Premio Speciale "CCIAA RO" ai musicisti Alessandro, Luca e Sara Simoncini by Adria/ Onorato Polesine nel Mondo


21/11/2013

Dopo la Prima Parte dedicata a tutti i Premiati, adesso vi proponiamo in questa Seconda Parte il “TRIO SIMONCINI”, per così dire Premio Oscar 2013 in quanto - vedi anche dicitura la testuale dicitura - “Polesani che hanno onorato la provincia di Rovigo in Italia e nel Mondo”. Se poi guardato il Premio Speciale “Diploma con Medaglia d’Oro” consegnato dal presidente Lorenzo Belloni ad ognuno dei tre fratelli Simoncini, potete leggere la seguente motivazione :” per il talento e l’esemplare dedizione che lo ha portato  ad eccellere in tutto il mondo nell’arte della musica”.
Così dopo i precedenti “Polesani Eccellenti” di cui vi abbiano proposto le relative schede biografiche ( thank you Monica Guariento e Valeria Bazzan) adesso vi proponiamo in sequenza kit “uno e trino” i relativi curriculum artistici di ognuno dei fratelli Simoncini , da Alessandro a Luca ( sono gemelli) e Sara, nella loro interpretazione più autentica e personalissima, dove però i più grandi palcoscenici mondiali e i più grandi artisti internazionali fanno da scenografia al …film della vita del trio-musicisti Made in Polesine.
Per quanto ci riguarda possiamo soltanto sottolineare , per quanto riguarda la giornata particolare by CCIAA Rovigo, che ciò che ha contraddistinto il Trio Simoncini è stato soprattutto ciò che Monsignor della Casa grande esperto di bon ton definirebbe “la semplicità dei grandi”.
Per come hanno risposto alle domande di Barbara Rigobello, per come si sono emozionati, per come sono stati disponibili alle richieste del cerimoniale, per come si sono raccontati durante le slides che scorrevano ‘proiettate’ a mostrare le loro performance citando Grandi Personaggi e Grandi Palcoscenici abbinati ad Aneddoti personali e familiari.
Come a Vienna quando Sara era inquadrata col ‘pancione’ il giorno prima della nascita di suo figlio e al fianco di suo marito altrettanto grande musicista.

 


 

E poi per come si sono ‘ritrovati’ a suonare assieme nella Grande Galleria del Salone del Grano per una performance straordinaria che ci ha fatto …tornare bambini  e pensare al Concerto di Capodanno, come se da Polesani ci sentissimo più che mai in famiglia.
Ma la musica è poesia, per cui non possiamo certo noi raccontarla.
Così ci limitiamo a dire che il TRIO SIMONCINI si è esibito nel Salone del Grano sulle note d’apertura del poema sinfonico “Così parlò Zarathustra”, di Richard Strauss, un passaggio musicale che gli amanti del cinema ricordano bene perché accompagna l’inizio del film “2001: Odissea nello spazio”, il noto capolavoro di Stanley Kubrik.

 

 

Per la cronaca il presidente Lorenzo Belloni era altresì orgoglioso di sottolineare che lo ‘svelamento’ del Salone del Grano (ndr, iniziato nel 1928 su progetto degli ingegneri Pavarin e completato nel 1932) era a completamento del restauro iniziato nel 2011, in sinergia tra la Camera di Commercio, la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, la Regione Veneto.

 

 

Ma a questo punto, fatto rewind su qualche mio personalissimo flash sui contatti da Tesoriere con il Personale Amministrativo del Conservatorio “Buzzolla” di Adria, eccovi tout court by CCIAA i relativi Curriculum artistici del Trio Simoncini ( Alessandro violinista, Luca violoncellista, Sara viola) , per la serie ‘a ciascuno il suo’ quanto ‘insieme’ nello straordinario concerto che ha “Onorato il Polesine in th world”.

 

 

CURRICULUM DEL TRIO SIMONCINI / CURRICULUM DI ALESSANDRO SIMONCINI
<< Si è diplomato col massimo dei voti, al conservatorio " Verdi " di Milano, sotto la guida del M° Paolo Borciani.  Ha frequentato, per oltre un triennio la scuola di musica da camera del M° Franco Rossi al conservatorio di Firenze. Fin da giovanissimo ha riscosso lusinghiere affermazioni classificandosi primo della sua categoria alla Rassegna Nazionale Violinisti studenti nel 1972-73-74-76 e primo assoluto all'Incontro Internazionale Violinisti di Senigallia nel 1975.

 

 

Ben presto ha iniziato l'attività concertistica in Italia ed all'estero, esibendosi agli Incontri Internazionali di Musica di Bardonecchia sotto la direzione del M° Carlo Zecchi,
ai concerti di "Musicanalisi" alla fenice di Venezia curati dal M° Messinis, alle tournees dei Nuovi Virtuosi di Roma (Francia, Svizzera, Bulgaria, Giappone) e dei Solisti Veneti coi quali ha registrato dischi e preso parte al film per la televisione francese "Omaggio a Vivaldi". Dal 1979 è docente di violino al conservatorio " Boito" di  Parma.
Ha fatto parte della Commissione giudicatrice del Concorso Nazionale di Vittorio Veneto e del Concorso Internazionale di Tortona.  Ha insegnato ai Corsi estivi di Fivizzano ed alla Scuola di musica di Saluzzo.

 


 

Per Asolo Musica ha tenuto un Corso di Quartetto d'archi a Treviso. Dal 1982 si è dedicato al quartetto con il fratello Luca, Luigi Mazza e Demetrio Comuzzi. Insieme hanno costituito il Giovane Quartetto Italiano denominazione suggerita dai Maestri
Paolo Borciani, Elisa Pegreffi, Piero Farulli e Franco Rossi che ne hanno curato la preparazione, prima individuale, poi quartettistica.

 

 

Il quartetto ha ben presto meritato ampi riconoscimenti: per due anni consecutivi il Diploma d'onore alla Chigiana di Siena, all'Accademia Musicale Pescarese ed alla Staatliche Musikoschule di Karlsruhe.
Ha vinto il premio Agis nel 1982 ed il premio Dragoni della scuola di Musica di Fiesole. Si è esibito nelle più importanti istituzioni musicali italiane ed estere (Giappone, Stati Uniti,  Unione Sovietica).

 

 

Ha collaborato in quintetto ed ottetto con numerosi artisti: i pianisti Mario Borciani, Maurizio Zanini, Roberto Cappello, Boris Petruscansky, Bruno Rigutto, il chitarrista Stefano Grondona,  i clarinettisti G.Depeyer,  P. Meyer, E.Daniels,
 il violista Danilo Rossi  e con il Quartetto Borodin. Per le incisioni discografiche ha ricevuto i più alti riconoscimenti della critica specializzata: Stella d'oro, Diapason d'or, Choc du Monde de la Musique,  Prestige, Gran prix du Disque
con Claves, Emi, Adda, Nuova Era. >>


CURRICULUM DEL TRIO SIMONCINI / CURRICULUM DI LUCA SIMONCINI
<< Si è diplomato col massimo dei voti, la lode e menzione speciale al Conservatorio "A.Boito" di Parma, sotto la guida del M° Franco Rossi del quale ha seguito anche i Corsi di Musica da camera presso il Conservatorio di Firenze. Si è esibito in diversi Teatri, tra cui La Scala di Milano, in concerti dedicati all'Arte della Fuga di Bach con i Maestri Borciani , Pegreffi ( cd Nuova Era 6744/45). Ha collaborato come solista, con i Solisti Veneti , i Nuovi Virtuosi di Roma e i Solisti di Mosca in tournees che hanno spaziato dall'Europa al Giappone. Ha collaborato con numerosi artisti: Pier Narciso Masi, Benedetto Lupo,BorisPetrushansky, Andrea Lucchesini,Domenico Nordio, Massimo Quarta, Marco Rizzi, Marco Rogliano, Pavel Vernikov, Corrado Giuffredi e Anthony Pay, Danilo Rossi, Simonide Braconi, Enrico Dindo, Mario Brunello, Enrico Bronzi,il flautista Nicola Guidetti, nonché con il Quartetto Borodin , con il maestro Giuseppe Sinopoli, con l’Orchestra Mozart diretta dal Maestro Claudio Abbado.Dal 1980 è docente di violoncello presso il conservatorio musicale F.Venezze di Rovigo.

 

 



 

E’ invitato come membro di Commissioni giudicatrici di Concorsi Nazionali e Internazionali di Musica da Camera e Violoncello. Suona su uno strumento del 1737 di Gregorio Antoniazzi appartenuto a Gaspar Cassadò.Per Bottega Discantica incide l’opera integrale di F. Mendelssohn per violoncello e pianoforte, in duo con Andrea Carcano e successivamente  le Sei Suites di Bach per violoncello solo.Dalla fondazione è violoncellista del Nuovo Quartetto Italiano, con il quale si è esibito in tutta Europa, Giappone, Stati Uniti, Unione Sovietica, meritando ampi riconoscimenti. Il Nuovo Quartetto Italiano collabora stabilmente con il tenore José Carreras.Per le incisioni discografiche ha ricevuto i più alti riconoscimenti della critica speializzata: Stella d'oro, Diapason d'or, Choc du Monde de la Musique, Prestige, Gran Prix du Disque con Claves, Emi, Adda, Nuova Era.>>



CURRICULUM DEL TRIO SIMONCINI / CURRICULUM DI SARA SIMONCINI
<< Intraprende lo studio del violino a 8 anni presso il Conservatorio F.Venezze di Rovigo e, in seguito, al Conservatorio C.Pollini di Padova dove prosegue gli studi sotto la guida del  fratello Alessandro.
A 17 anni , si trasferisce a Firenze per dedicarsi allo studio della viola con Piero Farulli, violista dello storico Quartetto Italiano, con cui si diploma presso il Conservatorio Luigi Cherubini perfezionandosi successivamente in Quartetto d’archi presso l’Accademia Chigiana di Siena.  

 

 



 

                                                         
Negli stessi anni, prende parte all’attività dell’Orchestra Giovanile Italiana, ai Corsi di Perfezionamento in musica da camera ad essa collegati e ai Corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale di Portogruaro per viola e musica da camera, conseguendo sempre il Diploma di Merito.  

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                   
Dopo aver collaborato come prima viola con diverse orchestre e proseguito l’attività cameristica,  nel 1990 ha vinto come prima classificata  a soli 22 anni, il Concorso per ruolo stabile nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Istituzione con la quale è tuttora impegnata.
Oltre che nella Stagione Sinfonica presso l’Auditorium di Roma, con l’Orchestra dell’Accademia si esibisce ogni anno nelle principali sale da concerto di tutto il mondo: Germania, Inghilterra, Francia, Austria, Grecia, Spagna, Norvegia, Svizzera, Olanda, Russia, Svezia, Giappone, Cina, Corea Argentina, Brasile.

 

 

Ha collaborato con i piu’ importanti  direttori e solisti.
Tra questi: L. Bernstein, C.M. Giulini, G. Sinopoli,  W. Sawallisch, A. Pappano, C. Abbado, D. Gatti, M.W. Chung, L. Maazel, G. Pretre,  Ch.Thielemann, G.Dudamel, M.Pollini, S.Accardo, U.Ughi, C.Bartoli, M.Argerich, M.Rostropovic, L.Pavarotti.

 

 

Con l’Accademia Barocca di Santa Cecilia, si dedica all’esecuzione con strumenti originali della letteratura musicale del ‘600 e ‘700 ed ha all’attivo un’intensa attività concertistica nei più importanti festival dedicati a questo repertorio  e numerose incisioni discografiche.

 


 

Nel repertorio cameristico, ha collaborato con solisti di fama internazionale quali J.Bashmet, A.Stefanato,M. Brunello, D.Rossi,M. Quarta, E.Dindo, D.Sitkowetsky.
E’ tra i fondatori di una compagnia teatrale di attori-musicisti con cui porta in scena le tante sfaccettature della musica e della vita dei musicisti di ieri e di oggi.
Da sempre coglie ogni occasione per ritrovarsi a fare musica con i fratelli Alessandro e Luca.>>

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per il Trio Simoncini con da sx Alessandro/violino, Sara/Viola, Luca/violoncello nel loro concerto-performance nel Salone del Grano sotto lo sguardo soddisfatto di Lorenzo Belloni presidente CCIAA Rovigo.

Per quanto riguarda la fotogallery mostriamo il trio Simoncini in casa CCIAA ‘eccezionalmente’ seduti senza i loro amati strumenti musicali.
Poi li seguiamo nel loro viaggio ‘intorno al mondo’ assecondando la sequenza immagini proiettate ‘dentro’ la CCIIA di Rovigo e commentate da Sara, Alessandro e Luca citando luoghi e personaggi chiave della loro vita musicale.

Così trovate volti e nomi noti che non hanno certo bisogno di presentazione.
Vale per l’iniziale presenza del Trio Simoncini al Quirinale all’epoca di Francesco Cossiga presidente della Repubblica Italiana.
Col Trio Simoncini visto in tante performance e premiazioni musicali, fino al cospetto della Regina Beatrice d’Olanda.

 

A fianco di Grand maestri della Musica, compreso la già citata performance  musicale di “Sara col pancione” , a fianco del marito in piedi, nel “giorno prima” della nascita di suo figlio.
Eventi e performance speciali coi Grandi Maestri come nelle successive immagini ‘agganciate’ alle straordinarie presenze del “Quartetto Italiano” in concerto col grande José Carreras e poi Battiato, dei quali Sara ha sottolineato sia la grandezza artistica che la specialissima sensibilità umana.
Tutte performance che , vedi successivi flash by CCIAA Rovigo, sono state affettuosamente mostrate e riviste , commentate e raccontate dal TRIO SIMONCINI anche nell’intervista by Barbara Rigobello e nel flash premiazione con Lorenzo Belloni.

Storie d musica in concerto …con la vita del Salone del Grano , che vi mostriamo col TRIO SIMONCINI artisticamente impegnati tra violino, violoncello e viola durante la loro performance quando nell’open space della galleria anche il sole mandava i suoi raggi a …riflettere sul significato più profondo dei suoni & virtuosismi musicali griffati Simoncini.
Gli stessi per i quali li onoriamo nell’ultima foto come da Premiazioni by CCIAA ROVIGO, col Trio Simoncini, al centro della scena e al fianco del presidente Lorenzo Belloni e tra tutti i Polesani Eccellenti nel Mondo del Lavoro e perché hanno “Onorato la Provincia di Rovigo in Italia e nel Mondo”


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it