’amico Francesco Ferro e dei quali è memoria storica da sempre Diego Scabin.
Che poi Diego sia anche il principale promotore di questa serata, questo non è una sorpresa visto che sempre qui nel Centro Giovanile di San Giusto  è stato promotore, insieme a tanti amici dei Salesiani , di alcune speciali serata a partire dai Memorial dedicati a Giovanni Piombo fino ad alcune serata a tema che hanno visto relatori Personaggi speciali del Mondo del calcio a partire da Luca Gotti….
Ma onestamente San Giusto è San Giusto e vive da sempre di luce propria con tanti Personaggi che quotidianamente insieme ai religiosi si mettono al servizio dei Giovani, facendoli divertire educandoli anche giocando a calcio. Tanto per citare ricordo la Corina e Corrado che come Don Nicola non hanno certo bisogno di essere citati col cognome, ma che da tempo educano i ragazzini sia qui sul campo dell’Oratorio che in tour in Italia a visitare tanti ambienti calcistica blasonati, dal Milan al Parma, dal Chievo a …Coverciano e via dicendo.

 

 

Tutto questo sostanzialmente per la serie Campioni visti da vicino, come quelli raccontati da Pino Lazzaro praticamente visti dal di dentro, prima ancora che dal Giornalista Storico e del Gazzettino.
Una location, il Gazzettino, che è praticamente quel ‘luogo dell’anima’, dove Pino Lazzaro ogni settimana e da tanti anni li ha raccontati i “Suoi Personaggi” e li racconta tuttora nella sua rubrica “Di Angolo in Angolo” che adesso è diventata questo Libro che per fortuna proprio Pino Lazzaro ci racconta qui stasera.
Articoli che sinceramente più volte ho ‘ritagliato’ , Personaggi e Situazioni di livello e spessore nazionale che proprio Pino Lazzaro ha vissuto e amato e che ha travasato nel suo Libro tra Campo & dintorni.
Un Libro che vale la pena di leggere davvero, non per leggere la carriera dei Protagonisti che comunque si ‘intravvede’, ma per capire il loro insegnamento di Sport e di Vita che va per così dire’ applicato in modo aggiornato ai tempi nostri e ai ragazzi di oggi, quelli che magari sanno tutto di facebook e telefonini, di computer e di televisione, ma che hanno bisogno di essere educati alla ‘nuova vita’ come peraltro i loro Genitori.
Un Libro da leggere quindi anche da parte dei Genitori di oggi per capire meglio, attraverso le varie Testimonianze già vissute’ ciò che è più giusto per far maturare i propri figli in serenità sia come giocatori che come ragazzi.
Un Libro che va “Di Angolo in Angolo” per mettere in risalto certi Valori che poi accompagneranno i nostri giovani calciatori qui presenti anche nel proseguo della loro vita. Perché i nostri Ragazzi  saranno gli Uomini di domani.

Ma, tornando alla nostra preoccupazione iniziale, cioè la Presentazione dell’Autore e del suo Libro, devo dire che , anche se per me è la parte più difficile della serata, che trova poi significative e adeguate risposte proprio da Pino Lazzaro e dal suo Libro Story.
Anche perché è un Libro di quasi 400 pagine che propone ben 256 Personaggi ( tra cui anche diversi Articoli-Situazioni) e che ho appassionatamente letto memorizzandoli uno ad uno negli appunti delle 40 pagine scritte a mano.

 

 

PERO’ noi abbiamo la fortuna di averlo qui Pino Lazzaro, quello che ha giocato a Contarina ma soprattutto è stato capitano del Padova all’Appiani  e del Monselice di mister Reja , senza contare le altre squadre in cui ha ‘viaggiato da giocatore e da allenatore nel Calcio Veneto , dal Monselice al Settore Giovanile e nello staff di Ezio Glerean.
Certo tra i suoi Personaggi ci sono diversi ‘Campioni’ di quel suo Grande Contarina, o Grande Monselice , o Padova ( dove ha giocato dal 1970 al 1976) , ma ci sono anche tanti Personaggi che a tutt’oggi sono sui massimi palcoscenici della Serie A.
Personaggi che sono stati stimolati da Pino Lazzaro a raccontarsi nel ‘nome di quello spogliatoio e di quei valori’ che nel Libro “Di Angolo in Angolo” hanno trovato la loro ‘dimensione uomo’ in Personaggi  & Signori che anche da umili Dirigenti o magazzinieri o Allenatori, sono stati EDUCATORI per noi calciatori e per i nostri ragazzi.
Praticamente anche un viaggio nel Mondo del Calcio, nel quale Pino Lazzaro ci fa da Cicerone nel senso letterale del termine.
Da Padova a Contarina, da Monselice a Cittadella, Bassano, Valdagno, Carpi, ma anche da Vendrame a Bigon, da Zaccheroni a Bearzot … e Personaggi di Altri Sport minori ma che minori non sono.

 

 

FLASH BIOGRAFIA/ Fermo restando che Pino Lazzaro è stato altresì allenatore del Monselice e nel Settore Giovanile del Padova oltre che nello staff di Ezio Glerean. Una buona carriera calcistica che non gli ha impedito di laurearsi in Scienze Politiche.
Invece per quanto riguarda la sua lunga carriera da giornalista freelance, GIOVA RICORDARE che ha lavorato con l’Associazione Italiana Calciatori dirigendo a lungo il mensile “Il Calciatore”, oltre che essere responsabile dell’Area Comunicazione della segreteria dell’Associazione Italiana Calciatori.
Ma per Lazzaro non c’è stato solo CALCIO perché anche il CICLISMO lo ha visto ‘cantastorie’ tant’è che PINO tuttora per conto della Rcs-Sport ricopre l’incarico di responsabile del GIRO D’ITALIA fin dagli anni ’90.
COME GIOVA RICORDARE che come scrittore ha già pubblicato nel 2002 “ Nella fossa dei leoni. Lo stadio Appiani di Padova nel ricordo e nei ricordi dei tanti ex giocatori bianco scudati”, mentre nel 2005 “ In punta di pennino” , prima di questa sua TERZA OPERA “Di Angolo in Angolo” che lui stesso ci spiegherà questa sera e che vale la pena di leggere.
Praticamente sarà un viaggio con Pino Lazzaro e col suo Libro “Di Angolo in Angolo” dentro il Mondo Calcio visto con gli occhi e con il cuore dei suoi Protagonisti, compreso quel mondo di speciale sensibilità che troviamo in Personaggi  che oggi tutti noi chiamiamo con doveroso rispetto “Diversamente abili”.

 

 

UN LIBRO STORY che racconta tanti Personaggi di qualità che sono rimasti ‘legati’ ai valori dell’Oratorio, del Gruppo e dello Spogliatoio anche quando non sono stati più Giocatori ma che, una volta diventati Dirigenti o Allenatori hanno pensato all’importanza di essere Educatori di quei Valori che Altri avevano insegnato a loro con l’esempio.
Un Libro storico e moderno al tempo stesso, perché Pino Lazzaro ha avuto la sensibilità di coinvolgere i giovani e i meno giovani di ieri e a quelli di oggi che se , ascoltati ed educati  nel modo giusto dai Grandi, sanno rispondono presente.
Basta guardare la presenza delle tante società coinvolte e presenti stasera qui al Centro Giovanile di san Giusto in rappresentanza di tante società del Delta del Po assieme a dirigenti storici del Delta del Po e provincie limitrofe.
Purtroppo qualche “Campione & Signore” ci ha lasciato recentemente, ma bisogna dire che ci hanno  anche lasciato in eredità dei messaggi importanti.
Tanto per restare in tema Porto Viro & Delta del Po bisogna ricordare innanzitutto i vari Costante Mantoan, Dino Gotti, Bruno Bonzi, Edoardo Duò e Umberto Cavallari, tanto per citare gli ultimi purtroppo recentemente scomparsi, anche perché hanno fatto la storia del Calcio Dilettanti nelle società del territorio, lanciando anche più di qualche giovane nel Calcio Professionistico.
Ma l’hanno fatta la Storia anche nel Veneto & Dintorni e soprattutto nella testa e nel cuore di tanti ragazzi e giocatori che poi sono diventati Dirigenti, Allenatori , Uomini di Sport a tutto campo,oltre che punti di riferimento nel tessuto sociale del territorio , a livello Associazionistico, Istituzionale e soprattutto di Volontariato.

 

 

Tra questi anche diversi Campioni & Signori che hanno fatto il bene del Grande Contarina e del Grande Donada e che anch’io ho raccontato nei miei tre Libri Polesine Gol; tra l’altro dedicando addirittura due copertine su tre a giocatori di Porto Viro, vedi Silvano Cester qui presente e vedi il portiere Otello Milan malato di Sla , la cui storia mi ha davvero emozionato anche mentre la scrivevo.
Personaggi che sicuramente meriterebbero di essere ‘premiati in modo istituzionale’ dalla Città di Porto Viro perché hanno portato in alto il vessillo della Città stessa e fatto essenzialmente il bene della Gente e dello Sport, tant’è che Pino Lazzaro li ha raccontati come ‘importanti compagni di Sport e di Vita.
Anche per questo, diciamo grazie a Diego Scabin , agli Amici di San Giusto e alla Città di Porto Viro sia sportiva che istituzionale, per aver organizzato questa serata di presentazione del Libro “Di Angolo in Angolo” chiamando qui a San Giusto, tra tanti giovani, proprio l’autore Pino Lazzaro cui lascio volentieri la parola, ringraziandolo e invitandolo a parlarci del Suo Libro e dei Suoi Messaggi.
Ovviamente poi risponderà alle Vostre domande , ma intanto…. Grazie ancora a Pino e a Te la parola.

 

 

 
POSSIBILI DOMANDE A PINO LAZZARO

01_ARGOMENTO_Tanti incontri, tante Storie Diverse… Spesso Storie e Personaggi ‘cercati’… Ma ci sono stati ALCUNI Personaggi e/o Alcune Storie Speciali che per così dire TI SONO per così dire  “VENUTE INCONTRO” da Sole.
O perché ti hanno Contattato Direttamente o perché sono ANDATI sulle Pagine dei Giornali o in TV in maniera ECLATANTE per la loro Originalità POSITIVA o NEGATIVA che fosse?
E se SI’ ci puoi dire Chi e come Ti sei ‘Rapportato’ con Loro, cioè coi Personaggi di riferimento?   

02_ARGOMENTO_ Tra i tuoi Personaggi intervistati ci sono TANTI che hanno STIGMATIZZATO certi modi di fare Televisivi, tra cui CERTE ESAGERAZIONI riferite a trasmissioni come IL PROCESSO DEL LUNEDI dove si esaspera l’ANALISI sui fatti Negativi del Calcio…
Ci puoi dire anche il PARERE dell’Autore del Libro PINO LAZZARO e quello del Giornalista Pino Lazzaro? 
   
03_ARGOMENTO_Nel suo Libro ci sono Personaggi che si ritrovano RACCONTATI in PIU’ di una Occasione… da Ezio Vendrame a Franco Cina Pezzato, da Glerean a Mauro Corona… ma anche Quelli dei Bei Tempi del Contarina, del Monselice, del Padova e dell’Appiani…
Per certi versi ci appaiono come i PERSONAGGI del CUORE di Pino Lazzaro….  Visto che addirittura qualcuno viene citato solo col NOME ma senza il cognome…
Può essere così? Ma oltre all’Amarcord può essere una ‘SENSIBILITA’ targata Pino Lazzaro per un “Calcio che vorrei” più genuino, meno legato ai ‘schei’ ma più ai valori della Vita …oltre il Calcio?

 

 

    
04_ARGOMENTO_ Nel Libro di Pino Lazzaro, troviamo tanti Contarinanti ( da Gotti a Mantoan, da Beppe Pregnolato a , ma troviamo anche altri Personaggi del Polesine e del Delta Po , da Paolo Dal Fiume a Germano Bovolenta, da Quelli delle Vecchie Glorie al più recente  Fabrizio Zuccarin…

05_ARGOMENTO_ Pino Lazzaro e la California… Una tappa importante per la sua vita, come calciatore e come Uomo visto anche la …moglie americana ora trapiantata a Rovolon…
Guarda caso tra Monte Ricco e Monte Madonna… magari Sognando ancora la California…
La domanda è… ma Pino Lazzaro dov’è che ha trovato la sua AMERICA nel Calcio di Ieri e nel calcio di Oggi?
Sempre che l’abbia trovata del tutto…
   
06_ARGOMENTO_ Abbiamo riscontrato che i tanti Personaggi intervistati da Pino Lazzaro più di qualcuno parla della FEDE come Motore della sua Vita o comunque come Stella di riferimento nel viaggio delle quotidiane Sofferenze…
Che impressione ne ha ricavato PINO LAZZARO nell’intervistare Alcuni Personaggi che hanno avuto una FORZA speciale, sia dalla Fede ma anche dalle Sofferenze?

 

 

   
PRIMA APPENDICE MAIN NEWS / “THE BIGGEST NEWS “ & TOP STORIES /( ELENCO DEI  256 PERSONAGGI / PENSIERI BY LIBRO “DI ANGOLO IN ANGOLO”

01_ZANCOPE’ ADRIANO / 02_LA SOLITUDINE DEL MISTER / 03_PROVATE VOI AD ARBITRARE / 04_MOSTRARE ALLA MOVIOLA COME SI GIOCA / 05_TUTTI HANNO RAGIONE / 06_ ALLENATORI ISTERICI, GENITORI “PERICOLOSI” / 07_GIOVANI CHE NON SONO “QUELLI DI UNA VOLTA”  / 08_ STRESS DA PULLMAN / 09_GUARDANDO S’IMPARA / 10_PERDERE DAVVERO / 11_SENSAZIONI SPECIALI, DI PIU’ / 12_ UNA BELLA SCENA / 13_ DEDICATO ALL’APPIANI / 14_ LUCIO BATTISTI / 15_WALTER FRISONI / 16_PADOVA-MONSELICE / 17_ ENNIO DAL BIANCO / 18_ MANFRED KNIPPEL 19_UBALDO STEFANI / 20_EX BIANCOSCUDATI / 21_GIANNI BORTOLETTO / 22_ IL PIANTO DI PINOCHET / 23_MICA MALE FARE L’ALLENATORE / 24_PER GIGI CECCHINI / 25_BEPPE PREGNOLATO/ 26_IL SOGNO DI SARA /  27_PAOLO DAL FIUME / 28_ANDREA C. / 29_”TOTO” RONDON / 30_ IL RAGAZZINO CHE GIOCA /
31_ENZO ROMANO / 32_MAURO TASSOTTI / 33_”MISTER” LAMPREDI / 34_MONSELICE CALCIO : LA NUOVA SEDE / 35_PIETRO PRINCIPATO, DETTO “PETE” / 36_ EDY REJA / 37_TONINHO CEREZO / 38_ULTRAS, TIFOSI, CALCIATORI / 
39_ EZIO VENDRAME / 40_CON EZIO GLEREAN / 41_RENZO GROPPELLO /42_SERGIO BUSO / 43_GIANNI BORTOLETTO / 44_GIORGIO MOLON / 45_FRANCO “CINA” PEZZATO / 46_E’ PIU’ DIFFICILE ADESSO / 47_ ALBERTINO BIGON /
48_LA CASERMA MASINI / 49_PER FRANCO ZOTTI / 50_LA PARTITA AD AGUGLIARO

 

 

/ 51_ SUBBUTEO E COVERCETI  / 52_ PER L’APPIANI / 53_ASTUTILLO MALGIOGLIO / 54_CON PIPPO MANIERO / 55_ PER MARINO BOLDRIN / 56_CON ROBERTO “PIPPO” FILIPPI / 57_ EZIO VENDRAME / 58_IVANO BLASON / 59_ ANGELO MONTRONE / 60_MAURIZIO VISCIDI / 61_PAOLO SOLLIER /
62_A PROPOSITO DEL TORINO / 63_ERALDO PECCI / 64_TOMMY S. / 65_ VIAGGIO ANDINO / 66_AMEDEO DEGLI ESPOSTI / 67_FRANCO “CINA” PEZZATO / 68_AGLI ALLENATORI / 69_SEASIDE SCHOOL / 70_MARCO LANZA, DA CHIOGGIA / 71_RICCARDO CUCCHI / 72_FELICE CENTOFANTI / 73_A CONTARINA, ANCORA / 74_LORENZO BUFFON / 75_RITIRI ESTIVI / 76_AI DUE PALAZZI / 77_CONTRO GLI IRANIANI / 78_IL CONCERTO DI VASCO / 79_LA PUNIZIONE DAL LIMITE / 80_CON EDY REJA / 81_GIORGIO BOLOGNESI / 82_DA MAURO CORONA / 83_FINE ANNO / 84_INFORTUNARSI / 85_MARIANO TANSINI / 86_QUELLA FOTO IN BIANCO E NERO / 87_FEDERICO SMANIO / 88_”RICORDANDOTI” / 89_ IVANO BLASON / 90_EZIO VENDRAME / 91_NON SOLO SCHEI / 92_RICORDANDO CHIUMENTO / 93_EMILIO TOSETTO / 94_BEPI GALTAROSSA / 95_PER GIANNI RAGAZZI  E MAURIZIO VARNIER / 96_ VENERDI’ 18, SCIOPERO! / 97_ QUEL MINUTO DI SILENZIO / 98_ ATTACCAMENTO ALLA MAGLIA ? / 99_ ABDELLAH BOUDOUMA / 100_ GIULIANO BOSCOLO /

 

 

 

/ 101_ DON ROMEO BORON / 102_GIULIANO TRIVELLIN / 103_ANDREA TURRA / 104_GIGI SENO, DA BURANO / 105_ TONI LACARA / 106_ CLAUDIO ROBAZZA / 107_CHIARA PRAI / 108_ MORENO CALORE / 109_ GIOVANNI ZIVIANI / 110_GIANNI BOETTO / 111_ELISABETTA ZORDANAZZO / 112_ CON CIRO GINESTRA / 113_ DIEGO BONAVINA / 114_ CLAUDIO FOSCARINI / 115_CON SILVANO MORO / 116_ PRIMA LETTERA SUL CALCIO / 117_SECONDA LETTERA SUL CALCIO / 118_TERZA LETTERA SUL CALCIO / 119_ ERBA SINTETICA / 120_MARIO MARASCHI / 121_LUCIO BRUTTO / 122_ JOACHIM DE GASPERI / 123_CARLETTO MAZZONE / 124_DAVIDE ZANON / 125_IN PIAZZA DEI SIGNORI / 126_ LO CHIAMANO THURAM / 127_IN AEREO CON REJA / 128_ALBERTO PIVA / 129_ PER VITTORIO BRUNELLO / 130_ GRANCO PAIOLA / 131_ LUCA GOTTI / 132_ KOFFY, DA COTONOU ( BENIN ) / 133_DAVIDE SEVARIN / 134_ CON ENZO SPOLADORI / 135_ MAURIZIO SENO / 136_ DON ALBINO BIZZOTTO / 137_ ENRICO MENDO / 138_ENRIQUE ANGELOTTI / 139_FRANCO SADOCCO / 140_BRUTTA FIGURA / 141_ GIGI ZANETTI / 142_ LETTERA DAL BRASILE / 143_ PER FRATEL FIOCCHI / 144_ CON BRUNO SGARBOSSA / 145_ IL GRUPPO “LE FONTANE” / 146_ ALBINO SADOCCO / 147_ ACHILLE MAZZOLENI / 148_ELISA CAMPORESE / 149_VITTORIO SCANTAMBURLO / 150_MARIO ARDIZZON /

 

 

/ 151_ SEI RAGAZZI NIGERIANI / 152_ RICCARDO BIGON / 153_BERTO DE BORTOLI / 154_ GERMANO BOVOLENTA / 155_ ADRIANO BARDIN / 156_ ROMEO LOVO / 157_ CON MARCELLO LIPPI / 158_ EZIO GLEREAN / 159_ GIUSEPPE CAPOZZI / 160_ ATTILIO TESSER / 161_GIANCARLO CINETTO / 162_ NICO FACCIOLO / _163_ EZIO ROSSI / _164_ UNO SU MILLE / 165_CON GLI EX PETRARCHINI / 166_TIFOSI IN VIAGGIO / 167_GUIDO MANIERO / 168_IVONE DE FRANCESCHI / 169_ BEPI MARGIOTTA / _ 170_ ROBERTO ZATTI / 171_ REJ VOLPATO / 172_ GIULIANO MISTRELLO / 173_ ROBERTO FILIPPI / 174_ QUELLI CHE / 175_ BANDIERA AMMAINATA / 176_ FRANCO B. / 177_ “TOTO” RONDON /  178_ MATTEO GUARDALBEN / 179_ NEL SANTIAGO BERNABEU / 180_ GIORGIO CASAROTTI, CASTELBALDO MASI / 181_ CON EDY REJA / 182_ BEPPE GALDERISI / 183_ ANDREA REDIGOLO / 184_ GORZONE + ADIGE = GORDIGE / 185_ SAN PRECARIO / 186_ MARCO SCARPA / _ 187_GIANNI VIO / _188_ GIOVANNI PIVATO / 189_ RUANDA E DNTORNI / 190_ BARNABA UNGARO / 191_ FABIO ROSSITTO / 192_ ANDREA BASSO / 193_ IL CENTENARIO DEL CAVARZERE / 194_ GIANCARLO CONTIN, DA ESTE / 195_ MAURIZIO BEDIN / 196_ PAOLO BIANCHET / 197_ MADDANENA BERGAMIN / 198_ BEN RITROVATI / 199_ CARLA PASQUALINI / 200_ A GRADISCA D’ISONZO, CON LA NAZIONALE /

 

 

/ 201_ MANUEL PASCALI E LA SCOZIA / 202_LAURO POMARO / 203_ CON ADRIANO ZANCOPE’ / 204_ A SOFIA / 205_ IN VIAGGIO COL FIGLIO / 206_ SARA PENZO / 207_ PIETRO MARTIRE / 208_ ROBERTO TRICELLA / 209_ MARCO SCARPA / 210_ LUCA ROSSETTINI / 211_GORDIGE ED EMERGENCY / 212_CON “RINGHIO” GATTUSO / 213_ LA STORIA DEL MONSELICE / 214_ CARLO ROMIO / 215_ IN MONTENEGRO / 216_ PABLITO BERTAZZO / 217_ SALUTI DAL GIRO / 218_ MATTEO BRIGHI, ROMA / 219_ A L’AQUILA CON LA NAZIONALE / 220_ CRISTIAN MOLINARO, JUVENTUS / 221_ MARCO DI VAIO, BOLOGNA / 222_ GIANFRANCO SERIOLI, CAPO DELEGAZIONE AL MONDIALE U. 17 IN NIGERIA / 223_ FRANCESCO ANTONIOLI, CESENA / 224_ CON LUCIANO BIGON / 225_ANGELO PALOMBO, SAMPDORIA / 226_ MARCO CUNICO, PORTOGRUARO-SUMMAGA / 227_ JOACHIM DE GASPERI , CITTADELLA / 228_ SIMONE VERGASSOLA, SIENA / 229_ FRANCESCO ROCCA, ALLENATORE DELL’UNDER 20 / 230_MASSIMO ODDO, MILAN / 231_ ROSSANO GALTAROSSA, CANOTTIERI PADOVA / 232_ ATTILIO TESSER, ALLENATORE DEL NOVARA / 233_ CLAUDIO FOSCARINI, ALLENATORE DEL CITTADELLA / 234_ PER ANDREA “TORO” TROVADE / 235_ NETO PEREIRA / 236_ CON FRANCO “CINA” PEZZATO / 237_ MARCO GALIAZZO / 238_ CON GIORGIO CHIELLINI, JUVENTUS / 239_ CON DANIELE GASTALDELLO, SAMPDORIA / 240_ CON DIEGO MURARI / 241_ CON PIPPO INZAGHI, MILAN/ 242_ GIANNI RIVERA, PRESIDENTE SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO DELLA FIGC / 243_ PATRONATI DESERTI / 244_ CON RICCARDO MEGGIORINI, BOLOGNA /  245_ CON DANIELE GREGORI, EX VENEZIA / 246_ PER ENZO BEARZOT / 247_ ADDIO / 248_ CON ALEX ZANARDI /  249_ PER ENNIO GAZZETTA / 250_ CON ROBERTO CAMMARELLE, ORO OLIMPICO NEI SUPERMASSIMI A PECHINO 2008 / 251_ CON GABRIELE PIN , VICE DI PRANDELLI IN NAZIONALE / 252_ JAVIER ZANETTI, INTER / 253_ CON FABRIZIO ZUCCARIN / 254_ MICHELE STAZZABOSCO , HOCKEY ASIAGO / 255_ DIEGO ZANIN , ALLENATORE DEL TREVISO / 256_ ALBERTO ONGARATO, DORSALE N.227 AL 94° GIRO D’ITALIA / 

 

 

SECONDA APPENDICE MAIN NEWS ( di Emiliano Milani, by Il Gazzettino 01.12.2015) / SERATA A PORTO VIRO / PINO LAZZARO IMMORTALA NEI SUOI RACCONTI I GRANDI PERSONAGGI DEL CALCIO NEL DELTA

“Personaggi, aneddoti, sentimenti, passioni. Una raccolta di storie tenacemente viste dal basso. Pubblicate per anni sul Gazzettino, al lunedì”. Questo il biglietto da visita di “Di angolo in angolo”, edito da Mazzanti Libri, l’ultimo libro scritto dal giornalista e scrittore Pino Lazzaro. Terza opera che l’autore padovano ha presentato anche a Porto Viro con l’aiuto dei giornalisti Sergio Sottovia e Francesco Ferro. Al centro salesiano di San Giusto, venerdì sera, grazie allo sforzo di Diego Scabin, che ha voluto riportare nella cittadina bassopolesana, dopo tanti anni, quel grande calciatore, ora nella veste di “racconta storie”, che ha entusiasmato il Contarina e i suoi tifosi. Regista in campo nelle gloriose stagioni rossonere 82-83 e 83-84, prima professionista con il Padova e con il Monselice ma legato a questa terra da un filo particolare. «Un grande senso di appartenenza che non ho trovato in nessun’altro posto dove ho giocato. A Contarina ho vissuto i miei anni calcistici più belli. La squadra era fortissima, la dirigenza e i tifosi grandi persone. Eravamo soprannominati dai nostri avversari “alluvionati”, e noi anche per questo dovevamo dare il massimo». E Contarina naturalmente non poteva mancare nei 254 racconti scritti dal ’97 al 2011 sulla rubrica del lunedì del Gazzettino “L’angolo” poi diventato “Bordo Campo” raccolti in questa opera che, oltre ai grandi nomi del calcio, dello sport professionistico ma anche della musica, ritrova le storie di altri personaggi portoviresi come Gino Bovolenta, Luca Gotti, Beppe Pregnolato, per citarne alcuni. Oltre a Fabrizio Zuccarin e ai chioggiotti Marco Scarpa, ora osservatore della nazionale italiana e Marco Lanza giornalista e speaker radiofonico entrambi presenti insieme ad una rappresentanza delle società calcistiche e delle amministrazioni comunali polesane e a tantissimi addetti ai lavori ed ex compagni di squadra, per conoscere meglio l’autore ma soprattutto salutare un amico. «Qui a Porto Viro mi sono sentito ancora dentro lo spogliatoio – la testimonianza accorata a fine serata di un soddisfatto Lazzaro – Con questo libro non voglio dare nessun messaggio in particolare mi sono solo sforzato di vedere lo sport dal basso, convinto che il campo di gioco sia ancora un luogo democratico».

EXTRATIME by SS / Per quanto riguarda la consueta certificazione della serata , partiamo segnalando in cover Pino Lazzaro autore del libro “Di Angolo in Angolo” protagonista della serata a Porto Viro fino a notte fonda.
Fermo restando che sono state  tante le ‘emozioni’ maturate anche nel dopo ‘serata’ tra buffet e dintorni, devo dire che al di là dei miei evidenti limiti ( vedi Biografia incompleta by wikipedia e vedi anche qualche ‘passaggio’ quantomeno imperfetto), mi è piaciuto avere domande di riserva per aprire il vaso di Pandora di Pino Lazzaro peraltro notoriamente schivo.
Anche per questo avevo già sollecitato alcuni noti personaggi , da Marco Scarpa , Marco Lanza, Roberto Mantoan oltre a Cester e Vianello, Cacciatori e Piero Carnacina, che oltre all’affetto, hanno dimostrato grande stima nei confronti di Lazzaro, amico di tante battaglie sportive.
E devo dire che Pino si è comunque aperto oltre la sua nota riservatezza, agganciandosi più volte ai bei tempi del Grande Contarina, a quelli del Monselice, a quelli del Padova e ribadendo spesso il concetto, dello spogliatoio, delle regole, del rispetto e del fatto che …nel Calcio bisogna soprattutto essere protagonisti come ‘educatori’ .
Ognuno nel proprio ruolo, come Giocatore , come Allenatore, come Dirigente e …come Genitori, sottolineando che il Calcio giocato è ‘fondamentalmente’ bello e straordinario.
Che sia stato soddisfatto della serata, il ‘signore coi baffi’ Pino Lazzaro?
Questo il pensiero-soddisfazione di Pino Lazzaro by mail: << È stata per me una bellissima serata, mai avevo avuto una platea così attenta e partecipe. Dai e dai, ho finito insomma per sentirmi orgoglioso e quasi… importante. Pensa che dopo che ho lasciato Gigi Targa a Lendinara, me ne sono tornato a casa – nessuno per strada – a 50 all’ora, giusto rigustandomi quell’atmosfera così speciale.>>.
Ma Diego Scabin l’Organizzatore è stato soddisfatto? Anche lui è di poche parole, ma è noto che quel Grande Contarina gli è rimasto nel cuore , tant’è che era doppiamente felice. Contento per la felicità di Pino Lazzaro e per l’aver ricordato con la speciale serata quei ‘bei tempi’. Praticamente è un refrain , quello di Diego ‘cantato’ a Pino:<< ma ti rendi conto cosa voleva dire per un paese (alluvionato , con la nebbia , nel basso delta ) giocare e tante volte vincere contro grandi società come Venezia , Forli, Rovigo, Monselice  ecc. ecc.  . Di quell’ aria speciale, come dici tu, ancora sentiamo il profumo e chiudendo gli occhi certe scene ancora le vediamo . grazie a voi giocatori altro che >>.

 

 

 

Una serata che ha visto altresì l’importante presenza di alcuni giocatori dei Settori giovanili del territorio, accompagnati dal loro allenatore. Vedi mr Massimo Pasetti del Loreo, vedi Nadir Ferroni della Tagliolese, vedi Roberto Mantoan dell’Adriese; senza contare diversi dirigenti di altre squadre bassopolesane, come Porto Tolle e Scardovari.
Però se dovessi dire all’autore Pino Lazzaro il mio ‘pensierino finale’ gli direi semplicemente così:<< Per quello che hai ‘trasmesso’ ti ringrazio tantissimo e sono stato contento che ne abbia preso coscienza anche Ivano Vianello in quanto rappresentante del Comune di Porto Viro, perché un Libro non è solo scrivere ma è , come il Tuo, un Luogo dell'anima con pensieri da Trasmettere..>>.
Come a dire che se la Città di Porto Viro premierà i suoi Campioni & Signori che ho raccontato nella mia trilogia libraria “Polesine Gol”, beh sarà anche merito della serata con Pino Lazzaro.
Che poi i libri portati da Pino Lazzaro siano andati ‘tutti esauriti… beh … ne arriveranno altri e anch’io li regalerò qualcuno per Natale;  sarà un bel dono …educare qualche ‘giovane calciatore’ andando “Di Angolo in Angolo’ con Pino Lazzaro dentro il calcio di ieri e di oggi, per un Calcio che …verrà.
Infine per quanto riguarda la fotogallery della Pino Lazzaro storytelling, partiamo dalla sua scheda by wikipedia con relativa foto del Monselice 1981 con Pino Lazzaro ( secondo accosciato da dx) sempre signore coi baffi, come poi tra le Vecchie Glorie del Contarina in campo in maglia rossonera.  A seguire altri flash che intendono onorare Pino in casa ‘salesiani’ a Porto Viro. Dal trio Ivano Vianello, Pino Lazzaro, Diego Scabin al kit che mostra in tandem i due precedenti libri citati by wikipedia, preludio all’attuale “Di Angolo in Angolo”. Poi il tavolo relatori con da sx Gino Bovolenta,  Sergio Sottovia, Pino Lazzaro, Francsco Ferro al microfono in una dei suoi significativi interventi storici.  Discorso analog per il trio Francesco Ferro, Silvano Cester e il chioggiotto Marco Scarpa (Osservatore della Nazionale Italiana) che ha parlato anche delle sue recenti visite all’Ester per vedere la Norvegia di Ibrahimovic e l’Eire. Quanto siano attuali i ‘temi’ toccati da Pino Lazzaro , lo dimostrano anche i due ‘cartelli-manifesto’ che ho fotografato personalmente negli stadi di Cavarzere e della Fiorentina –Primavera, a dimostrazione che …il problema Genitori-educazione è un problema universale e che merita tanta attenzione ‘operativa’ dai Dirigenti del Terzo Millennio. Con riferimento ai ‘Contarinanti’ e agli amici di Pino Lazzaro ‘sportivi sempre in campo’ ve li proponiamo appassionati ancora adesso in tante tribune polesane ( vedi Cester, Gino Bovolenta, ‘Mengo’ assieme a quelli dell’Adriese e del Porto Tolle,).
Gli stessi che poi riproponiamo in foto-serata ( vedi Cester e Bovolenta insieme agli allenatori Toni Scabin e Sandro Tessarin) , mentre con riferimento a Marco Lanza eccolo primo da sx in trio con Emiliano Milani e il sottoscritto. A seguire ecco Pino Lazzaro al centro in foto poster con Ferro, Piero Carnacina e il noto poker chioggiotto (giusto per citare anche Boscolo delegato Coni e Daniel Zennaro).

 

 

 

Personaggi che Ivano Vianello sicuramente farà in modo di premiare in modo istituzionale a Porto Viro, come hanno fatto in tante altre location importanti  ( perciò ecco i ‘Campioni & Signori” premiati con tanto di targa dal sindaco di Adria)
E le cui Story hanno fatto si che questo sito ( vedi Mappa Certificativa) abbia già superato i 430/Mila contatti  e le oltre 700/mila pagine viste, senza il supporto di face book, twitter e altri social network.
Personaggi Story del Made in Polesine & Dintorni, alcuni dei quali, lo ricordiamo, sono stati anche ‘incontrati’ da Pino Lazzaro, il cui libro “Di Angolo in Angolo” merita di essere ‘letto e promosso’ visto i valori e le testimonianze che trasmette a livello sia nazionale che…universale.

 

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it